Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.


Vecchio 27-12-2004, 23.29.25   #1
Elciolo
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 25-12-2004
Messaggi: 2
L'insegnamento della storia

Durante i miei studi ho scopero a mio malgrado che a scuola la stora viene insegnata in modo molto parziale, infatti durante un'interrogazione ho citato casualmente l'argomento delle foibe e tutta la classe (composta di 30 elementi), non aveva mai sentito parlare di questo argomento

Secondo voi a cosa è dovuto tutto ciò? non mi sembra un buon modo di insegnare la storia tralasciare certi argomenti
Elciolo is offline  
Vecchio 30-12-2004, 18.22.07   #2
AM3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2004
Messaggi: 75
Noi sei il solo a notare questa strana situazione , infatti molti argomenti ritengo che siano omessi volontariamente dalle nostre istituzioni .
Dobbiamo però anche dire che molti studenti non sono proprio tanto propensi a capirci di più della storia dell'umanità , anzi io vedevo le scene nelle mie classi ( era allucinante ) .
Comunque per tornare sull'argomento , io sostengo che per una storia completa bisognerebbe rifare praticamente tutti i libri in circolazione , per includevi una vera storia globale .
Anche se devo dire che le ricerche personali su certi argomenti a me affascinano , ma mi rendo conto che non è per tutti così .
Comunque la causa base della mancanza di certi eventi storici è la pigrizia degli editori ( meno pagine più guadagni ) .

Saluti
AM3 is offline  
Vecchio 30-12-2004, 21.21.59   #3
Giuliano
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-12-2003
Messaggi: 270
Re: L'insegnamento della storia

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elciolo
Durante i miei studi ho scopero a mio malgrado che a scuola la stora viene insegnata in modo molto parziale, infatti durante un'interrogazione ho citato casualmente l'argomento delle foibe e tutta la classe (composta di 30 elementi), non aveva mai sentito parlare di questo argomento

Secondo voi a cosa è dovuto tutto ciò? non mi sembra un buon modo di insegnare la storia tralasciare certi argomenti


tu vuoi anche dirci secondo me che la storia la scrivono i vincitori

il che e' vero tra l'altro
Giuliano is offline  
Vecchio 16-01-2005, 08.26.20   #4
Tornelius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 134
Dato che la storia la scrivono i vincenti e dato che il governo berlusconiano ormai è da parecchi anni in vita sperò che si incomincierà una buona volta a condannare i mali del comunismo...
Già che ci siamo ci metterei anche una bella rivalutazione del medioevo perchè quelle favolette dei secoli bui ormai non reggono più
Tornelius is offline  
Vecchio 16-01-2005, 15.39.32   #5
iStantaNea
...?
 
 
Data registrazione: 07-12-2004
Messaggi: 117
L'insegnamento della storia (e ingenerale anche di altre materie) è un po approssimativo, forse anche troppo..
Ti faccio un esempio banale, la nostra professoressa di storia ci ha spiegato tutto l'impero romano, tutto, dalle origini alla decadenza, in sole 2 lezioni.. 2 lezioni in cui ogni 2 parole sui romani tirava fuori discorsi che non centravano assolutamente niente con l'argomento principale...
Questo è solo un esempio, comunque sono tanti gli argomenti non trattati a scuola, e non solo per la storia!
iStantaNea is offline  
Vecchio 18-02-2005, 13.56.08   #6
SaXa
Ospite
 
Data registrazione: 16-02-2005
Messaggi: 8
Citazione:
Messaggio originale inviato da Tornelius
Dato che la storia la scrivono i vincenti e dato che il governo berlusconiano ormai è da parecchi anni in vita sperò che si incomincierà una buona volta a condannare i mali del comunismo...
Già che ci siamo ci metterei anche una bella rivalutazione del medioevo perchè quelle favolette dei secoli bui ormai non reggono più

scusa ma non capisco proprio cosa nel Medio Evo abbia elevato, in qualsiasi maniera, la civiltà europea...
SaXa is offline  
Vecchio 18-02-2005, 15.17.55   #7
Lenin
Marxista
 
L'avatar di Lenin
 
Data registrazione: 12-02-2005
Messaggi: 78
Re: L'insegnamento della storia

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elciolo
Durante i miei studi ho scopero a mio malgrado che a scuola la stora viene insegnata in modo molto parziale, infatti durante un'interrogazione ho citato casualmente l'argomento delle foibe e tutta la classe (composta di 30 elementi), non aveva mai sentito parlare di questo argomento

