Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 18-06-2007, 08.59.03   #31
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: un mondo che non va

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
QUOTE=S.B.]E' anche grazie ai paesi industrializzati se la media del tenore di vita si è alzata esponenzialmente. Da questo ha attinto anche il terzo mondo, se pur in minor quantità.
Il fatto che il divario ricchi-poveri si stia aprendo sempre più non denota una maggiore povertà dei meno abienti, ma un aumento di ricchezza proporzionalmente maggiore di chi già possiede un capitale e vive in un ambiente favorevole allo sviluppo i quest'ultimo.

Senza voler giudicare nessuno, ma io starei attento prima di sputare nel piatto in cui mangio.

Cordiali saluti.

Forse ho capito male, S.B., anzi ne sono certa: chi sarebbe che sputa nel piatto in cui mangia?

E cosa c'è nel piatto, l'hai guardato?

Se il nostro Paese è in piena crisi economica e ci vengono richiesti sacrifici, possiamo vedere il piatto sempre più vuoto e confortarci pensando che è per il bene futuro di tutti.

Ma se invece vedi ai tavoli vicini piatti stra-abbondanti, di vera gastronomia, con tanto di sottopiatto d'argento, un piccolo dubbio ti dovrebbe venire.

Non parlo infatti dei petrolieri arabi, ma di cittadini italiani come noi.
Come mai uno che lavora tutto il santo giorno per racimolare il possibile, ha poche briciole e gli vengono chieste anche quelle, ed altri "gli evasori?" se la passano alla grande?

Mi sembra di ricordare che tu non sia di sinistra, io invece la sinistra l'ho votata perché credo nel principio di una maggiore eguaglianza.

Attenzione però, non intendo eguaglianza economica tout-court: se io voglio fare la casalinga, di certo non andrò a lamentarmi perché un imprenditore
guadagna più di me.

Il discorso riguarda un trattamento fiscale equo. Si continua a verificare che i più ricchi pagano meno tasse dei meno abbienti. Questo come lo consideri, S.B.?

Senza parlare del Montezemolo e della legge Biagi che secondo lui ha risolto il problema della disoccupazione.

Certo: un giovane lavora un mese, se gli bene, ed entra a far parte degli occupati. E dopo, quando guarda caso, non hanno più bisogno di lui, torna ad essere conteggiato tra i disoccupati o, statisticamente è uno con un lavoro?

I problemi sociali sono diventati molti nella nostra società, non ultimi gli immigrati a cui vengono affidati lavori da schiavo.
Brutalizzare gli essere umani, di qualunque etnia è chiamare la violenza.

Mi fermo qui .. per ora.

Ciao[/quote]

hai detto benissimo Patri,sono daccordo con quello che dici.ci sono troppe differenze di ricchezze e quello che molti continuano a non capire è che se qualcuno è così straricco da non sapere neanche come spendere i soldi è ovvio che ci sia anche chi muore di fame.invece di invidiare quelli che hanno gli yacht e vivono nel lusso dovremmo far notare loro che stanno favorendo la fame nel mondo!ma si sa,nessuno vuole rinunciare a certi lussi...
dany83 is offline  
Vecchio 18-06-2007, 09.40.43   #32
justinian
Avanti è la vita
 
Data registrazione: 06-04-2006
Messaggi: 129
Riferimento: un mondo che non va

Mi ricordo che mio nonno mi diceva sempre che ai suoi tempi le cose erano meglio e penso che anche il nonno di mio nonno dicesse a lui la stessa cosa e probabilmente farò lo stesso anche io da anziano. Il passato è sempre bello, il presente è sempre brutto e il futuro è sempre un incognita.

Il mondo non è perfetto ma non penso che sia così male. Sicuramente c'è molto da migliorare ma cmq vedo che alcuni passi in avanti sono stati fatti, certo ci sono stati anche alcuni passi indietro e alcune volte siamo rimasti fermi ma in generale penso che le cose siano milgiorate.

