Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 21-09-2005, 13.57.28   #21
Piccolo Antonio
Ospite abituale
 
L'avatar di Piccolo Antonio
 
Data registrazione: 06-07-2005
Messaggi: 47
Citazione:
Messaggio originale inviato da marcoscari
Tornelius ha scritto: "di prove per credere nel cristianesimo ce ne sono a iosa, basta solo cercarle."

Ok...vorrei solo avere un piccolo elenco. Poi magari hai ragione.

Cmq, forse mi sbaglio, ma il Vangelo di Marco e' stato scritto "solo" 20 anni dopo Gesu', quelli di Luca e Matteo tra 40 e 60 e quello di Giovanni oltre 100 anni dopo la morte del Maestro.

Cio' che invece incuriosisce di piu', leggendo con attenzione i Vangeli, e' un'altra cosa. Quando me ne sono accorto ne sono rimasto quasi shockato. In due dei quattro Vangeli si trova una generalogia di Gesu' (una di queste e' nel Vangelo di Matteo, l'altro non ricordo, o Luca o Marco)........ma...se noi compariamo queste due genealogie troveremo una bella sorpresa. Queste non corrispondono!!!!!!! Gia' a partire dal nonno di Gesu' (padre di Giuseppe) un Vangelo da un nome, un'altro Vangelo ne da' un altro. Cosa molto interessante, e anche molto deludente per quelli con una fede cieca.

secondo me tu sei l'anticristo
Piccolo Antonio is offline  
Vecchio 21-09-2005, 14.11.23   #22
JSM
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2005
Messaggi: 83
Re: ecco la risposta che aspettavate

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Criticate il credo dei cristiani, senza nemmeno accorgervi che voi siete più creduloni dei cristiani stessi!!!!
Qualcuno di voi forse è in possesso infatti della verità? Qualcuno di voi sa come sono andate veramente le cose? Oppure fate delle grandi ipotesi, cercate di distruggere, e basta? Bel credo, il vostro, un credo chiamato critica e distruzione! Non vi fidate di quel che scrivono nella Bibbia, ma poi vi fidate di altri libri come quello bello (molto interessante) sui miti precedenti a Cristo.
Dite che non ci sono prove, ma prove di cosa?
Anche se voi poteste vedere Cristo in faccia, non gli credereste!
Pst! I cristiani più frizzanti sapete come si sono convertiti? Leggendo i capolavori degli atei...


Ricordatevi, se la verità non vi appartiene, qualunque cosa diciate è una gran balla!


P.S.: se c'è un qualche ateo, sarei curiosio che mi venisse a spiegare una qualche cosetta... settore spiritualìtà --> nel principio, ok? Grazie.
P.P.S.:
mito di osiride, mito di qua mito di là...; la generalogia di qua è una e di là un'altra; per credere nel cristianesimo si deve credere innanzitutto ad altri uomini; eccetera eccetera.
Non avete capito granché del cristianesimo... Quando inizierete a cercare la verità? Tutte le belle cose che scrivete hanno una risposta, ma è inutile che ve le dia, perché ho come l'impressione che la verità non vi interessi affatto! Quel che volete è azzuffarvi tra di voi...

Il profeta Elia, sono uno dei pochi che non è ancora morto dopo tremila anni.



Io dubito del cristianesimo perchè voglio capire, non pretendo che le ipotesi da me formulate rappresentino, in toto, la verità.
E' impossibile sapere quello che realmente è accaduti migliaia di anni fa.
Il problema è che il cristianesimo sembra saperlo con certezze che nom lasciano spazio al dubbio.

La verità dovrebbe essere ricercata mediante il confronto e la discussione. Tu ti comporti esattamente all'opposto, evidentemente ti fidi ciecamente di una dottrina creata migliaia di anni fa.

