Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 07-10-2007, 11.21.28   #1
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Why not e De Magistris

In questa storia ci sto capendo pochino. Se qualcuno sapesse spiegarmi cosa è stato affermato esattamente in Annozero, magari con links a qualche notizia particolareggiata su cosa stava indagando De Magistris mi farebbe un enorme piacere.
Io ho capito qualcosa del tipo che Prodi è inserito in una lista di indagati per dei fondi stanziati al fine di assumere solo determinate persone in why not. Ma questa why not cos’è esattamente? Perché si dovrebbe avere bisogno di uomini con particolari caratteristiche in questa cosa? E Saladino chi è?
Ho già lanciato gorge ma non riesco a trovare nulla per chiarirmi le idee. Chi erano queste persone e cosa era richiesto loro per lavorare qui e perché?
La_viandante is offline  
Vecchio 07-10-2007, 18.17.00   #2
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Why not e De Magistris

Tanto per farti capire l'importanza del vespaio a cui Santoro si era avvicinato, pare che abbiano tolto quella trasmissione da internet. La scusa sembra sia per i diritti d'autore.

Deve aver fatto una paura tremenda ai "poteri forti" per scatenare il putiferio.
Ora si aspettano che tutti tornino a dormire sonni beati, mentre loro si spartiscono le vesti degli italiani umiliati e tartassati.

No democrazia!? no libertà.

No, libertà!? no, democrazia!

Sono certa che noi intravediamo solo la punta di tanti iceberg, sotto ci sta quello che neppure la più fervida nostra fantasia può immaginare.
Mary is offline  
Vecchio 08-10-2007, 09.16.38   #3
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: Why not e De Magistris

Grazie Mary, ho comunque rilanciato google (e non gorge come mi ha corretto il controllore ortografico sopra), e finalmente ho trovato qualche notizia in più sulle indagini del De Magistris. Sono però notizie di qualche mese fa.
A quanto sembra nel registro degli indagati non c’è Prodi ma qualcuno del suo entourage, probabile che siano le ultime novità che però non possono passare nell’informazione.
Sono indagini che vertono su alcune personalità di comunione e liberazione e di una frangia della massoneria (ex pidueisti) oltre che persone già condannate per reati vicini alla mafia che erano preposte a selezionare uomini che sarebbero stati inseriti nel controllo di documenti inerenti i fatti di ‘ndrangheta.
Qui ho letto un riassuntino, ditemi se riporta qualcosa di inesatto.
http://www.fisicamente.net/portale/m...p?storyid=1259
La_viandante is offline  
Vecchio 08-10-2007, 17.54.53   #4
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Why not e De Magistris

Citazione:
Originalmente inviato da La_viandante
Grazie Mary, ho comunque rilanciato google (e non gorge come mi ha corretto il controllore ortografico sopra), e finalmente ho trovato qualche notizia in più sulle indagini del De Magistris. Sono però notizie di qualche mese fa.
A quanto sembra nel registro degli indagati non c’è Prodi ma qualcuno del suo entourage, probabile che siano le ultime novità che però non possono passare nell’informazione.
Sono indagini che vertono su alcune personalità di comunione e liberazione e di una frangia della massoneria (ex pidueisti) oltre che persone già condannate per reati vicini alla mafia che erano preposte a selezionare uomini che sarebbero stati inseriti nel controllo di documenti inerenti i fatti di ‘ndrangheta.
Qui ho letto un riassuntino, ditemi se riporta qualcosa di inesatto.
http://www.fisicamente.net/portale/m...p?storyid=1259

comunione e liberazione sono di matrice vaticana!? o mi sbaglio?

insomma torniamo sempre al punto di partenza: politica, economia, mafia, vaticano. NOn ci piove. Sono intrecci mortali, sono piovre quasi impossibili da ridurre. Sono in una crescita spaventosa, sono una metastasi della società italiana ma penso anche mondiale.

