Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 28-02-2004, 16.33.29   #11
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
te lo chiedevo perchè, per sentito dire, sapevo di questo "magnetismo" della persona creativa.... ma stando così le cose devo ammettere di non conoscerne nessuno... infatti conosco molte persone fantasiose, ma nessuno di questi è una calamita ... forse non sono abbastanza fantasiose per essere creative?
r.rubin is offline  
Vecchio 28-02-2004, 17.05.52   #12
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
La persona creativa, o meglio...la persona genialmente creativa (dal momento che un certo margine piu o meno ampio di creatività è presente in chiunque) è anche sempre molto seduttiva, e senza nessun calcolo programmatico per esserlo.
Il suo magnetismo sorge dalla capacità di restare fedele a quell'eco ancestrale e selvatica che gli "detta" creativamente le condizioni in cui esprimersi nel sovrano rispetto della propria autenticità.
E dal momento che nessuno può restare sordo al fascino e al richiamo esercitato da chi riconosca come sua legge solo la propria libertà interiore, ecco spiegato il carisma che la persona genialmente creativa esercita indifferentemente su uomini e donne.
irene is offline  
Vecchio 28-02-2004, 18.36.59   #13
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
ok, la persona "genialmente creativa" non può non essere affascinante... non ne conosco nessuna comunque, ma ricordo di averne vista qualcuna alla TV
r.rubin is offline  
Vecchio 28-02-2004, 21.14.37   #14
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Credo, che le persone "genialmente creativa" sono stati sempre rari - ed oggi di più - Bluemax ha scritto le cause .... Ecco perchè la maggior parte dei bambini, della gente si adatta ... quindi le persone "genialmente creativa" si ritirano forse - cosi non sono le calamite certamente ...

Però questo è solo la mia teoria ... conosco qualche persone "genialmente creativa", che sono anche differente più chiuso o più aperto ...

Angel is offline  
Vecchio 28-02-2004, 23.44.10   #15
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Beh io qualcuna ne conosco...
Ma non frequentano posti trendy o ad ampia visibilità
In Internet ogni tanto se ne incrocia qualcuno...
Li si identifica dal fatto che conducano esistenze in genere sfrondate da esigenze inutili...e che sappiano essere socievoli, presenti, e al contempo....lontanissimi, inaccessibili.
Se penso a un illustre "precedente" di alto rango la prima persona che mi viene in mente è Glenn Gould, il geniale pianista americano che condusse la sua (breve) esistenza isolandosi sempre di più dal consorzio umano...e producendo solo registrazioni discografiche in studio, rifiutando il contatto con il pubblico.
E questo non perchè fosse misantropo.
Ma perchè l'ideale di bellezza assoluta (musicale) a cui aveva consacrato la sua vita gli si rendeva possibile e realizzabile solo a prezzo di una grande (e creativa) povertà di rapporti interpersonali.
Incontrare una persona "geniale" è comunque un'esperienza che può davvero rivoluzionare la propria vita, scuoterla fin dalle fondamenta, far comprendere-con la forza di una rivelazione primordiale- a quanto di sbagliato, di inautentico, e di artefatto si sia per tanto tempo dato spazio ed importanza nella propria esistenza...

Ultima modifica di irene : 28-02-2004 alle ore 23.47.38.
irene is offline  
Vecchio 29-02-2004, 01.50.11   #16
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
forse è meglio non sapere certe cose...
r.rubin is offline  
Vecchio 29-02-2004, 02.10.27   #17
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da <a>Angel</a>
Credo, che le persone "genialmente creativa" sono stati sempre rari - ed oggi di più - Bluemax ha scritto le cause ....

credo che la scuola sia tanto influente sul genio quanto l'uomo sul Sole

poi senz'altro sono poche... se solo si pensa che le persone dotate di un intelligenza geniale sono poche, ma comunque non poi così rare <ad esempio persone con un QI pari a quello di Einstein ce ne sono parecchie (ecco, non te le trovi proprio al bar ma ce ne sono)> ma persone con un talento, un genio creativo come quello di Einstein sono... quante...?

r.rubin is offline  
Vecchio 29-02-2004, 09.45.00   #18
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
credo che la scuola sia tanto influente sul genio quanto l'uomo sul Sole

poi senz'altro sono poche... se solo si pensa che le persone dotate di un intelligenza geniale sono poche, ma comunque non poi così rare <ad esempio persone con un QI pari a quello di Einstein ce ne sono parecchie (ecco, non te le trovi proprio al bar ma ce ne sono)> ma persone con un talento, un genio creativo come quello di Einstein sono... quante...?


