Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 02-08-2007, 14.40.55   #31
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Le ragioni dell'altro

Ci sono forma di solidarietà che personalmente non capisco, e se è un limite, ecco qua, è già autodenunciato. Abbiate pietà (almeno un po' della stessa che vedo profusa verso altri indirizzi).

Per formazione personale e deformazione professionale, mi è assolutamente preclusa la possibilità di accogliere le ragioni dell'uno senza aver prima conosciuto o almeno provato ad immaginare le ragioni dell'altro (la sua "controparte").

L'operazione, ovviamente, non è fine a se stessa. Punta (almeno nelle intenzioni volute) ad evitare di coccolare "torti" spacciati per "ragioni".
Punta ad evitare l'autolievitazione di vittimismi che - se non giustificati dal reale ruolo di vittima - non possono che peggiorare e finir di finire il rapporto tra l'assunta vittima e l'assunto carnefice nella più totale e drastica impossibilità di comunicare.
Il che potrebbe essere persino benefico se l'assunta vittima fosse in cerca di facili consolazioni per rompere defintivamente ogni rapporto con l'assunto carnefice.
Ma che, AL CONTRARIO, risultano quanto di più disfunzionale per la'ssunta vittima che manifesti il desiderio di recuperare rapporto con l'assunto carnefice. Come mi sembra accada nel caso dell'autrice del post iniziale.

Nel suo secondo intervento c'è l'autonarrazione e autodecantazione della donna perfetta che ha sposato l'uomo perfetto con cui ha generato la famiglia perfetta. E da nulla sono autorizzata a mettere in dubbio ciò che viene detto.

Questo giudizio di perfezione si autocoltivava ANCHE in presenza di condotte "di coppia" che c'erano prima del "fattaccio".
E, nonostante l'autodiagnosi di perfezione, è avvenuto il "fattaccio".

Ora, con pensiero rivolto al marito nell'interesse della moglie e di entrambi e della coppia e della famiglia perfetta, solo una domanda:
chi lascia fluire splendide e dolci parole , probabilmente vedendo nell'autrice solo una vittima... vittima al punto che anche "il fattaccio" è colpa della brutalità di qualcun altro..... ma - scusate - ha provato per DUE SECONDI a vestire i panni di cotanto marito?

Voglio dire: quello - a propria volta - ha creduto in una realizzazione di perfezione in cui l'altra è stata capacissima di farlo credere!!!!

Fosse toccato a voi ... di registrare così misera prova fra tanto autocompiacimento DA ENTRAMBI elimentato.... ma siete sicuri che avreste saputo essere così magnanimi?

Soprattutto: da COSA avrebbe dovuto trarre origine e forza la magnanimità di uno... che si sarà pure vissuto la sua sessualità nel modo che gli veniva... ma che da questo (o anche da questo) era indotto (da chi?...) a trarre rassicurante giudizio di positività e gradimento e costruttività della propria condotta coniugale? Quell'uomo (se non ha mai tradito prima) "bene dove stava" ci stava davvero.
Chi è che già prima del fattaccio, e così costruendone le basi, fingeva una perfezione e un benesssere che NON c'erano?
Avrà diritto, il buon uomo, all'esistenza di un livore legittimo che - essendo a propria volta vittima del "purchè non si sappia in giro" - da qualche parte dovrà pure andare a sfociare... perchè per essere nato, quel livore, è nato; ma per nascere aveva pure tutte le più sacrosante ragioni.
O no?
donella is offline  
Vecchio 03-08-2007, 20.54.49   #32
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Beh... "livore" mi sembra una definizione un pò eufemistica.
Per quanto legittima possa essere la sofferenza che accompagna il tradimento e la disillusione, mi sembra che il buon uomo abbia alquanto esagerato.
Non ci sono giustificazioni.
A mio parere niente può adeguatamente giustificare una simile reazione, non perchè io sia così forte e magnanima. Mi definirei piuttosto una persona abbastanza equilibrata, ci vuole ben altro che il tradimento per trasformarmi in una simile furia scatenata.
E, sinceramente, non stuprerei il mio ragazzo se mi facesse le corna, lo lascerei e basta (sic!)
kore is offline  
Vecchio 04-08-2007, 02.15.51   #33
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Citazione:
Originalmente inviato da kore
E, sinceramente, non stuprerei il mio ragazzo se mi facesse le corna, lo lascerei e basta (sic!)

Che per te Valga il principio, personalmente sarei pazza ad avere dubbi (non so nulla di Te).

