Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-10-2009, 18.25.23   #11
Frcoklica
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 08-10-2009
Messaggi: 1
Riferimento: Il fine giustifica i mezzi?

Sostengo che la seguente massima non possa avere un valore assoluto. Innanzitutto, a mio parere, bisogna fare una distinzione tra due diversi modi d'essere dell'uomo: quello sociale e quello individuale. Chi di noi, quasi quotidianamente, non si trova a dover fare delle scelte sentendosi dibattuto tra quale dei due IO ascoltare (per l'appunto l'IO sociale o l'IO individuale)?
Ebbene il fine giustifica sicuramente i mezzi nel momento in cui desideriamo conseguire tale fine a qualsiasi costo, badando solo alla nostra individualità, peccando di un giusto egoismo e accettando nello stesso tempo le conseguenze del nostro comportamento. Qualora invece ci si trovi ad agire socialmente penso che questa massima debba comunque sottostare ai criteri dell'etica e della morale comune, sebbene questo codice etico non sia assoluto a sua volta. Proprio per il fatto che il bene e il male di per sé sono totalmente soggettivi, penso che anche i mezzi per raggiungere il fine lo siano. Agire dunque è lecito e a mia veduta anche i mezzi con cui si agisce, ma c'è da ricordare che quando si agisce bisogna anche saper accettare e tenere in considerazione i frutti delle proprie azioni.
Frcoklica is offline  
Vecchio 20-10-2009, 16.57.21   #12
AntOne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2007
Messaggi: 52
Riferimento: Il fine giustifica i mezzi?

Perdonate la mia tendenza ad arrivare subito al nocciolo. Il discorso del fine è ormai un artificio retorico superato, credo. Perchè se il mezzo con cui Machiavelli proponeva di arrivare al fine era controverso perchè poteva danneggiare delle persone per un presunto bene collettivo. In realtà questo significa semplicemente che il fine non era il benessere di quelle persone. Condannare un eretico per il bene della società? Il bene della società e soltanto presunto è arbitrario l'unico fine concreto era il freno alla diffusione di opinioni che facessero riflettere sul Dio secondo la concezione funzionale al potere ecclesiastico di quel periodo, mettendo in crisi l'apparato informativo funzionale al consenso dei fedeli. Ovviamente si sa che un "potere buono" non teme così la diffusione di opinioni. Era solo un esempio qui. Ora leggerò le vostre risposte, questo era solo un commento a caldo.
AntOne is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it