Home Page Riflessioni.it
DOVE IL WEB RIFLETTE!
14° ANNO

Forum di Riflessioni.it
 
Il forum di Riflessioni.it non è uno spazio pubblico, ma uno spazio privato aperto al pubblico sottoposto a particolari condizioni d’uso descritte nel regolamento e nella netiquette. Questo forum non è una chat definizioni di forum e chat
ATTENZIONE: la pubblicazione dei messaggi non è in tempo reale.
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti
Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum attivi > Psicologia
 Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
 Il forum di psicologia non offre consulenze professionali e/o sostegno psicologico.
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 10-07-2004, 14.42.16   #1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Abbandonati a se stessi

come ogni estate succede sempre la stessa cosa le autostrade e strade si riempiono di animali domestici abbandonati dai loro padroni che se ne vanno in ferie...
atto orribile ...penso
anche perche l'altro giorno mi sono trovato nel giardino di casa due cucciolotti teneri che cercavano il loro padrone erano animali di pochi mesi ma cmq gia svezzati sicuramente abbandonati da qualcuno che ha scelto di andare in ferie senza il suo amico invernale ....
qui in campagna poi non e la prima volta che succede questo ....
ma mi domando ma come si fa ad essere cosi spietati ??
cosa gira dentro la testa di persone che in settembre magari comprano un animale 500-600€ per poi abbandonarlo all'inizo dell'estate ...come si fa a pensare cosi?? come si puo comportrsi magari per moda o per vanita in maniera cosi superficiale???
bomber is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 10-07-2004, 17.46.35   #2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 926
ormai
mi sto convincendo sempre di più
che quel genere schifoso di persone
appartenga ad un'altra razza
una vasta colonia di parassiti
un virus dell'umanità
che personalmente
non esiterei un solo attimo
ad estirpare
dalla faccia della terra !

(V) l'ANIMAle
dawoR(k) is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 10-07-2004, 18.07.35   #3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Forse non sono capaci di guardare, né gli animali né gli esseri umani.

Quando incontro qualche cane randagio che d'estate se ne va in giro assetato e affamato mi si stringe il cuore nel guardare quegli occhi tristi. Sono di una tristezza infinita. Sono di una dolcezza straordinaria. Non sarebbe meglio ucciderli che farli soffrire in quel modo?!

Solo chi è capace di sentire la vita che scorre dentro se stesso può comprendere la vita che sta fuori di sé.

Se non provi amore per te stesso non puoi amare nessuno.

Chi abbandona volontariamente un animale sta abbandonando il l rispetto di se stesso, abbandona la propria capacità di amare la vita.

Se non puoi permetterti di tenere un animale non lo prendere.

Quando sono morti i miei canarini, ho pianto. Erano parte della famiglia.
Basta guardare negli occhi un essere vivente per entrarci in contatto. Forse questi individui non guardano negli occhi neppure gli altri esseri umani. Mi dispiace per loro, per il loro cuore impoverito.

Mary
__________________
mery
Mary is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 10-07-2004, 21.05.24   #4
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 2,143
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
Forse non sono capaci di guardare, né gli animali né gli esseri umani.

Quando incontro qualche cane randagio che d'estate se ne va in giro assetato e affamato mi si stringe il cuore nel guardare quegli occhi tristi. Sono di una tristezza infinita. Sono di una dolcezza straordinaria. Non sarebbe meglio ucciderli che farli soffrire in quel modo?!

Solo chi è capace di sentire la vita che scorre dentro se stesso può comprendere la vita che sta fuori di sé.

Se non provi amore per te stesso non puoi amare nessuno.

Chi abbandona volontariamente un animale sta abbandonando il l rispetto di se stesso, abbandona la propria capacità di amare la vita.

Se non puoi permetterti di tenere un animale non lo prendere.

Quando sono morti i miei canarini, ho pianto. Erano parte della famiglia.
Basta guardare negli occhi un essere vivente per entrarci in contatto. Forse questi individui non guardano negli occhi neppure gli altri esseri umani. Mi dispiace per loro, per il loro cuore impoverito.

