Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 12-06-2011, 21.59.21   #31
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Riferimento: Atomismo versus materialismo

Citazione:
Originalmente inviato da ulysse
Ma non credo che il fenomeno andasse mutando e nemmeno fu, all’inizio, questione di osservazioni: forse la cosa nemmeno sembrò importante in sè.

ma e' evidente che il sistema di Copernico, oltre che dar conto di tutte le meticolose osservazioni gia' effettuate sino a quel momento al pari di quello tolemaico , surclasso' quest'ultimo per il solo fatto di aver fornito una visione del sistema solare in accordo con le tolemaicamente inspiegabili osservazioni effettuate al telescopio di Galileo ( vedi...satelliti di Giove); non fu affatto l'eleganza occamiana della teoria a decretarne il successo e l'affermazione, fu una nuova visione fenomenica del mondo a dare spazio e a perfezionare la favola di Copernico, non certo il contrario; la Natura, mutando dinnanzi alle lenti di Galileo e alle osservazioni di Keplero, creo' i presupposti per nuovi miti e nuove favole.

Citazione:
Originalmente inviato da ulysse
In effetti i significanti “osservazione” e “fenomeno” non sono coincidenti: ad essere prudenti l'osservazione tende asintoticamnte al fenomeno. Ed anche, su scala epocale, il fenomeno Universo è in continua evoluzione: fuga delle galassie!
Ma nella nostra scala, rapportata alla vita umana, i fenomeni (accadimenti e funzionamento dell'Universo) non sono così mutevoli.

...invece, credo che sia proprio " in effetti" che l'osservazione coincida con il fenomeno , sia etimologicamente che per evidente definizione;e... nulla di piu' lontano dalle osservazioni di ieri sono quelle di oggi , che ci dicono per esempio, che le galassie continuano a frenare la loro fuga... , e che nuove dinamiche, mai considerate dalle, fino ad ora, attuali teorie fisiche, possono generare energia di origine nucleare attorno agli stabilissimi nuclei del ferro.
Le posizioni di Ulysse mi sembrano poco dissimili da quelle che alla fine del 19 mo secolo vedevano molti fisici sicuri del fatto che ci fosse assai poco ancora da scoprire nel campo degli "accadimenti e del funzionamento dell'universo", Einstein era ancora un anonimo impiegato di un ufficio brevetti...ed Heisemberg doveva ancora nascere...

and1972rea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it