Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 22-09-2007, 14.33.46   #1
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Cosa un uomo cerca in una donna?

Visto che nessuno si decide ad aprire questo topic, mi sobbarco l'onere/onore di aprirlo io.
Premetto che ho un'idea generale e suscettibile di variazioni su cosa cerco in una donna, ma attualmente direi:

aspetto fisico gradevole (non pretendo stra-fiche, ho detto gradevole...)

sintonia intellettuale (senza però sfociare nel freddo razionalismo)

forte passione per le gioie dell'erotismo (sesso e ciò che gli gira immediatamente intorno, tipo complicità, senso dell'intimità, dono di sè nel rispetto dei limiti della dignità personale)

basso tasso (un minimo lo dò per inevitabile ) di pregiudizi verso gli uomini (tipo "sono tutti uguali", "non hanno il senso della paternità", "non crescono mai", ecc....)

dite la vostra che ho detto la mia...
catoblepa is offline  
Vecchio 22-09-2007, 16.00.17   #2
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

La discussione che apre il caro Catoblepa porterà a delle risposte (o a delle non risposte) che attendiamo tutti con ansia.

Quando entrambe le discussioni in corso (cosa vuole un uomo da una donna, e cosa vuole una donna da un uomo) saranno esaurite, potrebbe essere interessante aprire una terza discussione.
Non anticipo nulla al riguardo, volevo pensarci; vorrei sentire Vito, e poi prima bisogna rispondere al Catoblepa.

Noto, ancora preliminarmente, che la discussione in questione è succulenta per noi omini anzitutto (ovviamente perchè ci si può sfogare tipo lettera a Babbo Natale o a Gesù bambino; solo che qui non si chiedono balocchi e dolciumi…); e potrebbe pure essere succulenta per le signorine, perchè potranno lanciarsi in diagnosi sulla psiche maschile alla grande (siamo pronti a subire...), nonché raccogliere informazioni (sempre maschili) assai riservate.


Cosa cerco io in una donna?

3 cose.
Rispondo di getto, (faro’ l’intellettuale nei prossimi post casomai, adesso vi dico le cose come stanno…): avvenenza, spessore personale, e in terzo luogo il sesso, ma il giusto.

L’aspetto fisico è il primo profilo che valuto, esattamente come fa il Catoblepa. Questa è la realtà. Questa è la vita.
Requisito indispensabile è che ella, quanto ad avvenenza fisica, sia vistosamente sopra la media.
Devo precisare che, anche io come il Cato, non ho nessun interesse per la strafiga (tipo modella et similia), non perchè la bellezza non sia cruciale (certo che lo è..), ma perchè nell’eccesso (anche di bellezza) non vi è mai buon gusto. Tant’è che quel genere di donna lì si accompagna, di solito, all’uomo che sta laggiù, e che giudico di serie B. Egli non è mai un grandissimo.
Quando scrivo “vistosamente sopra la media” voglio intendere una che fisicamente è carina, oggettivamente carina, sopra la media, ma soprattutto che il suo modo di vestire, il portamento, i modi in genere, e la cura di sè sia inappuntabile. Inappuntabile vuol dire maniacale. Questo è il mio problema, e forse dovrei andare dal medico. Perchè maniacale vuol proprio dire – nel mio caso – maniacale.

Il secondo profilo è lo spessore, la levatura mentale, che è composto dalle capacità chiamiamole razionali-logiche-organizzative, dalla sensibilità emotiva, dalle abilità intuitive e dalla scolarizzazione/cultura in genere. Quel che cerco – e di solito trovo – è un giusto compromesso (un compromesso, intendiamoci, nessuno è perfetto..) tra intelligenza, sensibilità, capacità di essere complice intuitivamente, e cultura (da laurea in sù).
In definitiva, se una è stupida è cassata senza appello.
Un’altra componente, che attiene sempre lo spessore e che si valuta con il tempo, è la affidabilità. Non amo le sorprese, non amo i segreti che attengono le robe serie. Non amo le circostanze inspiegabili. Se una anche solo mi dice “sai.. io son strana”, la manda aff…ulo seduta stante (il vero problema è tutte le donne a noi uomini sembrano un po' strane... questo per me - o ferse per tutti - mi risulta essere un casino..).
Per cui una con cui ci si capisce, e una franca, insomma. E passo alla terza, ed ultima, caratteristica.

