Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Riflessioni > La Riflessione
 La Riflessione - Commenti sugli articoli della omonima rubrica presente su WWW.RIFLESSIONI.IT - Indice articoli rubrica


Vecchio 26-01-2006, 22.25.02   #1
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Islam e ragione

Nomask Cesarscoin interessante autore tanto misterioso quanto disincantato che naviga con occhio critico e coscienza vigile, nel mondo dell’Islam e nella rivelazione di Allah a Maometto, evidenziandone i paradossi e le storture che, fuori dal contesto storico che l’ha generato, come per ogni altra rivelazione, finiscono inevitabilmente per produrre e riprodurre uguali guasti, in diverse fedi, ma sempre nel nome di Dio.

Uno stralcio:

..........Onestamente ogni religione monoteista è d'accordo con le altre ecumenicamente su un punto con convinzione. Tutte riconoscono con zelo generoso che le altre sono inequivocabilmente eretiche e infedeli. Ognuna accusa l'altra con fondamento come eretica e ognuna ha folle di seguaci coscienziosi. Perciò tutti sono eretici e tutti uniti ereticamente.......

Ed i riferimenti per saperne di +

Islam e ragione


Ultima modifica di VanLag : 26-01-2006 alle ore 22.36.26.
VanLag is offline  
Vecchio 27-01-2006, 23.37.04   #2
oizirbaf
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 11-01-2005
Messaggi: 168
Re: Islam e ragione

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Nomask Cesarscoin ..........Onestamente ogni religione monoteista è d'accordo con le altre ecumenicamente su un punto con convinzione. Tutte riconoscono con zelo generoso che le altre sono inequivocabilmente eretiche e infedeli. Ognuna accusa l'altra con fondamento come eretica e ognuna ha folle di seguaci coscienziosi. Perciò tutti sono eretici e tutti uniti ereticamente.......

Ed i riferimenti per saperne di +

Islam e ragione


... un grazie di cuore VanLag per la tua "crociata infinita" contro ogni intolleranza!
Leggeremo volentieri i contenuti del link!
oizirbaf is offline  
Vecchio 28-01-2006, 18.26.58   #3
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Islam e ragione

Citazione:
Messaggio originale inviato da oizirbaf
... un grazie di cuore VanLag per la tua "crociata infinita" contro ogni intolleranza!
In questo caso il grazie va all'autore che, secondo me, merita di essere letto......

(poi sssssttttttttt, non diciamolo a nessuno ma spero sempre che qualcuno diventi famoso e mi dia le roialties per la pubblicità o mi assuma come critico..... )

VanLag is offline  
Vecchio 05-08-2008, 07.51.09   #4
piccolo_lupo
Ospite
 
Data registrazione: 26-01-2008
Messaggi: 27
Riferimento: Islam e ragione

Salve a tutti,
credo che questo sia un argomento troppo scottante per poter essere trattato in modo così superficiale. Quest'anno a settembre, in Germania, si terrà una conferenza, il cui scopo sarà quello di sviscerare tutte le problematiche riguardanti l'Islam e la violenza. A chi è interessato, consiglio di andarci.

http://www.wiko-greifswald.de/de/eve...troversen.html

Molto interessante, sempre a riguardo, consiglio la lettura del libro di Magdi Cristiano Allam, - Grazie Gesù - che tocca, anche se in maniera un pò troppo dura, la sua conversione e appunto l'Islam.

Non ho letto tutta la Bibbia, perciò non posso affermare con sicurezza che non vi siano passi, che possano anche solo far intendere degli atteggiamenti di violenza nei confronti degli "infedeli". Forse delle 3 religioni monoteistiche, il Cristianesimo, è quella più tollerante, per così dire.
Quello che mi stupisce è l'idiozia dei popoli, nello strumentalizzare le differenze riscontrabili tra queste 3 grandi religioni. Io, per motivi personali, sono passato dall'essere un fervente credente (sono stato scout per 10 anni, mi sono molto impegnato nel campo del servizio che mi ha portato anche a in Albania), all'essere invece un forte oppositore della religione. Questo non vuol dire, che come fanno molti, deridere chi crede o comportarsi da qualunquista.

