Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 30-12-2004, 23.38.27   #21
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Non è un fatto reale inamovibile che noi sperimentiamo la vita e che noi siamo viventi?
È possibile non averne certezza?
Chi può affermare o provare che noi non viviamo, senza dimostrando così appunto che è vivente?

D'altronde penso che sia possibile raggiungere certezza in ogni campo della vita. È soltanto questilone di evoluzione. Il fatto che ci sono delle persone che hanno sperimentato che è possibile vivere fuori il corpo e che hanno visto che loro stessi sono immortali ecc indicano che la vita è molto di più di ciò che l'uomo comune d'oggi conosce.
Per tali individui c'è una vera certezza anche se non sono in grado di spiegarla per altri uomini.

Ciao e Buon Anno
Rolando is offline  
Vecchio 30-12-2004, 23.42.34   #22
cimice
Ospite
 
Data registrazione: 30-12-2004
Messaggi: 4
potete avere certezze? mah? vediamo... credo si possa fare, ma tu sei certo di volerne?
cimice is offline  
Vecchio 31-12-2004, 12.13.55   #23
synt
Ospite
 
Data registrazione: 21-11-2004
Messaggi: 15
synt

Esiste una parte della filosofia contemporanea che si chiama "fenomenologia", fondata da Husserl, la quale ha dato linfa alla riflessione heideggeriana, la quale ha fatto nascere l'esistenzialismo... ecc... dicevo, esiste questa corrente di pensiero per cui ogni fenomeno è analizzabile nei limiti e nei modi in cui si da: viviamo, fenomenologicamente, che dietro a questo fenomeno vi sia altro è possibile, ma quello che giunge certamente alla coscienza è il fenomeno. Diciamo che la paura che non vi siano certezze è dettata più che altro dalla volontà di non avere certezze, ma guarda caso, la volontà, lungi dall'essere la regola, è schiava della necessità per cui tutte le cose accadono quando devono accadere (vedi cataclismi ed altri eventi meno devastanti).
synt is offline  
Vecchio 28-01-2005, 12.35.47   #24
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
L'unica certezza non avere certezze.... condivido Herzog. Infatti io non sono sicuro di essere nato nè tanto meno che morirò. E' tutto relativo a cosa io mi identifichi. Sono il corpo? Allora sono nato e morirò. Sono altro dal corpo? Allora esistevo prima del corpo e continuerò ad esistere dopo...
Mr. Bean is offline  
Vecchio 02-02-2005, 20.02.51   #25
Donalduck
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 31-01-2005
Messaggi: 20
Perchè vogliamo certezze?

Ma le certezze a cosa ci servono? Perchè le cerchiamo?
Direi che per noi le certezze rappresentano la possibilità di "archiviare" determinati problemi.
Intendendo per problemi qualcosa che mobilita in maniera pressante le nostre energie, qualcosa che richiede azione per modificare una situazione vissuta come insoddisfacente. In tal modo, archiviando alcuni problemi, possiamo dedicarci ad altri problemi o ad altre attività, magari piacevoli e divertenti.

Ad esempio un lavoro fisso, una casa di proprietà, una compagna o un compagno stabile ci permettono di risparmiare le energie che altrimenti dovremmo dedicare alla ricerca di una casa, di un lavoro, di un partner. Ma soprattutto ci consente di sgombrare la mente dalle *preoccupazioni* legate a queste nostre esigenze, e quindi comunque di liberare, svincolare una parte della nostra energia vitale.
Invece se tutto è incerto, abbiamo la sensazione di essere incalzati dal mondo circostante, e che le nostre risorse non siano sufficienti, o possano venire a mancare da un momento all'altro. E questo tiene vincolata la nostra energia, anche se non troviamo un modo effettivo di usarla per risolvere i suddetti problemi.

Tutto questo è legato alla mente e al tempo; e alla stabilità, che è un'invenzione della mente. Solo la mente nel tempo si preoccupa (ma anche si post-occupa), ossia si tiene occupata su problemi non attuali, immediati, ma radicati nel passato, o riguardanti un futuro più o meno lontano. I problemi di ora non richiedono catalogazione e archiviazione, chiedono solo di essere affrontati quando si presentano alla coscienza.

Solo la mente accumula dati, quindi anche problemi, e quest'accumulo può diventare facilmente opprimente. Quindi la richiesta di certezze è una delle caratteristiche del funzionamento della mente e dell'ego, e credo che possa trovare risposte (ma non le risposte che la mente cerca, ossia le certezze, che a mio parere sono illusorie) solo andando al di là dell'io come normalmente lo concepiamo e lo viviamo.
Donalduck is offline  
Vecchio 03-02-2005, 09.30.34   #26
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Smile ....certezze....

Citazione:
Solo la mente accumula dati, quindi anche problemi, e quest'accumulo può diventare facilmente opprimente. Quindi la richiesta di certezze è una delle caratteristiche del funzionamento della mente e dell'ego, e credo che possa trovare risposte (ma non le risposte che la mente cerca, ossia le certezze, che a mio parere sono illusorie) solo andando al di là dell'io come normalmente lo concepiamo e lo viviamo.


Colgo questo spunto di Donaldduck per intervenire su quest post interessante.

La mente non solo accumula dati , ma spesso credo che CREI anche la totalità dei problemi che noi riteniamo di avere sul groppone........

Noi concepiamo e viviamo l'io in un modo paradossale e "per andare al di là "....bisogna prima rendersi conto di COME funziona tutto il moto del nostro pensiero e di come quasi sempre "noi stessi facciamo scemi a noi stessi ".....

Non ho altro da aggiungere se non consigliarvi nello stesso sito questa lettura.....

Rocco
Citazione:
di Uppaluri Gopala Krishnamurti, su Riflessioni.it puoi leggere i seguenti testi:



https://www.riflessioni.it/testi/liberi_passato.htm

https://www.riflessioni.it/testi/stato_naturale.htm

Ultima modifica di Rocco : 03-02-2005 alle ore 09.35.21.
Rocco is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it