Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 04-10-2006, 18.46.13   #21
Vito tuning
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 13-12-2005
Messaggi: 71
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
sono daccordo con te mary,però purtroppo c'è poco da fare,il mondo sta andando così e noi non possiamo cambiarlo.L'unica cosa che possiamo fare è non prendersi troppo sul serio e cercare di vivere alla giornata senza troppi pensieri,anche se al giorno d'oggi è molto difficile...

Mi dispiace dany83 ma non sono d'accordo. Un uomo non può cambiare il mondo ma tanti uomini si (ora non ricordo la storiella della goccia nell'oceano..., aspetta, una goccia non è niente ma tante creano il mare/l'oceano, vabbè...). Comunque unendo le forze si può benissimo arrivare a creare un mondo migliore..., ma migliore per voi cosa vuol dire? In che senso considerate una realtà migliore di un'altra?..., siete sicuri che una realtà che per voi può essere migliore lo può essere anche per altre persone di altra cultura e idee?...
Vito tuning is offline  
Vecchio 05-10-2006, 11.46.17   #22
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

Caro Vito,ti riporto un pezzo della Bibbia dal vangelo secondo Matteo 6,25.Gesù dice:"Perciò io vi dico:non siate troppo solleciti per la vita vostra,di quel che mangerete,ne per il vostro corpo,di che vi vestirete.La vita non vale di più del cibo,e il corpo più del vestito?"e ancora:6,26:"Guardate agli uccelli del cielo,non seminano,non mietono,non raccolgono in granai,e il vostro Padre celeste li nutre.Or non valete voi più di loro?"
6,31:"Non vogliate ,dunque angustiarvi dicendo:"Che cosa mangeremo?che cosa berremo?Di che ci vestriremo?".6,32:"Di tutte queste cose,infatti,si danno premura i pagani;or,il Padre vostro celeste sa che avete bisogno di tutto questo."
6,34:"Non vogliate dunque mettervi in pena per il domani,poichè il domani avrà cura di se stesso:a ciascun giorno basta il suo affanno".

Se per te al giorno d'oggi questa non è un'utopia allora dimmi che cos'è...X me si dovrebbe seguire la parola di Cristo,ma al giorno d'oggi si fa il contrario!
dany83 is offline  
Vecchio 05-10-2006, 14.10.04   #23
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

Citazione:
Originalmente inviato da dany83


...........Se per te al giorno d'oggi questa non è un'utopia allora dimmi che cos'è...X me si dovrebbe seguire la parola di Cristo,ma al giorno d'oggi si fa il
contrario!
..........................


Si...esattamente allo stesso modo con il quale si è fatta portavoce la nostra chiesa...
maxim is offline  
Vecchio 05-08-2007, 16.23.59   #24
DaFnE
Ospite
 
Data registrazione: 05-08-2007
Messaggi: 13
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

