Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-12-2006, 20.50.13   #11
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Mi sono scordato nel mio ultimo messaggio di rispondere alla domanda finale...
Ecco che quindi lo faccio ora.

Citazione:
Originalmente inviato da Blanca
Secondo voi? Se non si fosse colto sono molto confusa a riguardo

Blanca...
Patti chiari... amicizia lunga.
Ed è effettivamente così.

Chiarifica le cose con te stessa, con il tuo ragazzo e il tuo amico. Se per tutti e tre va bene continuare come avete fatto fino adesso... (tu e il tuo amico stretta amicizia ma non fisica; il tuo ragazzo non invidioso di tale tuo rapporto "intimo-ma-non-fisico" con un altro uomo; e tu felice di come stanno le cose). Non vedo il problema.

La difficoltà sta nel capire cosa uno vuole (tu vuoi solo un'amicizia con il tuo amico - ti basta? Il tuo amico vuole solo un'amicizia con te?)... e che 3 persone (e non solo 2) devono andare d'accordo, affinché il tutto possa procedere senza problemi.

Basta che solo uno di questi punti non sia chiaro... e il tutto rischia di saltare - per un motivo o un altro... Ci vogliono patti chiari... fin dall'inizio.

(E se le cose sfuggono di mano, bisogna saper rinunciare...).

Elijah is offline  
Vecchio 27-12-2006, 23.57.10   #12
Blanca
Ospite
 
L'avatar di Blanca
 
Data registrazione: 06-01-2005
Messaggi: 14
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Grazie a tutti, con le vostre risposte mi avete fatto vedere le cose da diversi punti di vista che mi hanno chiarito i vari aspetti del mio pensiero.

Iniziando dall’ultima risposta di Elijah… bhè forse tu hai messo proprio il dito nella piaga! Effettivamente è proprio per il tuo consiglio: essere chiari con entrambi e con me stessa, capire cosa voglio e se al mio ragazzo la situazione non pesa … tutte queste domande che mi ero già posta mi hanno portato al dubbio che mi attanaglia in questo periodo!
Per questo ho iniziato con il chiedervi se per voi è normale un’amicizia del genere tra uomo e donna o se dal vostro punto di vista distaccato vi sembra che qualcosa non quadra granché.

Come dicevi nella prima risposta si tratta solo di capire cosa si vuole, ma non è così facile!
Mi trovo tra due rapporti a cui tengo tantissimo e se fino a qualche tempo fa non avevo il men che minimo dubbio che la mia amicizia era una semplice e pura amicizia ora forse la sto rivalutando sotto una luce diversa e questo mi fa paura perché vuol dire che tutti i pilastri su cui avevo costruito questi due rapporti stanno cedendo proprio perché ho sbagliato diverse cose a priori.

Ho deciso che lo devo incontrare a tu per tu, l’ho invitato per passare qualche oretta a far quattro chiacchere, con la scusa che è da un po’ che non ci vediamo per impegni lavorativi di entrambi, credo che non tirerò fuori i miei dubbi amletici riguardo la nostra amicizia, ma valuterò da sola perando di trarre le giuste conclusioni, perché spero che magari il rivedere il solito amico di sempre mi farà ricredere su questi pensieri e al ripensarci mi farò una bella risata … speriamo sennò son guai!

Rudello ho letto la tua nota, l’ho trovata interessante e mi ha anche alleggerito di molto il cuore, grazie per aver condiviso quei bei pensieri!
Blanca is offline  
Vecchio 28-12-2006, 15.50.16   #13
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

[quote=Blanca]


Ho deciso che lo devo incontrare a tu per tu, l’ho invitato per passare qualche oretta a far quattro chiacchere, con la scusa che è da un po’ che non ci vediamo per impegni lavorativi di entrambi, credo che non tirerò fuori i miei dubbi amletici riguardo la nostra amicizia, ma valuterò da sola perando di trarre le giuste conclusioni, perché spero che magari il rivedere il solito amico di sempre mi farà ricredere su questi pensieri e al ripensarci mi farò una bella risata … speriamo sennò son guai!

