Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 05-09-2007, 07.20.33   #21
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
Vero
Aquario69
katerpillar

Non voglio fare l'avvocato di nessuno, caro Aquario69, ma davanti a pensieri così puri e delicati, davanti ad una onestà d'intenti così unica, la cosa che riesci ad esprimere è solo quella? "se mio nonno non moriva adesso viveva?

Mi sembra che i pensieri sui valori di Vero meritassero di più, se non altro per la fatica che fanno le tue risposte ad arrivare dall'altra parte del mondo. Un salutone.

no,non e' se mio nonno non moriva adesso viveva..e' un altra faccenda ma non te la posso riportare qui

..purtroppo non mi invento niente e non sono il maestro di nessuno,ma i SE sono quello che sono,con i SE ci si costruiscono fantastici castelli di sabbia,mi sembra incontestabile,poi se vogliamo gasare le nostre anime facciamolo pure non costa niente e risulta molto gratificante per chiunque,cio non toglie infatti che le parole di vero non siano belle e meritevoli di rispetto,convinto che le sue affermazioni possano ritrovare in lei l'applicazione necessaria percio se ho dato cattiva impressione me ne scuso da subito ma siamo proprio convinti pero che poi tutti (perche e' di tutti che si parla) vogliono davvero o pensino minimamente e hanno la consapevolezza delle loro azioni?..allora perche da che mondo e' mondo e' sempre esistita la disuguaglianza,l'ingiustizia,l a prevaricazione ecc ecc..?
per come la vedo io (sbagliato magari) le cose sono sempre andate cosi e sempre andranno cosi e perche non ce modo di cambiarle?..perche a mio avviso questo in cui siamo a vivere ce' il bene ma anche il male,senza l'uno non ce' l'altro,ed e' a mio avviso al quanto inutile pensare che uno dei due debba essere cancellato,impossibile!...fors e e' proprio partendo da questa premessa che l'intera visione delle cose si ridimensionerebbe nella giusta collocazione e non come VORREMMO che fosse.
a parte questo io non so se e' pure una questione di equilibrio,forse si perche ci sono state epoche in cui gruppi umani hanno convissuto tra loro attraverso certi valori che aiutavano a cementificare la loro unione con vantaggi reciproci,altri e/o in diverse epoche se' pure sperimentato il contrario,da qui lo smembramento e la dissoluzione e un ritorno alle barbarie..oggi per quello che percepisco personalmente vedo un ritorno pure accellerato verso quest'ultimo,con la novita che a collassare stavolta saremo tutti e non ci sara' un gruppo con una storia diversa da un altra parte che potra' riprendere un cammino diverso,perche ci siamo coinvolti tutti,persino gli animali che si stanno estinguendo o la terra stessa (cioe' casa nostra!)...quindi ce' da chiedersi;perche sta accadendo questo? in fondo mi sembra la ragione stessa della tua domanda di partenza giusto!?..quindi quali valori si sono sostituiti e stanno predominando per far si che si andasse verso questa direzione?...l'hai letto il mio primo intervento,riguardo la storiella del treno che va a 800km/h?...

acquario69 is offline  
Vecchio 05-09-2007, 07.52.30   #22
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

Rudello
Citazione:
Non ha quindi senso parlare di caduta o aumento dei “valori”.
katerèillar

Leggendo più attentamente la domanda e le risposte, avresti evidenziato che si parla di disattendere i valori, più o meno; infatti, i valori decadono quando non sono più accettati da un'intera società, magari perché hanno fatto il loro tempo, come dall'esempio portato sulla verginità della donna in alcune società; oppure se ne aggiungono altri con l'avvento di nuovi fenomeni o nuove professioni,
che necessitano dell'applicazione di certi valori che prima non esistevano, proprio perché non esistevano quelle professioni ecc. Per esempio: l'assistente sociale, il maneger di industria ecc. figure che, necessariamente, debbono applicare una loro nuova etica, chiamata valore.
katerpillar is offline  
Vecchio 05-09-2007, 08.17.16   #23
faqir
Ospite abituale
 
L'avatar di faqir
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 48
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

....a proposito di "Valori"

" Oh Grande Spirito “

la cui voce ascolto nel vento, il cui respiro da vita a tutte le cose.

Ascoltami:

Io ho bisogno della tua forza e della tua saggezza, lasciami camminare nella
bellezza, e fa che i miei occhi sempre guardino il rosso e purpureo tramonto.

Fa che le mie mani rispettino la natura in ogni sua forma e che le mie orecchie
rapidamente ascoltino la tua voce.

Fa che sia saggio e che possa capire le cose che hai pensato per il mio popolo.

