Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

 

Perché Dio ci ama così tanto?

Spesso pensiamo: che senso ha il dono dell'esistenza?
Lo stesso salmista si interroga:
Che cos'è l'uomo perché te ne ricordi, il figlio dell'uomo perché tu ne abbia tale cura? Ogni uomo non è che un soffio (Salmo 39)
Tutto nel Creato sembra semplice e contemporaneamente complesso. Ciò ci appare veramente strano e a volte assurdo.
Uno sguardo puro semplifica ma uno sguardo inquinato rende tutto complesso.
Altri interrogativi si affacciano nella nostra mente: perché si teme così tanto la morte? Perché tutto ci sembra utile ed inutile contemporaneamente?
Dio ci ha creati, cioè ci ha "posto in essere" dal nulla. La teologia cristiana ci insegna che nessuno di noi era "necessario".
Dio avrebbe potuto continuare la sua immensa opera d'amore anche senza di noi. Invece ha voluto noi, io, te, lui.  Sì, proprio noi, creature quasi anonime ed insignificanti per la maggioranza degli uomini.
Ma per Lui non siamo insignificanti: ai suoi occhi siamo importanti se continua a farci esistere, continua a perdonarci e a permettere tribolazioni ed eventi. Che cosa trova di tanto interessante in noi?
Egli, poi, sa tutto, conosce ogni più piccolo dinamismo della nostra mente e della nostra volontà dal momento del concepimento fino alla morte.
Perché allora ci fa esistere?
Su questa terra abbiamo raramente dei momenti di autentica felicità. Eppure Egli ci vuole rendere felici: dobbiamo credere in questo, altrimenti che senso ha donarci l'esistenza?
L'ultima ragione deve essere proprio questa: renderci felici. Ma il nostro grado di coscienza è così piccolo che non riusciamo quasi mai a percepire questa "ragione". Abbiamo alcuni "sprazzi"... ma poi si brancola nel buio. Se Egli ha scelto noi, io, te, c'è un motivo.
Dio Onnipotente poteva scegliere infiniti altri esseri umani o potenze angeliche al nostro posto.
Ha scelto ognuno di noi, con le nostre meschinerie, la nostra enorme fragilità...
Perché è così attratto dalla nostra fragilità? Che sia proprio in questa attrazione il segreto della sua amorevole creatività?
Egli è Onnipotente, Onnisciente, Onnipresente, e ha voluto plasmare  creature che ai suoi occhi appaiono sciocche, superficiali, insensibili...  Cosa trova Dio di tanto interessante? Forse in noi c'è qualcosa che non c'è in Lui?
I nostri limiti attirano la sua illimitatezza? C'è come una logica "illogica", per cui gli opposti si attirano. Egli effonde "tenerezza" a tutte le sue creature più fragili che non sanno nemmeno distinguere la destra dalla sinistra.
Forse è proprio qui il segreto dell'amore divino: essere attratto dalla creatura, la quale è il suo opposto, per poi divinizzarla per effetto della sua "sovrabbondanza" d'amore.
Mistero dei misteri!

Grazie e cordiali saluti.

Buon Natale!


Pier Angelo Piai
Cividale del Friuli (UD) -
dicembre 2008
www.friulicrea.it

 

Indice raccolta
Verso l'uomo integrale
di Pier Angelo Piai

 

Report sul 21° secolo. John Ethan Titor 2 dal futuro Pier Angelo PiaiReport sul 21° secolo. John Ethan Titor 2 dal futuro di Pier Angelo Piai - Mjm Editore - 2009
"Attraverso un fantascientifico viaggio nel tempo, l’autore del libro, Pier Angelo Piai, desidera sensibilizzare il lettore a prendere coscienza del nostro comune modo di pensare ed agire, noi del 21° secolo che ci vantiamo di essere progrediti.
In che cosa consiste, allora, la vera evoluzione della specie umana?
Quando l’uomo potrà diventare davvero integrale?
Report cerca di dare alcune risposte ai moltissimi interrogativi che emergono in queste pagine scritte attraverso riflessioni e considerazioni sociologiche, antropologiche e filosofiche".

 

In sintesi il messaggio fondamentale che l'autore vorrebbe trasmettere attraverso questo libro:

 

Progresso ed etica sono in continua evoluzione, ma se non diventano complementari portano all'implosione strutturale della società privata di tutti i valori umani che in migliaia di anni di storia, tra sofferenze e gioie, sono stati tramandati alle generazioni successive.
Emerge così il profilo dell'uomo integrale del 24° secolo, molto comune ed apprezzato .
Un uomo che utilizza le tecnologie più sofisticate per la promozione umana, per la scoperta della pura Verità, per la salvaguardia del Pianeta, per la riscoperta dell'attività più inconscia della mente, per la contemplazione dell'esistenza stessa, per la solidarietà e la creatività finalizzata al miglioramento della qualità della vita di ogni essere umano presente e futuro.

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter

Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...