Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 04-11-2002, 11.29.27   #1
FalcoAntonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-08-2002
Messaggi: 128
Ma dov’era Dio mentre tutto ciò accadeva?

(liberamente estratto da “la Repubblica” del 02.11.2002)

Il volto dolente del prete del paese è apparso sugli schermi televisivi.
“Che cosa pensa di quanto è accaduto?”
gli aveva appena chiesto il giornalista.
Il prete, col timbro di voce disperato per la strage di innocenti, l’abito sgualcito e sporco di terra, il colletto bianco sghembo e gli occhi persi nello sgomento.
Dopo un silenzio di alcuni secondi, quasi a impedire a esprimere un pensiero così blasfemo, disse:

“Mi sono chiesto, ma dov’era Dio quando tutto questo è accaduto”

Poi, dopo un’altra lunga pausa:

“Ho pensato, forse Dio si era distratto”

Il giornalista, sorpreso anche lui da quella risposta, gli ripropose la domanda:

“E adesso cosa pensa?”

“Adesso penso che Dio era qui con noi, come sempre”

Sì, forse Dio non si era distratto, perché egli non è che dolore e gioia che si alternano, come per ogni creatura vivente.
FalcoAntonio is offline  
Vecchio 04-11-2002, 13.41.05   #2
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Non per essere scortese od offensivo,ma a volte il vostro Dio mi sembra un po' Inutile e Superfluo.
sisrahtac is offline  
Vecchio 04-11-2002, 13.52.49   #3
FalcoAntonio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-08-2002
Messaggi: 128
Eccomi...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Non per essere scortese od offensivo,ma a volte il vostro Dio mi sembra un po' Inutile e Superfluo.

Il commento finale non è mio.
Mi ha un po' meravigliato, perchè Scalfari mi sembrava ateo.
Io mi ritengo un agnostico acquisito, con buona propensione alla speranza...
ma sono anche convinto della necessità, opportunità e ineluttabilità di un superamento delle religioni (secoli, o millenni?)
Ciao
FalcoAntonio is offline  
Vecchio 04-11-2002, 15.06.32   #4
1Mandela5
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2
Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Non per essere scortese od offensivo,ma a volte il vostro Dio mi sembra un po' Inutile e Superfluo.
non per sembrare tr. curioso;
sei ateo/a ???

altriemnti dicendo il "vostro Dio" che intendi? Il tuo quale è?

Grazie
1Mandela5 is offline  
Vecchio 04-11-2002, 16.02.47   #5
diestop
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 92
premetto che anch'io, almeno in questo periodo della mia vita, mi sento agnostico propenso alla speranza...speranza intesa come indefinita risposta a ciò che non possiamo assolutamente conoscere...
Vorrei comunque dire a catharsis

riferimento:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Non per essere scortese od offensivo,ma a volte il vostro Dio mi sembra un po' Inutile e Superfluo.

che non può dire certe cose senza essere offensivo...non puoi non offenderti se io insulto un tuo familiare...figuriamoci Dio per un credente...
Ma soprattutto vorrei sapere in cosa credi tu e voglio vedere in che maniera riuscirai a convincermi dell'UTILITA' del tuo credo in senso assoluto...
Un'altra cosa, come pensi sia possibile far convivere più punti di vista religiosi o ideali?
diestop is offline  
Vecchio 04-11-2002, 18.50.17   #6
Pie'oh'pah
 
Messaggi: n/a
Re: Ma dov’era Dio mentre tutto ciò accadeva?

Citazione:
Messaggio originale inviato da FalcoAntonio

Sì, forse Dio non si era distratto, perché egli non è che dolore e gioia che si alternano, come per ogni creatura vivente.


Già...per questo credo sia inutile dare colpe o meriti a uno o più dei...qualsiasi nome si voglia dare loro.

Dio non è nient'altro che tutto quello che c'è, che non c'è, che si pensa e che non si pensa...



Pie
 
Vecchio 04-11-2002, 21.25.04   #7
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Sono stato offensivo,ma quanto mi dispiace....allora per essere più educato cosa dovrei fare,modificare il mio pensiero?Mah...e dire che avevo messo tutto il mio impegno per non risultare scontroso.Se io non ti posso vedere preferisco diretelo in faccia,non fare finta di niente in modo ipocrita..ma a quanto pare la lealtà non è un pregio in questa terra...sia che sia rivolta verso un uomo o verso un dio.A volte mi viene da credere che certe persone professano una religione solo per non risultare sconvenienti...il così detto perbenismo....mah...
Cmq io "credo" nella Vita,in una forza immanente alla Natura(per dirla in poche parole:la Volontà di Potenza).Non condivido ogni tipo di Metafisica,e non credo in paradisi, inferni o dei.O meglio,mi reputo agnostico a riguardo...sono cose che travalicano il nostro essere limitato e fisico,e anche se esistessero, uscirebbero dai nostri schemi per poterli percepire in modo corretto....cmq non mi reputo dententore di nessuna verità assoluta,e questo è l'unico modo per far condividere più ideali.Finche ci saranno dogmi e verità la gente sarà sempre pronta a suicidarsi in nome di Allah,o a giudicare in nome di Dio...
sisrahtac is offline  
Vecchio 04-11-2002, 23.03.40   #8
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Perché si deve dare importanza alle parole di un uomo di nero vestito? Più importanza alle sue che a quelle di qualunque altro uomo?

