Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 07-11-2002, 07.58.51   #1
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Aleister Crowley

Vi chiedo un'opinione in merito a questo personaggio:

ALEISTER CROWLEY



Edward Alexander Crowley nasce a Leamington, nel Warwickshire, il 12 Ottobre del 1875. La sua famiglia è molta ricca, grazie anche al fiorente commercio di birra gestito dal padre, entrambi i genitori appartengono alla denominazione protestante dei Plimouth Brethren, meglio conosciuti come "Darbisti", un gruppo di orientamento millenarista fondato su una rigorosa interpretazione letterale della Bibbia e sviluppatosi intorno al 1830. Fu probabilmente proprio l'appartenenza dei genitori a questo movimento e la particolare atmosfera che si respirava in casa Crowley ad esasperare i sentimenti libertari del giovane, futuro, Mago.

Il padre muore nel 1886 lasciandosi alle spalle una situazione familiare costellata dai frequenti litigi di Alexander con la madre che sembra, sia stata la prima ad identificarlo come una specie di Anticristo. A venti anni Crowley entra a Cambridge, al Trinity College, proprio una sezione che in quel tempo stava subendo il passaggio dall'egemonia culturale ecclesiastica a nuovi fluidi agnostici, evoluzioni razionalistiche che estromettevano pian piano la Bibbia dal ruolo di arbitro nella ricerca scientifica. Nei tre anni successivi la prima illuminazione di Crowley, se i fondamenti di una religione che si basava sulla sottomissione ed il sacrificio erano stati estirpati dalla sua stessa anima, allo stesso modo potevano essere estirpati dall'umanità intera.

" Noi sosteniamo che tutti gli atti devono essere uguali. La nostra fede in noi stessi e nella nostra volontà, il nostro amore per tutti gli aspetti del Tutto Assoluto". Questa la prima intuizione di Crowley riportata in seguito nel Magick, ed il 31 Dicembre 1896, durante un viaggio a Stoccolma, l'energia latente del Mago esplose all'improvviso in una sorta di illuminazione mistica e nella presa di coscienza di possedere facoltà magiche che gli avrebbero consentito di conoscere la sua più profonda natura. Cambiò il proprio nome "celtizzandolo" in A-leìs-tér, entrò in possesso di una cospicua eredità derivata dalla morte del padre ed assumendo il motto Magico "Resisterò", si fece iniziare all'Ordine Ermetico dell'Alba D'Oro (Hermetic Order of the Golden Dawn); ne scalò vertiginosamente i gradi magico-operativi e filosofici ma divenne anche artefici dell'Ordine stesso. Nell'Ordine dell'Alba D'Oro fece le sue prime esperienze di Magia Cerimoniale, Yoga ed uso di droghe, anche su sollecitazione di Allan Bennett, un Fratello Anziano che in seguito divenne monaco Buddhista in Birmania e con il quale rimase sempre molto legato. Esaurita la sua esperienza nella Golden Dawn, Crowley fece sue le esperienze evolvendo la Magia in un proprio sistema filosofico indipendente, accostando metodologie antiche e moderne e cercando stati amplificati di coscienza.

Il centro della sua prima ricerca interiore fu il Conseguimento della Conoscenza e Conversazione del Santo Angelo-Demone Guardiano. Per essere più precisi, parliamo di una metafora per indicare il raggiungimento dell'intima consapevolezza e comunione con il proprio Sé Radicale attraverso tecniche sia psichiche sia cerimoniali. A questo scopo, nel 1900, Crowley si dedicò alle evocazioni desunte dal "Libro della Magia Sacra di Abra-Melin", un trattato del XIII secolo già utilizzato da Eliphas Levi; il culmine di queste esperienze si presenta nel 1904, dopo una serie di evocazioni effettuate nella città de Il Cairo, con l'assistenza della prima moglie, Rose Kelly, che in veste di pitonessa incarnava il simbolismo di una tradizione pre-osirica. Il fatto più importante relativo a queste evocazioni è che esse vennero effettuate sulle tracce delle figurazioni di una stele lignea della XXVi Dinastia, conservata al Museo Archeologico dell'epoca e stranamente contrassegnata dal numero 666.