Citazione:
Originalmente inviato da debo2210
Sono davvero inca...ta nera!
Questo mondo è davvero evoluto? Le persone non fanno altro che lavorare come pazze tutto il giorno e spesso trascurando la propria famiglia ed i propri amici (questi ultimi a volte non se ne accorgono perchè indaffarati anch'essi). Tutto è in funzione dei soldi, tutto è in funzione di che?
Una volta che hai dei soldi da spenderne vorrai trovarne degli altri, sempre da spendere. Non è questa una tossicodipendenza? Si tossica! Perchè il denaro (anche se fa gola a tutti, me compresa) è secondo me la droga, il veleno più letale che possa esistere. Un vero e proprio cancro.
La società di oggi ci imposta fin da piccoli un concetto "Se non hai denaro non sei nessuno, se non hai denaro non sei nulla, se non hai denaro non puoi essere" e così fin da piccoli ci mettiamo a pensare che da grandi faremo il dottore, l'avvocato, l'astronauta....perchè? Perchè hanno stipendi a quattro zeri come minimo!
Non abbiamo più il senso di noi stessi, non capiamo più cosa è meglio per noi.
Pensateci bene....
Vi sembra gratificante fare per tutta la vita la stessa cosa, e a fine mese prendere dei soldi che in gran parte spenderemo?
Vi sembra gratificante lavorare fino a 60 e passa anni per poi morire?
Vi sembra gratificante vivere una vita in funzione di tutto questo e magari nella speranza di avverare un sogno*, che, nel 80% dei casi non si avvera? (*tipo...girare il mondo, avere una bellissima casa...ecc...)
A me NO!
NO! NO! NO!
Io non voglio essere schiava di nessuno!Non sò se mi ripeto (magari ve ne ho già parlato), ma io credo che tutti abbiano diritto ai beni di prima necessità come: una casa, del cibo e qualcosa da indossare. TUTTI! Appena nascono!Poveri o ricchi che siano! In qualsiasi parte del mondo siano!
POi...se uno vuole un extra, allora che se lo compri lavorando. Ma il lavoro, porca eva, è un diritto non un dovere!!!!!! Ma che se lo sono dimenticato tutti!!!????
Io darei una casa, adeguata al numero di persone della famiglia,a tutti. Davanti o dietro la casa un piccolo fazzolettino di terra x poter coltivare qualcosa e dare la possibilità di avere una produzione propria che consenta l'approvviggionamento.Il resto è in più!! Ma a che ci serve tutto il resto!!!! E poi se stiamo a guradare, in realtà potremmo essere tutti più che benestanti, se le ricchezze non fossero concentrate in pochi "eletti". (eletti da chi?poi!)
Non so se avete mai visto il programma "the fabulus life of". Davvero assuro, uno sputo alla povertà e alla gente che si fa un culo tanto per "tirare a campare".
Fanno vedere le case possedute da varie celebrità americane e non: attori, politici,cantanti ecc..
Tutta gente che non fa un ***** dalla mattina alla sera e ogni tanto, due foto, un'intervista e via! Milioni e milioni che scorrono nei conti correnti.
Calcolate che un minchione di repper si è fatto costruire un joystik della play st. tutto coperto di oro e diamanti e i vari comandi X O ecc.. sono di pietre preziose a seconda del colore, che sò rosso rubini, verde smeraldi ecc...Quel mer..so joystik vale 550.000$ ovvero 427.782,3091€
Praticamente ci sfama una regione dell'Africa!!! Per non parlare degli sprechi!!
Questi esseri, hanno minimo 5/6 case, 8/9 auto, gioielli su gioielli, e regalano ai loro figli cose come una ferrari in miniatura del valore di 480.000$, feste di compleanno da 1milione di dollari!
E udite udite! Sapevate che Jhon Travolta regala alla figlia un milione x ogni anno che compie? Ebbene si! "Piccolina compi 4 anni? Eccoti 4 milioni di $"
Era meglio che non me lo guardavo quel programma...già sono incavolata col mondo...mi ci mancava!
D'ora in poi, quando vedrò una celebrità fare beneficenza non dirò più "Ooooh! che brava persona! ora la ammiro di più", ma mi limiterò ad un "Hai fatto il tuo dovere! Mi pare il minimo!"