La terza caratteristica è l’intesa sessuale. Quella c’è o non c’è. Non ci si può fare niente, (ma di solito c’è, se devo dire il vero).
Direi quasi che lo si capisce dal primo bacio. E’ chimica la questione.
Se non c’è un minimo di simbiosi erotica (e di solito c’è, ve l’ho detto) vuol dire che questa è una che ha dei problemi. Voglio dire, se una a 30/35 anni non sa fare con naturalezza certe cose (le solite cose voglio dire...), allora non va. (Incidentalmente rilevo qui la mia opinione sull'aspirazione "vorrei che mia moglia fosse vergine", oggetto di altro thread-sarchiapone: roba per disadattati mentali...that's it).
Detto questo, aggiungo che la valutazione di detta terza caratteristica è delicata, piuttosto, da un altro punto di vista.
L’attrazione sessuale scema con il passare del tempo, per cui deve esserci del buon sesso, ma non è un perno essenziale per la valutazione; non è paragonabile con le due precedenti caratteristiche.
Se il sesso ha troppo peso, potrebbe essere invece un cattivo segnale.

In conclusione, se occorre totalizzare un punteggio di 10, la scala dei pesi specifici è questa qui:

- avvenenza estetica intorno a 5, ossia fuori media
- spessore della persona intorno a 4, di tutto rispetto per capirci
- sesso intorno a 1, ma un 1 solido, una roba sana senza fuochi d’artificio.

In conclusione, una che quando passa si dice “che figa..”, di un giusto spessore (che fa tipo l’architetto, che il cervello le gira ben oliato, che fa dei ragionamenti per bene e non gli devi dire le cose due volte, e che io magari sto a ripensare a quel che mi ha detto il giorno prima perchè era carino, o mi ha sorpreso, o mi sembrava intelligente), con cui si fanno delle sane trombate.

Una lei così è perfetta.
Questo cerco.
Poche cose. Molto chiare. Sono un uomo.
marco gallione is offline  
Vecchio 22-09-2007, 17.12.00   #3
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

Citazione:
Originalmente inviato da catoblepa
Visto che nessuno si decide ad aprire questo topic, mi sobbarco l'onere/onore di aprirlo io.
Premetto che ho un'idea generale e suscettibile di variazioni su cosa cerco in una donna, ma attualmente direi:

aspetto fisico gradevole (non pretendo stra-fiche, ho detto gradevole...)

sintonia intellettuale (senza però sfociare nel freddo razionalismo)

forte passione per le gioie dell'erotismo (sesso e ciò che gli gira immediatamente intorno, tipo complicità, senso dell'intimità, dono di sè nel rispetto dei limiti della dignità personale)

basso tasso (un minimo lo dò per inevitabile ) di pregiudizi verso gli uomini (tipo "sono tutti uguali", "non hanno il senso della paternità", "non crescono mai", ecc....)

dite la vostra che ho detto la mia...



Nonostante il fatto che tu dimostri idee chiare in proposito, una domanda come donna te la vorrei fare :
ed il tipo materno non lo cerchi? E' la mia impressione che sotto-sotto l'uomo ceca la sostituta per Mamma [cosa estremamente difficile....]
hava is offline  
Vecchio 22-09-2007, 20.39.26   #4
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

Beh, caro Marco, che dire?

Hai appena descritto l'uomo ideale che molte donne sognerebbero di avere accanto.
kore is offline  
Vecchio 22-09-2007, 21.13.19   #5
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

Citazione:
Originalmente inviato da hava
Nonostante il fatto che tu dimostri idee chiare in proposito, una domanda come donna te la vorrei fare :
ed il tipo materno non lo cerchi? E' la mia impressione che sotto-sotto l'uomo ceca la sostituta per Mamma [cosa estremamente difficile....]

questo, Hava, che hai citato, è l'ennesimo pregiudizio verso gli uomini.
A me interessa una "compagna" di vita , motivata fortemente ad esserlo, così come io devo essere motivato ad averla come mia compagna.

Io sono disposto ad imparare a lavare e stirare, se questo era il sottile sottinteso (ma non tanto sottile) della tua affermazione...
catoblepa is offline  
Vecchio 22-09-2007, 22.23.44   #6
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

Citazione:
Originalmente inviato da hava
Nonostante il fatto che tu dimostri idee chiare in proposito, una domanda come donna te la vorrei fare :
ed il tipo materno non lo cerchi? E' la mia impressione che sotto-sotto l'uomo ceca la sostituta per Mamma [cosa estremamente difficile....]


Scattano le diagnosi sulla psiche maschile.. come previsto.
E in anticipo rispetto ad ogni previsione.
Mitica hava.
Saluti
marco gallione is offline  
Vecchio 23-09-2007, 02.05.59   #7
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

Ehi, carini.... già barate!!!.... Magari senza volerlo, ma già barate!

La domanda a cui questa pretendeva di essere speculare era , per la precisione : "cosa ti fa sentire che "é LUI" ?", che tradurrei con "cosa ti proietta QUELLA PERSONA e proprio e solo quella al di sopra di tutte le altre?".

