Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 31-05-2003, 08.33.13   #11
Laurablu
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2003
Messaggi: 84
Ciao DD, e a te Irene volevo chiedere, non sapendo quanti anni hai, ma presumendo che tu non sia una ragazzina. Come mai adesso, come a me, ti succede di interessarti di uomini un po' piu' giovani? Secondo me non è casuale, i miei coetanei o un po' piu' vecchi, normalmente sono afflosciati, con le dovute eccezioni naturalmente, pantofolai e carrieristi insieme, sono pochi gli uomini interessanti dai 40 in su. In genere appiattiti, anche la trasgressione è vissuta in modo noioso, frettolosamente 1 ora lontano dalla moglie e poi di corsa a casa davanti al televisore. E poi ritengo che anche fisicamente, contrariamente a quello che si pensa, i maschi ultraquarantenni siano perdenti nei confronti delle donne che si conservano molto meglio.
Criticatemi pure ma è ora di finirla che ci vogliono appioppare sempre il vecchio....
Laurablu is offline  
Vecchio 31-05-2003, 12.08.42   #12
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Blu, santa paletta...vacci piano che poi gli uomini ultra quarantenni si deprimono.. e sai che succede con la depressione..heheheh vorrai mai rovinarmi la piazza è? (scherzo dai...).... io, purtroppo, sono cosi...ma ciò non toglie che tu non abbia tutti i torti.... se parliamo di trasgressione, allora, il discorso varia...e credo, più che altro, che possa essere "argomento soggettivo"...esistono ultra quarantenni mooooollllto trasgressivi e ragazzi di vent'anni che... "5 minuti e via"...perdonatemi la schiettezza.... ad ognuno i suoi gusti.... credo sia la soluzione migliore...
magari, quando arriverò ai 40 la penserò come te.... non mi pongo mai limiti nella vita...

un bacio
deirdre is offline  
Vecchio 31-05-2003, 13.17.42   #13
Giorgio
 
Messaggi: n/a
Se un ragazzo di 28 anni sposa una bimba di 20 anni non c'e' nulla di male.
La differenza di 12-15 anni sembra un po' grossa.
 
Vecchio 31-05-2003, 15.36.16   #14
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
E se è una ragazza di 28 anni a sposare un bimbo di 20?
rodi is offline  
Vecchio 31-05-2003, 15.36.34   #15
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Cara Laura,
premesso che anagraficamente mi pongo a mezza strada tra te e Deirdre (ehm...contorsionismi dialettici per non sparare l'età,chiara e tonda! )penso anch'io che sia il mix funesto tra "carrierismo" e "pantofolarietà" a rendere pochissimo appetibili gli uomini sui 40 anni.Anzi,in base alla mia esperienza abbasserei anche di qualche anno...Sapessi quanti 35enni conosco,tetramente inquadrati in una routine esistenziale da pensionati!
Va comunque detto che,intorno al giro di boa dei 50,molti improvvisamente "rifioriscono"...alcuni diventano addirittura "interessanti"...E questo probabilmente avviene quando le ambizioni professionali hanno avuto il debito riconoscimento,e la gioia di vivere in modo più bohemièn riprende il sopravvento su tutti gli altri obiettivi pianificati a tavolino.
Quanto ai ragazzi più giovani...sì,li sto ampiamente rivalutando...purchè non siano affetti dalla sindrome del "rampantismo a raggio laser",come io definisco l'essere monodirezionati a fare carriera e incapaci di emozionarsi per qualcosa di diverso dai bilanci aziendali.
Se i 40enni strutturati in questo modo mi annoiano,i 20/30enni che ragionano e vivono in questi termini mi spaventano,e mi angosciano...

Ultima modifica di irene : 31-05-2003 alle ore 15.39.41.
irene is offline  
Vecchio 31-05-2003, 19.06.21   #16
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Va comunque detto che,intorno al giro di boa dei 50,molti improvvisamente "rifioriscono"...alcuni diventano addirittura "interessanti"...


Pieneamente in accordo con te....anche sul resto..tranne alcune cosine che specificherò in seguito perchè ora devo uscire....
Il fascino dell'uomo maturo ha sempre fatto breccia nel mio cuore hheheheh....che ci devo fare...sono così....
deirdre is offline  
Vecchio 31-05-2003, 22.20.22   #17
bostonian
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 16-05-2003
Messaggi: 2
Citazione:
Messaggio originale inviato da irene
Bostonian,ma che cos'è la maturità?
E' la capacità di prendere le cose con una "saggia" profondità,o con una "disincantata" leggerezza?