Eppoi vi chiedo, umilmente, che senso ha cercare di cavare qualcosa da quelle che sono solo tre lettere messe in fila? D I O

Non avrebbe molto più senso cercare di capire noi stessi?
(Ognuno per sè stesso, non un "noi stessi" generale).

Se ognuno capisse un po' di più ciò che ha dentro (non c'è bisogno della piena illuminazione, basta un po' di più di quanto ci conosciamo adesso), il mondo inizierebbe a cambiare.

E cambierebbe in modo irreversibile ed efficace. Perché cambierebbero i costituenti primi del mondo, gli uomini.

Non ci sarebbe un governo che impone delle idee che vanno bene alla maggioranza, né una religione che fa altrettanto.

Ci sarebbero solo tanti uomini un po' più evoluto ed un po' meno bambocci che comincerebbero a rendersi conto di cosa li circonda.

E si renderebbero anche conto che ciò che li circonda è la stessa cosa che sentono dentro, che poi è anche la stessa cosa di cui sono fatti.

Ora ditemi, in tutta onestà, a che cavolo servono allora quelle famose tre lettere?



P.S.

Va bene adesso Kri, Boss, Pie?

Anche perché a scrivere più chiaro di così vomito!
 
Vecchio 04-11-2002, 23.50.15   #9
Atha
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-08-2002
Messaggi: 80
Cerco di restare in tema

Ciao Antonio!

E’ da un po’ che non si dialogava insieme...

Anche a me stupisce quest’articolo di Scaflari. Non credo cmq che abbia avuto un ripensamento nelle sue idee. Forse ha solo voluto interpretare il pensiero di quel prete, con un po’ di rispetto e direi anche “empatia”.
Ma come riflessione, è simpatica.

Per Catharsis: non credo che il tuo commento sia stato offensivo. Sicuramente con superfluo e inutile, non ti rifacevi all’idea di un dio che “serve” a qualcosa, nel senso più materiale del termine. Non credo che alcun Dio possa essere utilizzato!
Nel senso in cui ho interpretato io la tua frase, il tuo commento mi sembra comprensibilissimo. In ordine all’utilità di un dio per dare un senso agli eventi, in certi casi il Dio cristiano sembra davvero inutile. Non voglio dire che lo sia, ma solo che non esiste ancora una religione che abbia un teorema capace di spiegare tutto (specialmente le cose negative della vita).
Forse forse, avrei qualche argomento da portare in ordine a un possibile senso di alcune tragedie, ma sono sicuro che non aggiungerebbero nulla alla tua voglia di certezze, e così rispettando la tua indole, evito di parlarne.
Ma mi piacerebbe che tu prendessi in considerazione anche l’eventualità che il “nostro” Dio possa avere una prospettiva più ampia dell’oggi, o della nostra generazione. Così come potrebbe anche non esistere del tutto.
So che per la seconda ipotesi tu potresti dire molto, ma per la prima converrebbe solo fermarsi all’idea che qualcuno la difende.

Come mettere tutti d’accordo?
Credo che l’unico modo sia condividere una stessa esperienza, e in questo ci metto la sofferenza che chi più chi meno abbiamo provato nel sentire certi fatti. In questo senso, credo siamo tutti d’accordo.
Il problema viene quando vogliamo giudicare gli eventi e cerchiamo un responsabile.
Non penso che importi molto chi sia il responsabile... Dio, l’uomo, io, tu, nessuno... penso però che se da un fatto simile ne deriva un mettersi l’uno contro l’altro, il senso delle cose forse non ci importa poi tanto.
Non è un’accusa, mi guarderei bene, ma solo il frutto di una riflessione che ho fatto in questi giorni sentendo alcune persone discutere animatamente. Volevo solo rendervi partecipi...

PS. Per Morfeo... Forse le tre lettere (D I O) sono un modo più sbrigativo di dire le cose che non tutte le lettere che hai scritto tu (naturalmente è solo una provocazione!)

Ciao!
Atha is offline  
Vecchio 04-11-2002, 23.54.42   #10
diestop
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 92
quello che volevo dire è che non mi sembra realizzabile far convivere più ideali se ognuno di essi dichiara l'INUTILITA' dell'altro...anzi...sinceramen te sembra proprio l'opposto...

Valutando la quasi svanita REALTA' DELLE COSE un interlocutore non dotato di super-poteri come può scoprire da un'esclamazione

Messaggio originale inviato da Catharsis
Non per essere scortese od offensivo,ma a volte il vostro Dio mi sembra un po' Inutile e Superfluo.

il tuo più profondo pensiero e la tua lealtà? Era solo questo che volevo dirti.

Sia chiaro che a me quell'affermazione, intimamente, non ha fatto ne caldo ne freddo... ma per affermare un idea ti assicuro...anche se mi sembra palese...che questa strada nella quasi totalità dei casi...provoca freddo... questa è la REALTA' DELLE COSE...se poi in un futuro...chissà come...ogni modo di pensare si unifomerà automaticamente nel credere che non esistono verità (evviva la realtà)...i dogmi svaniranno...nessuno preghera nessun Dio...allora avrai ragione tu...e sarebbe anche un bel LIETO FINE...E VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI...
diestop is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it