Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 21-01-2003, 16.58.17   #1
Angelo&Demone
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2002
Messaggi: 93
Note musicali nelle vene

Talvolta penso che "Dio" potrebbe essere musica, girare intorno a noi sotto forme d'onde sonore. D'altronde credo, che sia l'unica cosa che qualsiasi essere umano ami incondizionatamente, perciò in modo blasfemo potrei affermare che la musica è il nostro Dio...Nelle mie vene probabilmente non circola sangue, ma note musicali che mi regalano forza e vigore.
Giugno 2001, in una torrida serata si svolse l'evento Rock dell'anno, il concerto dei Radiohead nell'arena di Verona, luogo stupendo per gli spettacoli, sia come acustica, sia per bellezza.
Comprai i biglietti mesi prima, per me, mia moglie ed amici e consumai il periodo che mi separava da tal evento in piacevole attesa aspettando con ansia la sera del concerto.
Quella sera venne e muto, non se nel bene o nel male la vita mia e della moglie.
Ho assistito nella mia vita a centinaia di concerti, molti di questi indimenticabili, ma quella notte nell'aria non vibrava solo la musica ma una spiritualità emozionale che mai avevo provato prima.
E' stata l'unica volta che assistendo ad un concerto rock, (molto limitativo questo termine per il tipo di musica che quella sera ascoltata) qualsiasi rumore di sottofondo che non fosse musica, creava disturbo perché spezzava un attimo l'incantesimo di cui piacevolmente eravamo prigionieri. Non eravamo noi in quel momento che "seguivamo" le note, ma era la musica stessa che ti accerchiava e di portava via con se, trasportati come su un immenso tappeto psicadelico dove il peso del corpo era annullato subendo solo il calore delle percezioni.
Lessi il giorno dopo, su un forum dedicato a quest'evento, le reazioni, le impressioni delle persone che hanno assistito a quest'avvenimento, e tutti trasferivano identiche sensazioni a quelle vissute da me, perciò suppongo che il merito di quello che provai non fosse del mio spacciatore di fiducia ehehehe (beh tra l'altro mia moglie né beve né fuma).
Prendendo lo spunto da un 3D di Hola, ho visto che si da molta importanza al sesso. Suppongo che le vere sensazioni della vita, quelle che ti rimangono in mente non dovrebbero essere legati al sesso. Ripensando a quella serata rifletto che tutte le emozioni più intense che ho vissuto nella mia vita non sono attinenti al sesso e ne sono felice, poi chiaramente sono punti di vista:-)
Angelo&Demone is offline  
Vecchio 21-01-2003, 21.31.40   #2
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
ciao...
allora... il dio musicale... carino! Potresti inventare un nuovo credo...ormai... ne nascono di continuo...poi...si dividono...si fondono..insomma..è necessario credere in qualcosa per vivere.

Tu puoi vedere Dio sotto forma di musica...attribuisci a questa entità che, per buona parte delle persone, è uno "sconosciuto"...un'enorme importanza.... c'è chi lo identifica con i soldi...altri con la scienza... insomma..l'uomo "deve" credere e manifestare questo credo...

strano pensiero il tuo...

la sensazione di beatitudine che hai provato...probabilmente, ti ha colpito in modo particolare... e non potendo immaginare nulla di più bello...assumi come "dio".... diventa un perno per la tua vita

hehehe ..sei fuori!


Ultima modifica di deirdre : 21-01-2003 alle ore 21.34.24.
deirdre is offline  
Vecchio 22-01-2003, 09.54.16   #3
Angelo&Demone
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2002
Messaggi: 93
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
ciao...

allora... il dio musicale... carino! Potresti inventare un nuovo Tu puoi vedere Dio sotto forma di musica...attribuisci a questa entità che, per buona parte delle persone, è uno "sconosciuto"...un'enorme importanza.... c'è chi lo identifica con i soldi...altri con la scienza... insomma..l'uomo "deve" credere e manifestare questo credo...


Eheheheh interessante la tua replica, ho scritto la risposta, ma ho notato che si entra nel campo della spiritualità e di conseguenza si esula dagli argomenti di questo forum.
Ho messo la mia riflessione su spiritualità, mi piacerebbe leggere poi una tua replica, anche perchè è un po' provocatoria.:-)
Angelo&Demone is offline  
Vecchio 23-01-2003, 19.03.04   #4
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ho dato risposta... ma posso aggiungere una cosa... la musica aiuta tantissimo nella vita..in situazioni particolarmente critiche..mi metto le cuffie..e comincio a volare sulle note di Vivaldi... non so..ma è l'unico che, quando mi sento a pezzi... mi aiuta a tornare sorridente....
sarà stupido, ma "la primavera"...mi mette di buon umore...visualizzo paesaggi..un fiume...il temporale..le saette..e poi il sole che torna a splendere...
sai, quando sono stata via..mi hanno insegnato a disegnare la musica con il corpo... muovere ogni singolo arto seguendo le note.
Come le musiche da meditazione..io non so se vi è mai capitato di ascoltare, almeno una volta, nataraja... grazia e bellezza... è qualcosa di tremendamente bello...entra nelle orecchie e pervade tutto il corpo... non riesci a star fermo..devi muoverti...le braccia, le mani, la testa...gli occhi chiusi.... e voli...vaghi...insomma..è difficile da spiegare a parole... ma la sensazione che provo ora rvivendo dentro di me quei 42 minuti circa di "grazia e bellezza"... è simile all'appagamento dei sensi... qualcosa che scalda il cuore e lo spirito...

