Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 03-01-2008, 11.09.08   #1
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Perchè viviamo?

Datemi una mano a trovare una risposta, probabilmente trovando quella giusta riusciremo a rispondere a tanti dei nostri nostri "Perchè".
espert37 is offline  
Vecchio 04-01-2008, 14.28.17   #2
Maura
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-01-2007
Messaggi: 50
Riferimento: Perchè viviamo?

Forse questo domanda la dovevi porre nell'area della spiritualità o in quella filosofica.
Messo qui, è un interrogativo che mette angoscia.
Perchè dobbiamo porci questa domada che non ha risposta?
Visto che siamo qui, su questa terra, cerchiamo di vivere a pieno giorno per giorno cercando la risposta ad altri perchè che possano essere alla nostra portata e renderci la vita più serena.
Maura is offline  
Vecchio 04-01-2008, 16.49.15   #3
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: Perchè viviamo?

Carissima Maura,hai pienamente ragione,Forse dovevo completare la domanda con: Perchè viviamo,a qual fine,per quale scopo viviamo, cosa è che noi chiediamo alla nosta vita? Ciao,e grazie della correzione. espert 37
espert37 is offline  
Vecchio 05-01-2008, 09.54.37   #4
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Perchè viviamo?

Ciao Espert37!

Citazione:
Da Espert37:
Perchè viviamo,a qual fine,per quale scopo viviamo, cosa è che noi chiediamo alla nosta vita?

Magari riuscirò ad essere una missionaria... nel senso che vorrei riuscire a dare la mia vita per gli altri... alcune volte ho pensato di andare in Africa, o in Sud America... oppure in India ad aiutare le suore di Madre Teresa... poi mi guardo intorno, e vedo che anche qui ci sono quegli "altri" a cui poter dare... così ancora non sono partita... devo prima imparare bene ad amare le persone che mi sono vicine, poi potrò andare a dare amore agli altri che sono geograficamente lontano...

Spero che alla fine dei miei giorni potrò dire di avere amato come Dio... vuole...

A differenza di Maura, non credo che sia un interrogativo che mette angoscia il chiedersi qual'è lo scopo della nostra vita... si parla di tante cose in questo forum di psicologia... sono state raccontate tantissime situazioni molto più angoscianti di questa semplice domanda... e poi lo avrebbe sicuramente spostato il webmaster se avesse ritenuto che fosse fuori luogo...
Per me ad esempio è un quesito molto bello è richiede di volersi mettere in gioco e di aprirsi... Per cui una cosa che angoscia una persona, sicuramente può non angosciare un'altra... una cosa che non è "alla portata" di una persona, sicuramente può essere "alla portata" di un'altra..

Comunque è sempre è solo il mio relativo puntino di vista...

Buona giornata a tutti!
veraluce is offline  
Vecchio 05-01-2008, 13.53.31   #5
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: Perchè viviamo?

Lo scopo della vita? penso che ognuno di noi dovrebbe seguire lo scopo a lui piu' adatto, quello che lo soddisfa.
Io avrei risposto probabilmente piu' o meno come Veraluce perche' quello e' anche per me il modo di vedere la vita, un modo che non mi ha mai delusa.
E quando l'ho scoperto? Durante il parto di mio figlio, mentre le doglie si facevano gia' sentire, un'altra partoriente comincio' a gridare torcendosi dal dolore e dalla paura. Le sedetti accanto cercando di calmarla, e mio figlio venne alla luce senza che nemmeno ne facessi caso, tanto ero occupata con lei.
E' in quel momento che compresi quale sia lo scopo della mia vita.
hava is offline  
Vecchio 05-01-2008, 16.29.00   #6
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: Perchè viviamo?

Citazione da Veraluce
Magari riuscirò ad essere una missionaria... nel senso che vorrei riuscire a dare la mia vita per gli altri... alcune volte ho pensato di andare in Africa, o in Sud America... oppure in India ad aiutare le suore di Madre Teresa... poi mi guardo intorno, e vedo che anche qui ci sono quegli "altri" a cui poter dare... così ancora non sono partita... devo prima imparare bene ad amare le persone che mi sono vicine, poi potrò andare a dare amore agli altri che sono geograficamente lontano...

Spero che alla fine dei miei giorni potrò dire di avere amato come Dio... vuole...

