Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-04-2005, 18.54.42   #11
Devi
Ospite
 
Data registrazione: 06-05-2004
Messaggi: 29
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
niente mi rende più triste, depresso, inconsolabile, disperato, angustiato, cadaverico, insonne, inappetente (con grande desiderio di rifugiarmi in un igloo al polo nord per il resto della mia misarabile, inutile, sfurtunata fin dal dna, impossibile a viversi, immeritevole, eccetera, vita), dell'incontrarmi con una persona solare che sprizza energia e vitalità positiva e allegria ovunque intorno a sè, che mi schizza di giallo, esasperando la percezione del contrasto di cotanta gioia colla mia pelle grigia. non basteranno le mie lacrime a lavarmi, il ricordo sarà indelebile, e me tapino mi annienterà per sempre!
Rubin , mi hai fatto sorridere…con ironia tagliente hai illustrato alla perfezione quel sentimento di grande disagio che si prova quando ci guardiamo e non ci piacciamo affatto….e vorremmo essere diversi…e vorremmo essere belli, solari, felici, sereni proprio magari come quella persona che ci sta di fronte….
Ma…..innanzitutto lasciami dire che l’ironia, di cui tu sembra sia ampiamente dotato, è un’arma estremamente potente, capace di soffiar via anche i fantasmi più tenaci…se riuscissimo, ogni volta che ci assale un senso di oppressione di noi stessi, a guardarci con ironia, prendendoci in giro per le nostre “sindromi da calimero” ci verrebbe credo subito il sorriso, come è venuto a me nel leggere il tuo post….pur riconoscendomi in parte nella voglia di somigliare, di essere come quella dannatissima persona solare, ho anche riso di me per questo, e, forse, mi sono già sentita molto più solare…
E poi….ma siamo sicuri che quella persona così solare lo sia davvero? E non è solo un modo per fare come la volpe e l’uva….davvero alle volte ci basta solo un piccolo paragone per far scattare un impietoso giudizio su noi stessi….Allora, forse, notare gli altri, può solo servirci a modificare di noi quello che non ci piace, ma non per assomigliare a questo o a quello…prima di tutto dovremmo chiederci cosa è che non ci piace di noi stessi e perché….magari se siamo fatti in un certo modo, se tendiamo alla malinconia, al “muso lungo”….o c’è un motivo che possiamo indagare, oppure possiamo sfruttare al meglio questa nostra natura, oppure ci manca solo di far venire fuori altri lati di noi…non occorre trasformarsi in qualcos’altro…occorre solo, forse essere profondamente ciò che siamo….il sorriso è alla portata di tutti , non è appannaggio solo di pochi miracolati…
Lasciamo vivere gli altri come credono.. davvero esistono le persone “solari” e le persone “buie”? Forse..anche fosse? Vogliamo passare il nostro tempo a passare dall’altra parte della barricata? A che scopo? Per vivere meglio? Al solito ci giudichiamo…pensiamo che le persone solari siano persone migliori….a mio parere, esistono solo persone che, con la loro sensibilità, posso forse aiutarci a capire meglio noi stessi, a tirare fuori il meglio di noi stessi, laddove meglio è solo ciò che ci consente di essere noi stessi, con la nostra natura….non siamo tutti uguali, vivaddio….se solo smettessimo di volere essere sempre qualcos’altro da ciò che siamo…..

Ciao
Devi
Devi is offline  
Vecchio 08-04-2005, 22.49.44   #12
animabella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-03-2005
Messaggi: 50
granamir... logos-dialogos....non fa per me il monologo...
animabella is offline  
Vecchio 08-04-2005, 23.08.35   #13
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Dilemma sulla felicità

Citazione:
Messaggio originale inviato da notturnoindiano
E' il tipo di persone con cui ci relazioniamo a determinare la nostra felicità......o è esattamente il contrario, ossia è la nostra capacità di essere felici ad attrarre un determinato tipo di persone con le quali impegnarci nel costruire relazioni?
Ma la felicità, (parola grossa), dipende da molti fattori tra cui anche le persone che frequentiamo.
Io cerco di evitare i “portatori di cattive notizie” (già definiti in altri 3d), quelli che hanno confidenza coi funerali, e quelli che indulgono a parlare di malattie e quelli che parlano solo di loro e non ascoltano mai.
Per altro mi piace la gente viva, meglio se un po’ contorta e combattuta.
Adoro ridere e fare ridere, (sono un discreto buffone), nonostante ciò non sono felice, (e chi lo è felice? Non si dice! E’ una parola che immalinconisce), però amo la vita, (Dio se l’amo).
Poi direi che “chi si assomiglia si piglia”…… Che “buon sangue non mente” e che “chi la dura la vince”. Ma questo è marginale.

Oddio…… ma ti avrò risposto almeno un po’ alla domanda?


Ultima modifica di VanLag : 08-04-2005 alle ore 23.14.05.
VanLag is offline  
Vecchio 09-04-2005, 15.34.06   #14
Granamir
Ospite abituale
 
L'avatar di Granamir
 
Data registrazione: 25-11-2004
Messaggi: 54
Animabella, anche se spesso i post qui hanno carattere di monologo, una successione di essi può avvicinarsi al dialogo, inoltre puoi impostare i tuoi post in forma dialogica.
Come vedi Devi ha risposto toccando un altro aspetto dell'argomento, in maniera molto saggia.

Granamir is offline  
Vecchio 10-04-2005, 00.06.00   #15
animabella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-03-2005
Messaggi: 50
facendo riferimento a quanto detto da devi, molto saggiamente, direi...
vorrei porre l'accento su questo: un giorno mi è stato detto che ero come un arcobaleno... nel senso che in me è possibile ritrovare tutti gli aspetti di una personalità e i loro contrari. io credo che ognuno di noi, in situazione, sa essere brillante solare socievole gioioso ironico dolce romantico e via dicendo... oppure antipatico oscuro asocievole acido ecc... per far ciò è importante che si cerchi di essere naturali...
davanti ad una battuta molto divertente si soride? certo! se uno vi prende a malo modo vi incavolate? certo! ecco non bisogna stereotiparsi in quello o in qst... non credo mai in chi dice: Io sono solare, o razionale, o istintivo, o malinconico ecc. se ciò fosse vero, e non lo è, sarebbe davvero molto nolto triste non trovate?
animabella is offline  
Vecchio 10-04-2005, 13.35.18   #16
Granamir
Ospite abituale
 
L'avatar di Granamir
 
Data registrazione: 25-11-2004
Messaggi: 54
Certo se una persona si fossilizza sull'essere "Solare" o "Razionale" oppure "Malinconico" ecc. è una cosa molto triste, smette di essere se stesso e inizia ad essere esclusivamente un prodotto della società, omologato, categorizzabile, sceglibile (come si fa con i prodotti da supermercato). D'altronde la "società" ci spinge verso questa direzione, e non è facile opporsi ad essa, almeno questo è ciò che vedo.
Ma porto gli occhiali e potrei sbagliarmi. :-P
Granamir is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it