Qui, però, si autonarra la metà di una coppia anagrafica ... impossibilitata a sciogliersi ... già per culto dell'anagrafe (lo dice la Lei).

Dentro a questa coppia ... in due... per anni (con già presente DA SEMPRE il sesso che a Lei non piace)... si raccontano e mostrano agli altri la coppia perfetta.

Pare (mi attengo al narrato della protagonista) che lui ci sia stato... effettivamente credendo che quello fosse Tutto e Perfetto.

Mi sa che ci credeva... altrimenti avrebbe sperimetato alternative... e magari non sarebbe neanche più lì a rodersi il fegato.

Pare (mi attengo sempre al narrato della protagonista) che Lei ci sia stata... facendo credere all'altro che tutto fosse perfetto, ma - DIVERSAMENTE DA LUI - sapendo e sentendo Bene che così non era.

Tanto che , sempre Lei, trova il rimedio.

Il rimedio va bene, è gradito, coltivato nel tempo, ed è un ottimo Aiutino per tenere insieme la scenografia.

Poi va tutto in pezzi, è vero, ... ma SOLO perchè viene "scoperto".

Da chi e come?
Da uno che ci teneva a quel che aveva , e che forse non avrebbe mai creduto che fossero solo pezzi se non si fosse ferito per "toccarli con mano".

Ha toccato.

Rinnovo la domanda: se il vostro partner vi coltiva nell'illusione che siete la coppia perfetta... poi vi vengono a dire che se la fa con qualcuno... poi sentite la registrazione: AIUTO!!!! : il vostro partner della coppia perfetta... si'... proprio quello che anche nelle peggio rozzate sex pare che gode da pazzi... LO SENTITE - CON LE VOSTRE ORECCHIE - DIRE A UN PRETE (cioeè a uno che è il vostro contrario ESATTO -e che per di più recita i salmi in casa vostra insieme ai vostri figli e si accomoda per le Sante Feste al posto d'onore della vostra mensa familiare).... se il vs. partner lo sentite... che bisbiglia A QUELLO "tu sei unico e sei grande"....................... ...........
CHE FATE?????????????????????????? ??

Se non date di matto siete DIO!

Avessi avuto su questo Forum la prova dell'esistenza di Dio?
donella is offline  
Vecchio 04-08-2007, 12.50.46   #34
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Le ragioni dell'altro

In ogni caso, Kore , il motivo che mi spinge a guardare "le ragioni dell'altro" (peraltro assente da questa discussione e completamente ignaro della sua stessa esistenza) non è quello di trovare "giustificazioni" a lui.

Come già detto, è SOLO quello di non armare di vittimismo (secondo me) del tutto ingiustificato la donna che con quell'uomo dice di volere comunque ricostruire un rapporto, e SOLO perchè questo diminuerebbe ulteriormente e drasticamente le possibilità dei due di venirsi incontro.

Insomma: se ho toppato deludendo qualcuno in modo decisamente pesante, e se quel qualcuno ha "fotografato" la toppata, me ne ritiene colpevole, se ne sente alquanto schifato.... forse non ho (realisticamente) nessuna possibilità di far balenare alcun rinnovato incantesimo.
Ma se "mi ci armo pure di ragione" fino al punto... che anche la mia toppata è colpa dell'altro... per la serie: ecco, vedi come sei? in piccolo eri così anche prima... perciò ho toppato!!!.... Beh... fossi l'altro... io concluderei che la falsità non è cominciata dal fattaccio! No! C'era proprio da sempre! Cretino io che ci ho creduto. Maledetta tu che mi ci hai fatto credere. Ma maledetta ab origine e per sempre.

Viceversa: ho toppato? Ho toppato! Non da quando ho ceduto a una lusinga. Da molto prima, da quando ti facevo credere che tutto andava bene e invece PER ME non era vero, e ho toppato - già lì - per due volte: la prima nel non dirlo, la seconda nel farci pure sopra il teatro della perfezione, che ho venduto a tutti e pure a te.

