Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 17-06-2004, 19.24.06   #11
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Il punto di vista buddhista.

Salve,
secondo la dottrina buddhista zen e non,la verità assoluta emerge nell'assenza di pensiero.Quando il pensiero tace,allora io trovo,nella realtà che osservo,la verità assoluta.
Ad esempio,io leggo una mail qualsiasi e,se non c'è pensiero,so tutto sulla persona che l'ha inviato.Ma quel saper tutto non è traducibile in parole.
Sembra complicato ma non lo è.
Esercizio per casa:
osservate un gatto senza pensare a nulla e vedrete che bestia straordinaria scoprirete,una bestia mai vista prima.
Ma la cosa vi farà paura e allora,dopo un milionesimo di secondo,ricomincerete a pensare.
Provare per credere.

Saluti.

Mister no-mind
kantaishi is offline  
Vecchio 17-06-2004, 20.41.09   #12
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
però

adesso che mi ci fai pensare :
ma lo sai
che non riesco a capire
se mentre comunico
con piante e animali
penso
? ! ?
è una comunicazione
fatta di sguardi ed energie sottili
e movimenti tesi,attenti
forse il pensiero c'è
ma si sposta
su un piano più elevato
che viene a sua volta
superato
dal generarsi
di un'intesa interiore
che sfiora la beatitudine

w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 18-06-2004, 10.01.11   #13
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Rolando
Ti posso fornire un´altra verità assoluta: Viviamo! Puoi negarla?

sono daccordo con te che noi viviamo, come sono sicurissimo che ora sto vedendo un monitor, o che sto sentendo la pressione dei tasti sui miei polpastrelli.

questa e` la realta`, ma non cerchiamo la realta` assoluta, una realta` a prescindere dal soggetto...


ciao
epicurus is offline  
Vecchio 18-06-2004, 20.56.28   #14
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
sono daccordo con te che noi viviamo, come sono sicurissimo che ora sto vedendo un monitor, o che sto sentendo la pressione dei tasti sui miei polpastrelli.

questa e` la realta`, ma non cerchiamo la realta` assoluta, una realta` a prescindere dal soggetto...

ciao
Per cominciare cito me stesso: "Gli oggetti dell´esperienza della vita dell´essere vivente sono diversi, variano, ed il tipo d´esperienza varia, le emozioni, i pensieri, le idee, ecc. ecc., variano.
Ma il fatto che l´essere vivente sperimenta la vita è verità assoluta".

Ciò che voglio dire è che secondo me l´esperienza della vita, e ciò dentro di noi che "osserva" o percepisce, sono qualcos´altro degli oggetti dell´esperienza della vita.

L`esperienza della vita è "neutrale" si può dire, ma ciò che viene percepito varia e appare sotto forma d´infiniti dettagli.

La verità assoluta è quindi presente ad ogni istante, ed è infatti la nostra propria identità più intima. Però noi siamo così abituati a questa realtà che non faciamo attenzione ad essa.
Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 19-06-2004, 14.00.37   #15
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
il fatto è che la multiforme realtà (diversa da persona a persona, e da tempo a tempo) è comunque realtà.

in più:

1) l'Io è una delle cose più mutevole che ci sia, dunque non mi sembra di concordare con te

2) se dici che gli oggetti dell'esperienza non sono verità assoluta, perchè mutano da persona percepente a persona percepente, è ovvio che l'Io non cambia da perona percepente a persona percepenti, infatti lo percepisce solo una persona. non mi sembra una buona motivazione...

ciao
epicurus is offline  
Vecchio 19-06-2004, 18.33.27   #16
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
La parola a Chuang Po.