Sicuramente si potrà dire solo per il mondo occidentale ma non è così. La cina un secolo fa come era?o l'india?o anche il vietnam?

La criminalità nel lungo periodo nei paesi occidentali è in calo così come l'analfebetismo metre le speranze di vita si allungano.L'inquninamente e altro cmq bisogna ricordarsi che questi sono problemi relativamente recenti e rispetto ad un secolo fa dove non si sapeva neanche se un bambino riusciva a sopravvivere alla nascita oppure no direi che di passi avanti ne sono stati fatti.

In africa si muore ancora di fame è vero ma non penso che un secolo fa stessero meglio. Come soluzione cmq quale potrebbe essere?Già vedo prodi mettere nuove tasse per aiutare i bambini poveri africani scoppierebbe la rivoluzione.

Questo non perchè siamo egoisti ma semplicemente perchè siamo uomini che pensano prima ai propri problemi e poi a quelli degli altri.non è giustio sicuramente ma anche questo è uguale sempre da che esiste l'uomo nel tempo e nello spazio,2000 anni fa come oggi, in africa come negli usa.

ciao
justinian is offline  
Vecchio 18-06-2007, 14.01.54   #33
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: un mondo che non va

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
ma sei proprio sicuro che questo capitalismo ci ha migliorato la vita???forse economicamente si,ma a livello di benessere e di salute sei proprio sicuro,che adesso tutti gli scienziati del mondo stanno lanciando l'allarme inquinamento??e tutto perchè crediamo sempre che i soldi ci portino la felicità...questo mondo è malato,non ci siamo proprio.


Il sistema industriale, legato allo sviluppo tecnico-scientifico ovviamente, ha migliorato la nostra vita, sotto il piano economico, sotto il piano della salute, ha migliorato le possibilità di emergere per le proprie capacità.

Tutto questo non vuol dire che non ci siano degenerazioni, ma queste, a mio avviso, sono problemi contingenti, che vanno assolutamente risolti ora(come le varie emergenze ambientali). La mia era un'analisi più che altro storica.

La tipica frase "Si stava meglio quando si stava peggio!", credo che riguardi più che altro aspetti morali e valoriali... ma questo è un altro discorso...

La condizione del terzomondo è sicuramente drammatica, ma la sua drammaticità non va aumentando, se non nella "raffinatezza" tecnica di usare un Klashnikov al posto di una lancia, piuttosto va aumentando il contrasto col nostro benessere.
Non credo che il mondo si sviluppi da un'età dell'oro per poi degenerare, anche per questo dobbiamo aiutare i paesi poveri, perchè altrimenti un giorno loro faranno gli stessi ragionamenti "bellicosi" nei nostri confronti, e se ne infischieranno dell'ambiente a loro volta (vedi Cina- India,[ironic mode-on] grazie Bush per dare sempre un bell'esempio[ironic mode-off])

S.B. is offline  
Vecchio 19-06-2007, 15.22.52   #34
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: un mondo che non va

io sono stato in Africa e da un mio amico ho scoperto una cosa che non sapevo e che sicuramente molti di voi non sapranno.I paesi occidentali sfruttano l'africa in una maniera incredibile,portandoli via tutte le risorse di cui dispongono e in cambio pagano una certa somma di denaro ai capi dei vari paesi africani,che ovviamente pensano solo a se stessi cercando di diventare sempre più potenti.in pratica è come se un ladro venisse a casa vostra,vi portasse via tutto e in cambio vi desse un arancia...noi facciamo parte di uno dei paesi più ricchi al mondo e molti di noi vivono nel lusso più sfrenato solo perchè sfruttiamo i nostri fratelli.sono daccordo che anche da noi ci sono persone povere e altri problemi,ma sono sicuramente meno che in certe zone del mondo e sicuramente da noi non si muore di fame!la cosa brutta non è solo che accada tutto ciò,ma che nessuno sa come vanno realmente le cose.noi pensiamo di essere un paese ricco perchè lavora di più,ma in realtà non è così.siamo ricchi perchè sfruttiamo i nostri fratelli.
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it