Mary

Quando moriranno le mie due gatte ne soffrirò moltissimo. Ne soffro oggi al solo pensiero. Pensare che un giorno non le vedrò più inseguirsi per la casa. Pensare che non verranno (una in particolare) la mattina a svegliarmi semplicemente perchè hanno bisogno di tenerezza. Cio' che è spaventoso, in certe persone non è l'odio, perchè è un sentimento che può ancora essere plasmato (ne so qualcosa), quello che è spaventoso è il silenzio, la cecità provocata spesso dal luccicchio del "benessere" materiale. Non si punta ad avere una bella macchina come risultato giusto di una fatica sostenuta duramente, ma semplicemente per possesso, per sfoggiare la "propria" immagine, proprio perchè non sentendosi possessori di se stessi si ha bisogno di possedere qualcosa che ci rappresenti. E allora ogni qual volta vedo abbandonare un animale, vedo fare violenza ad un bambino, vedo tacere un sorriso comprendo che queste persone non hanno bisogno di essere condannate, caso mai perdonate. Si sono già condannate da sole. Nicola
nicola185 is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 10-07-2004, 21.26.21   #5
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
io ho una gatta a cui sono affezionato, e nel mio vicolo ci sono mediamente 6/7 gatti ogni anno e ogni tanto ce ne troviamo di nuovi per cucciolate, ma anche perchè qualcuno li ha abbandonati qui.


non sono sicuro che la cattiveria verso il prossimo sia proporzionale alla cattiveria verso se stessi (anzi su alcuni casi ho forti dubbi), comunque ho notato che la cattiveria verso gli animali è proporzionale alla cattiveria verso il prossimo.
epicurus is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 10-07-2004, 21.27.11   #6
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,182
Ho comprato un cane a novembre. Se gli succedesse qualcosa cadrei in una crisi depressiva senza ritorno...figuriamoci se mi sogno di abbandonarlo sul ciglio di una strada...veramente, bisogna essere degli insensibili...
sisrahtac is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 11-07-2004, 19.25.58   #7
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
io ho una gatta a cui sono affezionato, e nel mio vicolo ci sono mediamente 6/7 gatti ogni anno e ogni tanto ce ne troviamo di nuovi per cucciolate, ma anche perchè qualcuno li ha abbandonati qui.


non sono sicuro che la cattiveria verso il prossimo sia proporzionale alla cattiveria verso se stessi (anzi su alcuni casi ho forti dubbi), comunque ho notato che la cattiveria verso gli animali è proporzionale alla cattiveria verso il prossimo.



beh solo quest anno dicono che saranno abbandonati 200.000animali forse un po troppo ma sicuramente un fenomeno abbasytanza allarmante anche con la meta degli animali ....



una cosa che difficilmente mi spiego e come mai molti animali spesso sono di razza e di solito i cuccioli costono 300-500€ o forse piu non capisco come mai si devano spendere dei soldi cosi se poi dopo qualche mese si devono abbandonare...
bomber is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 11-07-2004, 19.32.05   #8
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Ho comprato un cane a novembre. Se gli succedesse qualcosa cadrei in una crisi depressiva senza ritorno...figuriamoci se mi sogno di abbandonarlo sul ciglio di una strada...veramente, bisogna essere degli insensibili...



ce un tipo che abita vicino a me ed ha comprato due Dalmata solo perche andava di moda doppo qualche mese pero si e rotto e la moda diciamo che e cambiata e questo tipo ha abbandonato i cani non in una strada ma in posto vitale piccolo lasciandoli li giorni e giorni senza dargli da mangiare ne acqua ne pulire il posto dopo qualche mese di questo modo di trattare ha pero preso una bella denuncia per maltrattamenti ed i cani gli sono stati sequestrati ....
almeno in questo caso ce stata giustizia
bomber is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 11-07-2004, 21.55.00   #9
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Re: Abbandonati a se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
come ogni estate succede sempre la stessa cosa le autostrade e strade si riempiono di animali domestici abbandonati dai loro padroni che se ne vanno in ferie...
atto orribile ...penso
anche perche l'altro giorno mi sono trovato nel giardino di casa due cucciolotti teneri che cercavano il loro padrone erano animali di pochi mesi ma cmq gia svezzati sicuramente abbandonati da qualcuno che ha scelto di andare in ferie senza il suo amico invernale ....
qui in campagna poi non e la prima volta che succede questo ....
ma mi domando ma come si fa ad essere cosi spietati ??
cosa gira dentro la testa di persone che in settembre magari comprano un animale 500-600€ per poi abbandonarlo all'inizo dell'estate ...come si fa a pensare cosi?? come si puo comportrsi magari per moda o per vanita in maniera cosi superficiale???