Chi parlasse così... quanto meno potrebbe essere creduto...
Poi, siccome probabilmente direbbe la verità, questa gli/le rimerrebbe come ricchezza per sè... anche se non riuscisse comunque a far balenare incantesimi nuovi.
Ovviamente, è solo il mio punto di vista.
donella is offline  
Vecchio 04-08-2007, 14.58.54   #35
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Cara Donella,
io ho capito il tuo punto di vista, e una bella terapia di coppia sarebbe il lieto fine ideale. C'è sempre una speranza?
Ma vorrei chiarire, allora, i sentimenti che ho provato leggendo la richiesta di aiuto della signora in questione.
A me dispiace vedere regnare, quasi sempre e ovunque, nella coppia, questo bisogno di finzione, di maschera.
Quante famiglie "perfette" nascondono dolori inesprimibili, umiliazioni, menzogne... come se la famiglia, alla fine, potesse reggersi solo su questo! Come se nella coppia non fosse data alcuna possibilità di essere autentici.
Riesco a capire le ragioni di entrambi, riesco a vedere al di là delle parti. Ma una reazione così violenta mi spaventa... mi indigna. Umano troppo umano? E sia.
Ma la cosa che mi fa più male, però, è vedere che la paura dell'abbandono e del rifiuto, regni sovrana, anche tra chi si definisce colto, sofisticato ecc. ecc.
E alla fine si ritorna sempre alla questione della "salute" sentimentale, della consapevolezza e della capacità di amare, che scarseggia, che continua a scarseggiare in maniera inquietante nella nostra civilissima società fondata sulla famiglia... !!!
kore is offline  
Vecchio 06-08-2007, 10.55.04   #36
nuvolari
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-07-2007
Messaggi: 47
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Gentile Donella,
mi sembra che tu descriva la situazione come se ci fosse una persona della coppia (la moglie) che era una sorta di addetto stampa del PCUS, incaricata di produrre la versione ufficiale della coppia felice, per i membri e per l'esterno.
Sinceramente io vedo tutt'altro. Vedo una persona che da sempre è costretta a SOPPORTARE il ruolo della donna perfetta, tanto dal crederci essa stessa.
Genitori e comunità che pretendono da lei l'impersonificazione della perfezione. Credo che una cura del genere, se somministrata fin da piccoli, porti inevitabilmente all'impossibilità (o quasi) di sottrarsi a questi schemi. Quindi, io non vedo una volontà mistificatrice, ma la normale prosecuzione di un ruolo ormai divenuto abito calzante a pennello. Non un "raccontarselo", ma un crederci fermamente. Non è facile sottrarsi alla incondizionata stima e fiducia degli altri! Anche perchè gratificante.
Io credo che, se si ama davvero una persona, non bisogna mai crocifiggerla all'immagine che se ne vorrebbe avere, ma bisogna lasciarla essere un essere umano.
Per questo non ho la tua stessa comprensione per il marito, che, assolutamente responsabile della "favola" della coppia perfetta, ha reagito in una maniera orribile, con una cattiveria da serial killer, ed io non sono uno di quelli che si appassiona alle spiegazioni per cui uno si comporta in maniera ignobile, per me sempre uno ******* rimane.
Troppo comodo sentirsi ingannati, quando si è contribuito pesantemente a che la persona che hai di fronte rimanesse impiccata al feticcio che le si era appiccicato addosso e che essa stessa aveva fieramente portato! Mica stiamo parlando di ragazzini!
Io non so tu, ma io credo che essere davvero onesti su se stessi non sia un'operazione facile, non è scontato capire se si è o no una coppia felice, se ci si comporta in un dato modo autenticamente o per condizionamenti. Non è necessariamente per falsità che si finge, ma anche perchè ci si è davvero convinti di una certa cosa. E queste cose bisogna saperle anche della persona che si ha a fianco, non si può ignorare che la persona con cui stiamo potrebbe avere delle difficoltà a denudarsi, anche con se stessa. Troppo comodo fare gli indignati, quando per tanto tempo ci ha fatto comodo aiutare quella persona a rimanere nel suo ruolo.


Mi sembra la versione italiana di Anna Karjenina...
nuvolari is offline  
Vecchio 06-08-2007, 14.52.03   #37
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Caro Nuvolari... la nobiltà e generosità delle tue parole non mi lascia indifferente.
Però... è su quel tuo "non siamo ragazzini" (che sottoscrivo)... che le nostre letture si divaricano.

Possono suonare mille campanelli senza che il protagonista, condizionato ad origine, possa sentirli.

Ma trovarsi coprotagonista di una telenovela psico/horror, VIVERLA con pensieri parole opere e omissioni univoci e concordanti... NON è "un" campanello che suona lontano: è una campanaccio assordante che dovrebbe rintronare dentro al cervello... proprio perchè non siamo ragazzini!

Può un adulto dire "non lo sentivo"?
Ok, passi: non lo sentiva.

Quel campanaccio ha svegliato di cattivo umore anche chi dormiva a fianco.
Si è svegliato nervoso e ha menato le mani.
Può l'adulto dire "ma perchè sei così nervoso? ma quali rintocchi?".
Ok, passi pure questa: lei non lo ha sentito! Se non l'ha sentito... basta!!!

