Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 16-02-2009, 19.36.57   #21
Anakreon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 297
Concessioni e fallacie.

L'argomentazione di Molca è inconfutabile, dato per certo che Cristo sia stato figlio o nunzio del dio.

Disgraziatamente, per lei, molti non concedono che Cristo sia stato tale, quindi, per tutti costoro, l'argomentazione è fallace.

Anakreon.
Anakreon is offline  
Vecchio 16-02-2009, 19.43.50   #22
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: Quale religione è la vera?

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
Stabilire quale sia la VERA religione è molto semplice, basta fare solo un ragionamento che è questo. Ammettiamo che Dio avesse tolto l'identità a tutte quelle persone che hanno fondato le diverse religioni nel mondo. Se Dio avesse tolto l'identità a Maometto, scrittore del Corano, quella religione non ci sarebbe stata per il semplice motivo che Maometto senza l'identità non avrebbe potuto fondare la propria religione. Se Dio avesse tolto l'identità a Budda non ci sarebbe il Buddismo perchè Budda senza identità non sarebbe più Budda e non avrebbe potuto fondare la propria religione. La stessa cosa sarebbe accaduta al fondatore dei Testimoni di Geova e quindi neanche quella religione sarebbe esistita ecc ecc.. Ma cosa sarebbe accaduto se Dio avesse tolto l'identità a Cristo? non sarebbe accaduto niente per il motivo che Cristo non parlava per se stesso ma diceva quello che Dio gli rivelava perciò il Vangelo ci sarebbe stato ugualmente a differenza delle altre religioni. Cristo, senza la propria identità, resta sempre colui che parla per bocca di Dio e non per propria bocca come tutti gli altri, questo dimostra che il Vangelo è la Vera religione cioè la religione voluta da Dio e dettata da Dio.
Prima di ammettere che Dio abbia tolto l’identità a quelle persone bisogna ammettere che Dio esista. Ora per la ragione l’esistenza di Dio non è mai stata ne dimostrata e neppure smentita ed è quindi assurdo fare ragionamenti su un qualche cosa che non si sa se esiste o meno.

La cosa è diversa per coloro che dotati di fede sono convinti che Dio esiste. Ma la fede è qualche cosa di personale, che fra l’altro non tutti hanno, per cui non è accettabile, in quanto non universalmente comprensibile, un discorso filosofico basato sulla fede.

VanLag is offline  
Vecchio 17-02-2009, 08.06.49   #23
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: Quale religione è la vera?

L'elaborazione, la complessità, l'abbondanza, la ricchezza delle infinite forme interiori alle quali diamo vita condivisibile attraverso un nome, realizzando così piani infiniti di coscienza attraverso cui colorare il nostro spirito vitale, sono l'esplicazione della potenza creatrice che rende grazia e benedizione alla mente,
ma se vogliamo ritrovarci nell'infinito abbiamo bisogno di compiere l'operazione inversa, cercare l'essenza,
la radice, la sintesi (non il riassunto!); in questa operazione di ricerca intellettuale del "vero" nulla può venire in nostro soccorso meglio dell'analisi stessa dell'immagine di ciò che cerchiamo e, spesso, tale immagine non è che il tenue rivestimento razionale e finalistico* che diamo a quel colore, a quel sentimento, a quel moto interiore, nell'aspetto più superficiale di quella "forma" interiore che cerchiamo di cogliere; e le parole, quasi sempre nel loro significato originale indicano quel moto creatore della loro identità. Similmente al come la domanda possegga in sé medesima nel suo fine, nella sua finalità lo stesso oggetto della ricerca.
Religio significava unire.. Cosa di più trasparente potrebbe rispondere al tuo quesito?
La "vera" religione allora è quella che non tradisce la sua identità, l'identità di quella "forma" alla quale deve il suo nome. Comprendendo ulteriormente che unire non è far collidere.. avremo la nostra risposta.

Gyta

*per correttezza:
"il tenue rivestimento razionale e di finalità che diamo a quel colore"
E' che mi serviva un'aggettivo per rendere quelle "qualità" (=la razionalità ed il fine/finalità) aspetti chiari della medesima sostanza: il rivestimento.
gyta is offline  
Vecchio 17-02-2009, 09.01.08   #24
emmeci
Ospite abituale
 
L'avatar di emmeci
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 1,272
Riferimento: Quale religione è la vera?

