Home Page Riflessioni.it

TESTI Canzoni - Classici Country con traduzione

TESTI Canzoni - Classici Country - Indice

Testi canzoni originali con traduzione in italiano di Ermanno Tassi

 

Feleena (From El Paso) - Marty Robbins

Di: Marty Robbins

 

Testo della canzone (lingua originale)

 

Feleena (From El Paso)

 

Out in New Mexico, many long years ago
There in a shack on the desert, one night in a storm
Amid streaks of lightnin' and loud desert thunder
To a young Mexican couple, a baby was born;
Just as the baby cried, thunder and lightnin' died
Moon gave it's light to the world and the stars did the same
Mother and Father, both proud of the daughter
That heaven had sent them, Feleena was this baby's name.
When she was seventeen, bothered by crazy dreams
She ran away from the shack and left them to roam
Father and Mother, both asked one another
What made her run away, what made Feleena leave home;
Tired of the desert nights, poverty, grief and strife
She ran away late one night in the moon's golden gleam
She didn't know where she'd go, but she'd get there
And she would find happiness, if she would follow her dream.
After she ran away, she went to Sante Fe
And in the year that she stayed there, she learned about life
In just a little while, she learned that with a smile
She could have pretty clothes, she could be any man's wife;
Rich men romanced her, they dined and they danced her
She understood men and she treated them all just the same
A form that was fine and rare, dark shining glossy hair
Lovely to look at Feleena was this woman's name.
Restless in Sante Fe, she had to get away
To any town where the lights had a much brighter glow
One cowboy mentioned the town of El Paso
They never stopped dancin' and money like whiskey did flow;
She bought a one-way, a ticket from Sante Fe
Three days and nights on a stage with a rest now and then
She didn't mind that, she knew she would find that
Her new life would be more exciting than where she had been.
The stage made it's last stop, up there on the mountain top
To let her see all of the lights at the foot of the hill
Her world was brighter and deep down inside her
An uncontrolled beating, her young heart just wouldn't be still;
She got a hotel, a room at the Lily Belle
Quickly she changed to a form-fitting black satin dress
Ev'ry man stopped to stare, at this form fine and rare
Even the women remarked of the charm she possessed.
Dancin' and laughter, was what she was after
And Rosa's Cantina had lights, with love in the gleam
That's what she hunted and that's what she wanted
Rosa's was one place, a nice girl would never be seen;
It was the same way, it was back in Sante Fe
Men would make fools of themselves at the thought of romance
Rosa took heed of, the place was in need of
This kind of excitement, so she paid Feleena to dance.
A year passed and maybe more and then through the swingin' doors
Came a young cowboy so tall and so handsomely dressed
This one was new in town, hadn't been seen around
He was so different, he wasn't like all of the rest;
Feleena danced close to him, then threw a rose to him
Quickly he walked to her table and there he sat down
And in a day or so, wherever folks would go
They'd see this young cowboy, showin' Feelena the town.
Six weeks he went with her, each minute spent with her
But he was insanely jealous of glances she'd give
Inside he was a-hurtin', from all of her flirtin'
That was her nature and that was the way that she lived;
She flirted one night, it started a gun-fight
And after the smoke cleared away, on the floor lay a man
Feleena's young lover, had shot down another
And he had to leave there, so out through the back door he ran.
The next day at five o'clock, she heard a rifle shot
Quickly she ran to the door, that was facin' the pass
She saw her cowboy, her wild-ridin' cowboy
Low in the saddle, her cowboy was ridin' in fast;
She ran to meet him, to kiss and to greet him
He saw her and motioned her back, with a wave of his hand
Bullets were flyin', Feleena was cryin'
As she saw him fall from the saddle and into the sand.
Feleena knelt near him, to hold and to hear him
When she felt the warm blood that flowed from the wound in his side
He raised to kiss her and she heard him whisper
"Never forget me - Faleena it's over, goodbye."
Quickly she grabbed for, the six-gun that he wore
And screamin' in anger and placin' the gun to her breast
Bury us both deep and maybe we'll find peace
And pullin' the trigger, she fell 'cross the dead cowboy's chest.
Out in El Paso, whenever the wind blows
If you listen closely at night, you'll hear in the wind
A woman is cryin', it's not the wind sighin'
Old timer's tell you, Feleena is callin' for him;
You'll hear them talkin' and you'll hear them walkin'
You'll hear them laugh and you'll look, but there's no one around
Don't be alarmed - there is really no harm there
It's only the young cowboy, showin' Feleena the town.