Non siamo noi le persone a cui non interessa la verità, noi accettiamo il dibattito, sei tu quello che lo rifiuta. Forse per timore di essere confutato? Comportandoti in questo modo lasci spazio al dubbio.
JSM is offline  
Vecchio 21-09-2005, 16.22.20   #23
Piccolo Antonio
Ospite abituale
 
L'avatar di Piccolo Antonio
 
Data registrazione: 06-07-2005
Messaggi: 47
Re: Re: ecco la risposta che aspettavate

Citazione:
Messaggio originale inviato da JSM
Io dubito del cristianesimo perchè voglio capire, non pretendo che le ipotesi da me formulate rappresentino, in toto, la verità.
E' impossibile sapere quello che realmente è accaduti migliaia di anni fa.
Il problema è che il cristianesimo sembra saperlo con certezze che nom lasciano spazio al dubbio.

La verità dovrebbe essere ricercata mediante il confronto e la discussione. Tu ti comporti esattamente all'opposto, evidentemente ti fidi ciecamente di una dottrina creata migliaia di anni fa.

Non siamo noi le persone a cui non interessa la verità, noi accettiamo il dibattito, sei tu quello che lo rifiuta. Forse per timore di essere confutato? Comportandoti in questo modo lasci spazio al dubbio.

finalmente qualcuno che usa un po la materia grigia,complimenti
Piccolo Antonio is offline  
Vecchio 21-09-2005, 23.30.35   #24
fabio
Ospite
 
Data registrazione: 30-11-2002
Messaggi: 29
Se vado a scuola, mi devo fidare del maestro, perchè ho fiducia che i miei genitori abbiano scelto il meglio per me!!
Naturalmente i genitori non hanno sempre ragione e possono cadere in errore.

Nella Bhagavad-gita (antico testo indù), Sri Krshna indica come unico mettodo di salvezza la ricerca di un Maestro Spirituale e continua "...servilo e ponigli domande". Non deve essere una fiducia cieca (per lo meno all'inizio del rapporto), ma si deve porre domande. L'impegno della ricerca del Maestro spirituale riccade tutta sul discepolo, che deve stare attento a chi si presnta come tale. Se il nostro desiderio è forte e grazie alla misericordia di Dio, trovare un maestro spirituale autentico si realizza.


Per quanto riguarda la polemica sorta sul cristianesimo, vi invito a leggere quanto da me proposto nel settore "spiritualità--->chi ha ucciso Cristo?"
Nei miei interventi propongo una creazione dei quattro vangeli in modo a "stratti" e che la loro stessura sia successiva al 70 d.C, presentando una nuova visione sul frammento "7q5".
Prendo in considerazione la resurezione di Lazzaro, ponendo tale evento come un rituale tra Maestro e discepolo. Non è vero che questo fato non sia stato raccontato nei altri vangeli e, semplicemente cammufatto perchè i seguaci di S.Paolo ("l'apostata") non potevano nominare personaggi che i primi lettori erano in grado di rintracciare. Così come per Lazzaro (che nella storia dela Palestina è stata una figura importante), così per molti altri personaggi presenti, sdoppiati, sopranominati, cambiati di sesso... nei vangeli canonici. Tra cui lo stesso gesù detto Barabba rilasciato da Pilato.

Penso che nessuno possega la verità (nascostà da oltre 2000 anni), ma molti dubbi sorgono su una storia palestinese che ha cambiato il mondo e che pochi conoscono.

Non parlo di varie mitologie o cose astratte, ma di documentazioni storiche anche se non sono uno storico, ma semplicemente uno che si è posto delle domande e ha ricercato.

disponibile alla discusione e a dare info, nel rispetto del Messaggio Cristiano e di chi lo mette in pratica.

Fabioji
fabio is offline  
Vecchio 22-09-2005, 09.47.01   #25
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
chiariamo alcune cose

Quello che ti volevo far notare JSM, è che tu - come alcuni cristiani - non fai altro che osservare il fenomeno in questione da un solo punto di vista, escludendo completamente a priori ogni altra possibilità.
Dici che vuoi capire, eppure vieni a fare certe domande in questo forum, dove di cristiani ce ne sono ben pochi, sempre che ce ne siano. Ho come l'impressione che sei tu quello che viene qua per avvalorare le tue di ipotesi, senza poi andare a vedere cosa ne pensa chi è credente, o forse sbaglio?
Fare a me la critica che mi hai posto, è in realtà controsenso, dato che se sono qua, è perché voglio confrontarmi... cosa che Paolo sconsigliava di fare (ecco perché i cattolici in genere rifiutano le libere discussioni)
--> se vuoi ti cito i passi nella Bibbia in cui Paolo sconsigliava la libera discussione...
Cerca pf di non fare lo stesso errore di alcuni cristiani, quello di non confrontarsi, ok?