Il solo rimedio è togliere la loro linfa. E purtroppo la loro linfa siamo noi. Noi siamo il loro nutrimento. Si nutro del nostro potere, del nostro lavoro, del nostro sangue.

Anche se tagliassimimo un tentacolo ricrescerebbe immediatamente, una lotta impari, peggio che combattere contro i mulini a vento.

Non so proprio come ne verremo fuori.
Dovremmo cominciare con il disertare le chiese e ritrovi religiosi, votare compatti la lista priva di indagati e uomini ricchi, ridurre drasticamente tutti i consumi superflui e rivolgerci verso i produttori più affidabili.
Sto vaneggiando, lo so bene.
Ma abbiamo davanti a noi cento Golia che necessitano di duecento Davide.

O di qualche splendida e rivoluzionaria idea
Mary is offline  
Vecchio 09-10-2007, 13.46.46   #5
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: Why not e De Magistris

Credo che in italia si sia toccato il fondo ormai da parecchio tempo e si continui a scavare. Io non so se si possa dire citando Moro che non si vuole essere processati dalla piazza lasciando intendere che i ragazzi calabresi che manifestano contro la ndrangheta e che vogliono che De Magistris torni al suo posto siano dei terroristi.
Un ministro di Giustizia che evita che la giustizia faccia il suo corso perché arriverebbe a lui e per tutta risposta al popolo da dei terroristi.

Non so che altro dire. Certo non è solo la “casta” (o cosca come è stata ribattezzata ad annozero), non è solo la parte laica della chiesa, (CL è un movimento laico), non solo la mafia, non solo la massoneria, ma tutti quanti insieme e appassionatamente e il popolo è il terrorista.

Ho anche qualche strano sospetto su questo premere sulla paura e l’insicurezza per la delinquenza. Che si voglia instaurare uno stato di polizia per evitare insurrezioni popolari?
La_viandante is offline  
Vecchio 10-10-2007, 22.33.56   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Why not e De Magistris

Citazione:
Originalmente inviato da La_viandante
Credo che in italia si sia toccato il fondo ormai da parecchio tempo e si continui a scavare. Io non so se si possa dire citando Moro che non si vuole essere processati dalla piazza lasciando intendere che i ragazzi calabresi che manifestano contro la ndrangheta e che vogliono che De Magistris torni al suo posto siano dei terroristi.
Un ministro di Giustizia che evita che la giustizia faccia il suo corso perché arriverebbe a lui e per tutta risposta al popolo da dei terroristi.

Non so che altro dire. Certo non è solo la “casta” (o cosca come è stata ribattezzata ad annozero), non è solo la parte laica della chiesa, (CL è un movimento laico), non solo la mafia, non solo la massoneria, ma tutti quanti insieme e appassionatamente e il popolo è il terrorista.

Ho anche qualche strano sospetto su questo premere sulla paura e l’insicurezza per la delinquenza. Che si voglia instaurare uno stato di polizia per evitare insurrezioni popolari?

Lo temo anch'io. Temo che possano cominciare a creare liste nere, censure e altro che mi fa paura solo accennare.

Mi ha colpito stasera ad un tg dove passava il solito trafiletto con la condanna all'ergastolo di un prete coinvolto nella dittatura Argentina, con sparizioni ed omici.

La chiesa appoggerebbe qualsiasi dittatura, come ha fatto con Hitler e Mussolini e Pinoche e altri e altri.

I politici se la sono comprata a buon prezzo con e sulla pelle dei cittadini italiani.