Salve,
quando il Maestro Chuang Po dice che tu devi osservare il gatto con attenzione tale da diventare un gatto,presuppone che tu abbia alle spalle anni di cultura zen.
Allora interviene il Maestro Osho:se tu fossi un'onda del mare e guardassi un altra onda,ad un certo punto tu potresti esclamare:
"Eureka!!L'altra onda sono io!Sì perchè io sono acqua e l'altra onda è acqua,ergo io sono l'altra onda!
Allora vuol dire che tu non sei un gatto, ma ciò che è all'origine del gatto,l'essenza remota è comune a te e la gatto.
Altro esempio:neve e ghiaccio.La neve,maestra zen,guarda il ghiaccio e dice:"Io sono ghiaccio."E gli altri fiocchi di neve la prendono per matta ma lei specifica:la neve è acqua,il ghiaccio è acqua,ergo io sono ghiaccio.
Altro esempioer un Cristiano,un Musulmano o un Ebreo è inconcepibile la meditazione zen che dice"Io sono Buddha,tutto ciò che esiste è Buddha e io sono Buddha" Ma è comprensibile con il paragone dell'acqua e ghiaccio.

Saluti.

Buddha.
kantaishi is offline  
Vecchio 19-06-2004, 18.33.49   #17
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Citazione:
infatti lo percepisce solo una persona. non mi sembra una buona motivazione
È infatti lo stesso io che esiste in ogni individuo. L´io deve necessariamente esistere al fuori del tempo e dello spazio, altrimento sarebbe un oggetto limitato che potesse essere oggetto d´esperienza.
Hmmm.... che ne dici?
Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 21-06-2004, 11.45.38   #18
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
un oggetto fuori dallo spazio-tempo non puo` interagire con una dimensione spaziotemporale. quindi l'Io e` nello spazio-tempo.

che ne dici?
epicurus is offline  
Vecchio 21-06-2004, 13.58.50   #19
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Infatti un „oggetto“ non può nemmeno esistere fuori dallo spazio.tempo. Un „oggetto“ è sempre per definizione limitato, cioè ha estienzione nello spazio e esiste per un certo perido di tempo. Tutti gli „oggetti“ esistono quindi dentro la dimenzione dello spazio-tempo.
L´io invece non ha nessun limite, nessun´estenzione ne spaziale ne temporale, ma ovviamente esiste tuttavia, siccome altrimenti l´esperienza della vita, cioè l´esperienza degli oggetti creati, non avrebbe potuto esistere.
Visto che tutti gli oggetti costituiscono solo vari tipi di movimenti, e un movimento in se stesso non può sperimentare niente, e cio nonostante l´esperienza della vita esiste, diviene chiaro che esite qualcosa oltre degli oggetti o die movimenti.

Ciò che sperimenta o vive la vita deve quindi esistere in „un altro modo“ che gli oggetti, e l´unico modo oltre il mondo degli oggetti spazio-temporali, è l´eternità e l´infinità.
Quindi l´io è infinito ed eterno.

Come l´interazione fra l´io e la materia ha luogo, è interessant e deve essere oggetto de ricerca. Ma penso che abbia a che fare con il dire che il mondo fisico in un senso è “illusione”.
Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 21-06-2004, 19.22.02   #20
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Come ci si arriva?

Salve,
ma non ci si arriva tramite la mente,tramite il ragionamento aristotelico,ci si arriva tramite la meditazione.
Esempio:i testi delle piramidi.
Nei testi delle piramidi l'Autore dice che Faraone è il creatore di tutto ciò che esiste ma,dopo tre righe viene fuori che Faraone è figlio di Orione.Giri pagina e trovi che il demiurgo Ptah ha dato forma a tutto ciò che esiste nell'universo e,dopo tre righe vien fuori che Ptah è figlio di Osiride e di iside.
Come si spiega tutto ciò?
L'Autore presuppone che colui che legge sia una persona intuitiva,illuminata,una persona che non dà nessuna importanza alla logica.
Così riguardo al tempo-spazio:il nulla è il creatore attuale di tutto ciò che esiste......e.....lo hanno detto Rubbia e Weinberg e,se lo hanno detto loro.....
Per chi comprende veramente,non ha nessuna importanza chi è colui che parla ma che cosa dice.io vedo che Gesù Cristo dice stronzate mentre Kabir e Saraha dicono supreme verità.
Ma il totem conta più dell'uomo reale......per i cannibali del terzo millenio.

Tunga!Tunga!

Kantaishi.
kantaishi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it