Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 16-09-2011, 00.08.12   #51
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: la filosofia in Internet

Citazione:
Originalmente inviato da LeggereDeleuze
Non credo di avere capito bene questa argomentazione. Non ho chiaro cosa intendi per filosofo generico.
Pero` forse non ho chiarito bene un punto: per linguaggio non intendo una cosa personale, intendo una cosa ampiamente condivisa! E il linguaggio stesso porta con sé le conoscenze che lo riguardano. Del resto noi conosciamo la maggior parte del mondo attraverso la descrizione linguistica che ne abbiamo avuto.

era il mio punto secondo che riscrivo:

2) la specificità del linguaggio deriva da una specificità di conoscenze. Un filosofo "generico" dovrebbe perciò avere una generica conoscenza di linguaggi specifici. Questo è il motivo per cui il filosofo per fare filosofia non dovrebbe solo conoscere il suo linguaggio, ma dovrebbe conoscere specificatamente tutti gli altri linguaggi, altrimenti non potrà mai comprendere null'altro che il suo linguaggio..che diventerà fine a se stesso.

La tua tesi sarebbe più o meno questa: il filosofo studia la filosofia come il fisico studia la fisica.

La questione è banale. Come fa un filosofo ad affrontare i problemi (sempre nuovi) se non conosce i linguaggi specifici?
Secondo la tua tesi basterebbe studiare la storia della filosofia e seguire il filone. Ma la storia della filosofia non ci dice come affrontare i nuovi problemi. Per affrontare i nuovi problemi bisogna conoscere il linguaggio espresso dai questi nuovi problemi. Un filosofo che non conoscere tutti i linguaggi specifici, di quali problemi si sta occupando? Non certo di quelli esistenti...
per cui sembra insensato dire che il filosofo affronta i nuovi problemi.
Forse affronterà i problemi riguardanti il pensiero filosofico...come fosse un mondo a se e parallelo al mondo reale, ma all'esterno del salotto bene del filosofo, i linguaggi sono diversi e incomprensibili dai filosofi.

Facciamoci una domanda altrettanto banale:
Secondo te sulla realtà un fisico filosofeggia in quanto non conosce neanche un filosofo ma è perfettamente afferrato su tutto quello che si può conoscere fisicamente della realtà, mentre un filosofo puro, che ha studiato tutti i filosofi e la storia filosofica, fa filosofia sulla realtà nonostante non conosca nulla di essa, e cioè non abbia gli strumenti adeguati e linguistici per comprenderla? E' mai possibile un fatto del genere?
Dobbiamo prenderlo sul serio?

Banalmente si dovrebbe preferire chi filosofeggia su cose che conosce, che chi fa filosofia su cose che non conosce in quanto questa è la tua tesi iniziale. Ma questa è anche la tesi finale mia, che mette a dura prova la consistenza dell'essere filosofi.
Per fortuna c'è internet ed ora anche i filosofi si staranno accorgendo che c'è un mondo reale che parla diverse lingue
Forse ora si sveglieranno dal torpore ed incominceranno a studiare approfonditamente i problemi. Ed in effetti questo stratagemma è già una realtà, in quanto esistono filosofi che studiano anche la matematica, o anche la biologia o anche l'astronomia ecc. per essere più vicini ai problemi.
Ma non si è mai tanto vicini ai problemi fino a che si crede di essere un tantino avanti agli altri. E' come raffigurarsi l'universo senza un centro. Precedentemente si pensava che la Terra fosse il centro dell'universo ed i problemi ruotavano attorno alla Terra. Oggi potremmo sostenere invece che il luogo che si considerava precedentemente una periferia è un altro centro.


Va bhe, tu continuerai a credere che questa non è filosofia... pazienza, continueremo ad avere una diversa visione del mondo.
Il_Dubbio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it