Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 17-04-2008, 15.35.52   #31
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da z4nz4r0
L'“oltreuomo” non teme l’eterno ritorno. Egli vive pienamente ed è privo di rimorsi; è consapevole, così che in ogni momento la sua esperienza sia completa e quindi desiderabile e degna di essere “ripetuta”. Così, in realtà, si esclude il ritorno, essendo la completezza non contenibile, “al di là” dello spazio e del tempo…
Certo è così!
Questa è la vita consapevole,questo è il vivere senza karma,perchè solo questo può ripetersi come "nodo" da sciogliere.
Ecco cos'è l'oltreuomo:semplicemente l'essere Realizzato nel suo essere naturale e consapevole...
Noor is offline  
Vecchio 17-04-2008, 17.33.06   #32
Dasein
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2007
Messaggi: 192
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da z4nz4r0
Non posso sapere cosa pensasse precisamente Nietzche, nondimeno posso intuire quale sia l’utilità dell’idea di “eterno ritorno”.

Può essere un pensiero terrificante:
il pensiero di essere limitati in un periodo; condannati alla ridondanza, a ripetere ogni esperienza, ogni emozione, gioia e imbarazzo, determinazione e tentennamento, appagamento e desiderio, soluzione e frustrazione… senza possibilità di liberazione.

L'“oltreuomo” non teme l’eterno ritorno. Egli vive pienamente ed è privo di rimorsi; è consapevole, così che in ogni momento la sua esperienza sia completa e quindi desiderabile e degna di essere “ripetuta”. Così, in realtà, si esclude il ritorno, essendo la completezza non contenibile, “al di là” dello spazio e del tempo.

Concludo che “eterno ritorno” è un pensiero utile per prendere una decisione.
Fate l’esperimento; pensateci, quando dovete prendere una decisione importante, pensate a quel momento ripetuto all’infinito…

L'eterno ritorno è il concetto che da coerenza estrema al pensiero del tedesco.
Dasein is offline  
Vecchio 17-04-2008, 19.16.57   #33
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da Dasein
L'eterno ritorno è il concetto che da coerenza estrema al pensiero del tedesco.
Il tentativo era quello..
Per fortuna lo ha fallito!
Noor is offline  
Vecchio 17-04-2008, 22.52.28   #34
Dasein
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2007
Messaggi: 192
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Il tentativo era quello..
Per fortuna lo ha fallito!


E perchè lo avrebbe fallito?
Dasein is offline  
Vecchio 17-04-2008, 22.59.12   #35
Dasein
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2007
Messaggi: 192
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Certo è così!
Questa è la vita consapevole,questo è il vivere senza karma,perchè solo questo può ripetersi come "nodo" da sciogliere.
Ecco cos'è l'oltreuomo:semplicemente l'essere Realizzato nel suo essere naturale e consapevole...


la naturalezza e consapevolezza sono frutto dell'errore per Nietzsche, ed è con l'errore (il quale poi scatena "l'istinto di conoscenza") che la verità può essere riconosciuta. Quindi la naturalezza e consapevolezza umana generale sono frutto dell'errore che si instaura nel rifiuto alla certezza fondamentale, cioè quella del divenire, mentre l'"oltre-uomo" non è colui che vive con naturalezza e consapevolezza umana, ma colui che sfonda questo muro, non è un puro, è qualcosa d'oltre e non-naturale. Magari consapevole si, ma in un modo radicalmente diverso dalla consapevolezza umana. Sfondare il muro dell'uomo nel senso che vuole intendere Nietzsche è molto di più che uno sfrenato cedimento istintuale o una purezza contemplativa limitata alla sfera umana.
Dasein is offline  
Vecchio 18-04-2008, 00.48.25   #36
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da Dasein
la naturalezza e consapevolezza sono frutto dell'errore per Nietzsche.
vorresti essere più chiaro su questo punto, per favore?
a quale errore ti riferisci?
Noor is offline  
Vecchio 18-04-2008, 01.22.02   #37
Emanuelevero
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-04-2008
Messaggi: 169
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da sileno
un concetto spiraloide della storia porterebbe alla presupposizione di uno spazio e di una materialità infiniti...tale presupposizione cozzerebbe con il concetto stesso di eterno ritorno rendendolo contraddittorio.

