Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 04-01-2007, 16.05.08   #21
Sofia19
Ospite
 
Data registrazione: 07-07-2006
Messaggi: 5
Riferimento: Su che cosa ha riflettuto la filosofia in origine?

Conosco Semerano solo di nome dato che di filosofia orientale so ben poco, ma lui non era quello molto criticato dai linguisti per il fatto che non accettava la teoria dell'indoeuropeo? Comunque la mia considerazione si riferiva alla filosofia occidentale se si può chiamare così e per mio malgrado alle superiori difficilmente ti parlono "dell'altro mondo" con i suoi filosofi, scrittori e interpreti. Quindi ti ringrazio del consiglio e appena finisco il libro di Nietzsche vedrò di comprare un libro di Semerano.
ciao
Sofia19 is offline  
Vecchio 04-01-2007, 17.46.35   #22
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Vi prego di tornare al tema della discussione: Su che cosa ha riflettuto la filosofia in origine?
o come da regolamento sarò costretto a chiuderla.
Grazie
webmaster is offline  
Vecchio 04-01-2007, 18.01.00   #23
Sofia19
Ospite
 
Data registrazione: 07-07-2006
Messaggi: 5
Riferimento: Su che cosa ha riflettuto la filosofia in origine?

Si, hai ragione be' le riflessioni che erano più in voga sicuramente riguradavano l'origine della terra, cioè cercavano di trovare attraverso lo studio della natura l'elemento che originò il mondo. Chi diceva fosse l'acqua come Talete il l'aria, come Anassimene poi con il passare del tempo cecarono di trovare l'unione deli quattro elementi e così via fino ad arrivare ai sitemi più complessi, ma credo che queste cose già le sapete. Credo che l'origne della filosofia è dato dal primo perchè con le conseguenti ipotesi che si esprimevano nel mare del dialogo. Quindi se io avessi la presunzione di far iniziare la filosofia allora certamente la farei nascere da socrate il re del dialogo. Non so forse non era la risposta che cercavate...
Sofia19 is offline  
Vecchio 08-01-2007, 21.11.54   #24
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: Su che cosa ha riflettuto la filosofia in origine?

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Indagavano la Phisys... qual e' l'origine di questa parola?
(chiedo a Carlo)
Sarebbe interessante se Carlo desse un suo parere a riguardo (fino adesso non l'ha fatto, ma forse perché condivide quanto esposto da Stacey).

E la domanda, non è affatto O.T. (solo che Yam la fa sembrare tale, rimandendo nel vago - cosa piuttosto consueta... ma vabbè).

Perì physeos (Sulla natura) è infatti il titolo delle opere che hanno composto i seguenti primi "filosofi":
Anassimandro, Eraclìto, Pitagora, Senofane, Parmenide, Zenone, Melisso, Empedocle, Anassagora e Democrito ha scritto "Sulla natura del mondo" e "Sulla natura dell'uomo".
Tutti insomma hanno dato lo stesso titolo ad una delle opere da loro scritte (a volte anche l'unica)...

Del primo filosofo in assoluto - secondo i criteri di Platone e Aristotele -, cioè Talete, non conserviamo più nulla, mentre del terzo filosofo di Mileto, cioè Anassìmene, non si conoscono i titoli delle sua opere, ma degli altri "primi filosofi"... tale opera compare sempre.

Arrivando al termine greco "physis", esso è stato tradotto in latino con "natura", ma interessante è notare come in greco originariamente significasse "nascita" (dal verbo "phyomai", che significa appunto "nascere").

Chi dunque indagava sulla "physis", indagava sull'origine, il principio di tutto, ricercandolo all'interno della natura, in altre parole il mondo fisico, l'universo intero.

Questo è quanto so.

Elijah is offline  
Vecchio 09-01-2007, 06.55.31   #25
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: Su che cosa ha riflettuto la filosofia in origine?

Citazione:
Originalmente inviato da Elijah
Sarebbe interessante se Carlo desse un suo parere a riguardo (fino adesso non l'ha fatto, ma forse perché condivide quanto esposto da Stacey).

E la domanda, non è affatto O.T. (solo che Yam la fa sembrare tale, rimandendo nel vago - cosa piuttosto consueta... ma vabbè).

Perì physeos (Sulla natura) è infatti il titolo delle opere che hanno composto i seguenti primi "filosofi":
Anassimandro, Eraclìto, Pitagora, Senofane, Parmenide, Zenone, Melisso, Empedocle, Anassagora e Democrito ha scritto "Sulla natura del mondo" e "Sulla natura dell'uomo".
Tutti insomma hanno dato lo stesso titolo ad una delle opere da loro scritte (a volte anche l'unica)...

Del primo filosofo in assoluto - secondo i criteri di Platone e Aristotele -, cioè Talete, non conserviamo più nulla, mentre del terzo filosofo di Mileto, cioè Anassìmene, non si conoscono i titoli delle sua opere, ma degli altri "primi filosofi"... tale opera compare sempre.

Arrivando al termine greco "physis", esso è stato tradotto in latino con "natura", ma interessante è notare come in greco originariamente significasse "nascita" (dal verbo "phyomai", che significa appunto "nascere").

Chi dunque indagava sulla "physis", indagava sull'origine, il principio di tutto, ricercandolo all'interno della natura, in altre parole il mondo fisico, l'universo intero.


Questo è quanto so.


RISPOSTA:
Teodosio MACROBIO, Saturnalia, 1967 UTET, Torino
Non ho sottomano il libro; perciò ti invito a leggerlo. Lui scrive (fine '300 inizio V secolo) che tutti gli autori erano fisiologi in quanto ricercatori delle origini. Riflettiamo su quante siano le opere che non sono arrivate fino a noi rispetto a quelle sulle quali possiamo riflettere. Considero un massimo errore credere di poter riflettere su tutto il pensiero antico!
Carlo Forin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it