Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 31-05-2006, 09.26.11   #11
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Ancora sulla perfezione.....

L’uomo prende l’odore e lo divide in “profumo” e “puzza” e poi dice che il primo è buono e che la seconda è cattiva, (il ruolo di cattiva sempre al femminile mi raccomando).
Così il cibo è buono quando viene ingerito, mentre quando viene evacuato è una cosa immonda, è cacca e sulla cacca i benpensanti ci hanno lavorato pesante.
La mamma insegna al bambino a non mettere in bocca il giocattolo sporco di terra. - No cacca…. – dice la mamma. - Non toccare lì….. cacca – e tante altre formule, fino alla famosa "vita di merda". Un insieme di stereotipi che devono equiparare le cose sbagliate alla massima indecenza, alla cosa più sporca che sia rappresentabile.
In realtà quella cacca è solo cibo che ha finito la sua funzione. L’odore che l’accompagna è acre e forte, ma è solo un odore.
Il cibo prima e dopo, il profumo e la puzza sono la perfezione finché non li separiamo….. Quando li separiamo e chiamiamo bello e buono l’uno e brutto e cattivo l’altro iniziano le nostre miserie.

Quella perfezione che è solo profumo, dolcezza, armonia, bene, etc non ha riscontri nella realtà e castra l’uomo privandolo di una parte della vita e rendendolo infelice per l’eternità. Così quel “dio” che contiene solo attributi positivi è stato inventato per precludere la felicità all’uomo in modo che la mendicasse dai dispensatori di verità.

VanLag is offline  
Vecchio 01-06-2006, 13.26.01   #12
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Sì, VanLag.. Mi hai tolto le parole di bocca..!!

"Quella perfezione che è solo profumo, dolcezza, armonia, bene, etc non ha riscontri nella realtà e castra l’uomo privandolo di una parte della vita e rendendolo infelice per l’eternità.


Così quel “dio” che contiene solo attributi positivi è stato inventato per precludere la felicità all’uomo in modo che la mendicasse dai dispensatori di verità."




Gyta
gyta is offline  
Vecchio 01-06-2006, 13.38.17   #13
cincin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-05-2006
Messaggi: 185
Re: Ancora sulla perfezione.....

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
...il profumo e la puzza sono la perfezione finché non li separiamo…..

cincin is offline  
Vecchio 01-06-2006, 16.17.51   #14
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Uno ha il diritto di credere in "dio" e nella perfezione, un altro ha il diritto di non credere, visto che fino a prova contraria i due soggetti sono indimostrabili alla ragione.
Ho espresso il mio pensiero e non capisco l'invito alla calma, che può sembrare anche un'intimidazione.

Van, non capisco come mai i miei inviti alla calma possono sembrare anche intimidazioni, mentre i tuoi sono sempre espressioni di saggezza taoista.

Il Tao di cui si può parlare non è l'eterno Tao,
il nome che si può pronunciare non è l'eterno nome.

Questo implica però la non possibilità di ridurre il Tao (dio, perfezione ecc.) a metafora. Il Tao è la perfezione, l'armonia che regola il mondo. Nulla è imperfetto nella creazione in quanto generato dal Tao. La facoltà umana di definire le cose genera l'imperfetto, l'uomo giudica e crea, nella sua mente, l'imperfezione. Dio non è dimostrabile alla ragione, ma ciò non significa che non sia contemplabile. Il diritto di credere o non credere mi riguarda limitatamente, il fatto è che proprio perchè la ragione non è capace di contenere Dio e la perfezione queste non possono essere metafore, cioè definizioni di un qualcosa che è, di per sè, indefinibile.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 01-06-2006, 16.49.05   #15
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da SebastianoTV83
Van, non capisco come mai i miei inviti alla calma possono sembrare anche intimidazioni, mentre i tuoi sono sempre espressioni di saggezza taoista.
Perbaccolina…... se faccio inviti alla calma sono da bruciare, da torturare, da smembrare….. Fatemi notare sempre se e quando invece di demolire i concetti, demolisco le persone….. Ci rimarrò malissimo, mi impermalirò, ma mi farà bene.

Il mio problema è che se tu dici “calma” e non mi spieghi dialetticamente il tuo pensiero, non mi dai modo di difendermi.…... Invece se dici: - Questo implica però la non possibilità di ridurre il Tao (dio, perfezione ecc.) a metafora. Il Tao è la perfezione, l'armonia che regola il mondo. Nulla è imperfetto nella creazione in quanto generato dal Tao. contrasti in maniera dialettica le mie parole e mi dai modo di difendermi.

Quell’armonia che regola il mondo”, io preferisco chiamarla natura invece che “dio”, perché non appena lo chiami Dio, qualcuno gli appiccica addosso una barba, gli mette in mano il forcone e facendosi suo portavoce, inizia a pontificare ed a dire agli altri cosa debbono fare, come debbono pensare, quanti rapporti sessuali al giorno debbono avere e via dicendo.

VanLag is offline  
Vecchio 01-06-2006, 16.53.27   #16
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da SebastianoTV83 & VanLag
Dio non è dimostrabile alla ragione, ma ciò non significa che non sia contemplabile..

la ragione non è capace di contenere Dio e la perfezione queste non possono essere metafore..


