Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-02-2004, 09.07.49   #1
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Bastardo Creativo !

Ho notato che per essere creativi, bisognerebbe tornare ad essere "bambini". Tutti i bambini sono creativi, perchè la creatività ha bisogno di LIBERTA', libertà della mente, della coscienza, della conoscenza, libertà dai pregiudizi. Una persona creativa è in grado di esprimere il NUOVO, è in grado di errare, gradisce errare, non è un umile robot. I Robot non sono MAI creativi, sono ripetitivi e non sbagliano MAI.
Osservando mia figliaho notato che lei, come del resto TUTTI i bambini sono creativi. La nostra società pero', non da spazio alla loro creatività, la SCHIACCIA, la CALPESTA, LA FACCIAMO A BRANDELLI, fino ad UCCIDERLA, insegnando loro il GIUSTO MODO DI FARE LE COSE (come San Silvio ed il suo modello di società vorrebbe).

Una persona creativa sperimenta sempre i modi sbagliati. Se si rispetta sempre il "modo giusto di fare le cose", non si è creativi perche tale modo è già stato scoperto da altri (e non è detto sia il modo giusto).

Un creatore perde tempo, non sa quale sia il modo giusto di fare le cose, ed è sempre alla ricerca di nuove direzioni. Spesso (anceh consapevolmente) si avvia su una strada sbagliata, ma ovunque vada, esso impara, diventa sempre piu' ricco. A volt efa qualcosa che nessuno ha mai fatto prima, se avesse seguito la retta via, non avrebbe imparato nulla.

Un creatore, un diverso, spesso, alla vista della società appare un matto, uno sciocco, spesso, erroneamente, uno stupido e deve aver una grande dignità nel poter barattare la sua rispettabilità con la sua libertà di sperimentare. Solitamente gli artisti, aquelli veri, non sono mai persone molto rispettate. Dai un premio nobel ad un artista, ad un diverso, e uccidi l'artista che è in lui. Uccidi la sua libertà perche gli regali una rispettabilità da difendere.

Tutti i bambini, nascono intelligenti, nascono creativi, ma la nostra società (che S. Silvio esalta) non glielo permette. La società comincia subito ad insegnare le cose, comincia subito a creare androidi pronti per la catena di montaggio.

Ripensando alla nostra educazione, a cosa si riduce ? :10:
E' unsemplice allenamento della memoria, non si diventa intelligenti, ma sempre più stupidi. Ogni bambino comincia la scuola con grande intelligenza, ma è raro che finisca l'università ancora intelligente, MOLTO RARO. L'università ha quasi sempre successo! .
Certo, ne esci con la laurea, laurea acquistata a caro prezzo: la tua intelligenza, la tua felicità, la tua vita. Cosa hai guadagnato ? INFORMAZIONI. Puoi ripetere e riprodurre, ecco la persona "occidentalmente" intelligente. La persona priva di creatività, stimata, che puo' vomitare tutto quello che è stato violentemente inserito in lei. Se vomiti bene sei intelligente, altrimenti stupido. E ricordiamoci che puoi vomitare solo quello che non hai digerito. Se digerisci e ci metti del tuo non sei piu' intelligente. Diventi un diverso, un alieno, un PERICOLO !

Eppure le persone veramente intelligenti non si adattano, per quanto ci provino, non riescono. Einstein doveva essere veramente intelligente. Fu bocciato agli esami di ammissione all'università. Per un intelligenza tanto creativa era difficile adeguarsi alla stupidità degli altri.

Non dovrebbero esistere risposte esatte. O la risposta è stupida e ripetitiva, oppure è espressione della creatività e quindi, intelligenza. E' la risposta intelligente che non è del tutto esatta, che vede le cose da altro punto di vista.. che porta novità...

ma la nostra società non lo permette.

TU BUFFONE CHE NON STAI ALLE REGOLE DEL GIOCO, SEI SOLO UN' IMBARAZZANTE ANOMALIA... e quindi pericoloso. Adattati alla banalità suprema e sarai rispettato, lodato, applaudito come la nullità piu' totale.


... agli intelligenti.
bluemax is offline  
Vecchio 27-02-2004, 20.12.06   #2
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Credo che hai ragione, bluemax, la società moderna uccide purtroppo la creatività - forse c’è tipico di una società che ha ecceduto il punto culminante - tutto è impietrito - c’è il timore di cambiamento profondo ... --

Però anche penso, che depende da te, se puoi essere creativo.

