Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 19-07-2005, 14.18.37   #11
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Soluzione personale al paradosso

1) Dio, poichè infinitamente potente, crea una pietra che egli stesso non può sollevare.
2) Dio crea in sè una potenza idonea a sollevare la pietra.
3) Poichè l'Atto di Creazione non si pone nel tempo, non ha senso stabilire se egli aveva o ha o avrà la potenza di sollevarla prima o dopo aver creato la pietra.
Il paradosso nasce solo dal fatto che noi applichiamo un concetto di "tempo lineare e finito" ad un Ente che, per definizione, non è finito e, dunque, neppure lineare.
Attendo ev. repliche.
Ciao
Weyl is offline  
Vecchio 20-07-2005, 00.48.11   #12
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Ha ragione rubin :Se Dio esiste, Dio puo' fare tutto, puo' anche autolimitarsi per il tempo che vuole, e creare una pietra che nemmeno lui puo' sollevare , tanto, potendo tutto , puo' sempre cambiare idea, e decidere di farla sparire o di rendersi nuovamente capace di sollevarla. L'importante e' distinguere "l'essere capace" di Dio dal suo "voler essere capace", infatti e' illogico domandarsi se Dio onnipotente possa o non possa fare una cosa, sarebbe come chiedersi che colore abbia cio' che chiamiamo colore, o quanto alta sia l' altezza, o quanto bella sia la bellezza…; quanto potente e' la potenza?…e l'onnipotenza? Dio e' potenza in se' e per se'…;solamente la sua volonta' ammette la logica della domanda: "cosa vuole Dio?"

Saluti a tutti
and1972rea is offline  
Vecchio 20-07-2005, 18.38.49   #13
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
X R.Rubin

Il concetto di Dio = Nulla che ho elaborato parte da alcuni presupposti:

Se Dio è assoluto, perfetto, trascendente.. Assoluto è che non c'é forza più grande, superiore ad esso capace di influenzarlo. Perfetto non abbisogna di altro che di sé essendo perfettamente completo nel suo essere. Trascendente supera ogni concezione terrena e/o elaborabile dall'uomo. Necessario. Quel necessario mi crea problemi. L'onnipotenza e l'onnipresenza sono forse una concezione da scartare in quanto sembrano forzati per garantire al Dio abramitico il controllo..
Il nulla non è influenzabile, è perfetto (il nulla non crea, non agisce, non sceglie etc. in quanto è bastante a sé e si trova in una condizione perfetta) e trascendente oltre che inconcepibile: il nulla non è il vuoto che è comunque esistenza di relazioni spaziali.. manca pure di quello. Molte correnti mistiche amano definire Dio non tramite i suoi attributi (ciò che è) ma tramite quello che non è e rimane un'unica cosa: Dio. Sostanza più semplice.. il Nulla.

La necessità di questo Dio? Essere termine di paragone per il tutto. Quindi, se Dio non esiste, il Mondo (tutto) esiste ed è imperfetto, relativo, immanente, sperimentabile, concepibile etc. Questo è un ottimo sostegno per l'ateismo ma bisogna ricordare che questa concezione di Dio prevede che Dio è talmente grande da non avere bisogno di creare ma di porsi come termine di paragone.. può essere sotto questo punto di vista onnipotente perché limitandosi a non-essere (a essere Nulla), pone in essere ogni altro fenomeno.

Questo è Dio. Che poi ci siano uno o più creatori, divinità, demiurghi, demoni, angeli etc. è un'altro conto. Chi vede in Dio il problema dell'onnipotenza ha una concezione di Dio ridotta alla concezione cristiano-cattolica-islamica etc. di Dio. Una concezione che manca di dati in quanto mai studiata veramente e presa solo per vera. In quanto alla bontà di Dio.. boh? Forse quella va studiata anche perché non ho mai capito perché Dio debba essere definito buono.
SebastianoTV83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it