...Messa così, caro Marco, non avresti risposto affatto...

...Salvo che ti si immagini (e che tu confermi) potenzialmente innamorabile di un innamoramento che non prevede alcuna "elezione" potendo indistintamente rivolgersi a tutte le laureate decisamente gradevoli ... ossia di un autentica esercito di donne ... arginabile solo per via del numero umanamente testabile sotto il profilo gradevolezza sessuale....

Al massimo, Marco, hai risposto alla domanda "di quali donne non potresti mai innamorarti" (ovviamente tutte quelle che non annoverano la triade), e mi verrebbe comunque da chiederti se sei proprio davvero e così sicuro di poter categoricamente escludere ... in qualche momento della tua vita diverso dall'attuale... l'eventualità di "perdere la testa" per un mostrino che è una favola di fantasia, vitalità, intelligenza e sensualità, o per una super bellissimissima assai speciale (immagina Moana Pozzi) che dimostrasse di aver scelto proprio e solo te, desiderando intelligentemente coinvolgerti per e con Amore... verso proiezioni di vita che non escludono affidabilità e intelligenza, ma che non presuppongono alcun titolo accademico nè men che mai il loro applicativo....


In ogni caso la risposta parallela alla tua, alla domanda parallela a quella cui tu hai risposto, davvero Marco, la darebbe qualunque donna!

Insomma: hai mai sentito (pur fra tutte le stranezze femminili) qualcuna che dicesse: io lo vorrei bruttino ma meglio bruttissimo, stupido e possibilmente zotico, e che a letto faccia ridere o piangere?
donella is offline  
Vecchio 23-09-2007, 08.00.13   #8
wilhelmina frederika
iscrizione annullata
 
L'avatar di wilhelmina frederika
 
Data registrazione: 02-02-2004
Messaggi: 154
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

Si desidera una donna bruna,e ti trovi con una rossa,dove va la tua preferenza?
Questo vale per tutti gli maschi e femmine.

Perchè non hai messo in evidenza anche altri desideri,che farebberò parte di una coppia?
Per molte donne essere una coppia,vuol dire matrimonio/convivenza,famiglia,figli!
Perchè questa paura nel crearsi una famiglia? Perchè parli come se è importante solo la tua persona?La donna quale oggetto del desiderio maschile...da reverire,ma con la quale costruire un futuro...MAI?
Permettimi una leggera orticaria,quando leggo del desiderio maschile,per la sua donna ideale.
Già i tempi sono difficili,tutto si fa in fretta...anche l'amore si consuma in fretta,e molte volte non c'è pazienza per verificare se quel rapporto poteva proseguire su altri binari.Magari quello di un rapporto stabile per la vità,fatta non più di grande passione,ma di affetto/rispetto.
Una donna ideale non è in "offerte speciale"....se sei fortunato la trovi,o lei trova te,scatta la scintilla che coinvolge tutto te stessa....e te le tieni con tutti gli difetti,e lei si tiene le tue.
Basta la buona volontà e tanto amore,una montagna di pazienza/sopportazione,che si impari a convivere con la tua donna "non ideale"!
wilhelmina frederika is offline  
Vecchio 23-09-2007, 13.07.48   #9
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
La triade magni-fica

La serie, pur breve, di post giunti sinora risponde già ad una domanda: "è vero che la psicologia maschile è schematica e diretta, e quella femminile no?"
E’ vero.
Il campione statisticamente è insignificante ovviamente (siamo quattro gatti). Ma le prime indicazioni raccolte sono molto suggestive.
Questa era la terza discussione che si poteva aprire, ma di fatto sembrerebbe già aperta.

All’uomo piacciono fighe, meglio se non zucche vuote, con cui si tromba normalmente. Punto.
Basta la triade, la triplice. Poi il futuro, la famiglia sì, la famiglia no, le prioiezioni, le affinità, il sentire o fare sentire unico/a, e tutte quelle belle mele lì vengono dopo, e da sole. Ogni storia è un caso a parte.
Questo alle donne non va giù, suona loro troppo semplice, troppo sempliciotto, o – se preferite – elusivo del quesito in discussione (che è più elegante).

Loro ci dicono che anche le donne risponderebbero la stessa cosa. Che cercano uno figo, non zucca vuota, con cui si tromba bene. Sai che scoperta! Ci dicono loro..
Invece non è così.

La cara Donella – al pari dell’ermetica Kore – viene a rubare in casa del ladro, e mi propone una domanda retorica per chiudermi nell’angolo, e portarmi al paradosso: “hai mai sentito (pur fra tutte le stranezze femminili) qualcuna che dicesse: io lo vorrei bruttino ma meglio bruttissimo, stupido e possibilmente zotico, e che a letto faccia ridere o piangere?
La mia bonaria risposta è che nessuna viene a dirci che uno figo, non zucca vuota, con cui si tromba bene, va bene per partito preso come l’agognato unico LUI. Non sarebbe una affermazione da donna. Non è una affermazione da donna.
Un uomo invece, sinceramente e semplicamente, la pensa così. Davvero.
E’ meno problematico. O più sempliciotto se preferite.

