Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-10-2004, 23.52.53   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
realismo non aiuta a migliorasi ..

lo sapevate che una ricerca ha scoperto che essere realisti nn aiuta a migliorarsi ,....
secondo la teoria di bandura l'autoefficacia aiuta ad avere delle prestaizioni maggiori e come bene saprete l'autoefficacia e la qualita che si pensa di avere nello svolgere le cose ...
da cui un autoefficacia alta spesso viene fatta meglio se si è ottimisti che realisti....
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 00.48.59   #2
nuvola^
silenzio-sa
 
L'avatar di nuvola^
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 146
In una lettera apparsa su "Metro", un tizio si lamentava perchè la fiction "Un medico in famiglia" è troppo ottimista, le situazioni si risolvono sempre per il meglio, tutti sono felici,ha detto di sentirsi persino "offeso"da tanta falsità e perbenismo. "Certe famiglie", aggiunge nel suo intervento, "esistono solo nelle pubblicità delle brioches"....(o giù di lì, sto trascrivendo a memoria...)....
dunque, io non guardo "un medico in famiglia", non l'ho mai visto; eppure, non capisco tale accanimento verso i buoni sentimenti (con quello che si vede in giro dovrebbe essere un sollievo), se non interpretando l'articolo come lo sfogo di un solitario rosicone

il realismo ci sta sempre più stretto, rischiamo di soffocare...
nuvola^ is offline  
Vecchio 21-10-2004, 03.28.56   #3
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
forse perchè a cercare di migliorare le situazioni, proprie ed altrui, bisogna darsi un gran da fare...
più confacente il pessimismo per chi preferisce livellare tutto su un livello mediocre...se stessi e gli altri.
cercare di rendere realtà una speranza richiede sforzo ed impegno ed anche sacrificio e rischio...
e poi spesso noi trasferiamo all'esterno ciò che noi stessi abbiamo dentro...e chi dentro ha pessimismo forse prova fastidio a vedere situazioni 'serene'...
forse....
rodi is offline  
Vecchio 21-10-2004, 09.58.04   #4
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da nuvola^
In una lettera apparsa su "Metro", un tizio si lamentava perchè la fiction "Un medico in famiglia" è troppo ottimista, le situazioni si risolvono sempre per il meglio, tutti sono felici,ha detto di sentirsi persino "offeso"da tanta falsità e perbenismo. "Certe famiglie", aggiunge nel suo intervento, "esistono solo nelle pubblicità delle brioches"....(o giù di lì, sto trascrivendo a memoria...)....
dunque, io non guardo "un medico in famiglia", non l'ho mai visto; eppure, non capisco tale accanimento verso i buoni sentimenti (con quello che si vede in giro dovrebbe essere un sollievo), se non interpretando l'articolo come lo sfogo di un solitario rosicone

il realismo ci sta sempre più stretto, rischiamo di soffocare...



beh forse la persona che scriveva aveva veramente poco altro da fare ...
insomma non sa la perosna che hanno inventato il telecomando ??
beh insomma che lo usi se una trasmissione non ti piace il modo migliore per penalizzarla e quello di non guardarla...
nn mi piace il tg4 non lo guardo e non voglio neppure sapere cosa dicono ...
non mi piace il gf4 o forse 5 non lo guardo ...
non mi piace marzullo non lo guardo ...
insomma anche se non sembra abbiamo la possibilltà di scegliere che film guardare, cosa mangiare che macchina guardare...
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 10.01.02   #5
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da nuvola^
In una lettera apparsa su "Metro", un tizio si lamentava perchè la fiction "Un medico in famiglia" è troppo ottimista, le situazioni si risolvono sempre per il meglio, tutti sono felici,ha detto di sentirsi persino "offeso"da tanta falsità e perbenismo. "Certe famiglie", aggiunge nel suo intervento, "esistono solo nelle pubblicità delle brioches"....(o giù di lì, sto trascrivendo a memoria...)....
dunque, io non guardo "un medico in famiglia", non l'ho mai visto; eppure, non capisco tale accanimento verso i buoni sentimenti (con quello che si vede in giro dovrebbe essere un sollievo), se non interpretando l'articolo come lo sfogo di un solitario rosicone

il realismo ci sta sempre più stretto, rischiamo di soffocare...