Questa stele raffigura un atto di adorazione al Dio-Falco Horus da parte del sacerdote Tebano Ankh-f-n-Khonsu, la senso della stele si esprime nel simbolismo triplice rappresentato dalla Dea Stellare (la Madre), dal suo sposo Horus (il Padre) e dal prodotto della loro unione (Horus il Giovane, il Figlio); questa trinità venne ribattezzata da Crowley, rispettivamente, NUIT (la Madre), HADIT (il Padre) e HERU-RA-HA (il Figlio). Nel corso di tre sessioni pregne di Rituali ed Invocazioni, Crowley entrò in contatto con una entità che definì Aiwass, dalla quale ricevette i 220 versetti del Liber Legis, fondamento di un nuovo tipo di spiritualità, di scienza e di Magia. Questa nuova spiritualità venne definita da Crowley come "Eone di Horus" e come una riapparizione ciclica dei culti arcaici e sciamanici della Grande Madre; in seguito a questa nuova rivelazione ed all'urlo di guerra che quasi si levava contro gli ascetismi, cambiò il proprio nome in Tò Méga Therìon, La Grande Bestia e portò avanti l'idea innovativa di un sacerdozio femminile nel quale la donna, liberandosi dalle catene di Eva, si identificava con la Meretrice Scarlatta di Babilonia, figura ribattezzata da Crowley con il nome Magico di Babalon, colei che nell'Apocalisse cavalca la Bestia e leva in alto il calice grondante di mestruo.

Nel 1907 fonda l'Astrum Argentinum, Fraternità della Stella d'Argento nella quale riversò tutti i contenuti dottrinali della Magia di Thélema oltre ai Rituali ed ai Simbolismi della Golden Dawn; la Fraternità che più di ogni altra accolse e veicolò l'influsso di Crowley fu però l'Ordo Templi Orientis (O.T.O.), un Ordine Magico fondato in Germania nei primi del secolo da Magisti e Massoni con l'idea di recuperare le tradizioni Tantriche e le pratiche magico-sessuali. Crowley diviene capo della sezione Inglese dell'O.T.O. nel 1912 e nel 1920 installa una Abbazia di Thélema a Cefalù, sperando di farne un centro propulsore per la sua opera; proprio dal 1920 l'O.T.O. diviene il centro propulsore di tutti gli scritti di Crowley e dei suoi pensieri, diresse l'Ordine per il resto della sua vita, lo arricchì con una elevata mole di scritti, Rituali e tecniche, perfino di un mazzo di Tarocchi dall'elevato valore artistico.

Il 1° Dicembre 1947, il cuore di Aleister Crowley, la Grande Bestia, cessava di battere, ed ancora oggi nuove sfaccettature dei suoi pensieri e della sua energia vengono scoperti e riscoperti, studiati, cercando la chiave della sua vittoria sui limiti imposti all'uomo!
TRATTO DAL SITO http://www.stregoneria.it/crowley.htm