Mèta-for(e)

Passaggi per/in
Comunque.. non direi che "Dio" non sia "dimostrabile" con la "ragione" se per quest'ultima intendiamo il "lume" quel
lume capace di portare per l'appunto alla luce il senso nascosto delle cose.. l' essenza.

"Metafora".. ogni metafora è metafora a sua volta
quando si percorre quella strana strada all'interno ed oltre le cose.. così non resta che in mano una sorta di latente "senso"..
ma mai il senso "ultimo"..
Parole le mie ad indicare quanto anche un affermazione così
priva d'ongni possibile dubbio possa diventare trappola di semplici parole.. e morire della stessa arma di finitezza..
La "ragione" è.. molto di più, o no?
Forse.. se trasliamo le parole facendo scorrere il contenuto lungo la linea sottile della demarcazione di un senso che non ci appartiene per il semplice motivo che già lo siamo(!)

Comunque il tuo messaggio condivisibile!
Per quanto vedo nello scritto di VanLag nient'altro che integrazione al tuo.. Se non erro..



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 01-06-2006, 17.08.18   #17
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Quell’armonia che regola il mondo”, io preferisco chiamarla natura invece che “dio”, perché non appena lo chiami Dio, qualcuno gli appiccica addosso una barba, gli mette in mano il forcone e facendosi suo portavoce, inizia a pontificare ed a dire agli altri cosa debbono fare, come debbono pensare, quanti rapporti sessuali al giorno debbono avere e via dicendo.




Scusa VanLag.. non ho resistito!!
Troppo.. vero!

Torno al mio introspettivo.. silenzio!



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 02-06-2006, 09.41.09   #18
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
hai ragione VanLang, ma ci sarà sempre qualcuno pronto ad appiccicare qualche strano attributo all'armonia universale. questo è il punto: quando le attribuisci qualcosa non è più l'armonia universale e questa cosa molti non la comprenderanno mai e continueranno a seguire barba e forcone.

Gyta. Dio non è dimostrabile con la ragione per il semplice fatto che la ragione procede da Dio. Non lo precede. Quindi non sarà mai strumento valido per conoscere l'origine, il punto in cui nulla era generato ancora e solamente Dio è. L'uomo non può risalire oltre la propria origine.. e non parlo di quella temporale, contenuta già nell'uomo, ma di quella metafisica.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 02-06-2006, 15.35.15   #19
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da SebastianoTV83
hai ragione VanLang, ma ci sarà sempre qualcuno pronto ad appiccicare qualche strano attributo all'armonia universale. questo è il punto: quando le attribuisci qualcosa non è più l'armonia universale e questa cosa molti non la comprenderanno mai e continueranno a seguire barba e forcone.

Gyta. Dio non è dimostrabile con la ragione per il semplice fatto che la ragione procede da Dio. Non lo precede. Quindi non sarà mai strumento valido per conoscere l'origine, il punto in cui nulla era generato ancora e solamente Dio è. L'uomo non può risalire oltre la propria origine.. e non parlo di quella temporale, contenuta già nell'uomo, ma di quella metafisica.

Ciao, SebastianoTv83.
Rispetto il tuo punto di vista anche se non lo condivido.

E' strano..Scrivi: "ma ci sarà sempre qualcuno pronto ad appiccicare qualche strano attributo all'armonia universale.

quando le attribuisci qualcosa non è più l'armonia universale e questa cosa molti non la comprenderanno mai e continueranno a seguire barba e forcone"

Poi due righe più sotto aggiungi:
" Dio non è dimostrabile con la ragione per il semplice fatto che la ragione procede da Dio. Non lo precede."
Ovvero stai proprio facendo quello che due righe sopra
consideri come un grave errore: porre attributi limitanti.

Le parole sono trappole, Sebastiano TV..
Rispetto ciò che senti
ma poni attenzione a questo strano giro di definizioni
che senza volere in modo leggermente differente da ciò che potrebbe sembrare ad una prima razionale lettura
stai facendo proprio tu, ora, con le tue mani..

Un abbraccio..!



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 02-06-2006, 15.49.05   #20
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
così appare perchè mancano tasselli che non ho espresso ancora o che si è mancato di leggere in altri 3d. ovvero, quella che chiamo processione. Apostasia anche o allontanamento. Ovvero, Dio non è in un punto storico d'origine ma non-esiste nella propria condizione irraggiungibile in ogni istante e in ogni istante produce la realtà attraverso l'uomo. In questa concezione, il fatto che non è possibile risalire a Dio è logica: se esso è il punto da cui sgorga l'acqua, questa stessa acqua non potrà tornare al punto di sorgente. Escludendo dalla metafora evaporazioni, piogge, ecc. parlo di una fonte autosussistente e non dipendente da ciò che è esterna a essa.

Dio è il punto 0 da cui sgorga l'acqua. L'acqua è l'essere umano. Le immagini spezzate sull'acqua sono la realtà. un riflesso sull'acqua. tanto realistico da far pensare che le immagini siano nell'acqua e che ci sia la montagna nell'acqua, o la casa ecc. è difficile da spiegare in termini terreni. si può cogliere solamente nel pensiero e veramente la lingua e ciò che mi circonda non mi permette di trovare un'immagine soddisfacente.
SebastianoTV83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it