Capite? Questo programma lo mandano in onda per influenzarci, per farci sentire frustrati dal nostro strato sociale e spingerci a produrre di più nella speranza di diventare più ricchi. Ma questa speranza è destinata a restare tale...un mio amico dice sempre "Se non dai il c..o non salirai mai in alto, sono zone riservate", sarebbe a dire che se non ti corrompi non potrai mai raggiungere conti in banca simili.
Ma a che serve averli? Certo, ti puoi godere tante cose belle della vita, puoi avere cose lussuosissime e fare viaggi incredibili...ma puoi fare tutto questo anche senza...il mondo non è stato creato come una proprietà privata...prima era tutto "suolo pubblico", era di tutti! E lo è ancora! Anche se abbiamo creato confini,tasse ecc..il mondo è di tutti.
Ed è scientificamente provato che per vivere l'uomo ha bisogno solo di cibo ed acqua, e per il divertimento abbiamo un Signor Cervello che ci permette di fare milioni di cose e di inventarne altrettante.
Perchè abbiamo complicato tutto?
Perchè dobbiamo sempre farlo?
Perchè non sappiamo mai accontentarci? E goderci quello che il buon Dio ci ha regalato?
Perchè? Perchè soffrire e creare sempre altre sofferenze?
Sono amareggiata, frustrata e combattuta per tutto questo. Non voglio essere schiava della società, non voglio fare le cose "perchè è così che va" NO! Chi l'ha detto che uno a 18 anni è maturo? Chi l'ha detto che uno deve "guadagnarsi" da vivere? Chi l'ha detto che uno povero non vale niente e non ha diritti?
Non è logico no? "guadagnarsi da vivere"....ma che significa? Devo pagare per poter vivere?
E chi l'ha chiesto? Ho forse mai richiesto questo "servizio"? è si, perchè se la mettiamo così allora la vita non è altro che un servizio. Io credevo fosse di più...mi hanno sempre fatto credere che la vita fosse "un bene prezioso, che non ha prezzo". Mi hanno mentito? Mi hanno ingannato forse?
Come faccio a ribellarmi a tutto questo? Devo ridurmi in miseria per essere libera davvero? Chi vuole la libertà, in questa società e costretto a diventare un "miserabile"? Un barbone?
Chi si ribella alla società non ha diritto ad una vita dignitosa?
Questa allora Signori miei è una dittatura. O una schiavitù.
Ma io credevo che le dittature e la riduzione in schiavitù fossero reati contro l'umanità.
Voi no?
Perchè nessuno si ribella? Perchè nessuno dice nulla? Perchè siete tutti disposti a fare una vita prestabilita?
Sapete che è prestabilita vero?
Nasci, giochi qualche annetto (perchè non avresti la forza per essere produttivo), vai a scuola per poter diventare produttivo, lavori tutta la vita (spesso gran parte delle soddisfazioni non te le togli) e poi crepi.
Bellissimo!!!! Il tutto "nella speranza di diventare ricco". Perchè è quello l'obbiettivo comune a tutti. Nessuno escluso. Ed è per questo che ci scanniamo da secoli. Se tutti vogliono lo stesso giocattolo, prima o poi qualcuno finirà col litigare per averlo.
Sò che questo intervento non è coerente con quello scritto sul mio blog qualche giorno fa (work work work), ma anche io sono vittima di tutto questo, anche io dipendo dal denaro e anche io desidererei averne quantità tali da garantirmi tutta la vita in sarenità. i soldi sono utili, ma così sono davvero mal gestiti. Se suddividessimo bene le ricchezze tutti potrebbero vivere serenamente la loro vita.
Ma non è così purtroppo. Ci sono delle divisioni ovunque: fra ricchi e poveri, fra neri e bianchi, fra religioni, fra etnie, fra etero e omo, fra destra e sinistra....milioni e milioni di divisioni. Basterebbe la divisione fra destra e sinistra...le altre non servono a nulla, siamo tutti uguali.
Invece niente...guerre, morti, popolazioni che muoiono di fame e persone che pur essendo fortunate perchè non colpite direttamente da tutto questo (noi occidentali intendo) sono frustrate e isteriche.

