Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 06-02-2006, 23.33.43   #11
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
La cosa diventerebbe interessante se, a uguali modi di concettualizzare il mondo, corrispondessero uguali vissuti per tutti gli uomini. (non so se sia così).

Rimbalzando di post in post sono ricapitato su "l'esternalismo semantico" di epicurus, che da professionista dei bastoni tra le ruote mi impedisce di correre per soli due metri a fianco delle mie illusioni!

...dura realtà!
r.rubin is offline  
Vecchio 06-02-2006, 23.47.36   #12
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Re: cos'è la filosofia?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah

Per più dettagli... potrei trascriverti ciò che ha detto Enrico Berti a riguardo... ma ora non ho voglia...

Nella speranza che possa essere utile...
Trascrivo la seguente cosa:

La definizione della filosofia data da Platone e da Aristotele: scienza dei principi e delle cause prime

La definizione della filosofia che sta alla base della prima esposizione storica di essa è quella di un sapere che ha per oggetto i principi. Questa nozione è comune tanto a Platone quanto ad Aristotele e a tutti gli altri membri dell'Accademia. Essa però, come quasi tutte le nozioni fondamentali della filosofia platonico-aristotelica, è stata teorizzata soprattutto da Aristotele. Questi all'inizio della sua opera più famosa, la Metafisica, dichiara che la filosofia è anzitutto una scienza (epistème), cioè una forma di conoscenza che non si accontenta di sapere che una certa cosa sta in un certo modo, ma vuole sapere perché essa sta in quel modo, cioè vuole conoscere non solo i fatti, ma anche le loro ragioni, le loro spiegazioni, ossia quelle che, con termine tecnico, Aristotele chiama le loro cause, ovvero, come diceva Platone, i loro principi, dove i termini "causa" e "principio" hanno lo stesso significato.
La filosofia, però, sempre secondo Aristotele, non è un sapere qualsiasi, una scienza come le altre, per esempio come l'aritmetica o la geometria, che pure vogliono conoscere le cause ed i principi. Le altre scienze, infatti, ricercano sempre il perché, le cause, i principi, di un particolare aspetto, o settore, della realtà: per esempio l'aritmetica si serve di certi principi per spiegare le proprietà dei numeri e le varie operazioni che li riguardano, e la geometria si serve di certi altri principi per spiegare le proprietà delle figure o delle grandezze. Invece la filosofia ricerca le cause e i principi della realtà nel suo complesso: le altre scienze, pertanto, sono scienze particolari, mentre la filosofia è una scienza universale, cioè del "tutto" (universum in latino vuol dire "tutto intero"). In questo "tutto" si devono intendere compresi non solo il mondo fisico, cioè la terra e il cielo, ma anche tutte le cose che di esso fanno parte, gli esseri inanimati, le piante, gli animali ed infine l'uomo, il quale, a sua volta, viene considerato sia nella sua costituzione fisica (il corpo) che nella sua vita psichica (la cosiddetta "anima"), sua come individuo che nei suoi rapporti con gli altri (la società). Di tutto ciò la filosofia cerca le cause, ovvero i principi, la spiegazione, il perché.
Evidentemente le cause ed i principi ricercati dalla filosofia, in quanto principi del tutto, saranno diversi da quelli di cui si occupano le scienze particolari, che sono principi solo di una parte della realtà. Aristotele, distingue i principi, o le cause, del tutto, dai principi, o dalle cause, della parte, affermando che essi sono principi primi e cause prime, cioè principi e cause che non dipendono da niente altro. La filosofia pertanto viene da lui definita come la scienza delle "cause prime", o dei "principi primi", dove con queste espressioni si intendono, appunto, i principi e le cause del tutto.
È interessante, per capire questa definizione, anche quanto Platone e Aristotele dicono circa l'origine della filosofia, ossia circa l'esigenza umana che, a loro avviso, farebbe nascere la filosofia. Questa esigenza, sua per Platone che per Aristotele, è la "meraviglia", cioè lo stupore che gli uomini provano davanti alle cose. Provare meraviglia significa infatti sentire il bisogno di una spiegazione, di un perché, di una causa. Quando si prova meraviglia si fronte a fatti singoli, o a singoli aspetti, o parti, della realtà, si desidera conoscere qualche causa particolare: da questa meraviglia nascono allora le scienze particolari. Quando invece si prova meraviglia di fronte al tutto, alla realtà nel suo complesso, si desidera conoscere le cause del tutto, cioè le cause prime, i principi primi, e da questa meraviglia nasce la filosofia.
Pare che presso gli antichi Greci questo atteggiamento di meraviglia, ossia di curiosità, sia di fronte a fatti singoli che di fronte alla realtà nel suo complesso, fosse particolarmente sviluppato: in Grecia, infatti, nacquero le scienze e la filosofia intese in questo modo.

(Estratto da Enrico Berti, Storia della filosofia, Antichità e Medioevo. Ed. Laterza)

Per concludere, ecco alcune perle di Aristotele sulla filosofia...