Io volevo fare capire a tutti (qualcuno escluso), che in realtà voi vi stavate comportando proprio come quelli che criticavate! Come dimostrarvelo? Avete mai letto per caso un qualche libro a favore del cristianesimo? Se non l'avete fatto, ecco che quel che dicevo si dimostra essere verità. Come ci sono alcuni che leggono solo cose pro cristianesimo, ci sono altri che leggono solo esclusivamente libri contro il cristianesimo.
Se volete avere un'opinione adeguata sul cristianesimo, ma non solo in realtà sul cristianesimo bensì su ogni cosa-argomento che affrontate, farete bene a mettervi nei panni prima di chi sta da una parte (i credenti in qesto caso), e poi in una persona che sta dall'altra parte (quelli che credono che i credenti siano dei creduloni in questo caso).
E vi accorgerete che entrambi credono... ognuno a suo modo!

Per rispondere a Marcoscari dico la seguente cosa:
se tu vai a leggere il Paradiso di Dante Alighieri, lo fai per caso senza alcun commento al testo di un qualche studioso sfigatato che ha passato la vita a studiarselo? Mi auguro di sì... e perché lo fai? Per capirci fuori un qualcosina in più di quanto non capiresti leggendo senza alcun commento. Bene, perché ora non provi a fare la stessa cosa con la Bibbia? Un consiglio che ti do è di leggere un commento sia di chi crede nell'autenticità della Bibbia (es. Ilario di Poitiers: commento a matteo -> trovi una possibile risposta alla tua domanda), e di chi crede che l'abbiano scritto semplici uomini senza il sostegno dello spirito santo, in altre parole in chiave storico-critico (es.: Westermann).
In bocca al lupo!

Per Dunadan:
al di là delle assurdità di credere in una religione (io non credo in una religione... ma in cristo), sei tu che hai aperto un thread assurdo!
Tu ti rifiuti - così almeno sembra - di credere negli altri uomini. E dici che per questo non credi nel cristianesimo! In realtà, con quello che hai appena affermato (di non voler credere nel prossimo), dici di non voler credere a qualsiasi religione; ma in realtà ancora di più, dici di non voler credere in alcuna parola che ti verrà mai detta anche come risposta in questo forum, essendo altre persone, o sbaglio? In altre parole stai sostenendo l'idea che se mai vuoi trovare una risposta a qualcosa, la devi cercare in te stessa. Interessante tesi, sostenuta - così almeno sembra - già da Socrate, Buddha, e altri ancora. Ma ricordati: in questo modo sei tu che ti rifiuti di dialogare, non io, o qualsiasi altra persona che ti vorra parlare!

Sapete, da quanto si sente in giro, ci sarebbero mille prove a confermare l'autenticità della Bibbia, e altre mille che invece ne dimostrerebbero l'assurdità, curioso, non vi pare? E chi avrà mai ragione? Chi avrà mai torto? A mio avviso hanno entrambi torto, se passano una vita intera a cercare di dimostrare qualcosa all'altro a parole!
Potete credere in quel che volete, ma se non capite che la verità non sta nel perdere tempo a discutere su cose vane, allora siete in alto mare. Perché dico così?
Perché...
la verità sta in ogni atto d'amore che fate, sta in ogni gesto affettuoso che mostrate a chi non se lo aspetterebbe mai da voi, sta assieme a voi ogni volta che aiuterete qualcuno nel bisogno, sta al vostro fianco ogni volta che darete voi stessi al prossimo, sta con voi quando la smetterete di voler convincere a parole di possedere la verità, ma lo dimostrerete con i fatti, sta con voi quando smetterete di pensare solo a voi stessi, come se voi foste al centro del mondo, ma inizierete a pensare anche un po' agli altri, sta nell'amore e nell'amare.
E chimatela come volete questa verità: Gesù, amore, il tutto, ...
Psst, se lo chiamate Cristo, fate un favore ai cristiani... Ma la verità che uno dei più grandi cristiani non è stato un cristiano, bensì Gandhi!

