Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 04-01-2006, 21.14.57   #11
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
E si rispondimi presto, fosse facile! su internet ne ho già visionati 500 non mi dicono un tubo! quelli che conosco non trovo la foto, pure ora sto cercando!...tu aspetta! che prima o poi arrivo

Kim is offline  
Vecchio 04-01-2006, 21.17.57   #12
Guccia
ad maiora
 
L'avatar di Guccia
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 275
Tutti, i torti non li hai, dopo oltre un millennio di arte!!!

Guccia
Guccia is offline  
Vecchio 05-01-2006, 11.40.28   #13
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da Guccia
Vorrei che giudicaste (e ora mi rivolgo a tutti, anche se "appartiene" a nexus6 il quadro)le mie osservazioni: secondo voi, la nebbia può essere paragonata (come penso) alla siepe dell'Infinito di Leopardi? Anche il verso "naufragar m'è dolce in questo mare" ha analogie con il dipinto, o sono solo delle affinità ardite?
UAUU... Guccia!! Ho sempre pensato alle stesse analogie!

La siepe e la nebbia che coprono ugualmente qualcosa, ostacolano lo sguardo "...tanta parte dell'ultimo orizzonte il guardo esclude."

Ostacolano lo sguardo di che cosa...?


E poi la mite consapevolezza della propria tragicità sta tutta in queste stupende parole:

"Così tra questa
immensità s'annega il pensier mio:
e il naufragar m'è dolce in questo mare.
"


"Questa immensità - pensier mio"... potrebbe essere un chiasmo, forse...; c'è tutta la tragica limitatezza del pensiero che tragicamente può anelare all'immensità, nascosta inevitabilmente da nebbie e siepi, ma il pensiero è comunque mite e non frustrato da questa drammatica consapevolezza.

nexus6 is offline  
Vecchio 05-01-2006, 13.40.55   #14
Guccia
ad maiora
 
L'avatar di Guccia
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 275
Nexus6, dici bene! Non c'è solo tragicità nell'intimo del viandante e di leopardi; mi sembra giusto vedere una serena consapevolezza della limitatezza, della fugacità che abbiamo in un infinito spazio-temporale...in fondo è dolce naufragare, non è solo tragico, Leopardi! Mi piace questo lato positivo di Leopardi, che non mi sembra un Leopardi negativo ma che mette in evidenza ciò che è.
Mi piace l'idea che il pensiero, con la sua forza anneghi l'immensità, l'accetti e vada avanti, sereno nella consapevolezza della sua fugacità ma grande, nella sua limitatezza (rispetto all'infinito).

Guccia

Ultima modifica di Guccia : 05-01-2006 alle ore 13.42.26.
Guccia is offline  
Vecchio 05-01-2006, 17.22.57   #15
autunno1
è qui
 
Data registrazione: 23-10-2005
Messaggi: 0
A me piace molto "La grotta azzurra" di Ajvazovskij del 1841, come del resto molti dei suoi quadri, pero purtroppo non riesco a rendere visibile il quadro.

ciao.

Ultima modifica di autunno1 : 05-01-2006 alle ore 17.24.11.
autunno1 is offline  
Vecchio 06-01-2006, 18.02.25   #16
Guccia
ad maiora
 
L'avatar di Guccia
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 275
Autunno1: ecco il link dove puoi trovare "La grotta azzurra"

http://www.tuttarteonline.it/Cartell...ie/pittor5.jpg

Buona visione!

Guccia

P.s.: mi sai dire qualche sito dove trovare più informazioni su di lui?
Grazie e Ciao ancora,
Guccia

Ultima modifica di Guccia : 06-01-2006 alle ore 18.18.55.
Guccia is offline  
Vecchio 06-01-2006, 18.34.24   #17
autunno1
è qui
 
Data registrazione: 23-10-2005
Messaggi: 0
ciao, guccia, grazie, io ho trovato "la grotta azzurra", è solo che non sono riuscita ad allegare l'immagine...

purtroppo non ti posso aiutare...ci sono solo i siti in russo...


ciao
autunno1 is offline  
Vecchio 06-01-2006, 19.14.10   #18
Guccia
ad maiora
 
L'avatar di Guccia
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 275
...hai ragione, ho guardato anch'io, ma ho chiesto a te, visto che sei più esperto di Ajvazovskij!



