Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 04-09-2007, 08.55.55   #11
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

Citazione:
Originalmente inviato da hava
Se potesse scappare, scomparire, tanto che lui non la potesse trovare....ma probabilmente anche questa soluzione e' impossibile.

Nella precedente discussione aperta da Francesco, ove la parte lesa era l’uomo, sono arrivati ottimi consigli femminili che spingevano l’autore all’introspezione e all’autoanalisi onde evitare profuturo che il comportamento della moglie potesse ricadere in facili tentazioni la cui causa poteva essere appunto il carattere del marito.
Un valido consiglio che ovviamente trova applicazione anche in questo caso.
Spronerei la signora all’autoanalisi affinché scopra le pecche della sua relazione. Ci dev’essere pur un motivo se lui ha iniziato a bere e non si comporta più come un tempo!
Quando si sbaglia in queste cose la colpa è sempre da suddividere in parte eque…che ne dite signore del forum?
Del resto, offrire la propria spalla sulla quale riversare le lacrime, aiuta ad enfatizzare a dismisura una situazione per trovare appoggi psicologici a giustificazione degli errori commessi e che hanno contribuito a condurre l’uomo in quello stato. Aiutala piuttosto ad interrogarsi dove ha sbagliato!

maxim is offline  
Vecchio 04-09-2007, 09.33.23   #12
Francesco68
Ospite abituale
 
L'avatar di Francesco68
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 43
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Nella precedente discussione aperta da Francesco, ove la parte lesa era l’uomo, sono arrivati ottimi consigli femminili che spingevano l’autore all’introspezione e all’autoanalisi onde evitare profuturo che il comportamento della moglie potesse ricadere in facili tentazioni la cui causa poteva essere appunto il carattere del marito.
Un valido consiglio che ovviamente trova applicazione anche in questo caso.
Spronerei la signora all’autoanalisi affinché scopra le pecche della sua relazione. Ci dev’essere pur un motivo se lui ha iniziato a bere e non si comporta più come un tempo!
Quando si sbaglia in queste cose la colpa è sempre da suddividere in parte eque…che ne dite signore del forum?
Del resto, offrire la propria spalla sulla quale riversare le lacrime, aiuta ad enfatizzare a dismisura una situazione per trovare appoggi psicologici a giustificazione degli errori commessi e che hanno contribuito a condurre l’uomo in quello stato. Aiutala piuttosto ad interrogarsi dove ha sbagliato!

Grazie maxim.
Sicuramente quando le cose non vanno tra due persone la colpa è di entrambi, in questo caso la colpa della mia amica è quello di non aver mai responsabilizzato il suo compagno, non lo ha mai spronato ad essere uomo, ha sempre fatto da mamma e adesso il suo "bambino" non vuole perdere la mamma per nessun motivo (come tutti i bambini che sono attaccattissimi alla mamma), dalle risposte ricevute la cosa migliore che posso consigliare alla mia amica è quello di far responsabilizzare il compagno piano piano e far si che sia lui a lasciarla. L'impresa è ardua perchè una persona fin tanto che rimane assieme ad un'altra persona si adagia e ha gli occhi foderati, solo le situazioni forti fanno vedere la realtà..............
Più di consigliarla non posso fare.
ciao Francesco
Francesco68 is offline  
Vecchio 04-09-2007, 11.00.03   #13
lupoblù
Ospite
 
Data registrazione: 18-08-2007
Messaggi: 10
Unhappy Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

tutti addosso a lui ma si dovrebbe capire perché lui sia cosi
comunque un consiglio alla tua amica,
non prenderlo di petto,ma deve essere furba e scaltra sfruttando i suoi sensi di colpa.
se sei un pulcino non puoi competere con un orco,
cerca di capire se per lui e solo egoismo,o a ancora dei sentimenti per lei.
forse e finita per lei ,e magari non e stato informato.
un altra ipotesi forse lui sospetta di un altro ,
e non vuole uscirne cosi
e attende per spaccare la faccia a lui e a lei
chissà

p.s
un altra cosa farlo arrabbiare molto cosi in moto va ai trecento
scherzo scusate ciao
lupoblù is offline  
Vecchio 04-09-2007, 12.31.18   #14
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

Citazione:
Originalmente inviato da lupoblù
..ma deve essere furba e scaltra sfruttando i suoi sensi di colpa.

Questo mi pare lo faccia già lui...

Caro Francesco,
non c'è consiglio.
In primo luogo perché chiedi per altri: invece per poter essere aiutati bisogna chiedere aiuto.
La tua amica lo sta facendo?
Parliamo non sappiamo di cosa: pericoloso perché? Non violento ma pericoloso perché va in moto a trecento? Pericoloso per il prossimo, forse, d'altra parte è in buona compagnia. Ci sono un sacco di persone che vanno in moto a trecento ma son convinti pure di essere nel giusto e di godersi la vita...
Le relazioni con uomini alcoldipendenti, invece, non si spiegano in due secondi. La tua amica può darsi soffra di dipendenza affettiva senza saperlo; è probabilmente una donna che deve essere aiutata da persone competenti: ma deve volere essere aiutata, capendo che ciò che sta dando non è amore e ciò che sta ricevendo non è amore.
E la partenza, in qualunque percorso di cambiamento, è scegliere di cambiare... tu puoi solo dirle che se deciderà di cambiare la sua vita le sarai vicino...
nevealsole is offline  
Vecchio 04-09-2007, 13.49.33   #15
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

Parto da Maxim, con cui concordo in modo assoluto.

