Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 18-03-2008, 18.28.50   #31
Koli
Moderatore
 
Data registrazione: 17-11-2007
Messaggi: 405
Riferimento: Cos'è un amico?

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Ognuno di noi, spero, avrà almeno un amico/a.
Se chiedessimo al nostro/a amico/a " cosa è un amico?" credo che riceveremmo come risposta una sonora risata.
Ma non rivolgeremmo mai ad un amico questa ridicola domanda.


Se dopo aver chiesto a un amico cos' è l'amicizia, egli si mettesse a ridere senza dire niente, se non tralasciando trasparire un sentimento di pietà allora forse nemmeno lui saprebbe rispondere.
Se si dovesse seguire la tua premessa non avrebbe senso neanche chiedere alla propria ragazza se ci ama. Tu come ti sentiresti di fronte a una ragazza che di fronte a questa domanda ti rispondesse con una sonora risata?
Non credi che sia importante definire (dare definizioni alle cose) in modo da sapere e riconoscere il loro significato?
Koli is offline  
Vecchio 20-03-2008, 08.05.24   #32
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: Cos'è un amico?

Citazione da Koli:
Se dopo aver chiesto a un amico cos' è l'amicizia, egli si mettesse a ridere senza dire niente, se non tralasciando trasparire un sentimento di pietà allora forse nemmeno lui saprebbe rispondere.
Se si dovesse seguire la tua premessa non avrebbe senso neanche chiedere alla propria ragazza se ci ama. Tu come ti sentiresti di fronte a una ragazza che di fronte a questa domanda ti rispondesse con una sonora risata?
Non credi che sia importante definire (dare definizioni alle cose) in modo da sapere e riconoscere il loro significato?

Carissimo Koli, L'amore e l'amicizia, non hanno bisogno di parole per accertarsene la conferma, questo lascialo fare ai bimbi della scuola materna.
Ciao carissimo espert37
espert37 is offline  
Vecchio 20-03-2008, 09.37.43   #33
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Cos'è un amico?

Citazione:
Da Koli:
Non credi che sia importante definire (dare definizioni alle cose) in modo da sapere e riconoscere il loro significato?

Ciao Koli!
Per me le parole sono importanti quanto i gesti... sono uno strumento che appartiene pienamente solo all'essere umano... ci permette di entrare in "contatto" l'uno con l'altro, anche a distanza...

...sinceramente con un/a amico/a "stretto/a" ce l'avrei la faccia tosta di rivolgergli la domanda: "cos'è un amico?"... anche perché io con un amico parlo di tutto, rido (e piango) di tutto, etc... si, lo ammetto con un/a vero/a amico/a sono alquanto disinibita... se non si può parlare di tutto con un amico, allora vuol dire che non c'è piena confidenza, che quell'amicizia ancora è in fase di "rodaggio"... (ovvio che mi riferisco sempre al mio approccio personale in una vera amicizia)

...poi ovviamente ognuno la pensa come vuole in proposito...
...io, lo ammetto, alcune volte mi sento come una bambina dell'asilo quando mi ritrovo a parlottare e ridacchiare con la mia amichetta del cuore... e quelli sono sicuramente alcuni dei momenti più veri e belli della mia vita.

Viva l'amicizia che libera la nostra interiorità...

Citazione:
Da Giorgiosan:
Ma non rivolgeremmo mai ad un amico questa ridicola domanda

Immagino che sicuramente non lo faresti... perché tu sei una persona talmente gentile, rispettosa e delicata che non sentiresti il bisogno di tanta esternazione... ...e anche questo è bello... ognuno si approccia come sente, importante è comprendere e riuscire a farsi comprendere, no?

Ciao Giorgiosan... un sorriso per te ...

Citazione:
Da Espert:
Carissimo Koli, L'amore e l'amicizia, non hanno bisogno di parole per accertarsene la conferma, questo lascialo fare ai bimbi della scuola materna.

Caro Espert ...
...magari potessi tornare alla scuola materna o all'asilo... dove tutto in teoria dovrebbe essere più "puro" e spontaneo... anche nel vangelo è esaltata la figura dei bambini... io sto con loro... quando sento di voler esprimere in parole il mio affetto, il mio amore lo faccio... si dicono facilmente tante cose che "feriscono" (dettate da ignoranza probabilmente, come spesso affermi anche tu) e allora che si dicano anche e soprattutto delle sacrosante parole d'amore e d'amicizia...


...Auguri di cuore Espert...

...Auguri a tutti!
veraluce is offline  
Vecchio 20-03-2008, 15.50.20   #34
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Cos'è un amico?

Tu come ti sentiresti di fronte a una ragazza che di fronte a questa domanda ti rispondesse con una sonora risata?

Non credi che sia importante definire (dare definizioni alle cose) in modo da sapere e riconoscere il loro significato?[/quote]

Se la facesse (una sonora risata) avrebbe tutte le ragioni di farla.
Mi sembrerebbe comico chiedere ad una donna se mi ama o ad un amico/a se sono tali ...se poi lui/lei sente il bisogno di manifestare i propri sentimenti lo faccia pure.
Preferisco non "fissare" con una definizione i sentimenti.

Essere rassicurati da una frase è del tutto illusorio...e sentire il bisogno di essere rassicurati sull'amicizia o sull'amore sarebbe il segno che quell'amore o quell'amicizia non sono tali.

Solo la fede in un amore o in una amicizia ha un senso.