Non mi innamorerei mai di un cesso (così la pensano tutti gli uomini), anche solo di un mostrino (così la pensa la maggioranza degli uomini), o anche solo di una normale (così la penso io, ma questo è un mio problema..). Lo escludo, perchè non è mai capitato. Neanche di Moana Pozzi che iconograficamente mi fa c…gare, e dal punto di vista sociologico mi è lontana anni luce (Donella stiamo a un altro livello qui, lo sai benissimo… smettila di provocarmi ).

Io mi sono innamorato della Ibella, Donella lo sa, che era piuttosto figa, stracurata, faceva un lavoro per bene, era sveglia e trombava con garbo e sicurezza.
Mi sono inamorato di lei perchè aveva la triade. Punto.
Ne arriva un’altra con la triade, andrebbe bene pure lei. Donella lo ha capito, e concordo con lei. E' così. Sono semplice. Sono un uomo.
Ma la triade quasi-perfetta della Ibella, ce l’aveva solo la Ibella. E se devo essere franco, non ho mai incontrato prima e non credo che ne incontrerò un’altra con una miscela-triade così azzeccata (per quello che ri-capitolerà, la Ibella; stai pronta Donella.. che te l’ho promesso che sarai la prima a saperlo..). La triade magni-fica rende unica la Ibella, o la Lei per ciascuno di noi ometti.

Guglielmina, non so se ti riferissi a me nel tuo post. Ma ad ogni modo sollevi un punto assai interessante.
Ci scrivi: “Basta la buona volontà e tanto amore, una montagna di pazienza/sopportazione, che si impari a convivere con la tua donna "non ideale"!”
Non so con quale spirito tu abbia scritto quella frase. Ma corrisponde ad una riflessione che ho fatto molte volte, e che molti amici/amiche che ho, hanno fatto per loro conto. E’ un punto nevralgico.

La tua frase – nella sua sintesi – rappresenta il confine tra due distinte tipologie di persone, a cui indistintamente appartengono uomini e donne.
L’imparare a convivere con il “non ideale”, secondo Guglielmina e secondo una sacco di altre persone, è una regola d’oro. E’ giusto.
Un’altra categoria di persone ritiene che l’agire (evocato da Guglielmina) con buona volontà, tanto amore, pazienza e sopportazione, per imparare a convivere con la donna/l’uomo "non ideale" sia un errore per definizione. E’ sbagliato.

Chi avrà ragione?
Non saprei.
So solo che quella distinzione porta verso riflessioni profonde, per qualcuno dolorose, quanto alla umana esperienza sentimentale.
La felicità e l’appagamento sentimentale, al pari della felicità e dell’appagamento esistenziale, non rispettano principi democratici.

Alcuni di noi ce li hanno a portata di mano felicità e potenziale appagamento, perchè sono nati più fortunati, più ricchi, più belli, più intelligenti, più brillanti, più furbi. Per costoro è più facile rilanciare, cercare l’ideale, e rifiutare di avere pazienza di fronte a situazioni non del tutto appaganti, non ideali.
Altri, magari meno fortunati, fanno di necessità virtù, e portano pazienza. Sopportano.

Non c’è niente di giusto nella fortuna, per definizione.
Ma le cose stanno così.
Io non so se sono fortunato o meno.
Ma rilancio, e rischio del mio.
Il mio amico Vito direbbe:”è una questione di cosiddetti”.

Per Guglielmina - immagino - sopportare significa avere i cosiddetti.
Per Vito no.
Io la penso come Vito (anche solo per evitare guai con qualcuno dei suoi sgherri...).
marco gallione is offline  
Vecchio 23-09-2007, 16.37.03   #10
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: Cosa un uomo cerca in una donna?

Ma nooo, ma che rubare in casa del ladro! La mia era una battutina ermetica e basta.
Per il resto, mi ritengo lontana anni luce dagli stereotipi e non penso affatto che "l'uomo" cerchi la mamma, che "l'uomo" dia importanza solo a quella cosa lì (qualunque cosa essa sia... ).
Chissà, forse ci sono uomini e donne che cercano le stesse identiche cose, ciascuno secondo le sue aspirazioni, e allora perchè generalizzare?
Io ho voluto solo sottolineare che ciò che Marco cerca in una donna è condivisibile anche da parte dell'altro sesso.
Apparentemente anche da me!
kore is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it