Guccia
Guccia is offline  
Vecchio 07-01-2006, 21.36.47   #19
oizirbaf
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 11-01-2005
Messaggi: 168
Orizzonti di Flò

Ricordate quando Aureliano Buendìa - "Cent'anni di solitudine" - andò a conoscere il ghiaccio? Ebbene, quel giorno, meglio quell'attimo, conobbi l'orizzonte.

Tornato dai miei vagabondaggi tra i monti azzurri, chiesi alla pittrice che avevo più a portata di mano "disegnami l'orizzonte!"; lei, per nulla sorpresa delle mie stravaganze, mi assecondò e questo quà sotto fu il risultato (...spero di non essere così imbranato da non mostrarvelo, sennò immaginatela qulla stretta striscia tra cielo e terra!).

Mentirei se dicessi che, pittoricamente, è il mio quadro preferito (l'urlo di Munch rappresenta meglio l'angoscia dell'anima contemporanea come i chiaroscuri del Caravaggio delieano la tagliente realtà chiaroscurale del mondo) ...ma quella sottile linea di mistero la sento dentro, mia. L'autrice, una tale Floriana, mi è nota unicamente perchè fu l'unica vera fiamma della mia vita ... e brucia ancora.

Perchè dunque l'orizzonte?

... perchè ogni confine tra orizzonte e piu' lontani spazi ha sue proprie vibrazioni, odori, colori, dischiusi dalla nostra immaginazione. Ogni terra di confine e' uno spartiacque che circoscrive ma anche un ponte verso altri mondi. Ogni confine e' anche un fine, ogni siepe invita a valicare il finito, ogni finis-terrae e' l'inizio di un'altra dimensione oltre le nostre colonne d'Ercole.

Ogni strada ha un'anima che ti avvolge nel suo abbraccio, ogni sentiero che percorri conduce a te stesso, ogni curva, ogni scorcio, ogni alito di vento, ogni goccia di pioggia e ogni raggio di sole e' una meta. Ogni attimo della tua vita e' l'attimo unico e irripetibile in cui vivi, un eterno presente di liberta', gioia, dolore, necessita', il cui passato sei tu stesso, qui' ed ora, il cui futuro e' gia' in te.

Vivere in profondita', e' cogliere l'infinito in ogni finitudine del quotidiano, e' gratitudine cosmica per ogni essere che incroci nel tuo, non piu' solitario cammino: l'io che diviene noi.

In quel lontano attimo della mia vita la mente era vuota, lassù sui verdi pascoli e quel che vidi la colmò ... di silenzi e di ogni buon frutto dell'albero della vita: capii, l'orizzonte mi aiutò a capire che il viaggio, il sentiero, la vita, altalena di folla e solitudini, fosche aurore e infuocati tramonti, nebbie e di chiare visioni, tempeste e mai sopite speranze. Grazie Flò di avermele ricordate nella china!

p.s (= per sicurezza)
http://www.maceratagallery.it/immagini/orizzonti.jpg
Immagini allegate
Tipo file: jpg orizzonti.jpg (48.0 KB, 84 visite)
oizirbaf is offline  
Vecchio 07-01-2006, 21.56.02   #20
Guccia
ad maiora
 
L'avatar di Guccia
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 275
Immagino quindi che tu abbia gradito anche "Viandante sul mare di nebbia", quindi, visto il tuo amore per l'Infinito di Leopardi?!
Hai menzionato Caravaggio, qual è il quadro che preferisci di Michelangelo Merisi?

Ciao

Guccia

Ultima modifica di Guccia : 07-01-2006 alle ore 21.57.43.
Guccia is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it