Ai rintocchi del campanaccio ha fatto seguito il frastuono della colluttazione e delle mani menate.
Può l'adulto dire, ai vicini accorsi alle sue grida, "sì, c'è stato un attimo di confusione, era sembrato di sentirla anche a me un po' di confusione. Ma non preoccupatevi: noi siamo perfetti ed abbiamo il culto del silenzio. Quindi sicuramente non c'è in corso alcuna vibrazione sonora. Anzi, è proprio strana tutta questa agitazione..." ?

Sono molto meno generosa di Te, ma di dire "ok" pure su questo ... non mi viene!!! O, almeno, non se parlo di un Adulto.

--------------
Lungi da me voler giustificare il "lui" (non ho più parole per dirlo).
Ma tra i due, UMANAMENTE, solo a lui riesco a riconoscere la Voglia, pedestre quanto volete, forse più beluina di quella di chi cerca di sottrarsi alle sabbie mobili da cui è avvinto, di FARE QUALCOSA - dopo aver capito che erano sabbie mobili - per VENIRNE FUORI. E mi sembra comunque QUALCOSA rispetto al NIENTE di.... rimpiangerle facendo finta che quelle sabbie siano l'acqua splendida del mare più limpido!!!
COME SE NON FOSSE SUCCESSO NULLA!
Non siamo ragazzini?
Appunto!
donella is offline  
Vecchio 06-08-2007, 22.50.35   #38
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Beati voi ragazzuoli.. che (immagino!) avrete avuto una vita tranquilla e lontana da situazioni paranoiche..

Non vi è sorto il sospetto che ciò che scrive l' <incriminata> non sia che una millesima parte della realtà
del suo vissuto..? Non v'è venuto all'orecchio il sospetto che l'ultimo scritto non sia giunto dalla sua libera mano..?

Per tutte le "Piccoline" che leggeranno:
Il cuore è un luogo illuminatamente ampio
dove le bruttezze della vita mai avranno dimora!


Gyta

p.s: in sintonia con Nuvolari !
gyta is offline  
Vecchio 07-08-2007, 13.32.07   #39
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Citazione:
Originalmente inviato da gyta
Non vi è sorto il sospetto che ciò che scrive l' <incriminata> non sia che una millesima parte della realtà
del suo vissuto..?

Non v'è venuto all'orecchio il sospetto che l'ultimo scritto non sia giunto dalla sua libera mano..?


Sì (aggiungerei anche "sicuramente") alla prima domanda.

No alla seconda.
Ma anche facendomelo venire, il dubbio, ... non saprei a cosa aggrapparmi per trasformare questo dubbio in certezza (di portata tale da rendere assolutamente credibile il suo primo intervento, e del tutto non credibile il secondo: dei quali interventi resta - credo oggettivamente e non solo nella lettura soggettiva - che siano in antitesi tra loro).
La stessa persona dice rpima "ho sempre sofferto" e dice dopo "ho sempre goduto". (estremizzazione a solo titolo di esempio).
So di non essere NESSUNO per sapere quale sia la verità.
Ma non c'è bisogno di essere QUALCUNO per "sentire" che sono due visioni che non possono coesistere: falsa l'una , falsa l'altra? Non posso saperlo. INSIEME hanno ampie possibilità di essere di essere anche false entrambe. Ma - mi sembra - non ne hanno nessuna per essere vere entrambe.
donella is offline  
Vecchio 07-08-2007, 14.00.29   #40
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: sono distrutta e svuotata aiutatemi vi prego [problemi coniugali]

Citazione:
Originalmente inviato da gyta
Beati voi ragazzuoli.. che (immagino!) avrete avuto una vita tranquilla e lontana da situazioni paranoiche..

Curiosità marginale e molto OT: qual è la "vita tranquilla e lontana da situazioni paranoiche" che rende "ragazzuoli"?

...Mi torna in mente uno dei miei amici più intelligenti, colti e (anche) facoltosi: sul percorso di lunghi travagli interiori aveva maturato elementi e voglia per scriverci un libro... sulla trama paranoica a tenuta stagna ... di una perfetta, più che colta, più che benestante, più che dabbene famiglia borghese. Non si è mai drogato, non ha mai frequentato psichiatri, non ha mai tentato il suicidio, non ha mai stuprato nessuno nè è mai stato stuprato da nessuno, non ha familiarità con alcuna pervesione sessuale : ...forse.... ragazzuolo? (ok: non glielo dico! Potrebbe diventare davvero sgradevole!)
donella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it