Aiutami a rimanere calmo e forte di fronte a tutti quelli che verranno contro di
me.

Lasciami imparare le lezioni che hai nascosto in ogni foglia ed in ogni roccia.

Aiutami a trovare azioni e pensieri puri per poter aiutare gli altri.

Aiutami a trovare la compassione senza la opprimente contemplazione di me
stesso.

Io cerco la forza, non per essere più grande del mio fratello, ma per
combattere il mio più grande nemico: Me stesso.

Fammi sempre essere pronto a venire da te con mani pulite e sguardo alto.
Così quando la vita appassisce, come appassisce il tramonto,
il mio spirito possa venire a te senza vergogna."


Preghiera per il Grande Spirito
Anonimo
tramandata da Tatanka Mani (Bisonte che Cammina)
(1871 - 1967)
Assiniboine

---------
saluti
faqir
faqir is offline  
Vecchio 05-09-2007, 08.21.42   #24
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

donella
Citazione:
Credo di comprendere il malessere di Katerpillar e istintivamente lo condivido, e certamente condiziona il mio quotidiano come quello di Tanti.

Sono più che vicina a Quanti hanno indicato la via nell'esempio e nella pratica in prima persona di ciò in cui si crede.

Però, riflettendo, gioisco e mi compiaccio dell'epoca in cui ho la fortuna di vivere. Perchè...
... riesco a ricordare che tutti i più bassi istinti che fanno il disvalore del tempo attuale.... sono gli stessi che hanno fatto scrivere le più intense pagine delle letterature di tutti i Paesi e di tutti i Tempi....
... riesco a ricordare che tornare indietro di cent'anni basta e avanza per trovare interi Stati (di quelli che oggi sono faro di civiltà) con popolazioni perfettamente e convintamente raccolte (magari continuando a pregare) intorno alla ritenuta "naturalità" di concetti come "schiavitù" o "sterminio di razza"...
... riesco a ricordare che ancora fra i nostri nonni erano migliaia gli analfabeti totali, senza che questo apparisse scempio di vite Umane....

E allora concludo che i Valori maturati , se oggi rendessero - come in effetti renderebbero - ASSOLUTAMENTE improponibile il riattualizzarsi di questi orridi ricordi... allora i Valori maturati sono comunque Tanti e Importanti.
katerpillar

Quello da te descritto, non è altro che la positiva conseguenza dell'applicazione di quei valori di cui stiamo parlando, che sono stati trasmessi ai nostri figli con gli esempi, con le leggi, con l'etica ecc. La nostra paura deriva dal fatto che, atualmente, questi valori vengono massicciamente disattesi, proprio da quelle classi e istituzioni che dovrebbero divulgarli, anche se, come ho affermato in uno dei precedenti post, ancora risultano maggioranza coloro che applicano i valori di riferimento, altrimenti sarebbero guai seri.

Noi dobbiamo combattere perché questa maggioranza prevalga e non venga travolta da questa nuova orda di "barbari", che riescono solo a disattendere i valori di riferimento e mai a farne decollare dei nuovi a loro favore.

Per portare un'esempio concreto, il deserto che che è stato creato attorno ai nostri giovani, che oggi non hanno nessuna prospettiva futura, proprio da quelle classi politiche che dovrebbe esserne i difensori e i promanatori di quei valori, a vantaggio di tutti e non soltanto delle classi imprenditoriali.

Ma come ho gia affermato, i valori disattesi andranno contro tutto e tutti, anche di coloro che credono di disattenderli impunemente, altrimenti...che valori sarebbero??
katerpillar is offline  
Vecchio 05-09-2007, 09.42.16   #25
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
freedom
katerpillar
A scanso d'equivoci preghiamo e abbracciamoci.

PS. Secondo te come sono nati i valori? Ovvero: quand'è che l'uomo ha sentito per la prima volta la loro necessità? Ciao. Giancarlo.
Bella domanda............

Quando un uomo li espresse per la prima volta.

In altre parole: quando nacque la proprietà privata? Quando un uomo fece la prima recinzione di un terreno.