Testo della canzone (Traduzione in italiano)

Traduzione a cura di Ermanno Tassi

 

Feleena (Di El Paso)

 

Laggiù nel Nuovo Messico, molti anni fa
Là in una baracca nel deserto, una notte di temporale
Tra lampi e fulmini e tuoni roboanti
Nacque una bimba ad una coppia di Messicani
Non appena la neonata pianse, i lampi e il temporale Cessarono. La luna diede la sua luce al mondo e anche
Le stelle fecero altrettanto
Madre e padre, entrambi orgogliosi della figlia
Che il cielo aveva mandato loro, la chiamarono Feleena
Quando ebbe diciassette anni imbevuta di folli sogni
Scappò dalla baracca lasciando padre e madre per Viaggiare. Mamma e papà si chiedevano l’un l’altro
Cosa l’avesse fatta scappare, cosa l’avesse fatta andar
Via da casa.
Stanca delle notti nel deserto, di povertà, dolore e Conflitti, lei se ne andò a tarda ora in una notte di luna Piena. Non sapeva dove andasse, ma ci doveva andare
Avrebbe trovato la felicità, se avesse seguito i suoi Sogni. Dopo essere fuggita si recò a Santa Fe
E durante l’anno in cui si fermò lì si rese conto della Vita, in poco tempo capì che poteva con un semplice Sorriso ottenere bei vestiti, avrebbe potuto essere la Moglie d’ogni uomo. Uomini ricchi la corteggiavano, La invitavano a cena e a ballare
Lei capiva gli uomini e li trattava tutti allo stesso modo
Una figura di fine e rara bellezza, capelli lucidi
Piacevole da guardare Feleena, questo era il none della Donna. A Santa Fe fremeva allora se ne andò
Verso una città dove le luci splendessero di più
Un cowboy accennò alla città di El Paso
Lì si ballava di continuo ed i soldi scorrevano come Whiskey. Acquistò un biglietto di solo andata via da Santa Fe, tre giorni in diligenza riposando di tanto in Tanto. Non le importava, sapeva che avrebbe Incontrato quella vita nuova più eccitante di dove era Stata.
La diligenza fece la sua ultima fermata in cima al Monte per farle vedere tutte le luci della città ai piedi Della collina
Il suo mondo era più luminoso nel profondo Dell’intimo suo
Il cuore le batteva fuori controllo, il suo giovane cuore
Non avrebbe voluto fermarsi mai
Scese in un hotel, prese una camera al Lilly Belle
Si cambiò in fretta d’abito indossando un vestito Aderente di raso nero
Ogni uomo si fermava per fissare quella figura rara e bella
Persino le donne sottolineavano il fascino che possedeva
Il ballo e le risate erano le cose a cui anelava
E la Cantina di Rosa aveva luci, che luccicavamo Debolmente per gli’innamorati
Ecco ciò che anelava e che desiderava
Da Rosa era un posto in cui una ragazza carina
Non dovrebbe mai essere vista
Era lo stesso come a Santa Fe
Gli uomini si rimbecillivamo al solo pensiero
D’intrattenere una storia con lei
Rosa si rese conto che il posto aveva bisogno
Di tali eccitazioni, così assunse Feleena come ballerina
Passò un anno e forse anche più e poi attraverso le Porte a vento
Arrivò un giovane cowboy tanto alto ed elegantissimo
Costui era nuovo della città, non era stato visto in giro
Era così diverso, non era come tutti gli altri
Feleena gli danzò vicino, poi gli lanciò una rosa
Lesto lui si avvicinò al tavolo di lei e si sedette
E in un giorno o due tutti ovunque andassero
Vedevano questo giovane cowboy in giro
Mostrando Feleena alla città
Passò con lei sei settimane, ogni minuto lo passava con lei, ma lui era malato di gelosia per gli sguardi che lei Lanciava. Intimamente soffriva per il suo civettare Quella era la sua natura e quello era il modo in cui lei Viveva
Amoreggiò una sera, ci fu una sparatoria
E quando il fumo svanì, un uomo giaceva a terra
L’innamorato di Feleena aveva ucciso un altro
E doveva andarsene, così fuggì dalla porta sul retro
Il giorno dopo alle cinque lei udì un colpo di fucile
Andò lesta alla porta che si affacciava alla via
Vide il suo cowboy, il suo cowboy dalla fiera cavalcata
Abbassato sulla sella, il suo cowboy stava arrivando
Cavalcando veloce, gli corse incontro, per baciarlo e Salutarlo. Lui la vide e la saluto con un gesto della Mano
Volavano pallottole, Feleena piangeva
Appena lo vide cadere dalla sella nella polvere
Feleena gli s’inginocchiò vicino per sostenerlo, per Udirlo. Quando lei sentì il sangue caldo che sgorgava
Dalla ferita ad un fianco
Lui si eresse per baciarla e lei lo sentì mormorare:
“Non mi dimenticare, Feleena è finita, addio.”
Lesta lei afferrò la sei colpi che lui portava
Ed urlando di rabbia mise la pistola al petto:
“Seppelliteci tutti e due in profondità e forse troveremo Pace.” E tirando il grilletto lei cadde sopra il petto del
Cowboy morto.
Laggiù a El Paso, ogni volta che spira il vento
Se tendete l’orecchio sul far della sera, udrete nel vento
Che una donna sta piangendo, non è il vento che Mormora, narra la leggenda che Feleena chiama lui
Li sentirete parlare, li sentirete camminare
Li sentirete ridere e guarderete, ma non vedrete nessuno
Non allarmatevi, non c’è nessun pericolo
E’ solo il giovane cowboy che porta in giro Feleena per Mostrala alla città.

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2018

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...