Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.


Vecchio 07-06-2006, 01.13.44   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Roma

Ma quanto è stata importante Roma per il popolo italiano ed europeo ???
quando leggo qualcosa della storia romana mi accorgo che ce tanta Italia, trovo sempre qualche riferimento anche ad i giorni nosti ..
mi chiedevo quanto possono essere stati mportanti.....
bomber is offline  
Vecchio 07-06-2006, 16.12.39   #2
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Re: Roma

Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
Ma quanto è stata importante Roma per il popolo italiano ed europeo ???
quando leggo qualcosa della storia romana mi accorgo che ce tanta Italia, trovo sempre qualche riferimento anche ad i giorni nosti ..
mi chiedevo quanto possono essere stati mportanti.....

Secondo me Roma deve essere stata veramente l'unico faro di luce, in un'Europa barbara, senza leggi e senza onore.
Roma (e le sue città satelliti, tipo Ravenna e poi Milano ecc)era la civiltà, la cultura, era l'espressione delle doti più alte della natura umana, laddove prevalevano gli istinti più bassi e animali.
A roma dobbiamo molto, come molto essa deve agli elleni. Il nostro alfabeto, i nostri numeri, il nostro calendario, gran parte del nostro sistema legale. Lo stesso cattolicesimo ha assunto connotati particolari perchè influenzato da roma (o forse roma ha influenzato il cristianesimo.....).

Alla fine vinsero i barbari; Attila scatenò gli unni, che fecero scappare vandali, visigoti, ecc ecc, e ce li trovammo tutti qui. La razza italiana in realtà credo sia un gran bel miscuglio di razze fra germanici, russi, slavi.....almeno noi del Nord. Siamo meticci in realtà!
Vinsero i barbari, ma in realtà i semi della civiltà romana hanno germogliato secoli dopo, e tutt'ora fioriscono (che romantica che sono oggi).
odissea is offline  
Vecchio 08-06-2006, 02.50.22   #3
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
mi viene in mente un paragone,di come popolazioni barbare potevano vedere roma ai loro occhi..i loro villaggi al massimo potevano contenere qualche migliaio di persone,roma e' arrivata ad averne un milione!!..non a caso secondo me sono nati tanti modi di dire,tipo; tutte le strade portano a roma,roma kaput mundi..eh se i san pietrini potessero parla',chissa quante cose ce direbbero!
acquario69 is offline  
Vecchio 08-06-2006, 03.23.32   #4
pierogo
Ospite
 
Data registrazione: 06-06-2006
Messaggi: 39
Io credo che la genialità dei romani stesse nel loro modo di amministrare i territori conquistati...

...Pagate le tasse, poi credete a che/chi diavolo volete... checcefrega....e vestitevi come ve pare....sticaz...

questo ha diminuito le velleità di molti popoli.... anche se da buon sannita qualche soddisfazione non la nascondo...
pierogo is offline  
Vecchio 08-06-2006, 12.02.32   #5
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da acquario69
eh se i san pietrini potessero parla',chissa quante cose ce direbbero!

cioè?
odissea is offline  
Vecchio 08-06-2006, 13.03.40   #6
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
..be' innanzitutto sai che so' i sanpietrini a roma?
acquario69 is offline  
Vecchio 08-06-2006, 14.22.39   #7
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
per acquario

oddio non lo so cosa sò sti san pietrini!speremo che non sia grave li mortac....!

per pierogo:

anche secondo me è vero quel che dici tu sull'amministrazione dei territori conquistati.
Mi pare però di ricordare che c'era una differenza fra impero romano d'occidente e di oriente.
Le invasioni barbariche, da quanto ho capito, sono state un lungo processo, non si sono risolte nei sacchi di Roma; sono state una specie di immigrazione di massa.
Le orde barbariche, al contrario di quel che pensavo (credevo fossero guerrieri barbari a cavallo) erano composte da combattenti, donne, vecchi e bambini, insomma interi villaggi che si muovevano e si stanziavano nei territori romani.

Nell'impero romano d'occidente c'è sempre stato un certo razzismo e una certa difficoltà nell'assegnare cariche pubbliche ai barbari. In quello d'oriente invece c'era un'apertura e accoglienza maggiore. Pare che per alcuni storici sia questo uno dei motivi per cui l'oriente è sopravvissuto molto più a lungo di quello d'occidente.

Mi pare di avere letto da più parti questa cosa, spero di non aver detto una fesseria!

odissea is offline  
Vecchio 08-06-2006, 14.37.36   #8
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
a roma si dicono sanpietrini..le pietre ..be' hai presente l'appia antica,con tutte quelle pietrone sulla strada?
sembrano immortali,il tempo passa e sembra che non vengano scalfite minimamente..ecco perche si dice cosi...
acquario69 is offline  
Vecchio 08-06-2006, 14.42.48   #9
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da acquario69
a roma si dicono sanpietrini..le pietre ..be' hai presente l'appia antica,con tutte quelle pietrone sulla strada?
sembrano immortali,il tempo passa e sembra che non vengano scalfite minimamente..ecco perche si dice cosi...

oooooouuuhhhh.
allora si, sarebbe proprio bello se potessero parlare!
odissea is offline  
Vecchio 08-06-2006, 16.45.03   #10
pierogo
Ospite
 
Data registrazione: 06-06-2006
Messaggi: 39
Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea

per pierogo:

anche secondo me è vero quel che dici tu sull'amministrazione dei territori conquistati.
Mi pare però di ricordare che c'era una differenza fra impero romano d'occidente e di oriente.
Le invasioni barbariche, da quanto ho capito, sono state un lungo processo, non si sono risolte nei sacchi di Roma; sono state una specie di immigrazione di massa.
Le orde barbariche, al contrario di quel che pensavo (credevo fossero guerrieri barbari a cavallo) erano composte da combattenti, donne, vecchi e bambini, insomma interi villaggi che si muovevano e si stanziavano nei territori romani.

Nell'impero romano d'occidente c'è sempre stato un certo razzismo e una certa difficoltà nell'assegnare cariche pubbliche ai barbari. In quello d'oriente invece c'era un'apertura e accoglienza maggiore. Pare che per alcuni storici sia questo uno dei motivi per cui l'oriente è sopravvissuto molto più a lungo di quello d'occidente.

Mi pare di avere letto da più parti questa cosa, spero di non aver detto una fesseria!

[/b]

Forse gli uomini province d'oriente avevano una maggiore propensione all'amministrazione, intesa nel senso romano...e quindi moderno del termine.
pierogo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it