Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 01-01-2007, 01.06.21   #1
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Capire la vita

Abbiamo la stessa possibilita' di capire la vita
di un programma di scacchi di capire perche' diavolo sta giocando a scacchi
Flow is offline  
Vecchio 01-01-2007, 17.59.44   #2
IISNT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Capire la vita

Forse non c'è nulla da capire o forse non ha senso preoccuparsene...
Forse dobbiamo semplicemente vivere sereni rispettando il più possibile noi stessi, gli altri, il mondo e l'universo... o forse no perchè da come si comporta l'uomo medio direi che questo standard non vuole essere assolutamente seguito nè condiviso
IISNT is offline  
Vecchio 01-01-2007, 23.51.45   #3
Hinterwaldler
L'inattuale.
 
L'avatar di Hinterwaldler
 
Data registrazione: 30-12-2006
Messaggi: 3
Riferimento: Capire la vita

Non abbiamo più la necessità di capire la vita, una volta appresa la sua totale insensatezza.

Ma con ciò non è ancora esclusa la necessità di una progettualità tra infinite belle possibilità.
Hinterwaldler is offline  
Vecchio 03-01-2007, 21.09.37   #4
borderline65
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2005
Messaggi: 107
Riferimento: Capire la vita

la vita non va capita va vissuta
borderline65 is offline  
Vecchio 05-01-2007, 01.22.49   #5
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: Capire la vita

Eppure "capire la vita" e' tutto quello che c'e' nella nostra vita...
Flow is offline  
Vecchio 07-01-2007, 00.43.05   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Capire la vita

Per me la vita è simile ad una rappresentazione teatrale.

Ci sono gli attori (lo spirito) che interpretano un personaggio, recitano una parte (la nostra forma, carattere, eventi, corpo).

Perchè lo facciamo? non lo so. Per imparare, per apprendere, per sperimentare, per divertirci?! Chi può saperlo?

Di certo stiamo vivendo una realtà che non è reale. E' solo una illusione.
Ma quando l'attore recita la propria parte in quel momento è verità e realtà.

L'attore è il personaggio anche se è solo finzione, illusione.

C'è una parte che è già stata scritta e non puoi sottrarti se sei stato scritturato. Da qui penso la spiegazione degli episodi di preveggenza.

Ma la storia già scritta non è sufficiente a spiegare le nostre vite. Vi è l'interpretazione. E quella tocca a noi. Come viviamo gli eventi e come aiutiamo tutta la storia ad evolversi. Se facciamo bene la nostra parte forse non dovremmo essere costretti a ripetere la stessa scena in questa o in un'altra vita.

La differenza la fa la nostra capacità di riuscire a "recitare" interpretare al meglio la nostra parte.

A volte ci prendiamo talmente gusto in quello che stiamo facendo da non riuscire più a staccarci. Come un disco incantato che ripete sempre lo stesso verso. E restiamo intrappolati nella parte che ci procura un piacere che diventa dipendenza.
Il fatto è che ho imparato che la dipendenza dal piacere non sta esclusivamente nelle cose che noi riteniamo piacevoli ma principalmente in ciò che ci fa soffrire o ci procura rabbia o risentimento. C'è un piacere sottile ma potentissimo che ci avvolge tra spire mortali.

L'importante è non attaccarsi a niente, vivere, recitare, sperimentare, imparare, cambiare, trasformarsi. Sapendo che tutto è impermanente e illusorio. Ed è proprio questo il bello della vita.

Capire la vita vuol dire lasciarla libera, vuol dire non imprigionarla nella nostra comprensione razionale. Comprendiamola nella consapevolezza che non potremo mai comprenderla nella sua interezza.

Come può un cieco comprendere il mare? può ascoltarne il canto, il fragore, può nuotarci dentro, può toccarlo ma non potrà mai comprenderlo.
Così noi possiamo ascoltare la vita, toccarla ma non comprenderla nella sua totalità.

Mary
Mary is offline  
Vecchio 17-01-2007, 21.18.42   #7
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Capire la vita

Capire la vita ? In che senso ?

Spieggherei a un bambino: la vita di una persona è tutto questo che si passa tra la sua nascenza e la sua morte.

Basta ?

Probabilmente no.

Dunque bisogna chiarire la domanda.

Forse Flow voleva capire

a. il senso della vita
b. come avere una vita e interessante
c. .....
Lucy is offline  
Vecchio 10-02-2007, 18.49.19   #8
Intentio
Ospite
 
Data registrazione: 10-02-2007
Messaggi: 14
Riferimento: Capire la vita

Ma perchè sento sempre le solite domande metafisiche? Non ne siamo ancora usciti?
Perchè in un forum di filosofia deve "far figo" porre in campo le solite domande trite e ritrite?
Siamo figli del novecento o siamo rimasti ai tempi di Ficino e Bruno?

E poi "senso della vita", senso come fine, senso come principio di animazione, senso come struttura descrittiva?

La vaghezza lasciamola agli scrittori (è il loro lavoro, un lavoro superbo ed eccezionale), qua cerchiamo di essere "filosofi". Grazie.
Intentio is offline  
Vecchio 12-02-2007, 21.51.14   #9
Clark
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 09-02-2007
Messaggi: 2
Question Riferimento: Capire la vita

Salve a tutti. Ho letto ciò che ho trovato scritto sopra e sono daccordo con intentio che la vaghezza non serve a nulla.
Poi il senso della vita non esiste!
Ogniuno ha un suo concetto di senso della vita, quindi non vi sarà mai un senso assoluto, ma solo tante concezioni e opinioni soggettive di senso della vita!
Clark is offline  
Vecchio 14-02-2007, 22.23.39   #10
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Capire la vita

Non esageriamo ...

Si possono fare dei gruppi del senso della vita.

Per esempio:

1. essere immortale nelle loro opera è senso della vita per molti artisti

2. guadagnare il paradiso è senso della vita per cattolici

3. guadagnare una reincarnazione più elevata è il senso della vita per i buddhisti

4. ....

Se uno manqua un senso della sua vita commette sovente un suicidio.
Lucy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it