Nè l'una nè l'altra, e tutt'e due insieme... maturità è quella cosa per cui quando ti trovi a parlare con una persona scopri improvvisamente qualcosa di te che non conoscevi. Immaturità è quella cosa per cui quando ti trovi a parlare con una persona non vedi l'ora di chiudere.
Se la maturità è un punto su di un grafico, uno degli assi cartesiani è sicuramente anche il numero di libri letti, di musica ascoltata, di vita vissuta... e come tutti gli assi cartesiani, può avere valori sia positivi che negativi
Potrebbe adesso qualcuno suggerire anche altri assi cartesiani che contribuiscono a comporre la maturità di un individuo...? Non fate fare tutto a me, please.
Personalmente, vi dico che negli ultimi due anni ho imparato una quantità di cose sulla vita che prima mi erano totalmente ignote grazie ad una ragazza di appena ventitrè anni più giovane di me, non bellissima, non particolarmente attraente, piuttosto scontrosa e solitaria... ma straordinaria.
F.
bostonian is offline  
Vecchio 31-05-2003, 23.15.20   #18
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Ciao F. è sempre un piacere leggerti, la maturità di una persona non sta nella cultura assimilata, (capaci tutti, chi più, chi meno)...sta nel saper dimostrare e sapersi porre nei confronti di chi si ha di fronte... in modo sincero, senza voler apparire ciò che non si è... non è tanto difficile, ma, pare che l'uomo (nel senso di genere umano, onde evitare spiacevoli inconvenienti)... sia propenso ad un comportamento truffaldino, falso e talvolta, assurdo.
Non serve altro... per lo meno, io mi accontento di questo.
L'età, è un problema (se può essere definito tale) secondario...




Irene, cos'è la saggezza?..la capacità di fare la scelta giusta?
Di discernere il bene dal male?
Sapere cosa è giusto per noi in quel momento?... oppure cosa?
Molto dipende dal significato che diamo alle parole, le quali, per quanto di "dominio pubblico", subiscono un'interpretazione soggettiva che si basa sul vissuto della persona. Per "vissuto" intendo... "ogni aspetto dell'esistenza".... che, apporta il suo piccolo contributo nell'elaborazione di un pensiero....
Pesiero è idea... talvolta, si tramuta in convinzione...
Ma... esser convinti non significa avere la certezza della verità... Rimarrà sempre un' ipotesi... la nostra convinzione....

La leggerezza?
Cos'è? Qualcuno può dare risposta alla mia domanda?
Forse... il mio pensiero è lontano dal pensar comune... per questo, pongo in quesito...
notte

Ultima modifica di deirdre : 31-05-2003 alle ore 23.19.45.
deirdre is offline  
Vecchio 01-06-2003, 13.35.19   #19
Atha
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-08-2002
Messaggi: 80
Io penso

... che il problema della differenza di età sia solo un problema che nasce dalle convenzioni.
Maturità o no, quando una persona si innamora è finita!
Onestamente credo si essermi innamorato di una persona molto immatura, ma la cosa non mi ha sconvolto più di tanto. Sicuramente la diferenza di età non supera i dieci anni, ma credo che negli anni futuri (dato che la storia ha avuto un esito a dir poco negativo) potrei innamorarmi anche di una ragazza molto più piccola... anche se credo che un "naturale" interesse non potrebbe superare la differenza di età dei venti anni.
Non penso quindi sia un discorso di maturità o saggezza, ma di affinità o connaturalità.
L'essenziale è essere felici e questa felicità credo che non abbia limiti a nessun livello (culturale, intellettivo, anagrafico, ecc.).
Felice... credo che sia questo l'unico criterio di discernimento.
Siamo felici insieme? Allora... ?
Atha is offline  
Vecchio 02-06-2003, 10.58.30   #20
Laurablu
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2003
Messaggi: 84
Ciao DD e Irene, d'accordissimo con le vostre disquisizioni, anche a me è sempre piaciuto (da ragazzina) l'uomo piu' grande, come a tutte, però piu' grande voleva dire 30- 35 anni, al limite 40. E' che adesso oltre al cervello non disdegno anche il fisico, scandalo ...ho gli stessi gusti dei maschi, mi piace anche un bel corpo, e dopo i 50....

un salutone.
Laurablu is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it