Questo è il mondo evoluto e civilizzato di cui tutti parlano?
Bella cagata!

sai mi trovo completamente in accordo con te..mondo evoluto e civilizzato il nostro? che abbiamo di diverso dal passato? le macchine? le autostrade? i grattacieli? ma per favore..ci sono in giro solo stupide guerre che oramai vengono chiamate MISSIONI DI PACE..ma quale intelligente può pensare alla guerra come missione di pace? certo perchè ormai per raggiungere un accordo, la pace, la gente deve morire, se no non si può fare niente. Facciamo macchine sempre più veloci, telefonini che fra poco fanno loro il lavoro al posto nostro, freghiamocene delle altre persone, che ogni giorno è una sfida enorme....e qnt odio mi cresce dentro quando sento qualcuno dire IO HO I PROBLEMI E VORREI MORIRE perchè i genitori non gli comprano le scarpe ma ringrazia che li hai i genitori..ringrazia che nn muori di fame, o per un semplice raffreddore..purtroppo il mondo in cui c ritroviamo è questo e guai a volerlo cambiare..nessuno ha il vero di coraggio di sfidare il potere..nessuno..e qui ci ritroveremo sempre..

complimenti :-) kiss ciauz
DaFnE is offline  
Vecchio 05-08-2007, 19.35.55   #25
justinian
Avanti è la vita
 
Data registrazione: 06-04-2006
Messaggi: 129
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

Citazione:
Originalmente inviato da DaFnE
sai mi trovo completamente in accordo con te..mondo evoluto e civilizzato il nostro? che abbiamo di diverso dal passato? le macchine? le autostrade? i grattacieli? ma per favore..ci sono in giro solo stupide guerre che oramai vengono chiamate MISSIONI DI PACE..ma quale intelligente può pensare alla guerra come missione di pace? certo perchè ormai per raggiungere un accordo, la pace, la gente deve morire, se no non si può fare niente. Facciamo macchine sempre più veloci, telefonini che fra poco fanno loro il lavoro al posto nostro, freghiamocene delle altre persone, che ogni giorno è una sfida enorme....e qnt odio mi cresce dentro quando sento qualcuno dire IO HO I PROBLEMI E VORREI MORIRE perchè i genitori non gli comprano le scarpe ma ringrazia che li hai i genitori..ringrazia che nn muori di fame, o per un semplice raffreddore..purtroppo il mondo in cui c ritroviamo è questo e guai a volerlo cambiare..nessuno ha il vero di coraggio di sfidare il potere..nessuno..e qui ci ritroveremo sempre..

complimenti :-) kiss ciauz

Ho sempre pensato che in genere l'uomo è un essere che vieve per rimpiangere il passato, denigrare il presente e sperare nel futuro.

Sicuramente il mondo moderno ha molti problemi ma senza ombra di dubbio è molto meglio rispeto al passato.Tutti pensano ai soldi è vero ma 200 anni fa era diverso?O forse 300? Nel passato si uccidevano persone anche per un tozzo di pane ora invece quello almeno l'abbiamo.

Oppure forse erano meglio le guerre del passato come ad esempio la WW2 che ha prodotto 58 mil di morti (per non andare lontano) oppure guerre come quella dei 30 anni che hanno veramente lasciato desertiche alcune zone della germania?

Che la società di oggi sia vizata va da se e va da se anche che si lamenta a volte per problemi inesistenti ma questo non significa che allora tutto faccia schifo, che l'uomo è rimasto all'età della pietra che sia tutto da buttare. Questo significa per me semplicemente che l'uomo è rimasto ancora "uomo".

Per avere un mondo migliore non si deve per forza buttare il vecchio ma semplicemnte cercare di capire quali sono le cose che non funzionano è cercarli di migliorarli perchè altrimenti non avremmo mai un mondo migliore ma solo un mondo diverso. Questo senza dimenticare che non è una civiltà in particolare che non funziona ma è la mentalità di tutto il genere umano che è da sempre simile in tutti i tempi e in tutti i luoghi.

ciao
justinian is offline  
Vecchio 06-08-2007, 08.38.12   #26
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

debo2210
Citazione:
Sono davvero inca...ta nera!
Questo mondo è davvero evoluto? Le persone non fanno altro che lavorare come pazze tutto il giorno e spesso trascurando la propria famiglia ed i propri amici (questi ultimi a volte non se ne accorgono perchè indaffarati anch'essi). Tutto è in funzione dei soldi, tutto è in funzione di che?
katerpillar

Cito a memoria non so se risulta esatto, ma il contenuto è quello:

Quando sarà catturato l'ultimo uccello, quando sarà pescato l'ultimo pesce e ucciso l'ultimo bisonte, allora vi accorgerete che i soldi non contano nulla.