A differenza di Maura, non credo che sia un interrogativo che mette angoscia il chiedersi qual'è lo scopo della nostra vita... si parla di tante cose in questo forum di psicologia... sono state raccontate tantissime situazioni molto più angoscianti di questa semplice domanda... e poi lo avrebbe sicuramente spostato il webmaster se avesse ritenuto che fosse fuori luogo...
Per me ad esempio è un quesito molto bello è richiede di volersi mettere in gioco e di aprirsi... Per cui una cosa che angoscia una persona, sicuramente può non angosciare un'altra... una cosa che non è "alla portata" di una persona, sicuramente può essere "alla portata" di un'altra..

Effettivamente la risposta di Maura,mi aveva un po' allarmato,pensavo che la mia solita irruenza dettata dalla mia,(Piano piano mi state convincendo) esagerata ed errata convinzione di essere nel giusto,mi aveva fatto pensare di essermi ancora presentato in malo modo.Il tuo intervento mi ha rincuorato,Grazie. Probabilmente Maura ha parlato di angoscia perchè una risposta adeguata a questa domanda che sembrerebbe abbastanza semplice,impone di dover rifletterci sopra un po' tanto. Comunque, per tornare all'argomento della mia domanda,ti chiedo,carissima Veraluce di provare a riflettere cosa può portare al tuo cuore la realizzazione di quel tuo dolcissimo e bellissimo sentimento di aiutare il tuo prossimo,tanto in missione in Africa od anche vicino a te.Quando tu vedi il tuo prossimo più sollevato,con un po'di sorriso in più.Procurato dal tuo amorevole aiuto,dal tuo desiderio di darti per donare felicità,cosa pensi,ti porta felicità o infelicità? Se tu fosti privata di questo tuo prossimo,potresti ottenere lo stesso grado di felicità?
Questo secondo me è uno dei maggiori scopi della nostra vita.
Mi ripeto e mi ripeterò fino all'infinito.Gesù Cristo ha donato la sua vita per salvare coloro che lo stavano uccidendo.
Voglio precisare: Questa però è la mia semplice e personale opinione. Ciao espert37
espert37 is offline  
Vecchio 05-01-2008, 17.46.50   #7
Maura
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-01-2007
Messaggi: 50
Riferimento: Perchè viviamo?

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
A differenza di Maura, non credo che sia un interrogativo che mette angoscia il chiedersi qual'è lo scopo della nostra vita... si parla di tante cose in questo forum di psicologia... sono state raccontate tantissime situazioni molto più angoscianti di questa semplice domanda... e poi lo avrebbe sicuramente spostato il webmaster se avesse ritenuto che fosse fuori luogo...
Cara veraluce, non è per far polemica, ma tu non hai risposto alla domanda “Perché viviamo” ma “come intediamo realizzarci nella nostra vita, cosa ci piacerebbe fare”.
Rispondere alla domanda “Perché viviamo” per un credente è relativamente facile, per un non credente è molto più difficile, perché non ha la fede che gli permette di credere ciecamente in risposte già preconfezionate da altri. Rendersi conto di essere poco e niente, nella vastità di questo mondo, non è facile. Pensare di vivere e poi finire nel nulla, nel niente con la morte, devo ammetterlo, un tempo mi faceva paura. Adesso, non mi pongo più questa domanda (dopo aver accompagnato mia madre assistendola prima della sua morte), accetto questa vita così come è, senza pormi troppi perché.
Rispondo alla domanda “come intediamo realizzarci nella nostra vita, cosa ci piacerebbe fare?”
Intendo vivere assaporando ogni attimo della mia vita, emancipandomi, ma nello stesso tempo dedicandomi alla famiglia. Lavorando giorno per giorno per analizzare e risolvere i conflitti che in essa nascono chiedendo aiuto a chi me lo può dare, e cercando di conoscere e frequentare persone semplici, oneste e pulite.
Citazione:
Originalmente inviato da espert37
Effettivamente la risposta di Maura,mi aveva un po' allarmato,pensavo che la mia solita irruenza dettata dalla mia,(Piano piano mi state convincendo) esagerata ed errata convinzione di essere nel giusto,mi aveva fatto pensare di essermi ancora presentato in malo modo.Il tuo intervento mi ha rincuorato,Grazie. Probabilmente Maura ha parlato di angoscia perchè una risposta adeguata a questa domanda che sembrerebbe abbastanza semplice,impone di dover rifletterci sopra un po' tanto. espert37
Scusami se sono stata troppo immediata, ma la domanda "PERCHE' VIVIAMO", mi ha ricordato un modo sbagliato di pensare, ho rischiato di ricadere in uno schema del mio pensiero, dannoso e ripetitivo, sono contenta perchè ho saputo riconoscerlo.

Probabilmente, nei prossimi giorni, non avrò il tempo di intervenire utilizzando il PC, che viene utilizzato anche dagli altri membri della famiglia. Io leggerò il proseguo della discussione, dal mio cellulare, con il quale non mi è possibile intervenire.
Un cordiale saluto a tutti Voi.
Maura is offline  
Vecchio 05-01-2008, 18.38.53   #8
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Perchè viviamo?

Citazione:
Da Espert37:
ti chiedo,carissima Veraluce di provare a riflettere cosa può portare al tuo cuore la realizzazione di quel tuo dolcissimo e bellissimo sentimento di aiutare il tuo prossimo,tanto in missione in Africa od anche vicino a te.Quando tu vedi il tuo prossimo più sollevato,con un po'di sorriso in più.Procurato dal tuo amorevole aiuto,dal tuo desiderio di darti per donare felicità,cosa pensi,ti porta felicità o infelicità? Se tu fosti privata di questo tuo prossimo,potresti ottenere lo stesso grado di felicità?
Questo secondo me è uno dei maggiori scopi della nostra vita.
Mi ripeto e mi ripeterò fino all'infinito.Gesù Cristo ha donato la sua vita per salvare coloro che lo stavano uccidendo.

Caro Espert37!
Io ho sempre pensato che Gesù per amore abbia sofferto tanto (pianse e chiese al Padre se fosse stato possibile allontanare da lui quel calice di morte) e non ha cercato alcuna felicità per se stesso... Gesù non ha mai voluto nulla per sé... non amava gli altri per essere più felice lui... lui aveva la sua immutabile felicità nel Padre, che gli altri ricambiassero il suo amore oppure no... cosa si può dare di più a colui che ha già tutto? Io ho già tutto... anche se non riuscissi a fare la missionaria, non importa, amerò le persone che incontro ogni giorno... anche se non mi dovessero ricambiare, non importa... perché se cercassi qualcosa per me stessa (piacere, soddisfazione, etc) mi allontanerei da me stessa... ovvero dalla visione di Dio...
Quindi non posso dirti che cerco una mia soddisfazione nell'amare il prossimo (anche perché già in passato ci stavo rimettendo le mie misere penne per amare, e va bene così)... l'amore non è quello che ci dà solo felicità... tanti mistici ( e anche alcuni psicologi ) dicono che quanto più soffri, tanto più l'amore è vero... credo che forse è proprio così... forse per amare veramente si deve essere anche un bel pò autolesionisti... ma me lo posso permettere, il Signore mi sostiene! Per questo ti ripeto, nessuno mi può privare di niente, perché niente è mio... e perché già mi è stato dato tutto... Posso anche dirti che la vita mi ha fatto restare segregata in solitudine forzata per molto tempo... senza nessuno... e ti posso dire che l'amore di Dio era presente anche in quel contesto... non l'ho deciso io, è così... per la mia esperienza...

Non so se mi sono spiegata bene... comunque sai che ti rispetto, ti capisco in quel che vuoi dire... siamo un pò diversi "nel pensiero", ma va bene così... importante è accogliersi vicendevolmente come abbiamo sempre fatto!

P.S.:Mi scuso se la questione ha preso una piega troppo "spirituale"...


Citazione:
Da Hava:
E quando l'ho scoperto? Durante il parto di mio figlio, mentre le doglie si facevano gia' sentire, un'altra partoriente comincio' a gridare torcendosi dal dolore e dalla paura. Le sedetti accanto cercando di calmarla, e mio figlio venne alla luce senza che nemmeno ne facessi caso, tanto ero occupata con lei.
E' in quel momento che compresi quale sia lo scopo della mia vita.

Che bella la tua esperienza, Hava... spero di avere lo stesso coraggio...

Buona serata a voi!
veraluce is offline  
Vecchio 05-01-2008, 19.07.30   #9
generosa
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 03-01-2008
Messaggi: 1
Riferimento: Perchè viviamo?