La scuola può influenzare sul genio soltanto se è creativa la stessa - intendo una sistema della scuola creativa, una casa della scuola creative (forse come una di Hundertwasser ) e certamente gli insegnanti creativi e aperti per la creatività e non soltanto per imparare le nozioni insensati, che sono dimenticati veloce (più importante è imparare le abilità e le capacità - per esempio il pensiero logico o come si può imparare e ricordarsi sistimatico/efficace e non soltanto meccanico).

Però più importante per il genio sono i primi anni della vita, quando la base per tutti i processi che avvengono nel cervello è messa - importante per le abilità nel futuro è la quantità dei collegamenti, dei nodi nel cervello. Più importante per il genio sono proprio i genitori, sopratutto se il bambino è molto giovane. Sopratutto lo sviluppo della genialità non ha luogo nella scuola ma fuori - nella vita ...

Ho lavorato qualche anni coi molti test d’intelligenza, anche nella ricerca e nello sviluppo di qualche test. Sempre è la domanda che cos’è l’intelligenza??? Come si può misurare l’intelligenza (ogni test misura in modo diverso - ed i test sono spesso molto differente!!!)??? Per fortuna l’umano non è un robot e certamente “il IQ" non è una norma per genitalità. Questi test misurano soltanto qualche nozioni, abilità, forse anche qualche capacità ... ma non di più - non misurano l’intelligenza o la genitalità!!!
Angel is offline  
Vecchio 29-02-2004, 11.27.07   #19
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da Angel
La scuola può influenzare sul genio soltanto se è creativa la stessa - intendo una sistema della scuola creativa, una casa della scuola creative (forse come una di Hundertwasser e certamente gli insegnanti creativi e aperti per la creatività e non soltanto per imparare le nozioni insensati, che sono dimenticati veloce (più importante è imparare le abilità e le capacità - per esempio il pensiero logico o come si può imparare e ricordarsi sistimatico/efficace e non soltanto meccanico).

sei tedesca?
comunque sono d'accordo, un pò di libertà in più non farebbe altro che bene!!

Citazione:
Però più importante per il genio sono i primi anni della vita, quando la base per tutti i processi che avvengono nel cervello è messa - importante per le abilità nel futuro è la quantità dei collegamenti, dei nodi nel cervello. Più importante per il genio sono proprio i genitori, sopratutto se il bambino è molto giovane. Sopratutto lo sviluppo della genialità non ha luogo nella scuola ma fuori - nella vita ...

(perchè fai l'occhiolino?)
credo siano importanti per tutti i bambini i primi anni di vita, una giusta stimolazione... l'ambiente si dice determini molto della futura intelligenza e creatività del piccolo...

rispetto la creatività sentivo parlare, in psicologia, di "gradiente di associazione", ovvero la capacità di non restare legati a schemi preformati nell'associare le idee: per fare un esempio se si propone ad un campione di individui una parola-stimolo e gli si chiede di dire la prima parola che salta loro in mente, ad esempio la parola "carro", la maggiorparte dirà "buoi" o comunque qualcosa di strettamente collegato al conceto espresso dalla parola stimolo, e pochi ad esempio "fuoco", ovvero un termine molto distante dal primo.... e dicono questi psicologi che un basso gradiente di associazione ovvero quello che permette di collegare cose distanti tra loro sia uno degli indici della creatività....il punto è che mi chiedevo: stando così le cose, e stando che il cervello organizza i suoi nodi in modo molto influenzato dall'ambiente, la genialità della creazione può forse dipendere veramente in gran parte dall'ambiente in cui si è sviluppato un individuo, dove un ambiente origianle crea la possibilità di un pensiero originale al contrario di uno banale...

Citazione:
Ho lavorato qualche anni coi molti test d’intelligenza, anche nella ricerca e nello sviluppo di qualche test. Sempre è la domanda che cos’è l’intelligenza??? Come si può misurare l’intelligenza (ogni test misura in modo diverso - ed i test sono spesso molto differente!!!)??? Per fortuna l’umano non è un robot e certamente “il IQ" non è una norma per genitalità. Questi test misurano soltanto qualche nozioni, abilità, forse anche qualche capacità ... ma non di più - non misurano l’intelligenza o la genitalità!!! [/b]

sei psicologa?
il problema dell'intelligenza è complesso, l'IQ e la genialità sono cose differenti siamo d'accordo, però credo che quei test qualcosa indichino: la capacità di insight e la velocità mentale (dai dimmi che è vero sennò mi demoralizzo!! ho fatto qualche test e mi è andato bene e ora mi dici che sono cavolate! ; ovviamente applicata al test e probabilmente non generalizzabile alla vita (un pò più complessa di un test!)
r.rubin is offline  
Vecchio 29-02-2004, 11.37.05   #20
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile allora :)

è davvero un gran peccato
che voi non possiate conoscermi

wahankh .
dawoR(k) is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it