Home Page Riflessioni.it
TESTI Canzoni - Classici Country con traduzione

TESTI Canzoni
Classici Country - Indice

Testi canzoni originali con traduzione in italiano di Ermanno Tassi

 

Sunday Morning Coming Down - Johnny Cash

di Kris Kristofferson


Testo della canzone (lingua originale)


Sunday Morning Coming Down

 

Well, I woke up Sunday morning
With no way to hold my head that didn't hurt.
And the beer I had for breakfast wasn't bad,
So I had one more for dessert.
Then I fumbled in my closet through my clothes
And found my cleanest dirty shirt.
Then I washed my face and combed my hair
And stumbled down the stairs to meet the day.

I'd smoked my mind the night before
With cigarettes and songs I'd been picking.
But I lit my first and watched a small kid
Playing with a can that he was kicking.
Then I walked across the street
And caught the Sunday smell of someone frying Chicken.
And Lord, it took me back to something that I'd lost
Somewhere, somehow along the way.

On a Sunday morning sidewalk,
I'm wishing, Lord, that I was stoned.
'Cause there's something in a Sunday
That makes a body feel alone.
And there's nothing short a' dying
That's half as lonesome as the sound
Of the sleeping city sidewalk
And Sunday morning coming down.

In the park I saw a daddy
With a laughing little girl that he was swinging.
And I stopped beside a Sunday school
And listened to the songs they were singing.
Then I headed down the street,
And somewhere far away a lonely bell was ringing,
And it echoed through the canyon
Like the disappearing dreams of yesterday.



Testo della canzone (Traduzione in italiano)

Traduzione a cura di Ermanno Tassi


Accade Di Domenica Mattina


Già, mi sono alzato domenica mattina
Con la testa che mi doleva in ogni posizione
E la birra che mi sono fatto per colazione non era male;
Allora ne ho preso un’altra per dessert.
Poi ho rovistato nel mio armadio in mezzo agli abiti
Ed ho trovato la camicia più pulita fra quelle sporche.
Poi mi solo lavato il viso e pettinato
E sono sceso per le scale barcollando per incontrare il giorno.

La sera prima mi sono fumato il cervello
Con sigarette e le canzoni che ho strimpellato
Tuttavia mi sono acceso la mia prima sigaretta ed ho osservato un ragazzino
Che giocava con una lattina che prendeva a calci
Poi mi sono avviato per la strada
Ed ho percepito l’odore domenicale di qualcuno che friggeva un pollo
E Signore, mi riportò indietro a qualcosa che avevo perduto
In qualche posto, chissà come,  lungo il cammino.

Su di un marciapiede di domenica mattina
Vorrei , Signore, che fossi fatto marcio
Perché c’è qualcosa in una domenica
Che fa sentire una persona sola
E non c’è niente di brutale come morire
Che sia triste solo  la metà del rumore
Del marciapiede di una città addormentata
E accade di domenica

Nel parco ho visto un papà
Con una bambina che rideva mentre lui la spingeva sull’altalena
E mi sono fermato vicino ad una scuola di catechismo
Ad ascoltare i canti che stavano eseguendo
Poi ho proseguito lungo la via
Ed in qualche posto molto lontano una campana solinga suonava
Ed echeggiò per il canyon
Come i sogni di ieri che svaniscono.


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - copyright©2000-2022

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT - Dove il Web Riflette! - Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo