Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  17° ANNO

TESTI Canzoni - Classici Country - Indice

Testi canzoni originali con traduzione in italiano di Ermanno Tassi

 

Honey - Bobby Goldsboro

Di: Bobby Russell

 

Testo della canzone (lingua originale)

 

Honey

 

See the tree, how big it's grown
But friend it hasn't been too long
It wasn't big
I laughed at her and she got mad,
The first day that she planted it
Was just a twig
Then the first snow came and she ran out
To brush the snow away
So it wouldn't die
Came runnin' in all excited,
Slipped and almost hurt herself
And I laughed till I cried

 

She was always young at heart,
Kinda dumb and kinda smart
And I loved her so
And I surprised her with a puppy
Kept me up all Christmas Eve two years ago
And it would sure embarrass her
When I came in from workin' late
'Cause I would know
That she'd been sittin' there and cryin'
Over some sad and silly late, late show

 

Chorus:
And honey, I miss you and I'm bein' good
And I'd love to be with you if only I could

 

She wrecked the car and she was sad
And so afraid that I'd be mad
But what the heck
Though I pretended hard to be
Guess you could say she saw through me
And hugged my neck
I came home unexpectedly
And caught her cryin' needlessly
In the middle of a day
And it was in the early spring
When flowers bloom and robins sing
She went away

 

(chorus)
One day while I was not at home
While she was there and all alone
The angels came
Now all I have is memories of honey
And I wake up nights and call her name
Now my life's an empty stage
Where honey lived and honey played
And love grew up
And a small cloud passes overhead
And cries down on the flower bed
That honey loved

 

And see the tree how big it's grown
But friend it hasn't been too long
It wasn't big
And I laughed at her and she got mad
The first day that she planted it,
Was just a twig



Testo della canzone (Traduzione in italiano)

Traduzione a cura di Ermanno Tassi

 


Tesoro

 

Guardate l’albero come è cresciuto
Ma amici non lo è stato a lungo
Non era grande
Le risi in faccia ed impazzì
Il primo giorno che lo piantò
Non era che un virgulto
Poi alla prima neve lei corse fuori
Per spazzarla via
Per non farlo morire
Entrò correndo tutta eccitata
Scivolò e si fece quasi male
Ed io risi fino alle lacrime

 

Aveva sempre uno spirito allegro
Un po’ sciocco ed un po’ brillante
Ed io l’amavo tanto
E la sorpresi con un cagnolino
Mi tenne alzato tutta la notte della Vigilia due anni fa
E di sicuro s’imbarazzò
Quando rientrai tardi dal lavoro
Perché avrei scoperto
Che lei se ne stava seduta a piangere
Per qualche sciocca e triste storia televisiva a tarda sera

 

Ritornello:
E tesoro mi manchi ed io faccio il bravo
E mi piacerebbe essere con te se solo potessi

 

Sfasciò la macchina ed era triste
E aveva paura che mi infuriassi
Ma che diamine
Sebbene facessi di tutto per farlo sembrare
Vi potete immaginare che mi lesse nel pensiero
E mi buttò le braccia al collo
Tornai a casa all’improvviso
E la colsi che stava piangendo senza motivo
In pieno giorno
E fu all’inizio di primavera
Quando i fiori sbocciano e il pettirosso canta
Che lei se ne andò

 

(ritornello)

Un giorno mentre ero assente
Mentre se ne stava là tutta sola
Vennero gli angeli
Ora tutto ciò che mi resta è il ricordo del mio tesoro
E mi sveglio di notte e la imploro per nome
Adesso la mia vita è un palco vuoto
Dove il mio tesoro visse e fece la sua parte
E l’amore crebbe
E una nuvoletta passa lassù
E riversa lacrime sull’aiuola
Che il mio tesoro amava

 

Guardate l’albero come è cresciuto
Ma amici non lo è stato a lungo
Non era grande
Le risi in faccia ed impazzì
Il primo giorno che lo piantò
Non era che un virgulto

 

Nota

Canzone strappalacrime del 1968 eseguita in tante versioni fra cui quella in lingua italiana interpretata da Bobby Solo dal titolo “Amore mi manchi”


Cerca nel sito


Utenti connessi

seguici su facebook



Iscriviti alla Newsletter mensile

Iscriviti alla NEWSLETTER

Riceverai Gratis la Newsletter mensile

con gli aggiornamenti di Riflessioni.it

Un solo invio al mese

IN TUTTE LE LIBRERIE

 

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

Ivo Nardi ha posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, una preziosa raccolta di riflessioni che mettono in luce le prospettive della società contemporanea.

L’intento è quello di offrirti più punti di vista possibili sul senso della vita, così da aiutarti in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della tua esistenza. Approfondisci


Leggi l’introduzione
e scarica gratuitamente l'eBook contenente gli aforismi tratti dalle risposte.

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2017

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...