E poi, sinceramente, penso che quando la disperazione è VERA... una soluzione, a qualunque costo, si trova sempre. (se la protaginista la cerca davvero).
Lo affermo con convinzione pensando a decine di donne dell'Est, conosciute personalmente, che ho visto capaci di QUALUNQUE cambiamento e QUALUNQUE sacrificio pur di salvare ciò che hanno a cuore (e di solito sono i genitori o i figli, oltre a SE STESSE).
E' vero: di solito sono molto intelligenti e ancor più colte.
Ma posso dire che ciò che le accomuna davvero è la disperazione VERA.

Scusa Francesco (oltretutto mi piace molto il tuo Altruismo che non esito affatto a credere Autentico): da donna non credo alle donne che, restando in casa, mugolano o miagolano "aiuto aiuto ho il mostro in casa e non posso lasciarlo perchè non può vivere senza di me".
Mi ispirano una diffidenza istintiva.
Non mi piacciono.
E tutte quelle che ho conosciuto.... il mostro l'hanno coltivato pensadolo funzionale al loro narcisismo.
Poi è sfuggito di mano e ha mostrato il rovescio della medaglia coniata.
Ma , dico io: se si preferisce tenerla (la medaglia) è più dignitoso non piangere. Anche perchè si può sempre buttarla dalla finestra o lanciarla dal finestrino del treno...

donella is offline  
Vecchio 05-09-2007, 11.24.36   #16
Francesco68
Ospite abituale
 
L'avatar di Francesco68
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 43
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Parto da Maxim, con cui concordo in modo assoluto.

E poi, sinceramente, penso che quando la disperazione è VERA... una soluzione, a qualunque costo, si trova sempre. (se la protaginista la cerca davvero).
Lo affermo con convinzione pensando a decine di donne dell'Est, conosciute personalmente, che ho visto capaci di QUALUNQUE cambiamento e QUALUNQUE sacrificio pur di salvare ciò che hanno a cuore (e di solito sono i genitori o i figli, oltre a SE STESSE).
E' vero: di solito sono molto intelligenti e ancor più colte.
Ma posso dire che ciò che le accomuna davvero è la disperazione VERA.

Scusa Francesco (oltretutto mi piace molto il tuo Altruismo che non esito affatto a credere Autentico): da donna non credo alle donne che, restando in casa, mugolano o miagolano "aiuto aiuto ho il mostro in casa e non posso lasciarlo perchè non può vivere senza di me".
Mi ispirano una diffidenza istintiva.
Non mi piacciono.
E tutte quelle che ho conosciuto.... il mostro l'hanno coltivato pensadolo funzionale al loro narcisismo.
Poi è sfuggito di mano e ha mostrato il rovescio della medaglia coniata.
Ma , dico io: se si preferisce tenerla (la medaglia) è più dignitoso non piangere. Anche perchè si può sempre buttarla dalla finestra o lanciarla dal finestrino del treno...

Purtroppo cara donatella, nella vita di tutti i giorni si fanno delle azioni scorrette (che noi invece riteniamo giuste) che con il tempo portano a dei veri disastri, prima o poi vengono fuori, la mia amica per anni ha coltivato come dici tu il "mostro" senza accorgesene ed ora che il "mostro" non piace più lo vuole lasciare in mezzo alla foresta................è come aver preso un'animale da piccolo in mezzo alla giungla e dopo averlo accudito, coccolato e sfamato per molti anni lo si vuole rimandare in mezzo alla giungla da dove è venuto e si vuole che sia in grado di farcela da solo e che stia buono......................... ..
Comunque una medaglia si può lanciare e non fa danni, una persona estremamente impulsiva e che perde il controllo delle proprie azioni può fare molti danni.
Ciao Francesco
Francesco68 is offline  
Vecchio 05-09-2007, 11.56.28   #17
renzananda
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 22-08-2007
Messaggi: 152
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

Si chiama coazione a ripetere, a ripetersi. Non ci si vuol mai abbastanza male...
renzananda is offline  
Vecchio 05-09-2007, 13.47.31   #18
Fantasy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2006
Messaggi: 120
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

difficile dare consigli...sembra che quell'uomo sia molto molto possessivo, e consideri la tua amica un oggetto di sua proprietà, non tollerando nemmeno l'idea che se lei se ne possa andare...
Fantasy is offline  
Vecchio 06-09-2007, 12.45.20   #19
Francesco68
Ospite abituale
 
L'avatar di Francesco68
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 43
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
difficile dare consigli...sembra che quell'uomo sia molto molto possessivo, e consideri la tua amica un oggetto di sua proprietà, non tollerando nemmeno l'idea che se lei se ne possa andare...
Novità hanno deciso di andare da uno psicologo e da quanto ne so dopo qualche seduta lui non vuole a nessun costo che lei se ne vada, lei continua a dirgli che non esiste di continuare e vule lasciarlo..................... praticamente non è cambiato niente.
Francesco68 is offline  
Vecchio 06-09-2007, 15.40.50   #20
Fantasy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2006
Messaggi: 120
Riferimento: Consiglio per una amica [Lui pericoloso, ma lei ha paura di lasciarlo]

sai anche la scelta dello psicologo è importante!!! magari è presto per dirlo se hanno appena iniziato il percorso, magari ci vorrano piu sedute....oppure 1 altro psicologo!!
Fantasy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it