La concezione cristiana e agostiniana del tempo presuppone non solo lo spazio ma anche un tempo finito...la storia è un segmento limitato racchiuso tra la dannazione e la Salvezza, tra la cacciata dall'Eden e l'Apocalisse



È arbitrario identificare il Tempo con la Storia.
La Storia è il tempo dell'Uomo.
Prima della creazione non esisteva il Tempo ma solo Dio e dopo l'Apocalisse il Tempo continua ad esistere perchè continuiamo ad esistere noi coi nostri corpi risorti "Cieli nuovi, terra nuova...". Se il tempo ha avuto un'inizio non ha però una fine.
Linearità e Infinito sono quindi compatibili.
L'Infinito però non è l'Eterno, che dovrebbe essere ciò che non ha inizio ne fine.
Devo concludere che l'eterno ritorno è un'immagine, un ricordo nella Natura
di Dio. Perciò è immutabile ed eternamente presente a se stesso come Dio.
Coincide con la "coscienza permanente" e "l'essere-nel-tempo" che sono immagini di immutabilità. L'Essere nel tempo è l'essere nel divenire una contraddizione risolta solo in Dio.

L'eterno ritorno è dunque una "falsa idea" derivata da Dio.

Si collega al discorso incominciato ne "Il cavalo alato".

per quanto riguardo il primo assunto, ho dei dubbi che la materia possa essere eterna secondo la speculazione dei metafisici, personalmente non nella mia metafisica, per me la materia è decadimento dall'eterno essere.
E dalla materia traiamo "ricordi" di Dio.
Emanuelevero is offline  
Vecchio 18-04-2008, 11.17.46   #38
sileno
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-07-2007
Messaggi: 128
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

la storia è la considerazione generale degli eventi che accadono...tale considerazione deve ordinare necessariamente gli eventi in un ordine temporale, anche prescindendo dal tempo civile che arbitrariamente vige come consuetudine di una particolare categoria di uomini...se pensiamo ad esempio alla proto-storia, nonostante sia impossibile ordinarne gli eventi secondo una periodizzazione precisa ed attendibile, tuttavia non possiamo esimerci come studiosi dal catalogare un serie di eventi come anteriori o posteriori rispetto all'oggetto di studio di volta in volta considerato...questo ordinare eventi secondo un prima e un dopo rispetto alla contemporaneità dell'oggetto di studio è la condizione stessa della temporalità
sileno is offline  
Vecchio 18-04-2008, 13.46.08   #39
Dasein
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2007
Messaggi: 192
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
vorresti essere più chiaro su questo punto, per favore?
a quale errore ti riferisci?


L'errore di considerare permanente ciò che invece è in realtà diveniente.
Dasein is offline  
Vecchio 18-04-2008, 15.26.30   #40
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Nietzsche e l'eterno ritorno

Citazione:
Originalmente inviato da Dasein
L'errore di considerare permanente ciò che invece è in realtà diveniente.
ah bene,certo!
E' la comprensione fondamentale:quella di leggere finalmente l'illusorietà dell'impermanenza,vedere il Velo di Maya..è proprio ciò che intendevo pure io.
L'intuizione decisiva coincide sempre con la liberazione dalle maglie dell'"Eterno Ritorno",che alla luce di questo Riconoscimento ,fa scattare il famoso "Sì",l'accettazione..
Comunque, non so se Nietzsche conoscesse già la filosofia orientale,perchè questa ne è la chiave fondamentale ,nella strada verso la Liberazione..
Noor is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it