Mio caro VanLag, non dovresti avventarti a spada tratta contro le religioni, ma contro chi le "usa" a suo libero arbitrio. Anche se, sinceramente, per quanto riguarda l'Islam, mi trovi molto d'accordo. Credo anche io, che la violenza sia insita della religione Musulmana. Basta leggere alcuni passi del Corano, riportati per l'appunto nel libro di Magdi Allam.

Scusate se mi sono dilungato un pò troppo. Buona giornata a tutti.
piccolo_lupo is offline  
Vecchio 02-09-2008, 20.03.40   #5
ciro6
AgaeflamO
 
L'avatar di ciro6
 
Data registrazione: 01-03-2008
Messaggi: 76
Riferimento: Islam e ragione

le religioni ahimè sono uno strumento troppo fragile per poter andare in profondità e come per un bambino alle prese con l'abc è sempre attento al proprio compito stando a 5 centimetri dal banco.
quello che è successo li come qui è che malavvertitamente un'altro bambino e un terzo poi, hanno urtato il braccio del primo e così la frittata è fatta.
all'università i problemi ci sono ma non di questo calibro.
ciro6 is offline  
Vecchio 28-02-2009, 18.28.38   #6
AntOne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2007
Messaggi: 52
Riferimento: Islam e ragione

Più tollerante, forse prima di essere strumentalizzata (che poi è quello che hai scritto ). Poi, che nella Bibbia non ci siano atteggiamenti di intolleranza lievemente incompatibili col Vangelo... forse ricordo male io, ma sospendo il mio giudizio fino a che non l'avrò ripassata come si deve.
Magdi Cristiano Allam, (e non è un soprannome, se l'è aggiunto davvero) ho l'impressione che sia una fonte leggermente di parte. Credo che come sempre sia il fondamentalismo e la Shari'a a rendere violente le religioni. Per l'Islam mi sembra un po' come quando i papi avevano il potere temporale e nel basso medioevo.
AntOne is offline  
Vecchio 28-03-2009, 12.34.12   #7
lucadanna
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 26-03-2009
Messaggi: 1
Riferimento: Islam e ragione

Salve a tutti, sono un nuovo utente. Mi interessa molto la discussione, dal momento che mi sto specializzando in lingua e civiltà arabo-islamica.
Dal mio punto di vista è possibile, come al solito, considerare la questione in due modi: guardando alla religione in quanto tale (ossia ai testi rivelati che ne costituiscono il fondamento) oppure all'uso che di tali testi si è fatto. é mio parere che, fermandosi al primo punto, l'Islam sia di gran lunga la più tollerante e razionalista tra le tre religioni abramitiche, per una serie di motivi: l'Islam, innanzitutto, riconosce alle altre due fedi lo status di religione rivelata, affermando chiaramente: "Ma quelli che credono, siano essi ebrei, cristiani o sabei, quelli che credono cioè in Dio e nell’Ultimo Giorno e operano il bene, avranno la loro mercede presso il Signore, e nulla avranno da temere né li coglierà tristezza" (surat al-baqarah, della vacca, II: 62). Il Corano definisce le altre due comunità religiose come ahl al-kitaab, ossia "Gente del Libro", gente cui è stata concessa una rivelazione divina. Questa stessa definizione, in epoca classica, fu poi allargata anche agli zoroastriani e perfino agli indù, considerando i Veda come un testo particolarmente corrotto dal tempo, ma comunque di origine divina. Una apertura del genere è sconosciuta alle altre due fedi abramitiche. L'Islam, in secondo luogo, considera tutte le manifestazioni miracolistiche di AT e NT come vere sì, ma dovute al fatto che Dio si stava manifestando ad una umanità ancora allo stato infantile. Secondo i massimi teologi dell'Islam (ne cito uno a caso, Muhammad 'Abduh) il Corano inaugura invece l'epoca della ragione, per cui il testo sacro invita spesso i credenti a riflettere sui segni che Dio ha lasciato, in primo luogo sull'esistenza e la perfezione del creato.
Fin dai suoi primordi, insomma, l'Islam ha voluto ridurre l'absurdum della fede alla sola rivelazione, considerando il resto (esistenza di Dio, vita oltremondana etc) come fatto logico e razionale.
lucadanna is offline  
Vecchio 15-04-2011, 13.47.41   #8
bulimba
Ospite
 
