Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-06-2004, 00.35.07   #21
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: Cos'è il dubbio?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Zarathustra83
Secondo voi, il dubbio è sintomo di debolezza o dimostrazione di profonda intelligenza?


Il dubbio genera la riflessione,col dubbio si conquista la libertà.Pertanto il dubbio è dimostrazione di profonda intelligenza.
nemamiah is offline  
Vecchio 27-06-2004, 13.22.05   #22
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
risposta a Zarathustra83

Citazione:
Messaggio originale inviato da Zarathustra83
Cara Iris,
ma ti sei mai chiesta se in fondo esistano davvero delle certezze da raggiungere nella vita?
E se il senso della vita non fosse aLtro che cercare qualcosa che non c'è animati solo dalla speranza che ci sia?
e cosa intendi tu per chiare decisioni?
Ciao e grazie per la risposta

Prima di tutto ti chiedo scusa per non averti risposto, ho visto il tuo post solo ora.

Al di là delle situazioni di vita, nelle quali, se ci troviamo difronte ad un bivio, dobbiamo 'per forza' prendere una chiara decisione per poter proseguire e il dubbio in questo caso ci serve per poter individuare quale può essere la strada migliore da intraprendere, ossia per poter compiere una 'scelta ragionata'... il dubbio che va al di là del reale, del tangibile, del quotidiano, quella ricerca della verità e di chiarezza interiore, si dissocia dalla comune visione del dubbio nato dall'incertezza difronte ad una scelta e usato come mezzo per poter intraprendere un ragionamento che ha come scopo quello di giungere ad una decisione.
Durante la nostra vita ci poniamo mille domande
cos'è il dubbio? cos'è l'intelligenza? esiste Dio? esiste una vita dopo la morte? quanto è grande l'universo? ha una fine? ha un inizio? etc...
Ci interroghiamo su tutto ciò che ci è sconosciuto e non dimostrato, perché? E' la nostra sete di sapere, l'incapacità ad 'accontentarsi', la ricerca di verità sempre più chiare e complesse allo stesso tempo, la noia dell'ovvio, il desiderio di onniscienza, è la forza propulsiva del desiderio di sapere che ci porta inevitabilmente ad interrogarci.
In questo caso il dubbio ed il ragionamento che ne consegue non ci porterà mai ad una certezza assoluta, ma ad una certezza che creerà automaticamente un nuovo dubbio e un nuovo ragionamento: "un'infinito inseguimento della verità"; a questo punto ci potremmo chiedere che senso avrebbe cercare qualcosa che non riusciremo mai a raggiungere; il nuovo dubbio conserva la memoria del vecchio, perciò ci porta a produrre ragionamenti nuovi, più complessi, più 'maturi ed evoluti'; un'infita ed incalzante crescita interiore; ricorriamo alla filosofia... la 'madre' del dubbio.

Spero che ciò che ho scritto sia abbastanza comprensibile, è un ragionamento che mi è venuto così, come l'ho trascritto e anche la mia scarsa conoscenza in materia m'impedisce di essere più chiara (spero sinceramente di riempire presto le mie lacune ).

Ciao
iris_1 is offline  
Vecchio 27-06-2004, 13.52.12   #23
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
il dubbio ci porta a dubbi sempre più raffinati.

per me questo non è poco, anzi è tutto!

epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it