Ultima modifica di deirdre : 23-01-2003 alle ore 19.05.19.
deirdre is offline  
Vecchio 23-01-2003, 23.36.27   #5
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
La cosa più bella della musica è la sua azione catartica.Ti entra dentro come un fiume e porta via tutto il brutto che c'è in te.Poi la danza...quando ti senti "posseduto" dalla musica,magari in discoteca,e vedi tutti attorno a te ballare come degli scalmanati...è una sorta di rito tribale...scarica tutte le tensioni.
Peccato che in discoteca raramente ci sia la musica che piace a me(anche se io sono molto versatile,ballo dal raggae all'hard core).
sisrahtac is offline  
Vecchio 25-01-2003, 09.44.38   #6
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
La cosa più bella della musica è la sua azione catartica.Ti entra dentro come un fiume e porta via tutto il brutto che c'è in te.Poi la danza...quando ti senti "posseduto" dalla musica,magari in discoteca,e vedi tutti attorno a te ballare come degli scalmanati...è una sorta di rito tribale...scarica tutte le tensioni.
Peccato che in discoteca raramente ci sia la musica che piace a me(anche se io sono molto versatile,ballo dal raggae all'hard core).

hehe..Cat...hai ragione, una volta mi capitò di trovarmi in montagna, su di un piccolo picco..avevo con me lo stereo con le cuffie, era una splendida giornata di agosto... da quel cucuzzolo si vedeva una parte di vallata... tu non mi crederai... ma ho infilato le cuffie, avevo con me la cassetta di Bonnie Tyler, ho messo "Holding out for a hero" una canzone eletrizzante... ho chiuso gli occhi, aperto le braccia..e da lassù..tra le note..il rapimento...mi sembrava di volare...certo cat, sono solo sensazioni.... ma sono cosi intense.... cosi emozionanti...che mi pareva di essere un dio! (Megalomane hehehhe )...

baci
deirdre is offline  
Vecchio 27-01-2003, 22.19.23   #7
Ossidiana
Ospite
 
L'avatar di Ossidiana
 
Data registrazione: 26-12-2002
Messaggi: 17
Hola,

Se identifichiamo la musica col Dio della religione, allora non mi trovi d'accordo...la prima sottolinea l'uomo, il secondo la danna.
Comunque...anche volendo identificare la musica con Dio...ciò vorrebbe dire che l'uomo é un possibile Dio, la musica è pur sempre creata dall'uomo, anche quand'anche risulta essere
atemporale e per nulla terrena.
Per la serie... credi nell'Uomo e non nel classico Dio.
Pensiero forse corretto!

Serena Serata

Ossidiana
Ossidiana is offline  
Vecchio 28-01-2003, 11.10.17   #8
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ossidiana
Hola,

Se identifichiamo la musica col Dio della religione, allora non mi trovi d'accordo...la prima sottolinea l'uomo, il secondo la danna.
Comunque...anche volendo identificare la musica con Dio...ciò vorrebbe dire che l'uomo é un possibile Dio, la musica è pur sempre creata dall'uomo, anche quand'anche risulta essere
atemporale e per nulla terrena.
Per la serie... credi nell'Uomo e non nel classico Dio.
Pensiero forse corretto!

Serena Serata

Ossidiana

Dunque...non credo vada preso come esempio il dio della religione, piuttosto mi riferirei ad una deità che in sé possiede la scintilla originaria intelligente che permette all'uomo di elaborare e creare.... dio è creazione nella sua essenza, l'uomo concentra in sé lo spirito di questa creazione che gli permette di materializzare in note..il divino.... se lo poniamo sotto questo aspetto, allora la musica può essere dio...ovvero una sua diretta rappresentazione sul piano materiale.
deirdre is offline  
Vecchio 28-01-2003, 18.48.06   #9
Angelo&Demone
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2002
Messaggi: 93
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ossidiana
Hola,

Se identifichiamo la musica col Dio della religione, allora non mi trovi d'accordo...la prima sottolinea l'uomo, il secondo la danna.
Comunque...anche volendo identificare la musica con Dio...ciò vorrebbe dire che l'uomo é un possibile Dio, la musica è pur sempre creata dall'uomo, anche quand'anche risulta essere
atemporale e per nulla terrena.
Per la serie... credi nell'Uomo e non nel classico Dio.
Pensiero forse corretto!

Serena Serata

Ossidiana

Ciao Ossidiana,
Vorrei premettere, che questo thread, come anche "L'uomo senza sensi" sono nati esclusivamente per amene speculazioni mentali, senza la pretesa di imporre né a me né agli altri un nuovo credo.
Qualsiasi forma di pensiero che nasce spontaneamente, senza condizionamento, e privo di preconcetti rappresenta un'ottima palestra mentale, questo è quanto.

Devo essere sincero, mi diverte instaurare dialoghi che nascono da idee bislacche perché possono generare riflessioni interessanti e piacevoli e poi, male che vada magari si riesce a strappare qualche sorriso, che male non fa:-)



Alla prossima
Angelo&Demone is offline  
Vecchio 10-03-2003, 13.01.36   #10
Ossidiana
Ospite
 
L'avatar di Ossidiana
 
Data registrazione: 26-12-2002
Messaggi: 17
Ciao Deirdre

La mia risposta era indirizzata ad Angelo & Demone...
comunque...non capisco...deità...che possiede la scintilla originaria intelligente.
Se adotti la parola intelligente non si può escludere una mente pensante...dunque non vi è nessuna scintilla originaria...ma proprio l'elaborato di una mente...
Sinceramente non capisco...o forse attribuiamo significati diversi
ai vari termini

Ciao

Ossidiana
Ossidiana is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it