Insomma.........sono dentro di noi!
freedom is offline  
Vecchio 05-09-2007, 14.37.51   #26
vero
Ospite abituale
 
L'avatar di vero
 
Data registrazione: 29-08-2007
Messaggi: 89
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

da acquario 69
ma siamo proprio convinti pero che poi tutti (perche e' di tutti che si parla) vogliono davvero o pensino minimamente e hanno la consapevolezza delle loro azioni?..allora perche da che mondo e' mondo e' sempre esistita la disuguaglianza,l'ingiustizia,l a prevaricazione ecc ecc..?

a me non interessa sapere SE TUTTI...ne sono o ne siano convinti...e sai perché??perché il mondo va avanti con ognuno di noi,e non serve a nulla nascondersi dietro l'etichetta "tutti"...ognuno è a sé..e sono i piccoli gesti,le piccole goccie di consapevolezza o di attteggiamento di ognuno di noi che fanno e faranno la differenza..
tutti si buttano nel fiume?ci vai anche te??io no..contro tendenza..nemmeno...contro la stupidaggine della massa che si lascia manipolare...SI...
contro i "pseudo "valori deleteri della chiesa..che ci hanno voluto( e spesso ci sono riusciti) condizionare per meglio manipolarci..a mille miglia del vero amore..
contro l'ego smisurato di quelli che ci governano,assettati di potere e di denaro..senza talvolta la minima briciola d'interesse per l'essere umano..o solo per il "potenziale"materiale che rappresenta..
contro la "medicina" quando dovrebbe curare il corpo..e invece sostiene lobbies delle case farmaceutiche..curando solo interessi di profitto..e negando le medicine dette "alternative" che curano la causa..e non l'effetto..

per un'educazione dei bambini sui tre piani necessari,il corpo,la mente...e il cuore...ma in modo da permettere il suo sviluppo verso l'esterno,la realizzazione del proprio "disegno" di vita..in mezzo agli altri..

per un'educazione di tutti per fargli prendere coscienza che hanno un cuore..ma che non lo sanno nemmeno..e non lo usano neanche..

per un'educazione di uomini e donne per fargli capire cos'è l'amore,cos'è la coppia..perché è un concetto "etichetta" orrendo...che tantissimi vanno seguendo come una moda;..senza nemmeno farsi domande sulla felicità..o faccendo solo rimproveri fuori( di loro.).senza guardarsi dentro..perché più comodo,più comune,più massa..

per una presa di coscienza che tutto non accade fuori..per colpa degli altri..OGNUNO di noi ha parte di responsabilità..nel pensare,nell'agire,nel modo di relazionarsi cogli altri..non dando NULLA per scontato..bello o brutto che sia..

per una libertà maggiore di ognuno di noi..senza voler corrispondere a nessun concetto,guru,Dio che sia...

MA solo sentendo che SOLO con l'amore versato incondizionatamente si puo' evolvere..

NULLA è scontato...né che accada..né che non accada...la decadenza...basta che chi si sente parte di un disegno umano faccia cio' che sente nel suo profondo..

Come lo facciamo qui...anche se parlare è poco..(per qualcuno anche magari sinonimo di farsi valere senza agire..)per me è molto di più..perché credo che più siamo e saremo ad accorgerci che è l'individualismo che ha portato a tante strage...e il manco di tolleranza..che è una cosa basica indispensabile per vivere in armonia..

Che ognuno di noi creda in un Dio diverso???
non mi posa nessun problema...
MASSIMA TOLLERANZA...sempre una volontà divina d'amore è...
BASTA non caricarla di falsi intenti...nascondendosi dietro essa..

ps:datemi dell'utopista,della sognatrice..di quello che volete..a me non importa nulla l'etichetta che mi darete;..perché io sono...cio' che sento animarmi nel mio profondo..
vero is offline  
Vecchio 05-09-2007, 14.53.56   #27
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

Aquario89
Citazione:
..purtroppo non mi invento niente e non sono il maestro di nessuno, ma i SE sono quello che sono, con i SE ci si costruiscono fantastici castelli di sabbia, mi sembra incontestabile,
katerpillar

Quello che volevo sottolineare, ma senza nessuna critica rivolta a te, che anche quello che ho espresso io nella mio "grido di dolore" in definitiva si poteva interpretare come un grandissimo SE, magari detto con altre parole.

In generale, anche quello affermato da Massimo Fini, e da te riportato, alla fine affermava la stessa cosa: SE non la piantate di lanciare i treni (la società) a 800 kmh, senza un guidatore e senza il pilota automatico, alla prima curva faremo tutti un capitombolo.

In ogni modo, quello di importante che ti ho sottolineato, è la tua affermazione nella quale affermi che l'egoismo sta nel DNA dell'individuo, e che questo ci ha salvato e ci salverà ancora. Per tale motivo ho affermato che quel periodo primordiale è terminato e qualche passettino avanti l'abbiamo fatto.

In fin dei conti, oggi tutti noi usufriamo di una certa solidarietà proveniente dalla società in cui viviamo, basti pensare al servizia sanitario nazionale per esempio? Soccorrere chi ne ha bisogno non è un valore che abbiamo messo a disposizione di tutti: ricchi e poveri? Un saluto.
katerpillar is offline  
Vecchio 05-09-2007, 15.03.33   #28
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

katerpillar
Citazione:
PS. Secondo te come sono nati i valori? Ovvero: quand'è che l'uomo ha sentito per la prima volta la loro necessità? Ciao. Giancarlo.
freedom

Citazione:
Bella domanda............