Per prima cosa - come creativo sono i bambini, non depende soltanto della scuola, ma anche dei genitori ... intendo la paura dei genitori, che il suo figlio non è benissimo, è un fallito ... così fanno la pressione - spesso più che gli insegnanti ... però colla pressione nessuno può essere creativo.
Depende molto da te, se sei un padre ...

In secondo luogo - il tempo libero - che cosa fanno i genitori per il sostegno della creatività dei bambini - oggi, in un mondo dove il computer, tv ... dominano la vita???
Depende da te, se sei un padre ...

Poteva un bambino vivere la creatività nell’infanzia, lo rimana per tutta la vita - questo è la basa.

In terzo luogo - per i bambini creativi è il adattamento difficile ... così non sono a volte gli scolari di successo. Quindi la vista realistico è importante e che i genitori concedono fiducia a suo figlio che si fa strada. Per questo ci sono anche oggi le possibilità, anche se è proprio difficile ... e si ha bisogno del coraggio. Depende molto da te, se sei un padre ...

In quarto luogo - se hai preservato la tua capacità creativa, puoi cercare una professione creativa come artista o qualcosa dove puoi lavorare coi bambini - sarebbe benissimo per i bambini ...

... oppure devi essere creativo nel tempo libero - penso che una persona creativa ha molte idee per questo ...

Depende da te, come creativo realizzi la tua vita ....
Angel is offline  
Vecchio 27-02-2004, 21.35.43   #3
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Penso anch'io che la scuola (che è lo specchio della nostra società) tende sempre più a uniformare verso il basso i bambini, i ragazzi, non tende a stimolare la loro intelligenza e creatività, bensì a spegnerle: è più comodo avere un gregge che si muove in massa, che non 20 o 30 teste che pensano in modo autonomo, sarebbero più difficili da gestire e da controllare.

Se un bambino è più intelligente, più creativo, più libero rispetto alla massa informe, verrà emarginato o dovrà adeguarsi.
Temo che anche i genitori più di tanto non possano fare, perchè il rischio è di isolare il bambino, se è troppo diverso dagli altri, si ritroverà solo.

"Educare non è riempire un secchio,
bensì accendere un fuoco"

ciao
dana is offline  
Vecchio 27-02-2004, 22.15.06   #4
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Citazione:
Messaggio originale inviato da dana
Temo che anche i genitori più di tanto non possano fare, perchè il rischio è di isolare il bambino, se è troppo diverso dagli altri, si ritroverà solo.

Non capisco come mai il bambino può essere isolato, se i genitori sostengono la creatività?
La mia esperienza è che sopratutto un bambino creativo ha anche una forza di attrazione per gli altri ... l'isolamento ha spesso altre cause ...
Angel is offline  
Vecchio 27-02-2004, 23.57.04   #5
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Angel
Non capisco come mai il bambino può essere isolato, se i genitori sostengono la creatività?
La mia esperienza è che sopratutto un bambino creativo ha anche una forza di attrazione per gli altri ... l'isolamento ha spesso altre cause ...

Ma sì, invece. Essere creativi significa essere soli. Soli perchè da un lato emarginati da chi considera le persone fuori dagli schemi diverse, soli perchè esaltati da chi idealizza la persona creativa e diversa. O un mito o un cancro. E rari, rarissimi incontri con altre rare, rarissime persone che non sanno stare nelle gabbie. Ma che meraviglia quegli incontri!
Fose è solo questo che possiamo insegnare ai nostri figli, se lo abbiamo imparato noi stessi, a reggere la solitudine insita nella libertà. A coltivare l'intimità con se stessi.

ciao

"Venderà la mia follia
ai signori mercanti d'arte,
mi terranno un po' in disparte,
chi è normale non ha molta fantasia....

...

ogni cosa ha il suo prezzo ma nessuno saprà
quanto costa la mia libertà"

Edoardo Bennato da Vendrò
Fragola is offline  
Vecchio 28-02-2004, 09.45.44   #6
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola

'...
E rari, rarissimi incontri con altre rare, rarissime persone che non sanno stare nelle gabbie. Ma che meraviglia quegli incontri!
Fose è solo questo che possiamo insegnare ai nostri figli, se lo abbiamo imparato noi stessi, a reggere la solitudine insita nella libertà. A coltivare l'intimità con se stessi.
...'