Forse val la pena di raccogliere le fila di questo dibattito. Ma è giusta la domanda che ho fatto? O è una domanda azzardata perché presume che tutti abbiano una religione e si discuta, in una specie di convegno dei saggi, quale sia quella vera. Ma non c’è anche chi non crede? – chiede qualcuno. Ebbene, come la matematica comprende numeri positivi e negativi, così direi che avviene anche nella sfera religiosa, in cui possono entrare fedeli e infedeli, a cominciare da Lucifero che è stato cacciato dal Paradiso ma a sentire Dante è posto al centro dell’universo oltre che della divina commedia.
Però, stabilito questo, mi pare che la risposta al quesito diviene ancora più ardua, dovendo tener conto – come giustamente ammonisce VanLag - non solo delle centinaia di chiese ma delle migliaia di religioni, anzi dei sei miliardi di modi di adorare o negare Dio dei viventi di questo pianeta. E dove vanno a finire i bei discorsi di Plataris sulla centralità di Cristo, per non parlare del problema di eventuali esseri alieni che potrebbero essere già calati dentro di noi e non ne avranno neanche sentito parlare……
C’è però, io credo, una soluzione al problema che ho posto, e cioè lasciare da parte tutti gli attributi che le chiese, anzi i 6 miliardi di uomini riservano a ciò che chiamiamo Dio e considerarlo unicamente come l’Assoluto – che è effettivamente ciò cui ci rivolgiamo nelle notti della speranza o della disperazione, non sapendo nemmeno se fa attenzione, come vorrebbe Anakreon, all’umano consorzio, e se è giusto e misericordioso come sembrano affermare - d'amore e d'accordo - islamismo e cattolicesimo. E se lasciamo a Dio solo questa qualifica, cioè l’assolutezza e null’altro, forse ci può passare per la mente che questa è la sola religione vera anche se non ha bisogno di altari o volute di incenso.
La religione vera, allora, è quella che non c’è, cioè quella che trapassa ogni religione e ogni filosofia, col solo inconveniente (per altri sarà un pregio) di non aver bisogno di alabardieri, custodi cardinalizi e forse neppure di altari. Del resto non è proprio questo il mistero di Dio – di esistere senza esistere - cioè di non rispondere mai alle nostre domande, compresa quella che dice: “qual è la religione vera?”
emmeci is offline  
Vecchio 17-02-2009, 12.54.00   #25
molca25
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-02-2009
Messaggi: 7
Riferimento: Quale religione è la vera?

LORIS BAGNARA. Togliere l'identità significa togliere l'individualità cioè privare la persona della capacità di esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni ecc facendola diventare solo un apparato fonatorio. Solo Cristo, a differenza di tutti gli altri, avrebbe detto le cose che sono nel Vangelo perchè non erano sue ma suggerite da Dio. Il Vangelo non è la volontà di Cristo ma è la volontà di Dio attraverso Cristo. LORIS, e se Dio avesse tolto l'identità a tutti i filosofi? la filosofia non esisterebbe giusto? Non è colpa mia se anche la filosofia è voluta dall'uomo e non da Dio. Come mai nessuno ha mai usato la riflessione? Ammettiamo che in futuro uomini e donne scompaiano, resterebbe solo Dio e che se ne farebbe delle chiese? forse per pregare se stesso? no, e che se ne farebbe di tutte le religioni? e che se ne farebbe della scienza? forse per sapere come ha fatto a originare tutto? non credo proprio, ma che se farebbe della filosofia?????? Dio riconoscerebbe solo il Vangelo perchè è e resta la sua volontà: giusto?
molca25 is offline  
Vecchio 18-02-2009, 10.57.51   #26
Anakreon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 297
Verità e principii.

Cara Molca,

annoti:
"Dio riconoscerebbe solo il Vangelo perchè è e resta la sua volontà: giusto?".

Tu continui a dare per dimostrato ciò, che devi ancora dimostrare:
poni un principio, da cui muovi per produrre deduzioni, benché non sia affatto un consenso universale circa la verità di codesto Tuo principio.

E veramente è sufficiente rispondere:
"no"
alla Tua stessa domanda:
"Dio riconoscerebbe solo il Vangelo perchè è e resta la sua volontà: giusto?"

e tutta la Tua argomentazione cade.