Quando un uomo li espresse per la prima volta.

In altre parole: quando nacque la proprietà privata? Quando un uomo fece la prima recinzione di un terreno.

Insomma.........sono dentro di noi!
katerpillar

Io credo che il primo valore necessario sia nato dalle esigenze indotte; ovvero: quando l'uomo ha compreso che non rispettando la vita degli altri metteva in pericolo anche la propria. Da quella necessità la comprensione di rispettare il prossimo suo come se stesso.

Se le cose stessero veramente così, allora i valori sono nati prima dei comandamenti di Mosè? Ma allora è vero, come affermato da Règis Debray, che dio è nato quando l'uomo ha imparato a leggere e scrivere?
katerpillar is offline  
Vecchio 05-09-2007, 18.09.50   #29
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Post Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

Citazione:
Originalmente inviato da vero
da acquario 69
........
ps:datemi dell'utopista,della sognatrice..di quello che volete..a me non importa nulla l'etichetta che mi darete;..perché io sono...cio' che sento animarmi nel mio profondo..

non riporto tutto quello che hai scritto per semplificare la lettura, ma condivido tutto incondizionatamente.

Se utopia è sognare un mondo migliore allora... viva l'utopia.

Sono i sogni impossibili che fanno andare avanti l'umanità.

Ma oggi viene richiesta una utopia molto grande, una fantasia super fantastica.

Si parte dalla consapevolezza che non siamo soli, che siamo interconnessi gli uni agli altri. Per me, niente di teorico o dottrinale, ma sperimentazioni sul campo.

Quindi ogni mio pensiero, desiderio, intenzione, progresso, consapevolezza, azione fa vibrare i fili invisibili che ci legano gli uni agli altri.

Con Valori dovremmo intendere quella serie di comportamenti e modi di vivere e percepire il mondo che appartengono ad ogni essere umano (oserei dire animali compresi) prescindendo da religioni e tradizioni. Quali amore, vero amore, compassione, tolleranza, ricerca del ben-essere individuale e collettivo.

Accantonando le tradizioni che non sempre sono buone e giuste, lasciandole solo a livello di folklore.

La società non esiste senza gli individui, così come l'oceano non esisterebbe senza miliardi di goccioline.
Sono gli individui a fare la società. E' il contagio che fa una epidemia.

Smettendo di sognare i miracoli e le bacchette magiche non ci resta che rimboccarci le maniche e mettere in moto le potenzialità che sono dentro ciascuno di noi.

Il mondo nuovo lo possiamo costruire solo attraverso noi stessi, non abbiamo altra scelta. E non è affatto utopia. E' quanto di più concreto e reale possa esistere.

Tenendo ben presente che il nostro potere di cambiamento non sta solo nel sorriso alla cassiera, nel grazie alla commessa, nel aiuto che possiamo dare agli altri ma sta principalmente in quello che noi siamo, quel che diveniamo. Se si è VERAMENTE se stessi senza alcuna forzatura possiamo apportare una rivoluzione incredibile intorno a noi.

Non un sorriso forzato ma quello che nasce spontano dalla gioia del proprio cuore.
Non il dovere di fare cose buone, ma la naturalezza di fare quel che riteniamo giusto. Senza violenza o imposizione, neppure a noi stessi.

La religione ci ha spinti verso una falsità, una ipocrisia senza eguali. Tutto per l'egoismo più alto: entrare in paradiso. Ma il paradiso non si compra, non si vende (vi ricordate il commercio delle indulgenze?).

Non è facile lo so bene, ma qualcuno crede che rimettere in sesto l'umanità sia più facile?
Se non riusciamo a essere noi stessi, e far vivere quella persona che vive nel mondo nuovo, come possiamo pensare che lo facciano gli altri?

Forse non vedremo l'albero della nuova umanità ma se riuscissimo a vederne anche solo il germoglio sarebbe il più grande dono in questa nostra vita.
Mary is offline  
Vecchio 05-09-2007, 20.27.30   #30
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Lettera aperta al forum: a proposito dei valori

Vero
Citazione:
ps:datemi dell'utopista,della sognatrice..di quello che volete..a me non importa nulla l'etichetta che mi darete;..perché io sono...cio' che sento animarmi nel mio profondo..
katerpillar

La fantasia, è la chiave di lettura della vita e dell'amore. L'evoluzione avanza grazie a lei....continua per la tua strada che hai intrapreso quella giusta.
katerpillar is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it