Non commento perchè trovo le parole superflue in questi casi...
ma condivido...
Quantità o... qualità...

Un abbraccio

''ogni cosa ha il suo prezzo ma nessuno saprà
quanto costa la mia libertà"

Edoardo Bennato da Vendrò

rodi is offline  
Vecchio 28-02-2004, 11.34.22   #7
lelle 79 ;o)
Ospite abituale
 
L'avatar di lelle 79 ;o)
 
Data registrazione: 09-06-2003
Messaggi: 114
Meglio soli che male accompagnati, anche perchè se si è male accompagnati si è ancora più soli.
Spero che renda l'idea!

In molti casi i bambini vengono imbrigliati, uniformati verso il basso (come giustamente scrive dana), ma solo da persone che non hanno nulla da offrire e nessuna capacità di apprezzare.
La paura di cambiare paralizza le menti più deboli, e l'ignoranza nasconde i problemi e le necessità reali.
Ma le menti davvero creative sanno trovare stimoli dappertutto, il terreno in cui crescono è sempre fertile.


Se la vita tu sorride...
...vuol dire che ci stà.
lelle 79 ;o) is offline  
Vecchio 28-02-2004, 12.40.40   #8
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da Angel
La mia esperienza è che sopratutto un bambino creativo ha anche una forza di attrazione per gli altri ...

in che senso, in che modo ha una forza di attrazione per gli altri?
r.rubin is offline  
Vecchio 28-02-2004, 15.02.20   #9
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Ma sì, invece. Essere creativi significa essere soli. Soli perchè da un lato emarginati da chi considera le persone fuori dagli schemi diverse, soli perchè esaltati da chi idealizza la persona creativa e diversa. O un mito o un cancro. E rari, rarissimi incontri con altre rare, rarissime persone che non sanno stare nelle gabbie. Ma che meraviglia quegli incontri!
Fose è solo questo che possiamo insegnare ai nostri figli, se lo abbiamo imparato noi stessi, a reggere la solitudine insita nella libertà. A coltivare l'intimità con se stessi.

ciao

"Venderà la mia follia
ai signori mercanti d'arte,
mi terranno un po' in disparte,
chi è normale non ha molta fantasia....

...

ogni cosa ha il suo prezzo ma nessuno saprà
quanto costa la mia libertà"

Edoardo Bennato da Vendrò


Sono totalemente d’accorda con te Fragola, perchè per me è “essere isolato” un’altra cosa che “essere soli”. La creatività ha bisogno della tranquillità, a volte della solitudine! Invece l’isolamento è negativo per me - c’è proprio triste per un bambino se è espulso ... colle conseguenze diverse come “mobbing” ...
Così un bambino creativo deve certo imparare vivere con le particolarità, col’essere differente ed individualistico, che si spicca sulla massa - senza arroganza e presunzione. Eppure questo depende proprio molto dei genitori ...
Angel is offline  
Vecchio 28-02-2004, 16.00.08   #10
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
in che senso, in che modo ha una forza di attrazione per gli altri?

Un bambino creativo o una person creativa ha una forza di attrazione per gli altri perchè anche gli altri notano che è qualcosa di particolare - c’è il desiderio da essere anche così libero ed indipendente ... ed c’è certo anche l’ammirazione delle idee creative - il desiderio della partecipazione - come Annika e Tommy che sono entusiasta delle idee di Pippi Calzelunghe ...

D’altre parte è l’invidia forse un problema per il rischio di isolare il bambino ... allore è importante anche imparare confrontarsi coll’invidia ... per evitare i problemi profondi a scuola ...

Conosco da lungo tempo un ragazzo molto intelligente, creativo e musicale - lui ha avuto tanti problemi a scuola. Però per fortuna i genitori sono artisti - credo ecco perchè sono stati calmi, hanno riconosciuto i talenti del figlio ... così ha avuto la forza per raggiungere tutto - ha dato la maturità malgrado molti insegnanti che hanno i problemi colla individualità e creatività del ragazzo. Eppure lui ha molti amici ed anche è invidiato da molti. Ma penso che più importante per questo ragazzo è sempre che può essere libero e indipendente ...
Angel is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it