"Il fatto di volerlo incontrare a tu per tu, può esserti utile, ma può essere un desiderio inconscio per vederlo fuori dall'ambiente comune e usuale.
Questa curiosità è un rischio per la vostra bella amicizia. "

Ti auguro di farti una risata


--------------------------------------

L'amicizia tra uomo e donna esiste, basta superare l'attrazione
Pantera Rosa is offline  
Vecchio 28-12-2006, 17.21.54   #14
Blanca
Ospite
 
L'avatar di Blanca
 
Data registrazione: 06-01-2005
Messaggi: 14
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Citazione:
"Il fatto di volerlo incontrare a tu per tu, può esserti utile, ma può essere un desiderio inconscio per vederlo fuori dall'ambiente comune e usuale.
Questa curiosità è un rischio per la vostra bella amicizia. "


Sicuramente si tratta di un desiderio inconscio, ma credo che prima o poi devo affrontare la situazione e preferisco affrontarla di petto piuttosto che lasciare che il tempo passi e faccia il decorso, rimarrei sempre con il campanellino in testa che ogni tanto si metterebbe a suonare perchè non sono andata a fondo della questione


Citazione:
Ti auguro di farti una risata

me lo auguro anche io!!
Blanca is offline  
Vecchio 31-12-2006, 12.18.59   #15
Enea
ira
 
L'avatar di Enea
 
Data registrazione: 31-07-2006
Messaggi: 12
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Citazione:
Originalmente inviato da uranio
Sono due affetti diversi, nell'amicizia non c'è il bisogno di sentire il calore corporeo, mentre nell'amore non puoi fare resistenza e una cosa naturale che non riesci a razionalizzare e comunque può esserci pura amicizia tra un uomo e una donna. Se tu senti qualcosa di più rispetto all'amicizia non lo reprimere al massimo si chiarisce la situazione



"Se tu senti qualcosa di più rispetto all'amicizia non lo reprimere al massimo si chiarisce la situazione"

Questo però si può fare solo tra uomo e donna.Perchè per esempio nel mio caso personale purtroppo non lo posso fare e devo solo reprimere tutto.
Nel mio caso credo che io abbia superato quella linea sottile di cui si parlava nei confronti di una mia amica.Anche se la cosa è un po più complicata..nel senso che credo di provare amore senza sesso..è possibile?E' possibile l'amore senza sesso?Sono confusa pure io.Io credo di provare amore ma se invece fosse cosi un amicizia profonda?
Quindi per rispondere a Blanca io dico che secondo me C'E' quella sottile linea tra amicizia e amore ma che talvolta è difficile rendersi conto di averla superata, te ne accorgi col tempo.O comunque secondo me possono esistere tante sfumature dell'amicizia cosi come dell'amore.
Enea is offline  
Vecchio 22-02-2007, 22.49.38   #16
Blanca
Ospite
 
L'avatar di Blanca
 
Data registrazione: 06-01-2005
Messaggi: 14
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Citazione:
Originalmente inviato da Pantera Rosa
Ti auguro di farti una risata

Sapete l'ho incontrato oggi... non mi son fatta proprio la risata che credevo di farmi ...
tra un discorso e l'atro in cui si interessava della mia vita affettiva, mi ha fatto capire che anche lui si è posto i miei stessi dubbi già da tempo (e a quanto ho capito la risposta l'aveva già trovata) e non si è mai sbilanciato in proposte o "tentate conquiste" perchè sapeva che ero già fidanzata...

Bhè più chiaro di così

Ora tocca a me capire sdonc
_
Blanca is offline  
Vecchio 23-02-2007, 08.15.00   #17
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Citazione:
Originalmente inviato da Blanca
Dove si trova quella sottile linea che divide l’amicizia dall’amore?

Per amicizia intendo quel rapporto forte e indissolubile che due persone hanno instaurato, basato sulla conoscenza, fiducia, complicità e a volte anche compensazione l’uno dell’altro, mentre per amore credo (è così difficile definire cos’è l’amore) che siano le stesse emozioni, sensazioni suscitate da un’amicizia così intensa con in più la presenza del sesso, forse è un’immagine molto riduttiva ma serve per spiegarmi nel migliore dei modi.

