Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 02-11-2003, 17.47.30   #11
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Ciao Laura,
hai ragione, sono stata forse troppo sintetica, e il tuo post mi dà l'occasione per chiarire meglio il senso del mio intervento.
Per persona "anaffettiva", in base alla mia esperienza, intendo una persona incapace di provare , praticamente per chiunque, sentimenti autentici di calore, affetto, trasporto...L'attrazione sessuale ci può essere (nel mio caso c'era) ma mancava tutto il resto, ed era questo a rendere spaventosamente triste e frustrante ciò che poi in effetti si è rivelato una "parvenza" di amore...
Probabilmente ricorderai il bel film di Claude Sautet di qualche anno fa, "Un cuore in inverno"....La vicenda di una violinista bellissima e piena di fascino che si distruggeva per l'amore non ricambiato da parte di un uomo "anaffettivo"....
Ovviamente l'incapacità di provare sentimenti si manifesta in modi, forme e intensità differenti...Ma in qualcuno raggiunge davvero vette di un impressionante cinismo...nei confronti di tutti...Ed è questo sentimento di gelo indiscriminato nei confronti del prossimo, poi, a segnare la differenza tra quella che è, semplicemente, una persona che non prova attrazione per qualcuno in particolare, dalla persona "anaffettiva"...

Ultima modifica di irene : 02-11-2003 alle ore 17.54.24.
irene is offline  
Vecchio 02-11-2003, 21.10.41   #12
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: L'amore, l'amante e l'amato...

Citazione:
Messaggio originale inviato da artista
.........e se dipendesse dalla profonda capacità dell'amante di conoscere il carattere dell'amato e quindi di riuscire ad amarlo profondamente e capirlo? L'amore è fatto anche di sincerità per fare emergere le ombre dell'amante e dell'amato.

Artista

ciò che tu descrivi è esattamente quello che io intendo come profonda capacità di amare.

grazie
Fragola is offline  
Vecchio 02-11-2003, 22.42.54   #13
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Profonda capacità di amare è, secondo me, quando si dona
tutto se stesso senza nulla chiedere, senza pretendere nulla in cambio, quando si vuole solo il bene dell'altro e non il proprio.
Quando si è disposti a rivoluzionare la propria vita per l'altro.
Ma un amore così grande ha anche un prezzo alto da pagare.

Amare è non dire mai .... mi devi.

Per fortuna non ho mai incontrato persone "anaffettive": forse per chi le ha incontrate semplicemente non erano le persone giuste o non era il momento giusto.



dana is offline  
Vecchio 03-11-2003, 14.04.18   #14
Monkey
Ospite
 
Data registrazione: 25-01-2003
Messaggi: 10
Amare...

Per quanto AMORE si possa provare...l'A. ha bisogno di alimento.
Senza non può proseguire, si spegne si cancella.
Monkey is offline  
Vecchio 03-11-2003, 14.25.32   #15
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Voi che parlate di amore e date definizioni..avete l'assoluta certezza che il vostro dire possa essere qualcosa di presumibilmente vero, ove per vero, s'intenda vissuto? oppure è illusione, giustificazione che tende a dare sostegno ad un pensiero?
deirdre is offline  
Vecchio 03-11-2003, 16.48.52   #16
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
"Vola alto solo chi osa farlo"

Le definizioni che ho scritto sono, per me, vere, sperimentate, vissute e, se vuoi, sofferte sulla mia pelle. Non sono illusioni.
Forse non a tutti capita di amare profondamente un'altra persona, ci sono comunque molti modi d'amare.
Considero comunque una fortuna e una ricchezza interiore aver provato sentimenti così profondi, anche se probabilmente ora non sarei più disposta ad amare così tanto. E neppure vorrei essere amata così tanto.



dana is offline  
Vecchio 03-11-2003, 16.56.14   #17
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
Voi che parlate di amore e date definizioni..avete l'assoluta certezza che il vostro dire possa essere qualcosa di presumibilmente vero, ove per vero, s'intenda vissuto? oppure è illusione, giustificazione che tende a dare sostegno ad un pensiero?

