Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  17° ANNO

Testi per riflettere

TESTI per riflettere

Indice

 

Siamo Dio

Di Bruno Franchi

Poiché ritenuto sconveniente pubblicarlo, il libro da cui è tratto il brano che segue è stato censurato dalle case editrici italiane.

pagina 1/6   .: pagina successiva

 

Prima Parte

 

DA DOVE VENIAMO

Allora  sei pronto mio caro gemello?
Sì, sono pronto, però non capisco perché mi devi chiamare gemello.
Bé, é una lunga storia, che parte dal Nulla e finirà nel Nulla.
Una storia non può partire dal Nulla, perché lo sanno tutti che dal Nulla non può nascere niente .
Lo so, che tu pensi che nel Nulla non c’è niente, ma vedi il Nulla per me non é assenza di energia, al contrario ritengo che il Nulla sia la fonte di energia che ha generato tutte le cose.
Come fai a dire che il Nulla é energia, sei uno scienziato?
No, mio caro gemello non sono uno scienziato.
Bé, se non sei uno scienziato sarai un filosofo, un teologo.
Perché ritieni così importante sapere chi sono... non ti basta sapere che sono un essere umano come te.
Non credo che questo sia sufficiente, perché se vuoi che venga con te devo sapere con chi ho a che fare, non ti pare!
Vedo che sei un tipo prudente.
La prudenza non é mai troppa, visto i tempi in cui viviamo.
Lo so, mio caro gemello, che é difficile incontrare delle persone vere, autentiche, che non chiedono niente. Ma vedi  questa volta hai davanti a te una persona diversa.
Dicono tutti così, ma perché dovrei darti la mia fiducia, visto che non ti conosco neppure .
Se sei curioso di fare questo viaggio, dovrai correre il rischio, non credi.
Ma perché vuoi che venga con te?
Perché vorrei parlare con te di quello che abbiamo detto prima.
Ti riferisci al Nulla?
Mio caro gemello, non e facile parlare di qualcosa che non viene rivelato neanche dalla Scienza.
Scusa la mia franchezza, ma non credi che gli scienziati né sappiamo più di te.
Hai ragione, io non sono uno scienziato, né un filosofo, né un teologo, ciò non toglie che non abbia qualcosa da dire in merito alla nostra origine.
Non é che mi proponi delle cose che sono già state dette? Se é così dovrei declinare l’invito ad ascoltarti.
Mio caro gemello, non ti ho invitato ad ascoltarmi se non avessi qualcosa di assolutamente autentico da proporti.
Stai dicendo che ti ritieni portatore di nuove rivelazioni!
Se avrai la pazienza di ascoltarmi, sono sicuro che troverai molto interessante quello che ho da dirti.
Anche se nutro qualche dubbio che tu abbia del nuovo da dirmi, voglio darti fiducia. Ascolterò con attenzione, ma non sarò passivo ascoltatore, mi riservo di dire la mia in ogni momento. Sei d’accordo!
Non ho mai pensato di dover parlare soltanto io.
Allora, che stai aspettando, inizia pure, perché ora sono veramente pronto ad ascoltarti.
Sai, mio caro gemello, ci sono cose nella vita che capitano solo una volta. Cose che non sai perché accadono; altre che ti sembrano assurde, incredibili, e per questo le ignoriamo perché altrimenti ci sconvolgerebbero l’esistenza.  Oggi ti stai sicuramente chiedendo chi è questo tizio che ti chiama gemello, cosa vuole da te, quali sono le sue intenzioni, e perché afferma che “  Siamo Dio ”.
Scusa se ti interrompo, ma non credi che innalzare l’uomo a un Dio, sia un tantino pericoloso visto quello che l’uomo ha combinato in passato?
Ti ripeto se avrai la pazienza di ascoltarmi io ti racconterò la ragione del perché ritengo che “ Siamo Dio ”. Però devo iniziare dal principio, un principio che sicuramente conoscerai lo chiamano “Big-Bang ”.
Io non sono un astrofisico, però a grandi linee ne so qualcosa sulla origine dell’Universo visto che mi piace   l’Astronomia.
Allora saprai che tutti gli scienziati ormai ritengono che l’universo abbia avuto inizio da una esplosione, che ha generato tutta la materia. Lo hanno perfino datato, con matematica precisione, in quindici miliardi di anni or sono... Perché gli strumenti parlano chiaro, i calcoli matematici parlano chiaro, nessun dubbio, il tutto dunque compresi noi é il frutto della grande, immensa esplosione. Tu, caro gemello, credi in questo?
Non é questione di credere o non credere, la Scienza sappiamo che si basa sui fatti concreti e se gli scienziati sono arrivati ad affermare che c’é stata una esplosione, vuole dire che hanno le prove, non credi.
Guarda che io non sono contro la Scienza, anche perché é grazie alla Scienza se l’umanità ha potuto progredire fino a oggi, però considero anche giusto che ognuno pensi con la propria testa e noi, mio caro gemello, non credo che siamo solo una formula matematica, molecole biochimiche che si sono incontrate per caso, dando inizio alla vita. Per me non é così. E non credo nemmeno che qualcuno, in sei lunghi giorni, abbia creato il cielo, la terra, e il settimo giorno, soffiando in un pò di fango abbia dato la pulsione di muoverci, animandoci di vita.
Non capisco dove vuoi arrivare, tu dici che la Scienza é importante però non credi nel Big-Bang. Poi mi dici che non credi neanche nella creazione in senso religioso. Qual é dunque il tuo credo?

 

pagina 1/6
.: pagina successiva

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook



I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2017

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...