Prima di mettere il mio commento vorrei sentire le vs. opinioni.
baci
deirdre is offline  
Vecchio 07-11-2002, 13.21.31   #2
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Boh,conosco troppo poco le sue teorie per poterlo giudicare(e chi sono io per giudicare?Dio?Uaaah...).Comunq ue mi sembra un tipo "preso bene"!Eheheh...Di lui so solo che ,assieme a Nietzsche,ha ispirato molti gruppi metal...tra cui gli stessi Therion,o anche i Celtic Frost che hanno fatto un album:"To Mega Therion".Ora,grazie a te,so perchè sono persone così "malate"...ho capito da chi hanno preso....bene,bene,devo decidermi a leggere qualcosa di 'sto tizio...
sisrahtac is offline  
Vecchio 07-11-2002, 14.39.45   #3
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Cat cat...non puoi smontare il mio mito in codesto modo!
scherzi a parte, ti sei mai chiesto perchè spesso Crowley venga "legato" a Nietzsche?
I gruppi metal hanno una forte indole trasgressiva e allora..chi meglio di personaggi di questo calibro possono incarnare il pensiero della trasgressione?
Lo stesso Ozzy Osbourne ha dedicato a questo "divino essere" (qualcuno qui ne avrà a male.... una canzone..tra l'altro una delle più belle ed emozionanti...
Comunque sia...trasgressivi...da un punto di vista cristiano...sia nella morale che religioso.
Io reputo Crowley un grande innovatore, un maestro..un personaggio che ha capito! Ha intuito, ha messo in pratica...ammiro la sua forza di volontà, la sua grande e stranissima spiritualità...insomma adoro quest'uomo!
baci
deirdre is offline  
Vecchio 07-11-2002, 14.56.39   #4
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Grande Ozzy!!!!Ma come si è ridotto male a fare quella farsa su MTV???Lui,il grandissimo mangiatore di pipistrelli!!!("Ali di pipistrello per me a cena stasera, grazie!"Copyright by Bluvertigo.) Nietzsche, Crowley, senza questi ANTICRISTI ribelli che mondo sarebbe?Mah...non voglio nemmeno pensarlo!Una noia mortale.Fortuna che esiste la trasgressione!Un po' di fantasia,suvvia,non si possono sempre seguire le regole!Apriamo i nostri orizonti mentali!("E tra mezzora voglio vedervi tutti in acido!"Copyright by Elio e le Storie Tese")
Bene,bene ora ti lascio perchè devo andare a studiare.Dov'è la mia frusta?Penitenziaggine...che mondo triste....solo doveri e niente piaceri...ho deciso,da grande farò anch'io il Mago!Almeno mi divertò un po'....e che *****!(Tanto ormai ho scoperto di essere veggente,eheheh....).Visto che non riesco più a mettere in fila mezza frase con un senso compiuto ti lascio...ma prima rotolo un po'....
Ciao!
sisrahtac is offline  
Vecchio 07-11-2002, 15.16.08   #5
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Cat...mamma mia..ragazzo mio...o tu stai male..o hai preso qualcosa di strano...però ti adoro!
tu ridi e scherzi..ma ciò che ho scritto in merito ad Aleister, lo penso davvero.... chi ha il coraggio di osare pur andando contro le regole morali e religiose ...merita un po' di rispetto...fosse solo per la sua lucida follia ... ma poi..anche la follia è un termine inventato dall'uomo per dare un giudizio, meglio, una definizione a qualcosa che non può averne.
Vai a studiare...va che è meglio.......
mmmmm...conosciuto qualche dolciniano??????
com'era?????
penitenziagite...o qualcosa di simile......hehehhehe..._bacio !!
deirdre is offline  
Vecchio 07-11-2002, 16.51.04   #6
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
La mia ultima risposta te l'ho data durante un'attimo di scollegamento cerebrale dovuto ad abuso di internet.Niente di grave....niente strane sostanze...
Hai ragione,ci vuole rispetto per chi non ha avuto rispetto di niente e nessuno!Eheheh...Sembra facile,ma bisogna avere coraggio anche per trasgredire!
Cmq io sto ancora aspettando una tua opinione approfondita su Crowley.
Citazione:
Prima di mettere il mio commento vorrei sentire le vs. opinioni.
sisrahtac is offline  
Vecchio 07-11-2002, 21.50.21   #7
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Quello che ci chiedi è un'impresa ardua; ma mi va di raccogliere il tuo invito. Chiedo venia in anticipo