Data registrazione: 11-04-2011
Messaggi: 20
Riferimento: Islam e ragione

Citazione:
Originalmente inviato da AntOne
Più tollerante, forse prima di essere strumentalizzata (che poi è quello che hai scritto ). Poi, che nella Bibbia non ci siano atteggiamenti di intolleranza lievemente incompatibili col Vangelo... forse ricordo male io, ma sospendo il mio giudizio fino a che non l'avrò ripassata come si deve.
Magdi Cristiano Allam, (e non è un soprannome, se l'è aggiunto davvero) ho l'impressione che sia una fonte leggermente di parte. Credo che come sempre sia il fondamentalismo e la Shari'a a rendere violente le religioni. Per l'Islam mi sembra un po' come quando i papi avevano il potere temporale e nel basso medioevo.

Si e' vero, concordo con te. E' buffo allo stesso tempo poiche' Islam vuol dire pace, m non sembra cosi'.
Purtroppo nei paesi islamici c'e' molta ignoranza, ed e' questo quello che affligge i popoli di quelle fantastiche terre.
Spero in futuro, la gente possa diventare piu' colta ed avere un pensiero personale e riconoscere l'Islam come una religione e non come un'identita' culturale come ai tempi prima della rivoluzione in Iran. Paesi liberi, dove vivere era un piacere.
bulimba is offline  
Vecchio 12-09-2011, 17.38.36   #9
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Cool Riferimento: Islam e ragione

Citazione:
Originale scritto da: bulimba.
Si e' vero, concordo con te. E' buffo allo stesso tempo poiche' Islam vuol dire pace, m non sembra cosi'.

Non sembra così perchè Islam significa: "obbedienza" e non pace, obbedienza senza possibilità d'appello al libero arbitrio, altrimenti solo Maometto e la sua famiglia, dato l'alto livello di ricchezza in cui vivevano, avrebbero seguito professando questa religione.



Citazione:
Originale scritto da: lucadanna.
Dal mio punto di vista è possibile, come al solito, considerare la questione in due modi: guardando alla religione in quanto tale (ossia ai testi rivelati che ne costituiscono il fondamento) oppure all'uso che di tali testi si è fatto. é mio parere che, fermandosi al primo punto, l'Islam sia di gran lunga la più tollerante e razionalista tra le tre religioni abramitiche, per una serie di motivi: l'Islam, innanzitutto, riconosce alle altre due fedi lo status di religione rivelata, affermando chiaramente: "Ma quelli che credono, siano essi ebrei, cristiani o sabei, quelli che credono cioè in Dio e nell’Ultimo Giorno e operano il bene, avranno la loro mercede presso il Signore, e nulla avranno da temere né li coglierà tristezza" (surat al-baqarah, della vacca, II: 62).


Questo (il fatto d'accettare le altre 2 religioni) è dovuto proprio perchè studiata a tavolino, prendendo od escludendo tutti quei precetti scritti e già vissuti dagli allora giudei e cristiani, nel Vecchio e Nuovo testamento , era l'anno 600 quando Maometto visse le visioni.
D'altronde non si spiegherebbe il perchè del non permettere la costruzione di Chiese e Sinagoghe in territori musulmani, casualmente sempre in dittatura .




Ciroemilio is offline  
Vecchio 17-11-2012, 11.21.17   #10
hicher
Ospite
 
Data registrazione: 31-12-2007
Messaggi: 31
Riferimento: Islam e ragione

Islam non significa ne obbedienza ne pace e se volete discutere con un musulmano ... eccomi qua.. potete chiedere e dibattere e eventualmente aiutarmi ad uscire da questo "buio intellettuale".
hicher is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it