In somma, le Tue deduzioni possono essere, anzi, sono efficaci contro coloro, i quali o siano Cristiani o, in ogni caso, concedano che i libelli dei Cristiani siano verbo divino; ma contro coloro, i quali non concedono ciò, che valgono ?.

Ho il sospetto che l'Aquinate sarebbe stato più accorto.

Anakreon.
Anakreon is offline  
Vecchio 18-02-2009, 11.34.51   #27
Loris Bagnara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-03-2008
Messaggi: 146
Riferimento: Quale religione è la vera?

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
Togliere l'identità significa togliere l'individualità cioè privare la persona della capacità di esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni ecc facendola diventare solo un apparato fonatorio.?
Continuo a non capire dove vuoi arrivare con questo ragionamento.

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
Solo Cristo, a differenza di tutti gli altri, avrebbe detto le cose che sono nel Vangelo perchè non erano sue ma suggerite da Dio. Il Vangelo non è la volontà di Cristo ma è la volontà di Dio attraverso Cristo. ?
Ciò che qui dici non solo è totalmente falso, ma è anche uno straordinario esempio di "loop tautologico". Infatti, chi è che garantisce che il Vangelo è veramente parola di Dio? Cristo, figlio di Dio. Ma su cosa si basa la fede in Cristo, figlio di Dio? Solo sul Vangelo (praticamente gli unici documenti che parlano del Gesù storico sono i vangeli). Un ragionamento inattaccabile, come tutte le tautologie. Ma non si tratta solo di questo, ignori anche il fatto che tutte le religioni affermano di essere parola di Dio: non è forse parola di Dio la Torah degli ebrei, messa per iscritto da Mosè? Non è forse parola di Dio il corano, messo per iscritto da Maometto? E non sono forse parola di Dio i Veda, trasmessi oralmente da tempi immemorabili prima di essere messi per iscritto almeno 3500 anni fa?

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
LORIS, e se Dio avesse tolto l'identità a tutti i filosofi? la filosofia non esisterebbe giusto? Non è colpa mia se anche la filosofia è voluta dall'uomo e non da Dio.
Ci può essere qualcosa nell'universo che, in ultima analisi, non sia voluta dal creatore dell'universo stesso?

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
Come mai nessuno ha mai usato la riflessione? Ammettiamo che in futuro uomini e donne scompaiano, resterebbe solo Dio e che se ne farebbe delle chiese? forse per pregare se stesso? no, e che se ne farebbe di tutte le religioni? e che se ne farebbe della scienza? forse per sapere come ha fatto a originare tutto? non credo proprio, ma che se farebbe della filosofia?????? Dio riconoscerebbe solo il Vangelo perchè è e resta la sua volontà: giusto?
Giusto: se lo scrive e se lo canta da solo.
Loris Bagnara is offline  
Vecchio 18-02-2009, 22.59.48   #28
molca25
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-02-2009
Messaggi: 7
Riferimento: Quale religione è la vera?

LORIS BAGNARA, se tutte le religioni fossero parola di Dio come tu hai detto, dovrebbero dire tutte le medesime cose ed affermare gli stessi principi per il motivo che Dio è uno solo e perciò dovrebbero annullarsi divenendo una solaperchè sarebbero l'una la fotocopia dell'altra : non ti pare? La vera religione cioè quella voluta da Dio attraverso Cristo, venne messa in pratica subito dopo Cristo, tutti vivevano insieme e si dividevano ogni cosa in modo che ognuno avesse ciò di cui aveva bisogno (basta leggere il Vangelo). La comunità che stava crescendo era formata dai veri Cristiani perchè mettevano in pratica gli insegnamenti di Cristo, ma poi vennero perseguitati massacrati e distrutti. Da quel momento il vero Cristianesimo cessò e nacque un Cristianesimo, giunto fino ad oggi, ma che con il cristianesimo non ha niente a che fare e gli insegnamenti di Cristo sono stati falsati e contraddetti da tutti ma tutti si ritengono Cristiani.Un giudice, come può essere Cristiano se cristo ha detto "Non giudicare?" Perchè il Vangelo? perchè quando Cristo andò nel deserto in lui accadde una cosa che non è mai accaduta ad altri. Cristo conservò la coscienza di se stesso ma la sua identità era DIO. Cristo perse la propria identità perchè in lui si riformò Dio. "Non nominare il nome di Dio invano" ha un ben preciso significato. Se in futuro restasse solo Dio, che se ne farebbe della filosofia, come di tutto il resto, se lo scopo della filosofia è giungere a dimostrare Dio? LORIS non hai risposto ed hai preferito svicolare ma la domanda è ancora lì.
molca25 is offline  
Vecchio 19-02-2009, 10.43.25   #29
Loris Bagnara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-03-2008
Messaggi: 146
Riferimento: Quale religione è la vera?

