Home Page Riflessioni.it
Sul Sentiero I Dalla “divina inquietudine” alla Gioia

Sul Sentiero I
Dalla “divina inquietudine” alla Gioia

di Bianca Varelli
Indice
Capitolo precedente
- Capitolo successivo

 

L'Analogia universale

 

Le Leggi fisiche dell'universo trovano corrispondenze e analogie con quelle che vigono nei piani sottili e spirituali e obbediscono pertanto alla più elevata concezione dell'Ordine. Nell'uomo convergono le energie e i segreti della Manifestazione e l'intera Manifestazione è, a sua volta, “il simbolo condizionato della Realtà Assoluta” (Helena Petrovna Blavatsky).
Poiché “come in alto così in basso, i Maestri percepiscono correnti spirituali più elevate e se ne fanno tramite presso l'umanità, al fine di attuare il Piano pensato dai Grandi Esseri che governano il sistema solare, gerarchicamente superiori a Loro quanto Essi lo sono rispetto ai discepoli. Pertanto, una parte sempre maggiore dell'umanità si avvierà, nel tempo, a trascendere lo stato di coscienza puramente umano e imparerà a leggere “il libro dell'Universo” e i “segni dei tempi”, dai quali - attraverso analogie e simboli che indicano il Senso e il Metodo - provengono Insegnamenti e modelli operativi attuabili su diversi livelli.
A seconda del nostro grado evolutivo e della nostra costante meditazione, potremo quindi leggere simboli e corrispondenze, evincendo le leggi e l'ordine implicito di quanto ci circonda. Unificando e comparando i dati raccolti (Analisi) e sviluppando la nostra Intuizione (Sintesi), la Realtà dell'Universo si svelerà in modo sempre più grandioso:

La natura usa solo i fili più lunghi per tessere i suoi modelli, così ogni piccolo pezzo del suo abito rivela l'organizzazione dell'intero arazzo.
(R. Feynman, The character of Physical Law)


Così, in relazione al citato assioma ermetico, osservando caratteri e “segni” del nostro tempo, potremmo riconoscere alcune  “corrispondenze”:

  • la telepatia sempre migliorata dei Maestri trova il suo corrispettivo materiale nella sempre più perfezionata tecnica di recezione e trasmissione degli apparecchi di telefonia fissa e mobile, radiofonici e televisivi;


  • la struttura del gruppo esoterico, unito a livello dell'anima e mirante alla Volontà-di-bene, si rispecchia, per analogia, nella sempre maggior diffusione di forme exoteriche di coscienza di gruppo e di lavoro di gruppo: associazioni, società,  gruppi di studio e di ricerca, team, squadre, villaggi “ecologici” e solidali, cooperative di ogni tipo;


  • la rete sottile che avvolge il pianeta, che diventa sempre più luminosa ed energetica per l'afflusso spirituale dell'umanità sempre più unita, solidale e “globalizzata”, trova corrispondenza nella diffusione mondiale della “rete” internet; rimandano l'idea di “rete” anche i termini usati nell'informatica: “net”, rete e “web”, ragnatela;


  • la migliore capacità dell'umanità di “vedere ciò che è sottile” o occulto trova analogie nella diffusione di strumenti tecnici che “vedono oltre la materia”: radar, apparecchiature per radiografie, per la TAC, per la risonanza magnetica;


  • l'aumentata radiazione - ovvero la rispondenza alla forza d'attrazione magnetica di un centro inclusivo di energia superiore -  trova riscontro, per analogia, in evidenti manifestazioni di risveglio dell'amore, espressione e segno di radianza: molte vite si consacrano a cause umanitarie; cresce il numero di organizzazioni non governative; si rafforza la tensione a centri inclusivi superiori di  Sintesi (Nazioni Unite, fusioni di Banche, Europa unita…).

   Bianca Varelli


Indice

capitolo precedente - capitolo successivo

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - copyright©2000-2020

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT - Dove il Web Riflette! - Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo