Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 11-12-2007, 21.57.50   #1
Gnat
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 25-11-2007
Messaggi: 2
Uguali o diversi? [donne e uomini]

Ciao a tutti! Primo messaggio ma anche prima discussione.

Forse la tematica è un pò abusata,ma le donne e gli uomini sono davvero così diversi?C'è chi afferma che le due "categorie" la pensano in modo del tutto differente,hanno diversi modi di fare, diversi pensieri, un modo di fare e di organizzarsi che non c'entrano granchè l'uno con l'altro. Insomma le donne fanno una cosa, gli uomini un' altra.Sinceramente questo punto di vista non mi convince per niente.Credo siano le circostanze individuali,i valori e le regole della società in cui si vive a determinare ciò che una persona è,al di là del codice genetico.
Voi che ne pensate?Davvero c'è tutta questa differenza?
Gnat is offline  
Vecchio 12-12-2007, 10.22.14   #2
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

Citazione:
Originalmente inviato da Gnat
Ciao a tutti! Primo messaggio ma anche prima discussione.

Forse la tematica è un pò abusata,ma le donne e gli uomini sono davvero così diversi?C'è chi afferma che le due "categorie" la pensano in modo del tutto differente,hanno diversi modi di fare, diversi pensieri, un modo di fare e di organizzarsi che non c'entrano granchè l'uno con l'altro. Insomma le donne fanno una cosa, gli uomini un' altra.Sinceramente questo punto di vista non mi convince per niente.Credo siano le circostanze individuali,i valori e le regole della società in cui si vive a determinare ciò che una persona è,al di là del codice genetico.
Voi che ne pensate?Davvero c'è tutta questa differenza?

C' è un post simile nella sezione "società e cultura" a cui ho appena risposto... ma comunque la vedo come te, come ho già scritto dicendo che gli uomini sono tutti in un modo e le donne tutte in un altro ne scaturisce un quesito logico: SE TUTTI GLI UOMINI SONO UGUALI SIGNIFICA CHE HAI CONOSCIUTO TUTTI GLI UOMINI DEL MONDO, quesito alquanto ovvio ma praticamente impossibile e senz' altro non vero, e a questo quesito aggiungo "SIGNIFICA ANCHE CHE HAI CONOSCIUTO TUTTI GLI UOMINI E TUTTE LE DONNE DI TUTTI I TEMPI"... siccome è impossibile che un individuo per le sue ricerche sociologiche possa materialmente analizzare ogni singolo individuo, viaggiando anche indietro nel tempo, la risposta è tanto ovvia...
Per di più se fossimo tutti uguali, distinti in due categorie, non ci sarebbe più bisogno di conoscere la gente, non si lascerebbe più spazio alla soggettività del singolo, tutti potrebbero star bene con tutti e non ci sarebbe nemmeno la varietà di scelta, le persone non si porrebber nemmeno la questione di incontrare l' uomo/la donna della propria vita.. "tanto sono tutti uguali e uno vale l' altro".. e nessuno dica "Ma cosa c' entra" PERCHè chi afferma che uomini e donne sono diversi tra loro di conseguenza dovrebbe pensare una cosa del genere... (visto che vogliamo essere matematici anche con il genere umano)....
Ed io personalmente che in una persona cerco la massima compatibilità con me, che sia il piu simile a me allora dovrei essere lesbica... mmm... e invece com'è che io e il mio ragazzo seppur di sesso diverso siamo quasi identici (nel modo di pensare, agire, fare)?... chi è il deviato dei due??? E com' è possibile che, ad esempio, conosco donne totalmente opposte a me mentre ci sono uomini molto piu simili a me e viceversa....? Devo andare da uno specialista e farmi una cura di ormoni femminili che intacchino il mio cervello in modo tale da farmi cambiare mentalità, chissà che non esista una medicina che mi stravolga il cervello e che mi dia quelle caratteristiche comuni femminili... devo iniziare a comprami il tutu' ed eliminare qualche parolaccia dal mio vocabolario, così la medicina fa effetto prima..
Ma per favore, il mondo dovrebbe smetterla di giudicare attenendosi al pensiero comune...
elair85 is offline  
Vecchio 31-12-2007, 01.47.24   #3
AntOne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2007
Messaggi: 52
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
C' è un post simile nella sezione "società e cultura" a cui ho appena risposto... ma comunque la vedo come te, come ho già scritto dicendo che gli uomini sono tutti in un modo e le donne tutte in un altro ne scaturisce un quesito logico: SE TUTTI GLI UOMINI SONO UGUALI SIGNIFICA CHE HAI CONOSCIUTO TUTTI GLI UOMINI DEL MONDO, quesito alquanto ovvio ma praticamente impossibile e senz' altro non vero, e a questo quesito aggiungo "SIGNIFICA ANCHE CHE HAI CONOSCIUTO TUTTI GLI UOMINI E TUTTE LE DONNE DI TUTTI I TEMPI"... siccome è impossibile che un individuo per le sue ricerche sociologiche possa materialmente analizzare ogni singolo individuo, viaggiando anche indietro nel tempo, la risposta è tanto ovvia...
Per di più se fossimo tutti uguali, distinti in due categorie, non ci sarebbe più bisogno di conoscere la gente, non si lascerebbe più spazio alla soggettività del singolo, tutti potrebbero star bene con tutti e non ci sarebbe nemmeno la varietà di scelta, le persone non si porrebber nemmeno la questione di incontrare l' uomo/la donna della propria vita.. "tanto sono tutti uguali e uno vale l' altro".. e nessuno dica "Ma cosa c' entra" PERCHè chi afferma che uomini e donne sono diversi tra loro di conseguenza dovrebbe pensare una cosa del genere... (visto che vogliamo essere matematici anche con il genere umano)....
Ed io personalmente che in una persona cerco la massima compatibilità con me, che sia il piu simile a me allora dovrei essere lesbica... mmm... e invece com'è che io e il mio ragazzo seppur di sesso diverso siamo quasi identici (nel modo di pensare, agire, fare)?... chi è il deviato dei due??? E com' è possibile che, ad esempio, conosco donne totalmente opposte a me mentre ci sono uomini molto piu simili a me e viceversa....? Devo andare da uno specialista e farmi una cura di ormoni femminili che intacchino il mio cervello in modo tale da farmi cambiare mentalità, chissà che non esista una medicina che mi stravolga il cervello e che mi dia quelle caratteristiche comuni femminili... devo iniziare a comprami il tutu' ed eliminare qualche parolaccia dal mio vocabolario, così la medicina fa effetto prima..
Ma per favore, il mondo dovrebbe smetterla di giudicare attenendosi al pensiero comune...

Ciao, elair, mi sono appena iscritto e sono pressochè d'accordissimo con te.
Sto postando a questo proposito nella discussione sul maschilismo di "cultura e società" ed ho visto un tuo intervento. Pur se d'accordo devo tignare su una cosa, per dovere di cronaca: chi afferma che i due "sessi principali" sono diversi in quanto tali afferma proprio che ogni persona è un mondo a sè e che un uomo e una donna siano due mondi ancora più diversi , a volte spingendosi all'eccesso che a per quanto due persone dello stesso sesso possano essere agli antipodi, tra essa e una persona di sesso opposto passerà, a priori, una maggiore differenza. Questo è assurdo, io penso che siamo molto più diversi da un individuo all'altro che da uomo a donna a priori. Differenze nella fisionomia e nelle funzioni riproduttive hanno anche la loro parte, ma il loro contributo è minimo e solo uno dei tanti fattori che contribuiscono alla formazione del carattere individuale. Pensiamo solo all'ambiente sociale, geografico, ed alla cultura. Già, la cultura può essere fonte di erudizione e di arricchimento, ma a volte vuol dire omologazione ad uno stereotipo sociale, da cui derivano, in questo caso, tutte quei diktat comportamentali nell'educazione degli uomini e delle donne.

Aspetto con piacere una tua risposta, spero solo che il thread non sia troppo vecchio.
AntOne is offline  
Vecchio 31-12-2007, 11.31.43   #4
sirmione
Ospite
 
Data registrazione: 11-12-2007
Messaggi: 24
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

..ognuno porta in se il maschile ed il femminile. Quando abbonda uno rispetto all'altro si determina il sesso, a volte non si determina...una volta matura uno, una volta matura l'altro, fino a quando si è stabili in un principio comprendendo ed includendo anche l'altro...e cosi via, una volta l'uno, una volta l'altro.
sirmione is offline  
Vecchio 01-01-2008, 21.19.23   #5
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

Citazione:
Originalmente inviato da Gnat
Voi che ne pensate?Davvero c'è tutta questa differenza?
Ma, secondo me, la diversità tra i sessi è la madre di tutte le diversità.

VanLag is offline  
Vecchio 02-01-2008, 10.56.23   #6
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

In tutta onestà non riesco a capire come (= con quali argomenti che possano dirsi tali).... potremmo sentirci autorizzati a negare un qualche portato a differenze anatomiche e fisiologiche che sono di tutta evidenza....e mentre le neuroscienze continuano ad individuare un numero sempre maggiore di differenze tra uomo e donna nella struttura, biologia e fisiologia del cervello...