L'uomo vive di fede.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 20-03-2008, 17.54.54   #35
Lady Macbeth
Ospite
 
L'avatar di Lady Macbeth
 
Data registrazione: 15-03-2008
Messaggi: 12
Riferimento: Cos'è un amico?

Io credo che l'amico sia colui che si comporta sempre come un pari, e mai come un "cagnolino" o un giudice, è colui che sa dirti quando secondo lui sbagli, ma non si arroga il diritto di dirti come deve essere la tua vita. è colui che sa quando hai bisogno anche quando non gli chiedi aiuto, che condivide con te gioie e dolori sempre, e non si ricorda di te solo quando ha voglia mentre nl frattempo ti tratta come fossi nulla. é colui che accoglie i tuoi segreti, accoglie il mondo vero di te che tu gli concedi di conoscere e non tradisce la tua fiducia mostrandolo ad altri.
L'amicizia è dare e avere, e non deve essere confusa con il possesso o l'utilitarismo, ed è qualcosa che si deve coltivare costantemente.
Non so, io la definirei così l'amicizia...sarà una definizione molto infantile e molto banale, ma credo che non si definisca a parole o definizioni, ma con i gesti, non solo quelli in grande, ma anche quelli semplici e magari insignificanti ai più...
Lady Macbeth is offline  
Vecchio 20-03-2008, 20.02.14   #36
Koli
Moderatore
 
Data registrazione: 17-11-2007
Messaggi: 405
Riferimento: Cos'è un amico?

Rispondo rispettivamente a Espert, Veraluce, Giorgiosan e a Lady Macbeth.
Credo di non essermi spiegato bene in merito al concetto di definizione.
Una persona può benissimo essere un buon amico senza dover "cadere" in frasi carine ma sdolcinate alle orecchie di qualcuno. Il punto non è questo.
A me premeva dire che è importante saper definire ciò che si prova (in tutti i contesti) in maniera tale da poter rendere partecipi (se lo si desidera) le persone che ci circondano.
Il linguaggio in altre parole è importante. Tutti voi conoscete la massima di Wittgenstein in merito.
Volevo inoltre non caricare di eccessivo pathos la domanda di questa discussione. Posso benissmo chiedere a un mio amico cosa significa per lui l'amicizia o l'eutanasia senza scandalizzarlo o senza "appesantire" l'atmosfera.
Hai ragione Giorgio, quando dici che è illusorio essere rassicurati da una frase. Ti potrei però rispondere che è altrettanto illusorio un abbraccio se non è sincero. Inoltre, come ho già detto, non si tratta solo di chiedere a una persona di dare una definizione ma di sapere (ciascuno di noi) il significato che attribuiamo a ciascuna cosa.
Se non possiamo definire cos'è X come possiamo interagire con X?
Lady Macbeth. Mi è piaciuta la tua riflessione. C'è però, una "stonatura" importante alla fine. Infatti, pur dicendo che non si può definire a parole e a definizioni poco prima dici che tu la definiresti [l'amicizia] cosi. Tu hai parlato dell'amicizia definendola e usando di conseguenza dei termini.
Ma allora non possiamo prescindere dal dare definizioni alle cose. Quindi la mia domanda ha un senso.
Koli is offline  
Vecchio 21-03-2008, 09.41.19   #37
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Cos'è un amico?

Citazione:
Koli:
Credo di non essermi spiegato bene in merito al concetto di definizione.
Una persona può benissimo essere un buon amico senza dover "cadere" in frasi carine ma sdolcinate alle orecchie di qualcuno. Il punto non è questo.
A me premeva dire che è importante saper definire ciò che si prova (in tutti i contesti) in maniera tale da poter rendere partecipi (se lo si desidera) le persone che ci circondano.
Il linguaggio in altre parole è importante.

Ti eri spiegato... personalmente avevo soltanto colto l'occasione per ampliare su altri fronti la questione ...
Si, definire può aiutare la comunicazione anche secondo me... importante è riuscire anche ad accordarsi un pò sulla definizione... come ben sappiamo, spesso si incappa in equivoci che invece di facilitare il dialogo lo ostacolano.. per questo motivo sono un pò "pignolina" quando voglio capire l'uso e il senso delle parole in un determinato contesto, ovvero per evitare di equivocare.

Buondì a voi!
veraluce is offline  
Vecchio 02-04-2008, 18.27.35   #38
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: Cos'è un amico?

Citazione:
Originalmente inviato da Koli
Diceva Aristotele nell'Etica nicomachea che l'amicizia è fondamentale alla vita, giaché senza amici nessuno sceglierebbe di vivere, anche se possedesse tutti gli altri beni (7, 1, 1155 a, 1-10sgg.)

Vista adesso questa discussione, provo a dare il mio contributo. Intanto non è vero che senza amici nessuno sceglierebbe di vivere, ci sono appunto gli eremiti che scelgono la solitudine. La loro vita è degna oppure è bestiale? Non lo so, certo è fortemente anomala.

Ci sono poi gli eremiti involontari, come Robinson Crusoe. Per sopravvivere si concentra esclusivamente sui suoi doveri, con una visione strettamente puritana. Nel romanzo di Defoe non c'è nessun riferimento alla bellezza dei luoghi o a qualsiasi gioia o piacere.

L'amicizia è il più grande dei piaceri, ma c'è chi vi rinuncia volontariamente
albert is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it