Tutte le altre scienze saranno più necessarie di questa, ma superiore nessuna.
(Metafisica, I 2)

È evidente che noi non cerchiamo questa scienza per nessun vantaggio che sia estraneo ad essa; e, anzi, è evidente che, come diciamo uomo libero colui che è fine a se stesso e non è asservito ad altro, così questa sola, tra tutte le scienze, la diciamo libera: essa sola, infatti, è fine a se stessa.
(Metafisica, A 2)

Notte,


Elia
Elijah is offline  
Vecchio 07-02-2006, 00.48.21   #13
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
Rimbalzando di post in post sono ricapitato su "l'esternalismo semantico" di epicurus, che da professionista dei bastoni tra le ruote mi impedisce di correre per soli due metri a fianco delle mie illusioni!

...dura realtà!

ahahah scusami per le ammaccature


P.S. eh sì, la realtà è proprio dura....
epicurus is offline  
Vecchio 07-02-2006, 01.11.54   #14
Jack Sparrow
Pirate of the Caribbean
 
L'avatar di Jack Sparrow
 
Data registrazione: 23-05-2005
Messaggi: 363
Superficialmente, direi che la scienza è quel che sappiamo e la filosofia è quel che non sappiamo. È una definizione semplice e per questa ragione le domande si trasferiscono dalla filosofia alla scienza, man mano che il sapere progredisce. (Bertrand Russell)

il che significa che la filosofia "pone le domande";

nell'evoluzione che ci ha portato ad essere delle creature talmente affinate credo che la filosofia abbia il ruolo di farci porre mille domande.

a differenza degli animali, non ci accontentiamo di sapere quello che è strettamente necessario alla nostra sopravvivenza;
non moriremo di certo se non conosciamo come si compì l'espansione dell'universo, eppure vogliamo saperlo.

è una cosa bellissima, dunque, quando fatta con vera curiosità.

diventa una cosa terribile, invece, quando si trasforma in sofismo.

Quando colui che ascolta non capisce colui che parla e colui che parla non sa cosa stia dicendo: questa è filosofia. (Voltaire)

saluti
Jack Sparrow is offline  
Vecchio 07-02-2006, 17.29.04   #15
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Ecco altre perle sulla filosofia...

Da dove arrivano i filosofi?
Spòsati: se trovi una buona moglie sarai felice; se ne trovi una cattiva, diventerai filosofo.
(Socrate)

Per qualcuno la filosofia è forse troppo complicata e per questo motivo è giù di morale? Beh, sappiate che...
Il filosofo scrive cose che non capisci, poi ti fa credere che è colpa tua.
(Boris Makaresko)

Ma Bertrand Russel rimane il migliore...
La filosofia è un tentativo straordinariamente ingegnoso di pensare erroneamente.

Ah... la filosofia...


Elia
Elijah is offline  
Vecchio 07-02-2006, 17.34.20   #16
Heraclitus
Panta rei...
 
L'avatar di Heraclitus
 
Data registrazione: 28-01-2006
Messaggi: 181
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
perchè "cos'è il bene", e non "cos'è il piacere?"

Ho inteso "bene" come "valore positivo nella vita".

Un edonista ad esempio fa coincidere il valore di base della vita col piacere, altri, come gli stoici, possono mettere come di base le virtù (saggezza, giustizia, forza...) e perseguire tali valori al di sopra degli altri implica che momenti di dolore e sofferenza siano possibili o irrilevanti.

Tornando alla mia definizione, le prime due domande ("che cos'è l'esistenza?" e "che cos'è la conoscenza?" ) servono a chi vuole distinguere ciò che è da ciò che non è, il vero dlal falso. La terza ("che cos'è il bene?") serve a chi si chiede quali azioni vuole scegliere nella vita.

Come vedi, in senso lato, tutti fanno filosofia.
Heraclitus is offline  
Vecchio 07-02-2006, 21.06.26   #17
Pensierostupendo
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-01-2006
Messaggi: 230
E' una impresa Titanica definire la Filosofia..perche' e' racchiusa in molti mondi..io il mio per esempio..e tu?
Pensierostupendo
Pensierostupendo is offline  
Vecchio 08-02-2006, 15.45.11   #18
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Ce solo una definizione completa per la Filosofia.



LA FILOSOFIA E L'ARTE DI IMPARARE A VIVERE E MORIRE.




La filosofia ti apre la mente ti insegna il ragionamento stesso, ti porta all'accettazione della vita e della morte, ti aiuta a comprenderla, ma il suo fine non può essere altro che la felicità dell'uomo, per quanto cruda possa apparire a primo inpatto.

A scuola si è sempre pensato che la filosofia fosse inutile, meglio la matematica che impara i numeri, meglio l'italiano che insegna a parlare, meglio la storia che fa conoscere il passato..... Ma la filosofia ci insegna a vivere, e scusate se è poco.
alessiob is offline  
Vecchio 08-02-2006, 16.11.19   #19
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da alessiob
Ma la filosofia ci insegna a vivere, e scusate se è poco.

no, è il vivere che ci insegna a filosofeggiare. continuo a sostenere una visione demitizzata della filosofia: la filosofia è il mio più grande interesse, ma non la reputo la principessa del sapere.


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 08-02-2006, 18.23.23   #20
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
ricollego ove tempo fa brevemente se ne parlava:
Filosofia?
z4nz4r0 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it