Io ci aggiungerei: e quando vi sarete mangiati l'ultimo umano; perché sono sicuro che si compreranno anche gli umani per mangiarseli e sopravvivere con il loro egoismo. In fin dei conti non vi ricordate con che cosa erano fatte le poltrone del presidente di Fracchia....Di pelle umana.

Che questo birbone di Fantozzi non ci abbia preceduti tutti nell'analisi di questa sporca società?
katerpillar is offline  
Vecchio 06-08-2007, 12.25.22   #27
TippetE
Ospite abituale
 
L'avatar di TippetE
 
Data registrazione: 11-07-2007
Messaggi: 47
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

L'evoluzione in termini tecnologici vi è stata eccome; solo quella.

L'individuo inizia la strada dell'evoluzione solo quando intraprende quel tipo di autoriforma che mira alla soluzione di tutti quei problemi che impediscono agli altri esseri umani -suoi simili- di vivere un'esistenza che si basa sul rispetto e sulla dignità.

Fino a che questo percorso non comincia con questi obbiettivi l'individuo rimane quello che è: una bestia che ha saputo sopravvivere (evoluzione?) solo attraverso l'utilizzo della predominanza sull'altro -quindi dell' infelicità altrui- e, questa non è evoluzione.

Ciao.
TippetE is offline  
Vecchio 06-08-2007, 14.15.34   #28
DaFnE
Ospite
 
Data registrazione: 05-08-2007
Messaggi: 13
Riferimento: Il mondo di oggi si può davvero definire "evoluto"?

Citazione:
Originalmente inviato da justinian
Ho sempre pensato che in genere l'uomo è un essere che vieve per rimpiangere il passato, denigrare il presente e sperare nel futuro.

Sicuramente il mondo moderno ha molti problemi ma senza ombra di dubbio è molto meglio rispeto al passato.Tutti pensano ai soldi è vero ma 200 anni fa era diverso?O forse 300? Nel passato si uccidevano persone anche per un tozzo di pane ora invece quello almeno l'abbiamo.

Oppure forse erano meglio le guerre del passato come ad esempio la WW2 che ha prodotto 58 mil di morti (per non andare lontano) oppure guerre come quella dei 30 anni che hanno veramente lasciato desertiche alcune zone della germania?

Che la società di oggi sia vizata va da se e va da se anche che si lamenta a volte per problemi inesistenti ma questo non significa che allora tutto faccia schifo, che l'uomo è rimasto all'età della pietra che sia tutto da buttare. Questo significa per me semplicemente che l'uomo è rimasto ancora "uomo".

Per avere un mondo migliore non si deve per forza buttare il vecchio ma semplicemnte cercare di capire quali sono le cose che non funzionano è cercarli di migliorarli perchè altrimenti non avremmo mai un mondo migliore ma solo un mondo diverso. Questo senza dimenticare che non è una civiltà in particolare che non funziona ma è la mentalità di tutto il genere umano che è da sempre simile in tutti i tempi e in tutti i luoghi.

ciao

"Per avere un mondo migliore non si deve per forza buttare il vecchio ma semplicemnte cercare di capire quali sono le cose che non funzionano è cercarli di migliorarli perchè altrimenti non avremmo mai un mondo migliore ma solo un mondo diverso. "

forse sono pessimista o altro però l'uomo nn vuole gli sta bene avere l'estrema rikezza da una parte e l'estrema povertà dall'altra..è l'unica cosa che lo rende differente dagli altri..e lo rende, come egli stesso dice, diverso e d alto livello..se e quando egli capirà allora forse tutto kambierà..ciauz
DaFnE is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it