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
LORIS BAGNARA, se tutte le religioni fossero parola di Dio come tu hai detto, dovrebbero dire tutte le medesime cose ed affermare gli stessi principi per il motivo che Dio è uno solo e perciò dovrebbero annullarsi divenendo una solaperchè sarebbero l'una la fotocopia dell'altra : non ti pare?
Infatti, almeno dal punto di vista etico, tutte le religioni affermano gli stessi principi: quel che cambia sono i costumi sociali, i riti ecc, insomma, la superficie. Prova a togliere all'islam i divieti, del tutto accidentali, di mangiare carne di maiale e bere alcol, e altri precetti di questo genere, e vedi quanto in tal modo divenga simile al cristianesimo.
Ma il punto non è questo: il punto è che tutte le religioni affermano di essere parola di Dio, ma nessuna lo è, o meglio nessuna lo è immediatamente, ma tutte lo sono mediatamente (vale a dire, rivestite della cultura dei diversi popoli).

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
La vera religione cioè quella voluta da Dio attraverso Cristo (...)
Su che base affermi che quella è la vera religione, e quindi tutte le altre sono false? Evidentemente solo per un atto di fede, contro cui non v'è argomentazione che si possa opporre.

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
(...) venne messa in pratica subito dopo Cristo, tutti vivevano insieme e si dividevano ogni cosa in modo che ognuno avesse ciò di cui aveva bisogno (basta leggere il Vangelo). La comunità che stava crescendo era formata dai veri Cristiani perchè mettevano in pratica gli insegnamenti di Cristo, ma poi vennero perseguitati massacrati e distrutti. Da quel momento il vero Cristianesimo cessò e nacque un Cristianesimo, giunto fino ad oggi, ma che con il cristianesimo non ha niente a che fare e gli insegnamenti di Cristo sono stati falsati e contraddetti da tutti ma tutti si ritengono Cristiani.
Su questo siamo anche d'accordo.
(Ti riferisci alle comunità di esseni, che alcuni identificano come i primi cristiani?)

Citazione:
Originalmente inviato da molca25
(...) Se in futuro restasse solo Dio, che se ne farebbe della filosofia, come di tutto il resto, se lo scopo della filosofia è giungere a dimostrare Dio? LORIS non hai risposto ed hai preferito svicolare ma la domanda è ancora lì.
Ma che domanda è? Se restasse solo Dio ovviamente non avrebbe senso la filosofia, perché non ci sarebbe alcun filosofo a filosofare... ma non avrebbe senso neppure il Vangelo, perché che altro è il Vangelo se non la "buona novella" comunicata alle creature? Ma se Dio fosse solo, chi sarebbe il recettore della buona novella? Il Vangelo, Dio, se lo scriverebbe e canterebbe da solo, come ho già detto, appunto.
Loris Bagnara is offline  
Vecchio 19-02-2009, 16.14.40   #30
Socrate78
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-05-2007
Messaggi: 107
Riferimento: Quale religione è la vera?

Io personalmente credo che per cercare di capire se una religione è vera o meno bisogna vedere che cosa tale fede realemtne produce nella concreta storia umana. Se si vede che non accade nulla di buono, allora forse tale fede non è autentica o quantomeno è discutibile. Prendiamo il cristianesimo, che cosa ha prodotto? Guerre a non finire, divisione tra i popoli (tra ebrei e cristiani, tra credenti stessi,ecc.),teocrazie antidemocratiche, sì, vi sono stati anche i santi, ma tanti sono stati i crimini, molto di più.
L'Islam pure, guerre su guerre, vessazioni in nome di Dio, giustificazione di regimi teocratici,massacri compiuti in nome di un paradiso delirante, ecc.
Forse il mio criterio è filosoficamente errato, ma mi sembra concreto se si valuta tutto da un punto di vista storico.
Socrate78 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it