Beh, sapere quando ciò che crediamo di avere vissuto è illusione oppure no non mi sembra cosa semplice.
Credo che chiunque abbia cercato, nella sua vita, un minimo di consapevolezza, si sia fatto un'idea di come ama e dell'amore.
Io me la sono fatta. Non pretendo che sia "giusta", che sia condivisa da tutti. E' il frutto della mia esperienza e del mio vissuto, sia esso illusorio o meno.
E posso tranquillamente ammettere che il mio modo di amare e la mia idea di amore ... coincidono fino ad un certo punto!

E' la terza discussione cosecutiva che apro sull'amore. E questo perchè in questo momento mi sto interrogando molto su questo tema. Metto sul forum delle riflessioni sperando che le vostre riflessioni mi diano spunti. E me ne danno.

Però, di solito, quando mi interrogo su qualcosa, raramente lo faccio in modo intellettuale. Quindi anche i miei intervendi procedono in modo caotico. Come qualcosa che deve uscire dalla centrifuga e prendere forma di pensiero per essere espresso. Qui sopra abbiamo solo parole e possiamo esprimere solo i pensieri.
La centrifuga, però, è la vita.

In questa discussione tutti avete aprlato di amore e di amare. Io parlavo di essere amati.
C'è qualcuno che ha voglia di affrontare con me questo aspetto della questione?

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 03-11-2003, 19.03.34   #18
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: L'amore, l'amante e l'amato...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Affermazione:

La possibilità di essere profondamente amati non dipende da una particolare bellezza, preziosità, amabilità dell'amato.
Dipende invece dalla profonda capacità d'amare di chi ama.

Io sono daccordo su questo, ma non ho alrto da dire. Come vuoi sviluppare questo argomento?
Marco_532 is offline  
Vecchio 03-11-2003, 23.30.01   #19
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
La ruota della fortuna?

Ad esempio, ci sono persone che, per un motivo o per l'altro, crescono con la convinzione profonda di non meritare amore, di non poter essere amati.
Invece spesso sono persone stupende. E' solo al loro convizione di non poter essere amati, e quindi il mettere alla prova chi li ama e chiedere troppe conferme a rendere difficile la relazione con loro.
Poi, ad un certo punto, magari scoprono di avere qualcosa di speciale, e lo hanno. Tutti abiamo qualcosa di speciale.
E talmente affamati di un amore che non hanno mai avuto davvero, perchè anche quando c'era non lo sapevano accettare, ora si aspettano che chi li incontra riconosca la loro unicità e li ami davvero.
Invece è raro trovare qualcuno che sa amare e allora la delusione dell'incontro sbagliato, con una persona incapace di amare, riporta queste persone nel vortice della loro convinzione di non poter essere amate.
Non basta essere persone con qualcosa di prezioso, non basta nemmeno saper amare. Bisogna saper accogliere l'amore e anche avere la fortuna di incontrare un'altra persona che sa amare davvero.

A che serve questo discorso?
L'ho appena visto succedere ad una ragazza meravigliosa che ha sempre pensato che nessuno l'avrebbe amata mai. Ed ora che finalmente ha capito quali doni ha da offrire e li ha offerti, aprendosi ed amando in modo "sufficentemente consapevole" è incappata in un uomo che, prima le ha fatto credere di amarla perchè aveva bisogno di lei, poi l'ha abbandonata appena il bisogno è finito.
Ho lscritto per lei la frase che apre questa discussione.
Non basta essere amabili. Occorre la fortuna, il miracolo, di incontrare qualcuno che sappia amare.

Forse è difficile da credere ma essere amati non è più facile di amare. Almeno per chi ha vissuto troppo precocemente l'esperienza del non amore e dell'abbandono.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 03-11-2003, 23.34.13   #20
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
aggiunta:

"L'amore, l'amante e l'amato sono una cosa sola. In questa verità sprofondati e ceca al felicità"

questa frase chiudeva la prima lettera d'amore che ho ricevuto in vita mia.
Sono passati millenni e non l'ho ancora capita davvero.
Ho la sensazione che la spiegazione sia lì, in quella frase che ho messo all'inizio della discussione. Anche se non ho ancora messo a fuoco in pensieri razionali e verbalizzabili il perchè.
Sarò grata a chiunque voglia darmi un suggerimento.

ciao
Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it