mi e capitato vedere il medico in famiglia, è vero ce molto ottimismo ma la trasmissione di se è fatta proprio apposta per esaltare i buoni sentimenti ...
a volte servono per tenere alto il morale trasmissioni come quelle
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 10.03.32   #6
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da nuvola^
In una lettera apparsa su "Metro", un tizio si lamentava perchè la fiction "Un medico in famiglia" è troppo ottimista, le situazioni si risolvono sempre per il meglio, tutti sono felici,ha detto di sentirsi persino "offeso"da tanta falsità e perbenismo. "Certe famiglie", aggiunge nel suo intervento, "esistono solo nelle pubblicità delle brioches"....(o giù di lì, sto trascrivendo a memoria...)....
dunque, io non guardo "un medico in famiglia", non l'ho mai visto; eppure, non capisco tale accanimento verso i buoni sentimenti (con quello che si vede in giro dovrebbe essere un sollievo), se non interpretando l'articolo come lo sfogo di un solitario rosicone

il realismo ci sta sempre più stretto, rischiamo di soffocare...


scusa se ti rispondo a pezzi ma ogni volta che leggo il msg poi mi vengono altre cose in mente da scrivere ...
cmq dicevo che alla fine se uno guarda alcune trasmissioni con un certo ottimismo rendendosi poi conto che la vita non è realmente cosi probabilmente l'ottimisomo sale la percezione di saper far le cose aumenta da cui probabilmente anche la capacità di farle aumentera ....
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 10.06.20   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
forse perchè a cercare di migliorare le situazioni, proprie ed altrui, bisogna darsi un gran da fare...
più confacente il pessimismo per chi preferisce livellare tutto su un livello mediocre...se stessi e gli altri.
cercare di rendere realtà una speranza richiede sforzo ed impegno ed anche sacrificio e rischio...
e poi spesso noi trasferiamo all'esterno ciò che noi stessi abbiamo dentro...e chi dentro ha pessimismo forse prova fastidio a vedere situazioni 'serene'...
forse....



puo essere anche cosi chi pensa in negativo non sopporta di vedere gli altri felici .... questo spesso si chiama invidia ...
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 10.54.36   #8
kaoskali
Ospite
 
L'avatar di kaoskali
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 11
Il concetto di autoefficacia non è altro che la percezione che ognuno di noi ha di se stesso e della sua capacità di "risolvere problemi" (passatemi il termine improprio) in un determinato campo.
Puoi avere un livello alto di autoefficia nei riguardi del lavoro, ma basso in amore...
si può poi dire che la somma dei tuoi livelli di autoefficacia dia il tuo livello di autostima...
...quindi l'ottimismo come il realismo sono solo filtri percettivi che possono certamente influenzare la visione dell'autoefficacia....

....ricordo a tutti che per il cervello un immaggine pensata ed una vista a parità di dettagli sono registrate alla stessa maniera.

ciao
kaoskali is offline  
Vecchio 21-10-2004, 23.16.30   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da kaoskali
Il concetto di autoefficacia non è altro che la percezione che ognuno di noi ha di se stesso e della sua capacità di "risolvere problemi" (passatemi il termine improprio) in un determinato campo.
Puoi avere un livello alto di autoefficia nei riguardi del lavoro, ma basso in amore...
si può poi dire che la somma dei tuoi livelli di autoefficacia dia il tuo livello di autostima...


ciao



concordo con questa frase ....
bomber is offline  
Vecchio 21-10-2004, 23.19.18   #10
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da kaoskali

...quindi l'ottimismo come il realismo sono solo filtri percettivi che possono certamente influenzare la visione dell'autoefficacia....

....ricordo a tutti che per il cervello un immaggine pensata ed una vista a parità di dettagli sono registrate alla stessa maniera.

ciao


un ottimismo da un maggior autoefficacia da cui un idea di riuscire fare delle cose in piu questo portera la persona ad impegnarsi anche in cose che non riusciva prima in maniera da migliorarsi ...
mentre cio non succede al realista che non sapendo fare una cosa non la fa per cui impossibile anche riuscire a migliiorare ...
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it