Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 04-06-2006, 11.56.57   #1
Leonardo Monopoli
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-04-2006
Messaggi: 94
reddito di esistenza per tutti

Un giorno tutti avremo un reddito, sia pur minimo, per vivere, e lo avremo per il solo fatto di essere al mondo. Con questo reddito ognuno mangerà e si vestirà, passando il tempo libero come gli pare e piace, magari anche qui in Internet, collaborando con altri alla diffusione dei valori sociali e culturali.

Si lavorerà poco tempo all'anno, secondo i bisogni produttivi, e ciò che si guadagnerà in più nel tempo in cui si lavora, lo spenderemo in beni superflui, ma che rendono la vita più bella: magari un viaggetto in un posto del mondo incontaminato, oppure una crociera, o qualunque altro sfizio legittimo.

Tutto questo avverrà per ogni abitante del pianeta. Ci saranno sì differenze economiche, ma non tali da ridurre alla fame.

Già nella metà degli anni '50 Marcuse scriveva che la Terra può trasformarsi in un paradiso grazie all'avanzamento di scienza e tecnica. Tutto sta a preferire la vita all'autodistruzione.

Se vi capita, fate una ricerca in Internet con questi parametri: reddito di esistenza o reddito di cittadinanza... Vedrete che da tempo economisti e filosofi hanno questo stesso sogno che fanno sognare anche ad altri, come me.

Una delle cose più belle che i teologi cattolici hanno detto, è che la disperazione è un peccato mortale, tra quelli che non vengono perdonati. Secondo me, dobbiamo imparare a "sperare" nuovamente, senza però false illusioni.
Leonardo Monopoli is offline  
Vecchio 04-06-2006, 19.48.47   #2
Viola
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-04-2006
Messaggi: 48
Questa società ideale si può sognare e sognare, ma l'essere umano è egoista, imperfetto e imprevedibile.
Penso che questo sogno si è spesso realizzato..tra le scimmie!
Ma valeva la pena di uscire dal mondo dei primati?
Viola is offline  
Vecchio 04-06-2006, 19.56.36   #3
Leonardo Monopoli
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-04-2006
Messaggi: 94
Citazione:
Messaggio originale inviato da Viola
Questa società ideale si può sognare e sognare, ma l'essere umano è egoista, imperfetto e imprevedibile.
Penso che questo sogno si è spesso realizzato..tra le scimmie!
Ma valeva la pena di uscire dal mondo dei primati?

Mah... io preferisco una donna a una scimmia. Una donna è più gradevole esteticamente, almeno.
Quanto a sognare, non ha mai fatto male a nessuno, che io sappia...

Leonardo Monopoli is offline  
Vecchio 07-06-2006, 10.40.16   #4
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Leonardo, sapessi quanti sogni ho io invece

Citazione:
ma l'essere umano è egoista
L'essere umano non è egoista di natura, può cambiare. Le teorie che l'umanità è intrinsecamente "cattiva", "egooista", ecc sono state smentite.
winged_red_tear is offline  
Vecchio 09-06-2006, 08.47.42   #5
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
L'essere umano è semplicemente fragile.. si adatta poi alle situazione che deve affrontare.

Comunque.. reddito di sussistenza? Anche per chi non lavora o non si impegna socialmente? Allora, tanto vale non lavorare affatto!

In quanto al seguire i bisogni produttivi.. l'autosussistenza e la produzione minima portano alla carestia, appena si verifica un evento atmosferico sfavorevole. Spero che nella produzione si tenga conto di simili fattori. Inoltre, la mancata produzione di un sovrappiù da commerciare bloccherebbe il mercato e la possibilità, per popolazioni che vivono in zone "sfavorevoli" di ricevere beni fondamentali per la sopravvivenza.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 09-06-2006, 10.29.14   #6
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
secondo me occorre tornare al periodo dei baratti.... almeno il divario non sarebbe quello attuale, tra i più ricchi e i più poveri. Per il resto.... mah...
Mr. Bean is offline  
Vecchio 09-06-2006, 14.09.52   #7
Armonuim
Ospite abituale
 
L'avatar di Armonuim
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 52
se si potesse redistribuire la ricchezza concentrata nelle mani di poche (premetto che mi ritengo un moderato politicamente a scanso di equivoci) ci sarebbero i margini per stare bene tutti ma tra il dire e il fare .............
Armonuim is offline  
Vecchio 09-06-2006, 17.06.22   #8
voluttà
Ospite abituale
 
L'avatar di voluttà
 
Data registrazione: 14-12-2005
Messaggi: 124
sarebbe bellissimo..

e continuiamo a sognarlo... così non si avvererà di sicuro!!!

i teologi cattolici e i cattolici in generale, che dovrebbero essere i primi a dare il buon esempio privandosi del superfluo dicono tante belle parole, ma è con i fatti che si cambia il mondo, non a parole.

pensa cosa accadrebbe se il papa si spogliasse dell'oro e delle gemme preziose e camminasse tra le baracopoli di roma portando speranza e sostegno...

si lo so.. è impossibile.

Gandi però l'impossibile l'ha fatto!
con i suoi piedi e la sua sola persona... in prima linea!
quello è un uomo!
altro che teologi, cattolici, filosofi e chiacchieroni... solo ipocriti
voluttà is offline  
Vecchio 10-06-2006, 11.30.51   #9
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
E' quello che io spero, immagino, sogno.

Io credo nelle immense capacità dell'uomo, altrimenti sarebbe rimasto nelle caverne.

La tecnologia non è stata seguita di pari passo dalla crescita spirituale. Se vi fosse anche una crescita spirituale che utilizzasse la tecnologia noi saremmo già nel paradiso terrestre.

Cominciamo dal cristianesimo, che è quello che conosciamo meglio, non ha certo aiutato l'uomo a crescere dal punto di vista spirituale. Lo ha imbrigliato in fili e catene che lo hanno paralizzato in questi ultimi duemila anni.

Siamo come un bambino divenuto adulto nel corpo ma non nel cervello.

Il superfluo è necessario. Non è un paradosso, ma semplicemente un modo di far comprendere che non vi possono essere rigidità estreme in qualsiasi società. Su qualcosa di stabile come un reddito fisso per ogni cittadino terrestre, si muoverebbe la tollerenza che renderebbe diverso ogni individuo l'uno dall'altro.

Un essere evoluto dal punto di vista spirituale comprenderebbe subito che non ha bisogno di dieci palazzi e di miliardi in banca.
Ma neppure si darebbe all'accattonaggio e al non far niente da mattina a sera.

Ma per realizzare questo sogno si dovrebbe partire dal controllo delle nascite che la chiesa blocca ovunque mette radici.

Non dimentichiamo che nella mente di Leonardo da Vinci l'elicottero, il carro armato, il sottomarino non erano sogni ma progetti da realizzare.
Perchè quel che avviene nel materiale non può avvenire nello spirituale?!

Non smettiamo di sognare, forse un giorno potrebbero divenire realtà!
Un abbraccio a tutti coloro che sognano

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 10-06-2006, 15.00.40   #10
Leonardo Monopoli
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-04-2006
Messaggi: 94
Approvo a pieno quanto scrive Mary: "Ma per realizzare questo sogno si dovrebbe partire dal controllo delle nascite che la chiesa blocca ovunque mette radici."

Non è che voglio una società totalmente pianificata, ma un certa concertazione tra libertà e pianificazione, è necessaria, almeno per salvare il pianeta e chi ci abita.
Leonardo Monopoli is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it