Ora, per voi, dove si trova il confine in cui una persona capisce che tra lei e l’altro esiste solo amicizia e quando invece dovrebbe intuire (perché averne la certezza trovo sia molto difficile) di esserne innamorata? Per ora la sfera sessuale la terrei da parte anche perché si creerebbero dinamiche ancora più complicate.
Quello che sto cercando di capire è se c’è una sorta di “avvertimento” , un campanellino che, a livello emotivo, suona quando ci si trova sulla soglia di rischio nel passaggio da amicizia ad amore.

Questa mai curiosità nasce da una situazione personale e soprattutto vorrei evitare di poter oltrepassare la “linea” senza rendermene conto anche perché sono convinta che poi ristabilire l’attuale “equilibrio” e soprattutto il rapporto di amicizia diventi praticamente impossibile, non che tra persone mature non possa riallacciarsi un’amicizia, ma per mio carattere sono sicura che dopo non sarebbe più la stessa cosa e per rischiare di perdere un rapporto così bello e intenso preferirei piuttosto evitare.

A chi di voi è capitata una situazione simile e come vi siete comportati?

io credo che i confine non sia poi cosi' sottile... te ne accorgi subito se una persona ti ispira in un senso che non è quello dell' amiciza, se questo avviene dopo tanto tempo secondo me non è innamoramento ma è infatuazione/affetto...
elair85 is offline  
Vecchio 23-02-2007, 09.37.40   #18
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Ma non sarà per caso, che dentro di noi, in fondo in fondo, nascosto in chissà quale parte del nostro codice genetico, sta scritto che tra l'uomo e la donna "vera" amicizia non può esistere? .....
pallina is offline  
Vecchio 23-02-2007, 14.11.55   #19
cind
Ospite
 
Data registrazione: 20-11-2006
Messaggi: 35
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Se può essere utile la mia esperienza, anche a me è capitato di vivere una storia d'amicizia onesta e intensa con un uomo, ne era perfettamente consapevole anche mio marito. Fino a quando fu proprio quest' ultimo a farmi notare che forse stava sfociando in qualcos’altro, mi disse: non lo vedi che quando siete insieme nella stessa stanza lui guarda solo te, ti fissa senza mai perdersi nulla di ciò che dici; infatti ci capitava spesso di fare riunioni di lavoro alle quali anche mio marito assisteva, sebbene tutti e tre in aziende diverse, per una serie di motivi ci trovammo a gestire lo stesso progetto. La verità era che avevamo un’ intesa perfetta, ci capivamo a volo e poi ci confidavamo spesso. Quando mio marito mi disse così io ne risi additando quella sua preoccupazione alla gelosia, per cui non ci feci caso. Intanto il mio amico stava attraversando un brutto periodo avendo suo padre gravemente malato, aveva + bisogno di confidarsi con me, mi parlava delle sue paure e delle sue speranze e io volevo stargli a fianco per sostenerlo. Un brutto giorno morì suo padre e io andai a casa sua. Salutai affettuosamente tutti i suoi parenti, avvicinandomi alla stanzetta del defunto, lui mi apparve li distrutto, in piena solitudine...aveva perso l'affetto + caro, appena mi vide mi accolse in un forte abbraccio,mi strinse forte a se e rimase così per lunghi interminabili secondi. Fu la prima volta che mi colse un grande imbarazzo, che era talmente palpabile anche nella stanza zeppa di parenti e allora capii che dovevo allontanarmi, non solo fisicamente che la verità era che se ci fossimo sfiorati un’ altra volta non ci sarebbero stati moglie o mariti o famiglie o comunità e quant o altro a trattenerci. Un po di tempo dopo, mi chiamò, volle incontrarmi chiedendomi il motivo del mio allontanamento, io non risposi allora ne parlò lui e sentirmi dire, quello che avevo già capito suscitò in me un emozione talmente forte che mi fece scappare via. Ne parlai con mio marito, mettendo in gioco anche il nostro matrimonio, ma io dovevo essere onesta nei miei confronti oltre che nei suoi, dovevo capire che cosa provavo. Alla fine, a distanza di alcuni anni, 2 o 3 forse, mi rendo conto di aver messo a rischio la buona riuscita del mio matrimonio per una amicizia vera, perchè era vera ma che sarebbe potuta sfociare in qualcosa di +. Di fronte ad una scelta ho scelto mio marito, lui era la mia vita. Non ho + voluto incontrare il mio amico, questo ha causato molta sofferenza per entrambi, ma era l'unica cosa da fare. Io non credo di averlo mai amato, ma penso di avergli voluto molto bene, non dimenticherò mai le nostre interminabili chiacchierate, ricordo i suoi aneddoti e mentre scrivo ancora ne sorrido. Quindi l'amicizia tra uomo e donna, per mia esperienza, non può esistere, ma se esistesse davvero allora quel detto “chi trova un amico....” ritengo sia proprio vero. Mi manca proprio tanto, detta tra me e voi.
cind is offline  
Vecchio 23-02-2007, 16.44.19   #20
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: La sottile linea tra amicizia e amore