Quanto alla critica metodologica di Elair.... vorrei solo ricordare che non è necessario conoscere tutti i gatti del mondo per sapere con assoluta certezza che i gatti detestano l'acqua, adorano mangiare pesce e non hanno simpatia nè per topi nè per cani. Nè è necessario aver psicanalizzato tutti i gatti maschi e tutte le gatte femmine del mondo.... per sapere con assoluta sicurezza che, SENZA che possa essere intervenuto alcun condizionamento culturale.... a tutte le gattine in calore basterà farsi vedere e sentire.... e tutti i gattoni maschi del circondario combatteranno fra loro per aver la propria.... (il che, oltre a ricordare che per estrapolare costanti non è strettamente necessario esaminare tutti gli individui appartenenti ad un gruppo - risultando altrimenti impossibile stabilire qualunque tipo di affermazione, scientifica e non - dovrebbe anche suggerire che differenze di comportamento dipendenti da differenze di genere... sono tranquillamente rilevabili anche nel mondo animale.....)

donella is offline  
Vecchio 02-01-2008, 11.34.20   #7
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Ma, secondo me, la diversità tra i sessi è la madre di tutte le diversità.


... o il padre di tutte le diversità?
griago is offline  
Vecchio 03-01-2008, 11.43.39   #8
palla64
Ospite
 
Data registrazione: 04-12-2007
Messaggi: 3
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

ho una collega in ufficio del mio stesso sesso, ma tanto diversa da me.
La mia capo, del mio stesso sesso è di un'altro pianeta.

Ah ho avuto diversi gatti e tre cani, ogniuno con le sue caratteristiche: A assomigliava a B, B era diverso da C.
D stava per conto suo, E ed F erano simili forse perchè fratelli. Z mi ricorda tanto D ma è molto A.
Il sesso non lo ricordo !

Ricordo i miei figli, quando sono nati, non ne percepivo il sesso, uno maschio l'altro femmina, poi la società me li catalogati. Tutine rosse e verdi a tutti, anche per riciclare. Oggi è necessario fare economia !
Li ho allattati al seno con lo stesso piacere, con la medesima tensione a dare.

Chi ama un' altra persona del suo sesso, è diversa? lo chiedo perchè ho notato una citazione a riguardo.

Secondo me no, solo che sarà un pò sfortunato o sfortunata nella vita, non potrà condividere con molti questa sua forma d'amore. Vedi tirannerie e posizioni negative sull'argomento.
palla64 is offline  
Vecchio 03-01-2008, 14.36.43   #9
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

Citazione:
Originalmente inviato da palla64
Ah ho avuto diversi gatti e tre cani, ogniuno con le sue caratteristiche
Il sesso non lo ricordo !

Ricordo i miei figli, quando sono nati, non ne percepivo il sesso, uno maschio l'altro femmina, poi la società me li catalogati.

Ecco... appunto: se l'argomento "genere" non te lo sei mai filato.... forse (ma forse) è più facile che siano A TE sfuggite differenze salienti... piuttosto che NON esistere perchè tu non le hai viste.
O no?

Chi le studia le vede.
Anzi, ne scopre di nuove ogni giorno!

In termini di rigore metodologico, poi, non so se sia più drasticamente autoritaristico dire "è tot" dopo averlo seriamente studiato... oppure dire "non è tot" dopo... aver guardato (solo) il proprio orticello dalla propria finestra di casa ....

Comunque, avendo avuto almeno altrettanti gatti e cani,.... nel mio orticello ognuno aveva la sua personalità.... però non ho mai visto gatte combattere per avere un gatto maschio! I libri mi dicevano che combattono i gatti.... e infatti nel mio orticello combattevano i gatti maschi (e giuro che non gli facevo ripetizioni con i miei libri).

donella is offline  
Vecchio 03-01-2008, 17.22.10   #10
iulbrinner
Utente bannato
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 303
Riferimento: Uguali o diversi? [donne e uomini]

Citazione:
Originalmente inviato da sirmione
..ognuno porta in se il maschile ed il femminile. Quando abbonda uno rispetto all'altro si determina il sesso, a volte non si determina....

Sì certo, come no, la casualità domina incontrastata....una specie di terno al lotto.
Pensare che tra i sessi non esistano differenze vistose e tangibili, così che i sessi si ritengano perfettamente intercambiabili l'uno con l'altro, è una forma di pernicioso egualitarismo astratto ed ideologico, peraltro destituito di qualunque serio fondamento, scientifico e psicologico.
Una riedizione di quella famosa notte in cui tutte le vacche erano grigie allo stesso modo.
iulbrinner is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it