Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 28-01-2004, 16.27.07   #1
essenza
Ospite
 
L'avatar di essenza
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 15
Unhappy panico ...

la paura che paralizza e che ci rende schiavi ....
qualcuno ne soffre ?
essenza is offline  
Vecchio 30-01-2004, 23.20.26   #2
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Post

Riporto alla luce questo messaggio del 28 gennaio rimasto nascosto per problemi tecnici ora risolti.
webmaster is offline  
Vecchio 30-01-2004, 23.45.22   #3
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ciao Essenza,
Non ti parlo del mio presente,
però se ti interessa ti parlo del mio passato, e come se ne ho sofferto, al paura è furba si nasconde sotto mille soglie, a volte non la chiamiamo neanche paura ma lo è, una delle mie paure era la solitudine (non che fossi solo ma non volevo mai stare da solo),la paura di diversi tipi di animali, ma forse la principale era quella ben nascosta di vedere tutti i problemi insieme e di non affrontarne nemmeno uno, la paura di prendere decisioni.
Uno is offline  
Vecchio 31-01-2004, 00.58.56   #4
essenza
Ospite
 
L'avatar di essenza
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 15
...la paura a cui mi riferisco non ha motivi che la scatenano ...è la paura della paura .... ti prende all'improvviso e ti annienta togliendoti il respiro e la volontà. Sembra arrivare da lontano ...come se appartenesse a un mondo ancestrale: è la stessa paura dell' animale braccato.
essenza is offline  
Vecchio 31-01-2004, 09.49.54   #5
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Allora no, questo tipo così completo di paura, non l'ho mai provato, o meglio, forse alcuni flash, momenti talmente brevi da giudicarli insignificanti, però effettivamente visto che che mi ci fai pensare, l'uomo che sono oggi, con tutti i suoi pregi e tutti i suoi difetti, è anche la conseguenza di quei momenti.
Per adesso non so cos'altro dirti, però darò un occhio a questa discussione, se ti va di dire qualcos'altro...

Uno is offline  
Vecchio 31-01-2004, 10.45.06   #6
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Citazione:
...la paura a cui mi riferisco "non ha motivi che la scatenano ...è la paura della paura .... ti prende all'improvviso e ti annienta togliendoti il respiro e la volontà. Sembra arrivare da lontano ...come se appartenesse a un mondo ancestrale: è la stessa paura dell' .

Non c'è niente che "non ha motivi che la scatenano", anche se "arriva da lontano". Penso che tutti noi siamo l`"animale braccato" nel senso che abbiamo dei lati nascosti nella nostra coscienza, e quindi abbiamo paura di noi stessi o per scoprire questi lati o la nostra natura sconosciuta. Però come nel mondo fisisco un cespuglio alla sera può sembrare un´essere pericoloso, la paura va via nella luce del sole e si vede di che cosa si tratta, così la paura mentale o psichica va via nella luce della cosapevolezza di noi stessi. Quindi studiando o osservando se stesso si scopre col tempo il motivo della paura o dell´angoscia, anche se qualche volta forse abbia le sue radice più profonde in "un mondo ancestrale", cioè nelle vite precedenti. E se si studia la situazione in cui si trova si scopre anche che c'è qualcosa che "la scatena". Anche se si pensa che questi motivi nella situazione attuale non dovrebbero creare una tale paura, essi hanno la funzione di "risveglare" o scatenare qualcosa dentro di noi su cui dobbiamo lavorare. Questa paura è quindi in realtà un bene. Conosci il libro di J. Krishnamurti, "Sulla Paura"?
Ciao

Ultima modifica di Rolando : 31-01-2004 alle ore 11.01.12.
Rolando is offline  
Vecchio 31-01-2004, 14.06.19   #7
anima mia
Ospite abituale
 
L'avatar di anima mia
 
Data registrazione: 17-08-2003
Messaggi: 112
LA paura di cui tu parli l' ho provata tantissime volte ,più in passato ,ti capisco benissimo .ne possiamo parlare... dimmi...
anima mia is offline  
Vecchio 31-01-2004, 15.05.47   #8
essenza
Ospite
 
L'avatar di essenza
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 15
(in "un mondo ancestrale", cioè nelle vite precedenti.) così interpreta rolando...
per ancestrale io intendo una memoria collettiva che ci portiamo nascosta in antro remoto del nostro bagaglio evolutivo(io forse mi esprimo con imprecisione, non ho competenze in materia psi ) ma credo che sia una forma così primitiva di paura, che per qualche motivo. ( e qui mi riservo, se non vi annoio:-) di descrivere il mio percorso nelle prossime) viene riportata a galla, ma in maniera che non rientra nella logica di una causa-effetto... l'effetto è paralizzante e si diventa tutto a un tratto prigionieri di luoghi e situazioni. Cammini per la strada oppure sei al supermercato e all'improvviso hai le vertigini e ti senti mancare ...svenire oppure morire, il cuore parte a mille e temi di perdere il controllo (... il controllo: questione di primo piano in una situazione di panico ...)
vi ringrazio per la partecipazione a presto
essenza is offline  
Vecchio 31-01-2004, 15.15.01   #9
essenza
Ospite
 
L'avatar di essenza
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 15
animamia ...certo ,mi interessa molto la tua esperienza ... anche io ne ho fatta di strada ....però il dap(disturbi da attacchi di panico) ha condizionato molto, buona parte della mia vita ...
ciao
essenza is offline  
Vecchio 31-01-2004, 16.16.18   #10
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
" se non vi annoio:-)"

No che non ci annoi!

Uno is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it