Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 28-06-2006, 08.34.28   #1
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
La minigonna in Chiesa

Cosa ne pensate?

VENEZIA — «La mia intenzione principale era quella di proteggere la madre dai giudizi della comunità, dato che, nel battesimo, i genitori sono invitati a salire sul presbiterio e si espongono a 300 persone». In questo modo il parroco di Cavriè di San Biagio di Callalta (Treviso), don Loris Fregona, 42 anni, ha spiegato il senso del suo richiamo nei confronti di Chiara Marangon, una giovane mamma che, prima dell'inizio della cerimonia per il battesimo del figlio, domenica scorsa, è stata pubblicamente invitata a cambiarsi d'abito perché non consono al decoro richiesto dall'ambiente. «Ho fatto presente il problema una prima volta in forma privata - ha detto il sacerdote - ma invano. Le ho chiesto poi se abitasse lontano dalla chiesa e, appreso che la casa al contrario era a poche decine di metri, l'ho nuovamente sollecitata in modo più perentorio a cambiarsi d'abbigliamento». Al momento del secondo richiamo, ha anche spiegato Fregona, la donna era con il compagno, un'altra coppia di genitori e tre chierichetti all'interno della sacrestia. La lunghezza della gonna della giovane mamma, infatti, secondo i parametri del parroco, non era sufficiente da consentirle la permanenza in chiesa e per questo Chiara Marangon è stata costretta ad assentarsi dalla cerimonia di battesimo del figlio per rientrare, con un abito più morigerato, solo a celebrazione iniziata.La famiglia ha annunciato l'intenzione di rivolgersi ad uno studio legale.
(Il Tempo)
Patri15 is offline  
Vecchio 28-06-2006, 09.10.24   #2
DarkTy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 149
Ma che?

Se usciva prima non entrava dopo.
Se lo avesse ascoltato prima non l'avrebbe riascoltato anche dopo.
Se andava a Messa non solo al giorno del battesimo , avrebbe saputo ancora prima.
Se gli fosse veramente importata al di sopra di tutto la veste battesimale del figlio avrebbe già provveduto anche alla sua.
DarkTy is offline  
Vecchio 28-06-2006, 17.31.54   #3
romolo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2005
Messaggi: 278
Re: La minigonna in Chiesa

Citazione:
Messaggio originale inviato da Patri15
Cosa ne pensate?

VENEZIA — «La mia intenzione principale era quella di proteggere la madre dai giudizi della comunità, dato che, nel battesimo, i genitori sono invitati a salire sul presbiterio e si espongono a 300 persone». In questo modo il parroco di Cavriè di San Biagio di Callalta (Treviso), don Loris Fregona, 42 anni, ha spiegato il senso del suo richiamo nei confronti di Chiara Marangon, una giovane mamma che, prima dell'inizio della cerimonia per il battesimo del figlio, domenica scorsa, è stata pubblicamente invitata a cambiarsi d'abito perché non consono al decoro richiesto dall'ambiente. «Ho fatto presente il problema una prima volta in forma privata - ha detto il sacerdote - ma invano. Le ho chiesto poi se abitasse lontano dalla chiesa e, appreso che la casa al contrario era a poche decine di metri, l'ho nuovamente sollecitata in modo più perentorio a cambiarsi d'abbigliamento». Al momento del secondo richiamo, ha anche spiegato Fregona, la donna era con il compagno, un'altra coppia di genitori e tre chierichetti all'interno della sacrestia. La lunghezza della gonna della giovane mamma, infatti, secondo i parametri del parroco, non era sufficiente da consentirle la permanenza in chiesa e per questo Chiara Marangon è stata costretta ad assentarsi dalla cerimonia di battesimo del figlio per rientrare, con un abito più morigerato, solo a celebrazione iniziata.La famiglia ha annunciato l'intenzione di rivolgersi ad uno studio legale.
(Il Tempo)

Difficile dire se la gonna fosse tanto "mini" da comportare disprezzo per un minimo di protocollo, così da giustificare l'impuntatura del prete.
Piuttosto rozzo comunque il comportamento del Parroco che ha dato inizio alla rito senza attendere il rientro della madre.
L'intenzione di rivolgersi ad uno studio legale mi sembra ingenua, quasi sciocca.
Non so quanta attenzione per il bambino sia rimasta in tanta idiozia degli adulti.
romolo is offline  
Vecchio 28-06-2006, 19.05.57   #4
DarkTy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 149
Fatto Cristiano o cosa?

Il bimbo lo si fa Cristiano per scelta dei genitori e attraverso la pratica dell'esercizio del sacerdote che ne trasmette il Sacramento del S.Battesimo.