Citazione:
Originalmente inviato da espert37
Datemi una mano a trovare una risposta, probabilmente trovando quella giusta riusciremo a rispondere a tanti dei nostri nostri "Perchè".


ciao espert37,
bella domanda! non ne hai una di riserva? no scherzo!
io una risposta ce l'ho ed è:
dato che siamo stati creati come opposti al Creatore, il quale è tutto dare e noi tutto ricevere, dobbiamo uguagliarci alla Sua forma in modo da comprendere il Suo pensiero e quindi conoscere il senso della nostra vita, la nostra Radice.
stiamo male in questo mondo solo perchè non conosciamo noi stessi e l'immagine intera della realtà. siamo limitati dai nostri 5 sensi, come una scatola con 5 sole aperture. ma non sappiamo realmente cosa c'è oltre questo. esiste un metodo per acquisire questo senso aggiuntivo. dimmi se ne vuoi sapere di più, mi piacerebbe tanto discuterne con tutti voi.

generosa
generosa is offline  
Vecchio 05-01-2008, 19.14.35   #10
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Perchè viviamo?

Citazione:
Da Maura:
Cara veraluce, non è per far polemica, ma tu non hai risposto alla domanda “Perché viviamo” ma “come intediamo realizzarci nella nostra vita, cosa ci piacerebbe fare”.

Ciao Maura!
Non ti preoccupare, capisco che non vuoi far polemica, ma vuoi chiarire...
Per me dire: Vivo per dare la mia vita per gli altri... vuol dire che sto spiegando perché vivo (e mi spiace se non si era capito)...
Se poi questo combacia con una realizzazione non lo so... comunque sono così... vivo per questo... vorrei sottolineare che non è una cosa che mi "piacerebbe fare"... quello che piace al mio ego è tutt'altra cosa...
...se dovessi fare ciò che "mi piacerebbe", avrei ampia scelta verso strade molto più gradevoli...


Citazione:
Da Maura:
Rispondere alla domanda “Perché viviamo” per un credente è relativamente facile, per un non credente è molto più difficile,

E' il tuo punto di vista e va bene, lo rispetto ma non lo condivido... anche perché non capisco come mai dovrebbe essere più facile... anche un ateo potrebbe sentire, ad esempio, di voler dare la vita per gli altri... perché no? Non vedo grosse differenze tra atei e credenti io... poi ognuno è libero di pensare come vuole... magari forse non lo capisco io perché non sono atea...
non so...

Citazione:
Da Maura:
perché non ha la fede che gli permette di credere ciecamente in risposte già preconfezionate da altri.

Secondo me le persone che hanno fede hanno anche l'intelligenza per discernere con la propria testa...soprattutto al giorno d'oggi... pensi che chi è credente (io non so se sono credente nel senso convenzionale del termine...)
accetta ciecamente risposte già preconfezionate da altri? So che non hai modo di rispondere per problemi tecnici... comunque credo che hai soltanto generalizzato per rendere l'idea...

Citazione:
Da Maura:
Rendersi conto di essere poco e niente, nella vastità di questo mondo, non è facile. Pensare di vivere e poi finire nel nulla, nel niente con la morte, devo ammetterlo, un tempo mi faceva paura. Adesso, non mi pongo più questa domanda (dopo aver accompagnato mia madre assistendola prima della sua morte), accetto questa vita così come è, senza pormi troppi perché.

Penso anch'io cose simili... non siamo poi tanto diverse... e anch'io sono niente... cambia solo che per me Dio (o Quello che l'uomo chiama così) c'è e per te no... ma è solo un dettaglio dal mio punto di vista.


Citazione:
Da Maura:
Rispondo alla domanda “come intediamo realizzarci nella nostra vita, cosa ci piacerebbe fare?”
Intendo vivere assaporando ogni attimo della mia vita, emancipandomi, ma nello stesso tempo dedicandomi alla famiglia. Lavorando giorno per giorno per analizzare e risolvere i conflitti che in essa nascono chiedendo aiuto a chi me lo può dare, e cercando di conoscere e frequentare persone semplici, oneste e pulite.

E' bello questo proposito... non vedo molta differenza tra me e te, anzi vedo tante cose in comune... ed è anche bella la tua onestà!

Spero sarai presto di nuovo sul forum ...

A presto!
veraluce is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it