Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 13-06-2004, 10.43.57   #1
Zarathustra83
Ospite
 
L'avatar di Zarathustra83
 
Data registrazione: 05-12-2003
Messaggi: 24
Cos'è il dubbio?

Secondo voi, il dubbio è sintomo di debolezza o dimostrazione di profonda intelligenza?
Zarathustra83 is offline  
Vecchio 13-06-2004, 11.54.30   #2
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
il dubbio

è secondo me il metro
col quale misuriamo l'intelligenza
tenendo ben presente
che comunque
non si potrà mai arrivare
ad una sua misurazione definitiva

w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 13-06-2004, 12.14.18   #3
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Il dubbio è dimostrazione di intelligenza a patto che non si trasformi in scetticismo estremo.
Knacker is offline  
Vecchio 13-06-2004, 13.58.17   #4
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Re: Cos'è il dubbio?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Zarathustra83
Secondo voi, il dubbio è sintomo di debolezza o dimostrazione di profonda intelligenza?

Secondo me il dubbio è dimostrazione di intelligenza e la certezza, se non è il risultato di un "ragionevole dubbio", è indice di stupidità.

Anche il dubbio stesso, però, se non si realizza in certezza, non può essere considerato come dimostrazione d'intelligenza, ma piuttosto come un sintomo di incapacità nel raggiungere una chiara decisione.

Che ne pensate?

(p.s.: scusate se non sono stata molto chiara , ma mi è venuta così!)

Ciao
iris_1 is offline  
Vecchio 13-06-2004, 14.59.24   #5
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
la certezza pùo anche essere indice di un atteggiamento psicologico che poco nulla ha a che fare con l'intelligenza: c'è chi per trascorsi personali non può ammettere la sola idea che la sua idea sia sbagliata: non per questo è scema, magari è solo intrattabile.
oppure persone fortemente determinate e "decise" che partono dritte come missili verso il loro obiettivo e niente e nessuno può dissuaderle dal farlo.

il dubbio implica domande e queste sono parte costitutiva di una personalità intelligente, o forse meglio, di un carattere indagatore, insoddisfatto, curioso, forse inventivo più che pedissequo: in questo caso il dubbio è il presupposto come iris dice della risposta personale.

ma l'incertezza può anche non procedere verso risposte, o può procedere verso migliaia di alternative.

il dubbio forse è caratteristico di una mentalità aperta
r.rubin is offline  
Vecchio 13-06-2004, 15.02.34   #6
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Io penso

che il dubbio, sin dal suo etimo (duo habeo), riveli soprattutto una certa serenità interiore, più che intelligenza.
Solo a chi abbia realizzato una certa pacificazione con se stesso è consentito di sospendere il giudizio, scetticamente, su aspetti anche importanti del suo proprio orientarsi nel mondo.
In fondo la certezza non è che il caso limite del dubbio: quello per cui, in definitiva, tesi ed antitesi non richiedano di svilupparsi dialetticamente, perchè, semplicemente, si ricomprendono l'una nell'altra.
leibnicht is offline  
Vecchio 13-06-2004, 17.27.54   #7
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
già la mia firma dovrebbe dirvi qualcosa, comunque...


ciò che implica dubbio, secondo me, è intelligenza e onesta intellettuale.

ovviamente il dubbio deve essere costruttivo, e non disintegratore della realtà.


ciao
epicurus is offline  
Vecchio 13-06-2004, 21.52.37   #8
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Secondo me il dubbio è segno di intelligenza, perchè chi dubita riflette, si pone delle domande: ha davanti a sè diverse strade, può scegliere tra diverse soluzioni.

La certezza è molto più limitata, magari più rassicurante e gratificante, però ha una sola risposta, non viene messa in discussione.

Il dubbio, anche se non risolto, è segno di apertura mentale. Indica che si è disposti a mettersi in discussione, quindi a crescere.
Spesso ci pensa la vita a tramutare le certezze in dubbi....

ciao
dana is offline  
Vecchio 13-06-2004, 22.47.14   #9
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
in filosofia, chi non continua a dubitare delle proprie tesi si preclude una serie illimitata di alternative. inoltre chi non dubita di sè non può veramente comprendere le tesi di un altro: senza dubbio la vera discussione è impossibile.

epicurus is offline  
Vecchio 13-06-2004, 23.21.33   #10
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
in filosofia, chi non continua a dubitare delle proprie tesi si preclude una serie illimitata di alternative. inoltre chi non dubita di sè non può veramente comprendere le tesi di un altro: senza dubbio la vera discussione è impossibile.


non solo in filosofia...
per comprendere le tesi di qualcun altro devi resettarti completamente...altrimenti filtrerai le tesi altrui coi preconcetti che hai, ma non solo quelli
Paolo77 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it