Ad ogni modo, criticate e distruggete pure il cristianesimo fino a quando volete, ma io vi avverto: la verità non sta di certo nel compiere tali gesta!
E non sta nemmeno - la verità - nel fare l'eremita per vent'anni (chidete a Yam per info su questo genere di cose).
E non sta nemmeno nel perdere qua del tempo in questo forum, quando c'è qualcuno là fuori che ha bisogno di voi...

State tra i portatori di handicap, state tra i drogati, state tra i bambini del terzo mondo che muoiono di fame, state tra i depressi tendenti al suicidio, state tra i malati, state tra chi ha bisogno, state tra chi vi odia per quello che fate: l'amare il vostro prossimo come te stesso.
E aquisirete la verità! E trasmetterete la verità!... nell'unico modo in cui la si può realmente ricevere e trasmettere: amando. Vedranno in voi qualcosa che anche loro vorranno avere e trasmettere: l'amore, la verità, il tutto, Cristo, ...

Gesù sembra abbia insegnato e messo in atto queste cose, e anche se non l'ha fatto, la verità vi apparterrà lo stesso se voi lo "imitate".
Se volete farvi un'idea di come si fa ad essere cristiani, seguite cristo, non c'è altro modo! Leggendo il libro "Io sono nessuno", biografia di annalena tonelli potrete forse capire la forza del messaggio cristiano.

P.S.: quando dite che l'anticristo è, o meglio, potrebbe essere il così detto "vicario" di Cristo, non avete tutti i torti!
A proposito, se volete distruggere il cristianesimo seriamente, dovete attaccarlo sulla storicità, nel senso che dovete arrivare al punto di considerare Cristo solo un personaggio mitologico, e non veramente vissuto. Non è cercando imperfezioni nella Bibbia, che dimostrerete nulla, anzi, il fatto che i Vangeli siano 4, e che quindi si hanno quattro punti di vista differenti sulla stessa questione, è un qualcosa a favore del cristianesimo, e non contro. E sono proprio le differenze che arricchiscono il messaggio e dimostrano l'autenticità del tutto. Che dramma se di vangelo ce ne fosse solo uno!!!... come che dramma pensare che altre religioni hanno solo ed esclusivamente un testo scritto da una sola persona! Il bello della Bibbia è che gli autori sono personaggi completamente differenti tra di loro, che hanno vissuto in luoghi, tempi e in degli stati completamente differenti. Questo fa della Bibbia un'opera fuori dal comune, anche se poi alcuni la vogliono considerare una semplice favola, e la mettono nel ripostiglio perché vedendo alcuni cristiani d'oggi...

Cercate di fare i bravi, intesi?
Vi lascio con la seguente frase del memorabile Martin Luther King:
Se un uomo non ha ancora scoperto qualcosa per cui vale la pena morire, non ha ancora nemmeno iniziato a vivere.

Voi per chi o che cosa morireste? Meditate gente, meditate,
Il profeta Elia
Elijah is offline  
Vecchio 22-09-2005, 11.38.30   #26
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
x marcoscari

Chiaramente i commenti sulla Bibbia non ti conviene andarli a comprare... !!!
Esistono un sacco di fornitissime biblioteche, e se non sei abiutato a freguentarle, credo che è arrivato il tempo di farlo, evitando così di spendere cifre assurde! Fare l'autodidatta è possibile anche se si è poveri, e senza chiedere niente a nessuno nei forum... rischiando di non ricevere alcuna risposta.