Personalmente non so dare una spiegazione ad un simile fenomeno anche perché si tratta di azioni che non riesco proprio a concepire.
Ho tre cani uno vive con me e gli altri due sono rimasti con la persona con cui vivevo prima, uno di questi è mio; nonostante tutto ho scelto di lasciarlo insieme all'altra perché credo che gli avrei fatto un torto enorme a separarlo dalla canina con cui era cresciuto; per questo soffro ogni giorno, mi manca da morire, ma credo di aver fatto la cosa giusta per lui e preferisco star male piuttosto che esser felice e portarlo via dalla 'sua felicità'.
Perciò non riesco proprio a pensare come si possa decidere di abbandonare un animale sapendo che con molte probabilità andrà incontro alla morte o nella migliore delle ipotesi finirà in un canile. E' assurdo pensare che sono animali e perciò incapaci di soffrire; ho visitato i canili, e proprio lì ho preso i miei cani, erano stati abbandonati e, forse sembrerà assurdo, ma nei loro occhi si leggeva tanta paura e sofferenza; è stato veramente difficile riuscire a 'rieducarli' e a creare un rapporto di 'fiducia'.
Non credo che le persone che abbandonano gli animali meritino di essere considerate come tali, ma neanche come bestie, perché le bestie sono senza dubbio migliori.
Sono d'accordo nel dire che chi non ama gli animali non ama neanche il prossimo, perché non è capace di dare alla vita il giusto valore.
__________________
“Il possesso di molte scienze, quando non sia accompagnato dalla scienza di ciò che è meglio sempre in ogni caso, poche volte è utile e il più delle volte danneggia”
(Platone)
iris_1 is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Vecchio 12-07-2004, 18.07.33   #10
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Re: Abbandonati a se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da iris_1
Personalmente non so dare una spiegazione ad un simile fenomeno anche perché si tratta di azioni che non riesco proprio a concepire.
Ho tre cani uno vive con me e gli altri due sono rimasti con la persona con cui vivevo prima, uno di questi è mio; nonostante tutto ho scelto di lasciarlo insieme all'altra perché credo che gli avrei fatto un torto enorme a separarlo dalla canina con cui era cresciuto; per questo soffro ogni giorno, mi manca da morire, ma credo di aver fatto la cosa giusta per lui e preferisco star male piuttosto che esser felice e portarlo via dalla 'sua felicità'.
Perciò non riesco proprio a pensare come si possa decidere di abbandonare un animale sapendo che con molte probabilità andrà incontro alla morte o nella migliore delle ipotesi finirà in un canile. E' assurdo pensare che sono animali e perciò incapaci di soffrire; ho visitato i canili, e proprio lì ho preso i miei cani, erano stati abbandonati e, forse sembrerà assurdo, ma nei loro occhi si leggeva tanta paura e sofferenza; è stato veramente difficile riuscire a 'rieducarli' e a creare un rapporto di 'fiducia'.
Non credo che le persone che abbandonano gli animali meritino di essere considerate come tali, ma neanche come bestie, perché le bestie sono senza dubbio migliori.
Sono d'accordo nel dire che chi non ama gli animali non ama neanche il prossimo, perché non è capace di dare alla vita il giusto valore.



veramente ma posso capire uno che non ama gli animali sai alla fine è soggettivo da persona a persona ma uno che odia gli animali non capisco perche prima ne debba prendere unop e poi abbandonarlo quella si e crudelta ...se non sei amante degli animali tanto vale che lo lasci dove almeno porti rispetto a lui e anche a te stesso .....
bomber is offline   Rispondi quotandoRispondi quotando
Arrow Condividi questa discussione:       

Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Puoi aggiungere le ultime novità di Riflessioni.it e le ultime discussioni del forum sul tuo sito o sul tuo blog, per informazioni
Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 18.24.54.

vBulletin Copyright ©2000-2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Content Relevant URLs by VBSEO
Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 - Copyright ©2002-2014