Citazione:
Originalmente inviato da cind
Se può essere utile la mia esperienza... ...

... Quando mio marito mi disse così io ne risi additando quella sua preoccupazione alla gelosia, per cui non ci feci caso. ... ...

.... Fu la prima volta che mi colse un grande imbarazzo, che era talmente palpabile anche nella stanza zeppa di parenti e allora capii che dovevo allontanarmi, non solo fisicamente che la verità era che se ci fossimo sfiorati un’ altra volta non ci sarebbero stati moglie o mariti o famiglie o comunità e quant o altro a trattenerci.... ...

... Ne parlai con mio marito, mettendo in gioco anche il nostro matrimonio, ma io dovevo essere onesta nei miei confronti oltre che nei suoi, dovevo capire che cosa provavo. Alla fine, a distanza di alcuni anni, 2 o 3 forse, mi rendo conto di aver messo a rischio la buona riuscita del mio matrimonio ... ...

...penso di avergli voluto molto bene, ... ...

... Mi manca proprio tanto, detta tra me e voi.

Non ho quotato tutto il tuo intervento solo per brevità, e per mettere in risalto i punti essenziali.

Una maggior considerazione nelle parole del partner dovremmo imparare a avercela sempre tutti. Spesso sono occasioni di miglioramento del rapporto o (come nel tuo caso) avviso di pericoli di cui dovremmo tener conto. In fondo, il coniuge è "per definizione" amico mio; un amico che ho già trovato.

Nulla di strano o imprevedibile. Siamo persone, anche se sposate, e perciò esposte a passioni, sentimenti, simpatie... come tutti gli altri. L'essere sposati ci sollecita solo a valutare con più oggettività quello che ci sta accadendo, ma senza alcuna preoccupazione...

Poiché si è in due, e non si rischia di compromettere il rapporto condividendo il problema, ma anzi il matrimonio ne esce rafforzato (a meno che non fosse già rotto e tenuto su con lo sputo: in tal caso meglio che se ne vada in cocci), poiché aumenta la fiducia reciproca e l'unità familiare, dove la difficoltà di uno è la difficoltà da spartire fra tutti e la gioia individuale, gioia collettiva.
Perché matrimonio significa semplicemente essere in due e tenerci per mano, per aumentare la forza e l'equilibrio di quella persona che abbiamo deciso di essere. Un "NOI" singolare.

E' bellissimo che tu gli abbia voluto bene. Un amore non va mai sprecato. Conservalo con cura. Diventando più adulto e sedimentando l'effimera passione, che probabilmente lo avrebbe bruciato (o avrebbe distrutto il tuo rapporto con tuo marito), probabilmente te ro ritroverai, come ricordo dolcissimo, o più concretamente reincontrando quell'uomo, non più come oggetto di desiderio, ma partecipe di tanti pensieri condivisi un tempo, fertile di franchi, spassionati buoni consigli futuri.

Perché l'amicizia fra uomo e donna può esistere benissimo, anche senza passare per la camera da letto.

E questo vale per tutti noi.
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it