Il mio discorso non vale esclusivamente sul cristianesimo, ma su qualsiasi argomento che ti garba! Nelle biblioteche potresti passarci una vita intera scoprendo cose inimmaginabili... ma ricordati, il mondo è di fuori...

Elia
Elijah is offline  
Vecchio 22-09-2005, 13.43.06   #27
JSM
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2005
Messaggi: 83
Elijah:
"Fare a me la critica che mi hai posto, è in realtà controsenso, dato che se sono qua, è perché voglio confrontarmi..."

La mia critica è stata doverosa visto che nel tuo precedente messaggio sostenevi questo:
"Non avete capito granché del cristianesimo... Quando inizierete a cercare la verità? Tutte le belle cose che scrivete hanno una risposta, ma è inutile che ve le dia, perché ho come l'impressione che la verità non vi interessi affatto! "
Quindi attendo le risposte...

Elijah, forse tu non ci crederai, ma io cerco sempre di essere il più obiettivo possibile, per questo quando mi sono interessato al cristianesimo ho letto sia i libri pro si libri contro.
Ad esempio ho letto due libri del cattolico Vittorio Messori che non mi sembra essere un qualunque storico sprovveduto.

Indubbiamente è vero che ciascuno è libero di credre ognuno a modo suo. Per questo, dato le contraddizioni presenti nei vangeli, ed alcuni errori che probabilmente sono stati commessi nella traduzione e nell'interpretazione dei Testi Sacri, credo sia più ragionevole che il credente non identificarsi con alcuna religione.
Ogni persona può cercare Dio dentro di sé senza ricercarlo nella religione.
Perché credere in Dio affidandosi ad una Religione, cioè all’uomo, cioè all’errore?
JSM is offline  
Vecchio 22-09-2005, 13.49.52   #28
Piccolo Antonio
Ospite abituale
 
L'avatar di Piccolo Antonio
 
Data registrazione: 06-07-2005
Messaggi: 47
Re: chiariamo alcune cose

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah

Voi per chi o che cosa morireste?

morirei per lo spazzio pieno e quello vuoto
Piccolo Antonio is offline  
Vecchio 22-09-2005, 13.53.34   #29
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Io morirei per salvare me. (Quindi non morirei per nessuno)

(Può interessare questa discussione?)

Ultima modifica di sisrahtac : 22-09-2005 alle ore 13.57.39.
sisrahtac is offline  
Vecchio 22-09-2005, 14.33.05   #30
Vapensiero
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-04-2005
Messaggi: 195
riferimento: Elija

<....il fatto che i vangeli siano 4 e che quindi si abbiano 4 punti di vista differenti della stessa questione ecc....>

Guarda che la mia osservazione non riguardava i 4 punti di vista su di una stessa questione, se tu avessi letto i vangeli ti saresti reso conto che solo uno riporta l'episodio della resurrezione di Lazzaro, cosa che non riportano gli altri tre. Quindi: niente interpretazioni differenti su di uno stesso episodio

Se tu considerei i Vangeli come punti di vista di quattro apostoli, quest'interpretazione la dice lunga sulla tua fede di carta pesta, poiché essi dovrebbero essere la cronaca vissuta delle opere e della parola di Gesù...Altro che punti di vista sullo stesso tema.

Allora la domanda che ti ho posto aveva un suo fondamento: "gli altri tre perchè non hanno riportato un episodio così importante, come la resurrezione di Lazzaro, forse perché non vi hanno creduto, o perché il loro punto di vista era differente?

Per ultimo, non ti mettere a fare il predicatore ed il difensore della fede Cattolico Cristiana, poichè tu non conosci i percorsi di tutti noi; ma domandati piuttosto perché il Cristianesimo, fin dai tempi di Paolo di Tarso, che ne è stato il fondatore, ha sempre avuto motivi di contrasto e di separazione. Anche questo è avvenuto ed avviene per dei punti di vista differenti? Ma Gesù non affermava sempre le stesse cose?

di punti di vista sulla questione, ed i vangeli non riportano punti di vista, ma la cronaca di quello cui avevano assistito gli apostoli.
Vapensiero is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it