"fino a quando non ti chiedi dove sei non ti sei perso" fino a quando non ci chiediamo se siamo davvero liberi non possiamo accorgerci di non esserlo più.
Mary is offline  
Vecchio 14-10-2007, 22.44.19   #7
pensieridiunmuratore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-03-2007
Messaggi: 68
Riferimento: Why not e De Magistris

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Lo temo anch'io. Temo che possano cominciare a creare liste nere, censure e altro che mi fa paura solo accennare.
Con un ministro della giustizia che è il simbolo della corruzione (vedi case comprate a prezzi lontani da quelli di mercato), dell'ingiustizia (vedi indulto), dell'ipocrisia (si spaccia per filosofo), dell'ignoranza (a stento forse sa parlare in Italiano, qualunque altra lingua per lui è oscura), la goccia che fa traboccare il vaso è scoprire che, da ministro della giustizia vuole bloccare le indagini sulla sua corruzione.
E questa è la prima più grave forma di censura.
Speciale stava facendo delle indagini ed è stato spostato dove poteva essere innocuo. Un posto apparentemente di prestigio e che dunque non può essere giustificato dalle attuali critiche alla sua moralità (usava i soldi della finanza per andare alle feste della finanza con la moglie e per mangiare ivi molto bene) (ma daltronde è della settimana scorsa la notizia che rutelli e mastella sono andati ad una festa (che non era del ministero) con l'aereo di stato no?

Adesso De Magistris, che per loro sfortuna è riuscito a rimanere immacolato, ligio al dovere, e senza alcuna macchia morale, dunque inattaccabile con armi diverse dalla menzogna e dall'assassinio, sta dimostrando di non avere speciali riguardi per nessuno, di essere disposto a pagarne il prezzo in prima persona, di non avere manie di protagonista.
Di non avere colore politico.

Non ha problemi ad indagare, in maniera comunque sufficientemente circoscritta, quanti stanno in organizzazioni religiose solo per corrompere meglio il prossimo, politici di destra come di sinistra, su importanti personaggi imprenditoriali e statali che fondano pseudo loggie per fomentare il loro potere e la loro corruzione.

De Magistris è il mio eroe.

Mastella continua a confermare le perplessità nate da un indulto "errato" che ha liberato il doppio dei carcerati previsti per "errori di calcolo", tutta gente che poi è tornata a commettere reati a scapito della gente onesta.

Prodi è la vera novità, con le sue affermazioni ha svelato di non essere migliore del suo principale antagonista.
Tutte le paure di una dittatura, silenziosa, che si paventarono con Berlusconi, rischiano di divenire una trista realtà ora che l'attenzione sul problema è diminuito.


Tutto il mio sostegno morale a De Magistris.

Firmato
Uno che lotta per la propria libertà da tutte le mafie mafionerie e non solo.
pensieridiunmuratore is offline  
Vecchio 15-10-2007, 09.54.10   #8
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: Why not e De Magistris

Dopo il best seller “la Casta” ora c’è Toghe Rotte, casi di mala giustizia e di come siano stati resi impossibili indagini e punizioni di malfattori oltre certi ceti sociali.
L’autore asserisce che dopo mani pulite l’imperativo dei politici sia stato da allora che si rendesse impossibile il ripetersi di una indagine di tali risultati.
La_viandante is offline  
Vecchio 15-10-2007, 16.27.25   #9
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Why not e De Magistris

Avevo detto che eroi non ce ne sono più?

mi sbagliavo eccone uno De Magistris

Sì è anche il mio eroe.

Invece di cappa e spada ha toga e penna, ma va bene lo stesso.

Tutto il mio più solidale appoggio.
Forse anche un pensiero positivo può dargli forza e coraggio.
Mary is offline  
Vecchio 21-10-2007, 10.33.59   #10
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: Why not e De Magistris

de magistris rimosso dall'indagine all'indomani dell'iscrizione nel registro indagati del ministro di "giustizia"
queste le ultime novità ... tra l'altro il magistrato, vittima già di minacce, pallottole inviategli per posta rischia, rischia la vita, non ha la scorta perchè la macchina glie la lasciano senza benzina ..
non voglio essere catastrofista, voglio suscitare una indignazione generale che porti ad una reazione fattiva.
La_viandante is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it