Secondo voi a cosa è dovuto tutto ciò? non mi sembra un buon modo di insegnare la storia tralasciare certi argomenti

L'insegnamento in una scuola è un fatto sociale, non empirico. Viene insegnato in un modo specifico e pratico alle esigenze delle forze politiche ed economiche dominanti nella società.
Le Foibe sono state cancellate dai libri di scuola perchè, diplomaticamente, la Jugoslavia era un potenziale alleato contro il blocco sovietico, e per tanti altri motivi.
Se analizziamo il modo in cui viene descritta la Rivoluzione Russa, generalmente, vediamo l'aperta ostilità e la totale critica nei confronti di Bolscevichi e comunisti. Lo stesso dicasi per le storie delle altre rivoluzioni.
La crisi del '29, per fare un altro esempio, è presentata secondo un'ottica ideologica borghese-capitalista, e quindi assume i tratti di un incidente di percorso, causato da fattori contingenti. Ovviamente qui si opera una scelta, poichè se si volesse studiare la crisi del '29 con i più appropriati metodi marxiani avremmo un'interpretazione diversa.
Se invece accediamo ad una qualsiasi facoltà di economia vediamo professare come verità assoluta alcune teorie che sono solo opinioni, sostanzialmente. Le "prove matematiche" presentate, vengono proposte come indiscutibili, e ovviamente si cancella Marx e si cancellano tutti i calcoli matematici della scuola marxista, semplicemente ignorandoli. I vari volti dell'insegnamento assumono i connotati del sistema in cui viviamo.
Lenin is offline  
Vecchio 19-02-2005, 19.05.44   #8
Tormentor
Uno dei tanti
 
L'avatar di Tormentor
 
Data registrazione: 13-02-2005
Messaggi: 214
- La storia verità storica è impossibile da conoscere

Non potremo mai sapere realmente quanti uomini sono caduti in battaglia sul confine Russo durante l'operazione Barbarossa, non sapremo mai se Napoleno disse veramente quella frase in quel giorno in quell'anno in quel luogo per significare quella cosa, non sapremo mai se Cesare invase la Gallia per quel motivo, spinto da chi, in che modo, non sapremo mai niente.

- La storia nelle scuole è un argomento di propaganda politica

In tutte le scuole la storia non è altor che propaganda politica. Lo è se il prof fa assistere gli alunni ad un convegno sui partigiani e non parla delle foibe, lo è se parla delle foibe e li porta ad un congresso dove si parla dei mali del comunismo, etcetc.

Come in parte dice Lenin [quello nostro e non quello vero ] è tutta una questione politica.

- L'unico modo per conoscere la storia è documentarsi per conto proprio

Si studia sul libro di scuola e poi si va a casa a cercare su internet, su altri libri, nelle biblioteche, facendo ricerche o anche interviste a persone che magari hanno vissuto certi periodi [nel caso della seconda guerra mondiale ad esempio] e se ne traggono conclusioni adatte.
Tormentor is offline  
Vecchio 24-02-2005, 19.12.26   #9
Giovine Italia
Ospite
 
L'avatar di Giovine Italia
 
Data registrazione: 24-02-2005
Messaggi: 11
Re: L'insegnamento della storia

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elciolo
Durante i miei studi ho scopero a mio malgrado che a scuola la stora viene insegnata in modo molto parziale, infatti durante un'interrogazione ho citato casualmente l'argomento delle foibe e tutta la classe (composta di 30 elementi), non aveva mai sentito parlare di questo argomento

Secondo voi a cosa è dovuto tutto ciò? non mi sembra un buon modo di insegnare la storia tralasciare certi argomenti


beh ma è logico...

praticamente la storia delle superiori è soltanto un fatto manualistico....
Giovine Italia is offline  
Vecchio 07-04-2005, 01.31.34   #10
vongudden
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 41
storia e politica

La storia non è una scienza esatta, l'insegnamento avviene in base a quanto è noto al momento e in base alla situazione sociale, alle opinioni prevalenti nel momento. Parlare di storiografia di sinistra però è sbagliato, certo il caso delle foibe è notevole, ma notevole è anche l'uso che della storia il razzista e colonialista fascismo faceva per esempio dell'epoca delel crociate.
Il Manaresi, autore di un amnuale scolastico degli anni trenta, dipingeva gli arabi come delel orde assetate di sangue (in realtà lo erano quanto i crociati) e i crociati come dei filantropi portatori di civiltà.
Perchè non si smette di fare politica con la storia e non la si lascia a sè stessa.
vongudden is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it