Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-10-2003, 20.10.57   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
i problemi che non voglio risolvere...

i problemi della mia vita che pero rimangono sempre quelli ....questa frase sarebbe adatta a tante persone che in vita ho conosciuto ...
ovvero il prototipo della persona che ha un sacco di problemi pero non li vuole risolverli neppure se la fanno tanto soffrire ...
mi sono sempre chiesto come mai queste persone preferiscono soffrire piuttosto che cercare di risolvere questi problemi .....
bomber is offline  
Vecchio 20-10-2003, 20.32.58   #2
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Ascolta...ci sono dei problemi che è più facile tenere che risolvere.
Ti faccio un esempio di vita:
la coppia che non va più d'accordo da molti anni...perchè non si separa secondo te?
Perchè una separazione è più dolorosa di un'unione malsana! Ci vuole coraggio e tanto dolore in alcuni casi. Sai cosa vuol dire la parola SEPARARE? Parare se stessi, molto difficile e doloroso da mettere in atto, credimi, è più facile continuare la solita routine e andare avanti lamentandosi...dei problemi!
Ciao
Vi@nne is offline  
Vecchio 20-10-2003, 21.27.26   #3
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Pigrizia e paura fondamentalmente.Paura di soffrire,come diceva Vianne.
sisrahtac is offline  
Vecchio 20-10-2003, 21.55.02   #4
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Vedo, molte volte, che dietro questo genere di problemi si celano le paure più profonde.
Per capirle mi riporto al tempo in cui, da bambini, veniva il momento in cui la sera scappava la pipì. Bisognava passare dal caldo soggiorno con i familiari, attraverso un buio corridoio, fino al bagno che stava in fondo al corridoio.
Che sofferenza tenere la pipì, eppure bastava inboccare questo corridoio ed attraversarlo velocemente per poi raggiungere l'agognato bagno. Ma quali mostri sembravano attenderci nella penombra del corridoio! Piuttosto che affrontare queste inesistenti fantasie, a volte si preferiva soffrire.

Così si fa da adulti nei confronti di varie situazioni da risolvere: ci si immagina chissà quali difficoltà per evitarle, perchè affrontarle significa intraprendere una via che nasconde qualche nostra profonda paura.

Poi ci sono situazioni veramente difficili da risolvere, come dice Vi@nne, ma per quelle non è difficile immaginare i motivi della nostra reticenza ad affontarle.
Attilio is offline  
Vecchio 20-10-2003, 22.14.54   #5
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Sì, penso che il fatto di continuare ad accollarsi problemi che potrebbero essere risolvibili in realtà esprima il timore, o il terrore , dell'ignoto.
Alla fine si preferisce una situazione magari conflittuale, ma certa, e dunque in qualche modo sempre gestibile, che non la possibilità di fare tabula rasa e di perdere tutti i propri punti di riferimento...Troppe identità. purtroppo, sono costruite attorno a qualche nevrosi, e si percepisce oscuramente che, liberandosene, ci si dovrebbe assumere la responsabilità di essere, e di agire, in prima persona...senza neppure l'infantile e vacuo conforto di giocare a scaricabarile con il proprio partner...o chi per lui...
irene is offline  
Vecchio 20-10-2003, 22.20.13   #6
igro
Ospite
 
Data registrazione: 20-05-2003
Messaggi: 22
Vi@nne, credo che sia più dolorosa una unione malsana che una separazione....la differenza sta nei tempi.....nel primo caso sono molto più lunghi............
igro is offline  
Vecchio 20-10-2003, 23.17.29   #7
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Sai Igro, parlo per esperienza personale, noi tutti lo facciamo, credo. Sì l'unione forzata e malsana non va bene, ma anche decidere di separarsi è dura. Ci si ritrova a pagare da soli tutto quello che si divideva in due, ed è dura, molto. Le bollette esigono un pagamento...
E che dire della solitudine? Prima eravamo in quattro, poi i figli vanno via, dovrebbe essere il momento più bello e intimo di una coppia, ma se dei due è cresciuto uno solo...la coppia va in frantumi!
Poi, chissà perchè, è sempre la donna che ha le famose p...e per dire Basta! E con grande coraggio chiude una parte importante della sua vita, comincia così il problema più grosso, la sofferenza e il dolore del distacco, affrontare tutte le cose pratiche che non hai mai fatto, non avendo la testa presente.
Poi un bel giorno ti accorgi che hai fatto la scelta giusta, ma quanto dolore è passato attraverso di essa!
Per questo ti ripeto che è meno doloroso rimanere con un marito-moglie assente. Poche parole e tutti e due a pensare di risolvere un problema che non avranno mai il coraggio di affrontare. E intanto la vita...passa...
Ciao
Vi@nne is offline  
Vecchio 20-10-2003, 23.34.10   #8
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Vi@nne
Ascolta...ci sono dei problemi che è più facile tenere che risolvere.
Ti faccio un esempio di vita:
la coppia che non va più d'accordo da molti anni...perchè non si separa secondo te?
Perchè una separazione è più dolorosa di un'unione malsana! Ci vuole coraggio e tanto dolore in alcuni casi. Sai cosa vuol dire la parola SEPARARE? Parare se stessi, molto difficile e doloroso da mettere in atto, credimi, è più facile continuare la solita routine e andare avanti lamentandosi...dei problemi!
Ciao




beh penso che a volte sia meglio una separazione che un unione difficile ,almeno perche nella separazione in qualche mese la vita torna normale mentre nel unione malsana il dolore e meno intewnso ma tende a peggiorare sempre o cmq rimane sempre intenso ....
bomber is offline  
Vecchio 20-10-2003, 23.37.12   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Vi@nne
Sai Igro, parlo per esperienza personale, noi tutti lo facciamo, credo. Sì l'unione forzata e malsana non va bene, ma anche decidere di separarsi è dura. Ci si ritrova a pagare da soli tutto quello che si divideva in due, ed è dura, molto. Le bollette esigono un pagamento...
E che dire della solitudine? Prima eravamo in quattro, poi i figli vanno via, dovrebbe essere il momento più bello e intimo di una coppia, ma se dei due è cresciuto uno solo...la coppia va in frantumi!
Poi, chissà perchè, è sempre la donna che ha le famose p...e per dire Basta! E con grande coraggio chiude una parte importante della sua vita, comincia così il problema più grosso, la sofferenza e il dolore del distacco, affrontare tutte le cose pratiche che non hai mai fatto, non avendo la testa presente.
Poi un bel giorno ti accorgi che hai fatto la scelta giusta, ma quanto dolore è passato attraverso di essa!
Per questo ti ripeto che è meno doloroso rimanere con un marito-moglie assente. Poche parole e tutti e due a pensare di risolvere un problema che non avranno mai il coraggio di affrontare. E intanto la vita...passa...
Ciao



beh si la vita passa pero poi ad un certo punto ti accorgi che hai perso il tuo tempo per una cosa che non aveva sbocchi ....
e li il dolore si associa alla frustrazione e delusione
bomber is offline  
Vecchio 20-10-2003, 23.39.22   #10
karol
Ospite abituale
 
L'avatar di karol
 
Data registrazione: 28-05-2002
Messaggi: 40
Solo uno spunto: ci sono persone che non risolvono i loro problemi perchè non sanno di poterlo fare, non sono consapevoli di avere gli strumenti per farlo.
karol is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it