Mah! Che dire? Una biografia alquanto usuale, un già visto - ovviamente mi riferisco ai rapporti familiari, quelli con la madre - abbastanza comuni. Ben diversa è la mia opinione circa il modo in cui è sfociata la sua esigenza di liberarsi dal giogo familiare.
La sensazione che ne ricavo è quella di un uomo oppresso che intese, quasi per una volontà di rivalsa o per una necessità di carattere psicologico, affrancarsi da un ambito culturale che evidentemente avvertiva come eccessivamente soffocante per la sua indole. E' piuttosto conseguente, in simili situazioni, la ricerca di 'valori' compensativi che fungano da elementi riempitivi del vuoto venutosi così a determinare (certe educazioni plasmano e, nolenti o volenti, danno un senso - anche sbagliato - alla vita). La precarietà dei rapporti con la madre e il nuovo clima culturale che si respirava al College, operarono da incentivo per la costruzione di una nuova teologia, la più lontana possibile da quella inculcatagli in ambito familiare. Una fede nuova che potesse sostituire la vecchia, per la quale provava irritazione e che con quest'ultima fosse in aperta contrapposizione. Cosa di meglio se non la teologia dell'Anticristo?
Ci sono anche altri pensatori o grandi ingegni che, che partendo dai medesimi presupposti culturali, avrebbero potuto ricercare o creare nuovi culti; penso ad un Kafka di cui è notissimo il tesissimo rapporto che ebbe con il padre; illuminante, in tal senso, anche come strumento di studio della psicologia dello scrittore, la sua bellissima 'Lettera al padre'.
Citazione:
<" Noi sosteniamo che tutti gli atti devono essere uguali. La nostra fede in noi stessi e nella nostra volontà, il nostro amore per tutti gli aspetti del Tutto Assoluto">.
La prima parte di questo complesso periodo, richiama fortemente, per analogia, il vituperato (almeno da me) pensiero niciano: Al di là di ogni morale (non testuale - solo una sintetica interpretazione). Se mi conosci anche solo un po', ti lascio immaginare quale possa essere il mio pensiero su una filosofia o teologia che poggi le proprie fondamenta su un simile concetto.
DD, per carità, ignoro pressoché tutto di questa filosofia; con quanto precede e segue non vorrei apparirti presuntuoso, ne tantomeno urtare la tua suscettibilità; le mie sono semplici considerazioni indotte dalla lettura del tuo interessantissimo post, per cui proseguo a sviluppare il mio personalissimo 'ragionamento al buio' affermando (sic! Spero di poter incontrare la tua benevolenza) che, trattandosi di una nuova teoria (almeno penso fosse inedita, anche se, nel formularla, si rifece a fonti storiche e filosofiche preesistenti), e, in quanto tale, priva di struttura e di muri maestri, Crowley si dovette trovare nella condizione - ovvia - di riempirla di contenuto, operando, in questo tentativo, una chiara (la chiarezza, per quanto mi riguarda, intendila limitata alle parti da te rese note in questo forum, anche in altre occasioni) forzatura di carattere 'sincretistico' (il termine temo d'averlo inventato… spero si comprenda quel che voglio intendere). Raccolse, cioè, intorno alla sua filosofia, le più svariate tradizioni, soprattutto di fonte pagana ed esoterica, per concretizzare e diffondere una sua personalissima visione spirituale, difatti: <Crowley fece sue le esperienze evolvendo la Magia in un proprio sistema filosofico indipendente, accostando metodologie antiche e moderne e cercando stati amplificati di coscienza>.
In relazione all'esaltazione dello stato di coscienza e consapevolezza, credo che le dottrine orientali abbiano molto, moltissimo da raccontare in materia.

Ciao DD, è un piacere leggerti, sei stimolante; mi raccomando non tirarmi sulla testa il vasetto di fiori che tieni sul davanzale della cucina, sarebbe un peccato, per i fiori, guarda che intanto io mi scanso… a proposito, anzi, a sproposito, come va la scopa Nabilus 2000?
visechi is offline  
Vecchio 08-11-2002, 14.04.08   #8
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ciao Visechi,
ho apprezzato molto il tuo commento.
E' vero, questo uomo ha unito tradizioni antiche a quelle nuove... fondando un nuovo tipo di filosofia.
Qualcosa che andasse contro ogni regola morale imposta dalle "leggi del tempo".... pensa al contesto storico in cui visse... per ora non voglio dilungarmi. Continuo a vedere un maestro in questa figura, qualcuno cha ha osato... ed è riuscito!
saluti
deirdre is offline  
Vecchio 09-11-2002, 07.46.37   #9
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
AAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!--
ma porca miseria...questa mattina stavo curiosando in giro e mi sono imbattuta in un commento alla vita di Crowley fatto da un cristiano.
Quante stronzate!
Citazione:
Aleister Crowley, il personaggio più malfamato del mondo moderno della magia, studiò occultismo, scrisse brutti versi e testi pornografici, assunse droghe e indulse in ogni sorta di depravazione sessuale.

hahahha...davvero incredibile....non ho parole... quanto la mente umana possa essere legata da vincoli cosi forti e stupidi.

Ma...che dire...cacciato dall'italia da Mussolini....hahahahha
della serie vediamo chi è più anticristo dei due......
che schifo!

Comincio a non sopportare più tutta questa cristianità.--
deirdre is offline  
Vecchio 13-11-2002, 20.12.21   #10
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Qualcuno mi sa dire perchè appena compare la parola sesso come mezzo...tutto appare sotto una luce nera?
deirdre is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it