Il Sacerdote che è lo strumento della Parola , ed è suo Lavoro celebrare la Messa all'orario stabilito nella comunità parrocchiana in rispetto per il Principale, ha rispettato il suo appuntamento con la comunità davanti al suo Principale datore di Lavoro e datore del Pane della Vita.

Il suo atteggiamento non puo' essere giudicato "rozzo" a priori , se mai quello della donna che non si è preparata all'incontro e essendo piu' volte stata ripresa ha ignorato l'Autorità del Sacerdote.

Se avesse fatto un ritardo in un giorno qualsiasi , sarebbe lo stesso andata in uno studio legale?

Ultima modifica di DarkTy : 28-06-2006 alle ore 19.08.45.
DarkTy is offline  
Vecchio 28-06-2006, 19.29.25   #5
romolo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2005
Messaggi: 278
Se l'episodio si legge in termini di rapporti aziendali, come fa Dark Ty, nulla da obiettare. A me piace pensare che dove c'è spazio per le pecorelle di Dio, ne avanza tanto per le...papere degli uomini. L'atmosfera di rigida burocrazia o managerialità conforteranno l'autoritarismo clericale, non chi avverte l'agreste sapore delle parole evangeliche.
romolo is offline  
Vecchio 28-06-2006, 20.05.46   #6
DarkTy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 149
Appunto

Appunto, quanto meno si userà il bastone per guidare le pecorelle non a meno lo si userà per dirigere le paperelle.

Il sapore del vangelo lo si assapora con l'ubbidienza.
DarkTy is offline  
Vecchio 28-06-2006, 20.34.03   #7
romolo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2005
Messaggi: 278
Meglio il pastorale e l'amore che il bastone e l'ubbidienza.
Ma forse ancora in troppi cambierebbero addirittura il vino con l'olio di ricino.
romolo is offline  
Vecchio 28-06-2006, 20.50.31   #8
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Citazione:
Messaggio originale inviato da romolo
Meglio il pastorale e l'amore che il bastone e l'ubbidienza.
Ma forse ancora in troppi cambierebbero addirittura il vino con l'olio di ricino.

Forse l'olio di ricino è un tantino esagerato ...

Il fatto è che non ci sono foto di questa minigonna.
Riporto da Repubblica il commento di un'amica dell'ACCUSATA:

"La mia intenzione principale era quella di proteggere la madre dai giudizi della comunità - spiega il sacerdote -, dato che, nel battesimo, i genitori sono invitati a salire sul presbiterio e si espongono a 300 persone".

"L'abito di Chiara era assolutamente normale, di Sangallo nero con fiocchetti - racconta Elga Lopresti, una delle amiche della donna presenti alla liturgia - con una gonna quattro dita sopra il ginocchio e con spalle coperte".

Il parroco racconta che, prima dell'inizio della cerimonia, domenica scorsa, la signora è stata pubblicamente invitata a cambiarsi d'abito perché non consono al decoro richiesto dall'ambiente."
Patri15 is offline  
Vecchio 28-06-2006, 20.53.34   #9
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Mi pare si possa parlare - più che di obbedienza - di ipocrisia, o sessuofobia:

"La mia intenzione principale era quella di proteggere la madre dai giudizi della comunità - spiega il sacerdote -, dato che, nel battesimo, i genitori sono invitati a salire sul presbiterio e si espongono a 300 persone".
Patri15 is offline  
Vecchio 28-06-2006, 21.52.50   #10
DarkTy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 149
Appunto

Citazione:
Messaggio originale inviato da romolo
Meglio il pastorale e l'amore che il bastone e l'ubbidienza.
Ma forse ancora in troppi cambierebbero addirittura il vino con l'olio di ricino.


Cosa non è il pastorale sanza il Bastone della Parola e cosa non e' l'Amore se non questo totale abbandono alla Volonta che si mostra attraverso l'Ubbidienza?

Se non si riconsosce l'ubbidienza che si deve al sacerdote che è un ministro consacrato da Dio come si riconoscerà l'ubbidienza verso Dio ?

E' ipocrisia dire rigido a queste cose o lo è il non dire rigido a cose ben peggiori di queste?.

Se uno a lavoro dovesse vestirsi con un abito non idoneo con la decorazione dell'ambiente , avrebbe lo stesso coraggio di prendere provvedimenti contro il suo datore di lavoro , e il datore di lavoro pensate che aspetterebbe che la pecora sia tornata con un abito conforme per iniziare la produzione o che si preoccupi di quanti hanno mantenuto la lanterna accessa al momento dovuto?

Tornando con un abito conforme non è stata allontanata , ma riacettata per il suo cambiamento , interiore ed esteriore.






Ultima modifica di DarkTy : 28-06-2006 alle ore 21.59.49.
DarkTy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it